Rispondi a: Degrado corruzzione i tempi che viviamo

Home Forum PIANETA TERRA Degrado corruzzione i tempi che viviamo Rispondi a: Degrado corruzzione i tempi che viviamo

#95461

Anonimo

Mi sono accorto che quanto ho scritto potrebbe essere interpretato in modo errato, ora tento di riformulare quello che intendo dire, perché non era chiaro:

Avevo detto che…: “forse gli altri ci seguiranno” vedendo il buon esempio, ma non nel senso che seguiranno noi, ma nel senso che saranno invogliati a fare la stessa cosa che noi abbiamo fatto, ossia una ricerca indipendente… che può anche essere completamente differente dalla nostra.

Molto pochi hanno il “coraggio”, l'occasione giusta, il tempo, o le capacità /talenti per iniziare la ricerca in modo indipendente.

Troppo pocchi. Il resto, ovvero le masse non lo faranno se non incoraggiati da qualcuno o da qualcosa dall'esterno.

Bisogna trovare, quindi, un modo come una parte della popolazione (la minoranza consapevole) potrebbe aiutare l'altra parte – più o meno dormiente e ipnotizzata.

Ecco, la mia teoria è che la maggioranza prenderà questi necessari input in modo inconscio e automatico dalla coscienza collettiva dell'umanità.

Ma se nella coscienza collettiva non ci sono “informazioni” adatte, la maggioranza non può progredire, non può fare quasi nulla (o lo crede) quindi si ferma, rinuncia alla ricerca.

L'unico modo per aiutarli, secondo me, sarebbe immettere nella coscienza collettiva i “dati” mancanti. Come? Tendere alla perfezione (relativa), dare il massimo di se stessi in ogni circostanza… Solo la nostra gioia, felicità, sincera non finta, non il buonismo, ha il “potere” di modificare “l'Anima Mundi”.

Ora, un singolo Profeta/ Maestro non ha la possibilità di farlo, perché un uomo solo può cambiare molto poco a livello planetario. Per modificare la coscienza collettiva per arricchirla di esperienze e conoscenza spirituale, ci vogliono molti uomini… migliaia… o milioni… che in modo totalmente indipendente cercano davvero ed eventualmente trovano ognuno la propria “verità” (realtà) interiore.

Non perché costretti dagli eventi e problemi ma volontariamente.

I Profeti e Maestri non sono venuti per compiere il cambiamento globale ma per incoraggiare tutti gli umani o almeno uomini di buona volontà a fare appunto la ricerca indipendente. Ed è quella che cambia il Mondo. Si vede che i veri Buddhisti e i veri Cristiani erano e sono praticamente inesistenti, se il mondo non è cambiato.

Nella mia teoria non sono i Buddhisti e Cristiani che dovevano “seguire” il buon esempio del Buddha e del Cristo ma la parte illusa dell'umanità doveva “seguire” il buon esempio dei veri Buddhisti e veri Cristiani, che dovevano essere migliaia, o milioni.

Ma dove sono i veri Buddhisti e veri Cristiani? Mancano all'appello. Buddha e Cristo non volevano seguaci ma nuovi Buddha e nuovi Cristi. Indipendenti, non adoranti delle maschere (persone), statue e idoli…