Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#94805
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1358254084=littleflower]
[quote1358252125=Richard]
Penso proprio che crei due vortici opposti (nel plasma) con le coppe, Haramein pero nella conferenza dice che al centro del suo dispositivo usa poi un cristallo (perche lui teorizza una certa struttura del “vuoto”)
..correggo
a crystal plasma ball

da min 43

(Tutto ancora molto ipotetico…seguirò gli sviluppi, se non è uno scherzo..)
[/quote1358252125]

Per camillo : non era un discorso mio ma un pezzo preso dai gradienti temporali di Guglielmo. non tutto il discorso riguarda la coppa, una parte era relativa al concetto di gravità, infatti per guglielmo la campana di vetro in qualche modo…. rallentava la gravità (è un discorso lungo ma ha a che fare con gravità che è una pressione che viene dall'altro e dai gradienti temporali del vetro). Ho postato anche i filmati per non interrompere il discorso e poi sono interessanti . Secondo me si potrebbe interpretare che dentro a questa campana si formano dei vortici eterici che danno spinta al movimento della trottola. In ogni caso guglielmo faceva notare, una cosa ribadita anche dal nostro amico La Point che la forma a coppa è una forma “sacra” e questo è stato considerato anche nell'antichità. Ma cosa ha questa forma di così particolare per essere considerata sacra ? La risposta potrebbe essere che la sua conformazione “piace ” all'energia eterica, che si diverte andare nelle montagne russe, incanalandosi in questa forma per creare dei vortici. Ora i gas spinti dal magnetismo e dalla forma della coppa formano dei vortici opposti uno che spinge dall'alto e uno che spinge dal basso e che vengono sparati fuori dal buco. non vorrei ora dirla troppo grossa ma mi viene in mente la legge del ritmo di ighina. Dove ci sono i due vortici il positivo del sole e il negativo della terra, che guarda caso si incontrano in un punto. E quel punto dovrebbe essere il limite della magnetosfera terrestre , che per questo motivo si illumina…. e crea il giorno.

[/quote1358254084]
Haramein direbbe (da quanto io possa capire e spiegare ) che quel doppio toroide o doppia coppa opposta è una geometria di flusso che nasce grazie alla struttura del vuoto, è uno schema di flusso che nasce naturalmente per le caratteristiche del “vuoto strutturato” e che possiamo osservare nelle dinamiche del plasma e in tutte le scale.

Nella conferenza forse Nassim diceva piu precisamente
che “otterrete un sole al centro (una sfera cristallina di plasma) ricreando il doppio toroide di plasma”

Penso al momento che David abbia ottenuto questo effetto utilizzando le coppe
(anche se David dice che la sua tecnologia non ha nulla a che fare…)

http://www.google.com/patents?id=f1z_AQAAEBAJ&printsec=abstract&zoom=4&hl=it#v=onepage&q&f=false

“Per avere vantaggi da questa invarianza di scala apparente del plasma, si sono prodotti dispositivi scientifici per provare a replicare il moto degli ioni nel plasma in larga scala (plasma delle formazioni galattiche ad esempio) su scale geometriche contenibili in laboratorio a terra. Ad oggi questi dispositivi hanno usato liquidi (come sodio liquido) o liquidi carichi (come sodio liquido caricato) per modellare grandi plasma astrofisici. Questi dispositivi si sono anche basati sull'uso di forti campi magnetici per guidare gli ioni nei liquidi o nei liquidi carichi lungo percorsi che seguirebbero in un plasma.
Il vero plasma pero non contiene materia in stato liquido o liquido carico e usare ioni in questi liquidi per replicare il comportamento degli ioni nel plasma puo non funzionare. Sarebbe desiderabile trovare nuovi dispositivi in grado di simulare la magnetoidrodinamica dei plasma in larga scala in un medium non liquido.


Una ragione rappresentativa per generare il suddetto flusso a doppio toroide nel plasma altamente ionizzato nel contenitore, è l'evidenza che questo flusso si trova nell'universo. Per esempio si vede che la circolazione della materia attorno alle galassie, incluse le ergosfere dei buchi neri, è modellata molto similmente a tale doppio toroide, predetto dalla soluzione Haramein-Rauscher delle equazioni di campo di Einstein. Inoltre esempi di tale schema si trovano nei quasar, nelle pulsar e nelle forze di Coriolis della dinamica del plasma che circonda il nostro sole e i pianeti come Saturno e Giove. Dispositivi secondo certi incorporamenti della presente invenzione, permettono tali schemi generabili in laboratorio.