Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#95266
Richard
Richard
Amministratore del forum

Vittorio è in età avanzata ma ha tantissimo da condividere ,contattatelo
http://vittoriodascanio.altervista.org/index.php?idCor=6&idArt=10

Nell'aggiornamento precedente ho promesso di parlare dell'ATOMO MHD. Visto, però, che l'ho già descritto nei miei appunti sulle TRASMUTAZIONI (su questo sito), prego i visitatori d andarselo a leggere (o rileggerselo) con attenzione. Negli anni 70 ne ho realizzato un modello con mezzi di fortuna e ha funzionato. Poco più di una curiosità, naturalmente, nulla di simile all'LHC. Un computer potrebbe sicuramente ricostruire graficamente la sua struttura funzionante e magari evidenziare qualcosa di interessante, (a costo zero) ma, non mi risponde nessuno, non c'é speranza che io possa vedere questi sviluppi. Eppure vedere “l'esploso” di tale modello in movimento sarebbe utilissimo a illustrarne i principi di funzionamento molto meglio di quanto possa risultare dalla mia descrizione precedente più adatta a persone con una cultura pratica in elettrotecnica e radiotecnica come la mia. I fisici probabilmente ci hanno capito poco o niente. L'atomo MHD concettualmente é un NODO GRAVITAZIONALE dello SPAZIO. IL NUCLEO é formato da diversi tipi di QUARK legati in tripletti dalla gravità primaria che possono combinarsi in più modi. Ancorchè uniti fortemente a formare elettroni, protoni e neutroni, non aderendo perfettamente presentano delle fessure da cui il campo gravitazionale con le sue componenti elettromagnetiche sporge all'esterno di essi come il campo magnetico nei traferri dei magneti e dei motori Essendo ancora animati dal movimento rotatorio primario (dell'uovo cosmico) sono costretti, ad AGGANGIARSI SINCRONIZZANDOSI a vicenda. Come un sistema di motori elettrici sincroni. I nuclei atomici nelle loro varie complessità dovrebbero funzionare in modo simile. Essendo un prodotto della gravità primaria l'atomo é, naturalmente, un NODO GRAVITAZIONALE. A delimitarlo, ed a contenere la sua energia, la NATURA l'ha ISOLATO e RACCHIUSO (CONFINATO) in una sfera costituente una CAVITA' RISONANTE di ONDE STAZIONARIE MHD.