Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#94811
camillo
camillo
Partecipante

[quote1358317416=sphinx]
[color=#0033cc][size=24]Keshe: il messaggio nascosto e la pace forzata[/color]

Pubblicato da Ettore Guarnaccia il 15 gennaio 2013
http://www.ettoreguarnaccia.com/archives/1905

Col passare del tempo, però, alcune ombre si sono fatte strada nei soggetti meno abnegati rispetto al coinvolgimento emotivo che questa tecnologia tende a suscitare….

Eppure c’è chi si è spinto oltre fino ad approfondire e studiare in dettaglio i contenuti dei presunti brevetti della Keshe Foundation, sforzandosi di mettere ordine fra le diverse nozioni tecniche e scientifiche in essi confusamente illustrate. Fra questi c’è chi ritiene che ci sia veramente una sostanza dietro le tante esternazioni dell’ingegnere iraniano …

…aperto un sito web nel quale illustrare di volta in volta le sperimentazioni, alcune teorie di chimica e fisica atomica a corredo, interessanti risorse in italiano sulla tecnologia Keshe e l’esposizione di una serie di filosofie, che ai più potranno risultare del tutto nuove, in ambito economico ma anche in campo sociale e spirituale.

.. non hanno potuto fare a meno di notare una serie di stranezze, ad esempio lo scriteriato assemblaggio degli esperimenti nei documenti di brevetto, il rifiuto di Keshe di comunicare precisi dettagli, oltre a risposte equivoche e una strana linea comportamentale. …Eppure il filo logico appare coerente e lineare, in varie parti congruente con le grandi leggi che regolerebbero l’universo e, anche se non si è scienziati o fisici, l’interazione fra campi magnetici e gravitazionali risulta sufficientemente comprensibile e condivisibile. …
…Sembrerebbe quasi che il sistema MAGRAVS sia effettivamente dipendente dall’intento cosciente del creatore, mentre gli altri aspetti assumerebbero una rilevanza secondaria. Che sia un modo appositamente studiato per farci arrivare per gradi alla conclusione che la creazione e la manipolazione della materia possono avvenire soprattutto attraverso la coscienza creatrice dell’uomo? …

Il messaggio nascosto sarebbe di quelli sconcertanti, sebbene provenga da un personaggio alquanto controverso e ben lontano dallo stereotipo del maestro spirituale che elargisce grandi insegnamenti senza chiedere contropartite, con grande umiltà e nel più assoluto distacco dagli elementi materialistici dell’esistenza. Poco importa, perché non è il maestro che va seguito, ma il messaggio ..

Oggi abbondiamo di scienza e di tecnologia, di grande sviluppo e di mirabolanti scoperte, ma siamo terribilmente arretrati in tema di vita e spiritualità. ….

Questo avviene per un motivo molto semplice: la scienza e la tecnologia sono elementi esterni e sono in grado di dare un qualche conforto, purtroppo solo effimero e temporaneo, senza intaccare l’individuo, mentre per accedere alle stupefacenti meraviglie del mondo spirituale è indispensabile che l’uomo si metta in discussione, che cerchi dentro di sé le risposte alle domande esistenziali (chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo?), che lavori sui propri errori e si profonda in un enorme sforzo per evolversi interiormente. Non basta un upgrade o un cambio di release, come siamo abituati a fare con i nostri gadget elettronici, è indispensabile aprirsi ed accettare nuove percezioni, nuove frequenze, nuove vibrazioni e, per arrivare a questo, bisogna che qualcosa abdichi definitivamente dentro di noi…

Migliorare sé stessi per diventare veri creatori del nostro futuro

L’essere umano che quotidianamente offende, discrimina, giudica, litiga e combatte, nei fatti ma soprattutto con il pensiero e le intenzioni, sia come individuo che come gruppo, nazione o civiltà, non può neanche lontanamente aspirare ad un’evoluzione interiore spirituale, né può minimamente ambire al ruolo di creatore della vita. L’uomo deve ripartire da sé stesso, mettersi in discussione, abbandonare l’ego, le convinzioni canoniche e i dogmi che gli sono stati impartiti fin dalla nascita da una società profondamente materialistica e imparare a convivere pacificamente dapprima con sé stesso, poi con chi ha intorno, quindi con la comunità, la società e, infine, con l’intero pianeta. Solo quando avrà scelto di intraprendere questo fondamentale passo meriterà di poter aspirare a dimensioni più elevate.

Da sempre l’anima umana ha un potere enorme sulla materia e sugli eventi, solo che l’uomo ne ha perso coscienza, abbracciando sempre più il materialismo a scapito della spiritualità.
[/quote1358317416]
Carissima sphinx,
Che dire!?
Ho una risonanza totale con quello che scrivi; che bello quando si sente un perfetto accordo! Ci si sente meno soli, e si sente l'aiuto condiviso quantomeno a livello di intenzioni.
E… tu scrivi (o condividi l'opinione di Ettore Guarnaccia, è lo stesso)questo senza ancora aver avuto prove o certezze che l'anima è… è…. è…
Io non ci sarei mai arrivato se non avessi sperimentato. Ribadisco qui ciò che mi ha fatto riflettere a 180°
Nel lontano 1974, già laureato ho visto, al di fuori di ogni ragionevole dubbio, cosa potrebbe fare come potenzialità l'uomo.

Scaricate qui l'universo è mentale e leggete le prime 30 pagine.
http://didatticacomputer.it/index.php?option=com_remository&Itemid=0&func=select&id=6

Io testimonio in maniera assoluta ciò che ho sperimentato, solo sotto minaccia di tortura rinnegherei ciò che ho visto e controllato al di fuori di ogni ragionevole dubbio.
Grazie mille sphinx :salu: