Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#94499
Hypercom
Hypercom
Partecipante

Micro reattore al plasma EP1770715A1

I vari componenti della materia, introdotti nel reattore, sembrano eseguire un “disegno”, piuttosto che leggi fisiche probabilistiche o cmq. una fisica nuova a noi sconosciuta.

Grazie al processo autoalimentato ( selfsustaining ), “la pila” sarà operativa per un lungo periodo di tempo (ad esempio 5 anni).

Da quello che ho capito tra i vari costituenti del reattore c'è anche materiale radioattivo a decadenza breve, la durata della “pila” è legata probabilmente a questo fattore.

Il materiale radioattivo provoca la scintillazione nelle due camere del reattore, quindi la ionizzazione dei gas (idrogeno ad esempio) che porta alla creazione di elettroni liberi per la creazione di corrente e la creazione di plasma nell' inner-inner-core (Caroline), la sfera più interna.

Se tra due gas inerti vengono iniettati vapori metallici ( esempio vapori di mercurio ), se le combinazioni di elementi utilizzate sono corrette, nascerà un processo ricorrente di creazione del campo magnetico ( pulsazione ).

Un campo magnetico pulsante varia nel tempo, quindi si potrebbe prelevare energia facilmente via induzione, probabilmente regolando combinazione e quantità dei vari elementi, si potrebbe ottenere una diversa frequenza di pulsazione e/o una diversa intensità del campo magnetico.

http://www.google.com/patents/EP1770715A1?cl=en