Rispondi a: Degrado corruzzione i tempi che viviamo

Home Forum PIANETA TERRA Degrado corruzzione i tempi che viviamo Rispondi a: Degrado corruzzione i tempi che viviamo

#95453

Xeno
Partecipante

[quote1348954622=♫nessuno♫]
[quote1348953364=altair]

Ma il problema è reale.

La mancanza di tempo non è presunta.
[/quote1348953364]
Sì e no. Quanto tempo perderei al giorno se non avessi eliminato la tv da casa mia?

Molte ore.

Ma non c'è una legge che mi obbliga a vedere la tv.

Anche se ci fosse una tale legge, sarei il trasgressore numero uno di quella legge.

Poiché la tv è una bellissima invenzione, ma i programmi a mio avviso sono pessimi – ovvio non discuto le eccezioni.

Quanto tempo perderei se accettassi di fare, durante la giornata, tutte quelle cose che non mi elevano?

Altre ore sprecate.

E' giusto imitare gli altri? Adeguarsi alle mode? Entrare in quel cd sistema? Secondo me no.

Perché una volta che entri, non puoi cambiare le loro regole comuni. L'unico margine di libertà che abbiamo è la scelta di non far parte di un sistema che non ci rispecchia perfettamente.

Ma questo non significa isolarsi dal sistema e da chi lo “segue” – spesso malvolentieri perché non conosce alternative. Poiché isolarsi forzatamente è un altra forma di dipendenza, ossessione, l'opposto della pace interiore.

“Essere nel mondo ma non del mondo”, vuol dire non odiare il “mondo” (sistema) ma permettersi il lusso di pensare con la propria testa senza disprezzare altri modi di vivere ma anzi integrarsi nel Tutto con le nostre idee originali.

Questa, per me, è la chiave della felicità.

La società può essere modificata con grandi ma anche piccole azioni, dall'esterno ma anche dall'interno. Essere liberi non è stare da soli su un pianeta ma essere se stessi nell'interazione con infiniti altri se stessi, senza immaginare problemi inesistenti.

Non è vero che per rivoluzionare la nostra vita bisogna cambiare tutto, a volte basta un dettaglio per noi significativo che ci fa sentire “Esseri Viventi” anche se immersi in un sistema creato da altri.

“La goccia scava la roccia”, non per la sua forza ma per la sua costanza… e alla fine vince la coscienza.
[/quote1348954622]
Quoto l'intero post.
[quote1348954622=♫nessuno♫]
“Essere nel mondo ma non del mondo”, vuol dire non odiare il “mondo” (sistema) ma permettersi il lusso di pensare con la propria testa senza disprezzare altri modi di vivere ma anzi integrarsi nel Tutto con le nostre idee originali.

Questa, per me, è la chiave della felicità.
[/quote1348954622]
Il “piccolo” particolare però è che si ri-torna nel sonno e solo con uno sforzo continuo ed immane teniamo viva la coscienza nel tempo presente e solo così le tue parole riprendono luce.
Altrimenti —->