Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#94953

littleflower
Partecipante

Volevo condividere con voi dei messaggi che a mio giudizio sono interessanti e pubblicati nel mini forum che ho aperto per la condivisione delle informazioni di servizio tra i gruppi di lavoro di Keshe. Siamo tutti d'accordo sul fatto che la teoria di Keshe sia valida e che meriti aprofondimento, però da piu' parti ci sono dubbio sul personaggio Keshe e suoi suoi eccessi, sulle sue promesse e la sua anguillosità. E' importante che i nostri giudizi su Keshe non ci facciano perdere di vista la meta :

http://keshegroups.forumfree.it/?t=64584925&st=45#lastpost

[QUOTE=stregatto2012,26/2/2013, 18:41 ?t=64584925&st=45#entry527969586]
[QUOTE=littleflower,25/2/2013, 21:48 ?t=64584925&st=45#entry527900748]

Io penso che in queste frasi ci sia il succo della cosa. Le teorie esposte da Keshe sono molto complesse, abbracciano molti campi diversi e danno interpretazioni nuove e informazioni nuove su moltissime cose, Nonostante l'incapacità di Keshe di fare un'esposizione chiara, e anzi di rendere difficile e intricato tutto quello che dice, si puo' notare nei suoi discorsi una certa coerenza e profondità. Proprio la sua incapacità di essere chiaro pero' stà per me a dimostrare che quello che dice non è veramente farina del suo sacco, Per me è abbastanza chiaro che quelle informazioni … gli arrivano.
Il fatto che Keshe abbia la capacità di attingere a queste informazioni, non ne fa ne un Dio ne un Santo, anzi sembrerebbe proprio che come persona lasci più di un dubbio. Quello che voglio dire è che pur se animato dalle più buone intenzioni Keshe si stà muovendo come un elefante in cristalleria: fà promesse che puntualmente non mantiene mai, allarga, gira e rigira le informazioni, parla di tecnologie e di cose ma non si sa mai se sono cose vere o parto della sua fantasia, e anche dal punto di vista economico lascia qualche dubbio.
Ciò nonostante se Keshe è la persona che ha avuto il compito di dare una piccola spinta all'umanità non dobbiamo stare a fare troppo i delicati. Cerchiamo di prendere quello che c'è di buono: e cioè il messaggio. Non importa se il pacchetto è fatto di carta riciclata un pò sgualcita, guardiamo a cosa contiene e non facciamoci influenzare dalle altre cose.
Se devo dire la mia opinione Keshe è una persona intelligente ma è anche “the great pretender” e da solo non va da nessuna parte . Lui ha solo il compito di arrivare con il suo messaggio ad una massa critica ed è compito nostro fare il resto. Ricerca impegno azione e fede. Non possiamo aspettare che le cose ci arrivino, bisogna agire impeccabilmente e seguire le nostre sensazioni. Avete ragione tutti e due: Keshe non va idealizzato, ma va sfruttato tutto quello che ha fatto e quello che ha detto, il resto è compito nostro. D'altro canto se voleva fare una truffa non avrebbe agito in questo modo, è troppo visibile si muove in modo troppo grossolano e vistoso, è sempre circondato dalla famiglia e poi si è già tirato dietro le inimicizie dei politici. Se voleva fare una truffa viaggiava low profile. Per quanto riguarda ai generatori venduti quella è sicuramente una esagerazione. Se ci fossero stati veramente tutti quei generatori venduti ci sarebbe già stato una qualche class action. Secondo me la storia dei 10.000 generatori venduti fa parte del cinema che usa Keshe per farsi pubblicità e avere una grossa cassa di risonanza per … divulgare il suo verbo…. Per me non ha avuto neanche un decimo di queste prenotazioni.
[/QUOTE]
Ciao littleflower e a tutti i visitatori di questo forum. Grazie per la tua bella risposta.
In linea di massima quello che scrivi si avvicina molto al mio pensiero e cose simili le ho dette io stesso ai miei amici (nonostante le mie apparenti critiche). Sognare e', a mio avviso, il preludio indispensabile alla concretizzazione di qualsiasi realta' soggettiva e oggettiva e certamente il Dr. Keshe ha dato un forte impulso al Sognare un Sogno che molti di noi hanno nel profondo del loro essere e di questo non posso che essergli grato. Del resto la realta che stiamo vivendo, brutta o bella che sia, e' frutto di una preponderante propaganda che ha stimolato il nostro Intento collettivo fino alla realizzazione di questo paradigma in cui viviamo. Un esempio molto valido e “concreto” lo abbiamo in questo momento sotto gli occhi. Ho vissuto con grande trepidazione l'evoluzione del computer (io ho la stessa eta' di Keshe) e di internet in quanto ne ero molto coinvolto e posso affermare che la propaganda e' stata la forza motrice che ha permesso a tutto cio' di esistere. Spesso mi domando cosa sarebbe il mondo se fossero state propagandate teorie e visioni come quelle di Tesla o meglio ancora di Ighina… Quanto sarebbe diversa la realta' di oggi!
Una cosa che ho compreso e' che non si dovrebbe aspettare che tutta l'umanita' compia il grande passo. L'evoluzione e' sempre individuale e una massa e' sempre composta da singoli individui che svolgono una specifica attivita' in armonia con il creato, con lo Spirito. Yin e Yang sono onnipresenti, cosi' non si dovrebbero mai giudicare gli atti di qualcuno come solo Yin o solo Yang, alcuni sono portati per lo Yin ed altri per lo Yang, ma tutti siamo indispensabili alla Creazione. Siamo tutti parte delle Emanazioni dello Spirito. Non ho dubbi che l'umanita' stia cambiando ma quando penso in termini di “umanita'” e di quanto tempo serva ancora al raggiungimento della Totale Consapevolezza in quanto umanita', mi sento sopraffatto da un senso di totale impotenza e scoraggiamento. E' per questo che anche io ho deciso di fare parte della “Lega di chi se Frega” :). Do il mio consenso, appoggio e sottoscrivo, ma vado per la mia strada senza aspettare nessuno.
Ma se mi si permette di esporre una piccola preoccupazione, allora direi che “la massa critica” che ci si aspetta da Keshe, rischia di diventare “la massa (che) critica” se continua a mancare le sue promesse, sarebbe molto meglio non promettere nulla. Molte Consapevolezze sono oggi attente e speranzose nei confronti di Keshe e se questa apertura venisse bruscamente obliterata da apparenti ma inconfutabili misfatti, allora si potrebbe avere di nuovo un crollo come accadde nel 1968. La linea di demarcazione tra Yin e Yang e cosi' sottile che spesso li si confonde e ancora non sappiamo quale gioco stia facendo Keshe. Non dimentichiamoci che gli stregoni che sono dietro a questo paradigma sono astuti e machiavellici e che non ci lasceranno liberi tanto facilmente.
Siamo giunti ad un bivio come umanita, questo e' certo, ma ancora non sappiamo se prevarrà Yin o Yang. Individualmente, tuttavia, possiamo fare la nostra scelta se restiamo sufficientemente lucidi e allerta.

Love
[/QUOTE]