Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#95342

littleflower
Partecipante

Molti accusano Keshe di essere un millantatore e un truffatore. Certo fino ad ora a parte una bella teoria e molte promesse dal lato pratico non avevamo visto molto.
Sembra però che negli ultimi mesi Keshe abbia cambiato marcia. Meno parole e più fatti. Così, molte cose che prima sembravano solo un parto delle sue fantasia, ora prendono forma e trovano conferme.
Personalmente non vedo nelle sue azioni la possiiblità che si tratti di un truffatore. Egli è in perfetta buona fede, ed estremamente convinto delle sue ragioni.
Keshe ha sempre sostenuto l'idea che ci sia bisogno di un nuovo modo di fare cultura scientifica. E in un certo senso egli ha sempre cercato di fare divulgazione scientifica a modo suo.
Certo non è sempre facile capire cosa vuole dire, anche perchè le sue idee sono completamente fuori schema rispetto a quello a cui siamo abituati a sentire in fisica, e sicuramente il suo utilizzare neologismi e strani acronimi non aiuta.
I video pubblicati recentemente sia dalla fondazione che dallo Space Insititute sono finalmente qualche cosa di concreto e con validità scientifica. Cominciamo inoltre a vedere attorno a questo personaggio volti nuovi, e interesse da più parti, sia dal mondo scientifico che industriale.
Keshe in questi anni ha sempre cercato di condividere le sue scoperte tramite i suoi libri, pubbilcazione di articoli, tramite conferenze e per mezzo del suo sito internet. Purtroppo un po’ perché è difficile comprendere il suo modo di esprimersi e e per il fatto che si tratta di comunque di concetti completamente innovativi e ostici, in pochi sono riusciti veramente a capire le sue teorie. Ora sembra avere alzato il tiro con l'apertura dello “space institute”.
Ho sfogliato la pagina web dello space institute e devo dire che l’ho trovata eticamente ineccepibile.
Nel sito si parla di un programma di divulgazione e di un nuovo metodo di insegnamento. Lo scopo dell’istituto è “condividere la conoscenza di keshe e usarla per scopi pacifici e per lo sviluppo spaziale.
Gli obiettivi sono di insegnare i principi di come lavora il sistema universale .
E' elencata una scaletta in breve del programma di studi suddiviso in semestri per i primi 3 anni.
La cosa interessante è che il sistema di insegnamento: tutte le sessioni saranno fatte in ambiente di apprendimento aperto dove ogni individuo diventa parte del processo di insegnamento in quanto non si considera nessuno con conoscenze superiori rispetto che le altre persone dell’istituto.
Le sessioni saranno fatte sul principio della tavola rotonda e non in un ambiente di lettura.
Il bello arriva al terzo anno dove solo un numero limitato di membri sarà scelto per fare parte del team che dovrà testare i sistemi di propulsione sviluppati negli anni precedenti. E questo primo gruppo comincerà a insegnare l’uso della tecnologia nell’industria, nella farmaceutica e aereonautica etc.
Altra cosa interessante è che si accettano massimo 10 studenti per nazione, per sottolineare ancora una volta come la fondazione abbia un carattere multietnico e sovranazionale.
Lungi da me essere una devozionale, ma a ben guardare questo Keshe sembra sempre più a un Santo piuttosto che a un impostore…