Rispondi a: Intelligenza superiore=Coscienza superiore?

Home Forum PIANETA TERRA Intelligenza superiore=Coscienza superiore? Rispondi a: Intelligenza superiore=Coscienza superiore?

#95467

Anonimo

[quote1350118784=inhumangod]
giorni fa ho avuto una discussione con un amico sul fatto di un possibile attacco da parte di esseri viventi provenienti da un altra galassia e/o pianeta. lui ipotizza sul fatto che se dovessero approdare sul nostro pianeta ne farebbero un colabrodo cercando materie prime o conquistarlo per colonizzarlo…
adesso io mi pongo questo quesito: Intelligenza superiore è uguale a Coscienza Superiore? se fossero piu intelligenti dovrebbero aver sviluppato anche una coscienza superiore… perchè mai dovrebbero distruggere, uccidere e sottomettere visto che sono tutte azioni di una cultura vecchia e rotrograda?
[/quote1350118784]
No assolutamente, parlando in generale l'intelligenza mentale non è sinonimo di Coscienza superiore ovvero quella originaria, “senza-mente”, che si appoggia all'Essenza… anzi spesso è stata troppa intelligenza ovvero il suo abuso -soprattutto lo scientismo e intellettualismo moderno- ad ostacolare lo sviluppo armonico dell'Essere e della coscienza degli Umani. Di solito ciò accade quando l'uomo ancora non ha trovato o riconosciuto l'equilibrio naturale che c'è tra il lobo destro e sinistro del suo cervello…

La Terra è il Giardino degli Elohim, nostri creatori citati nella Genesi biblica, quindi nessun'altro ha il diritto di atterrare, incontrarci, lasciare messaggi etc, tranne rare eccezioni e casi particolari. Tutti gli avvistamenti UFO degli ultimi 70 anni, e non solo, sono sempre la stessa civiltà extraterrestre, gli Elohim appunto.

I nostri creatori ci hanno rivelato che l'Uomo della Terra è stato fatto leggermente più intelligente di loro ed è uno dei motivi del perché “Satana” (l'addetto alla sicurezza per questa zona dell'infinito) ha sempre voluto distruggere l'umanità in quanto non si fidava dei Terrestri considerandoli potenzialmente pericolosi per la Galassia, se dovessero iniziare i viaggi spaziali fuori del loro Sistema stellare.

Noi siamo di poco più intelligenti dei nostri Padri Celesti e visitatori, ma la differenza non sta nella nostra e loro struttura biologica – praticamente identica anche dal punto di vista genetico o “animico”, psicologico e spirituale. La differenza fondamentale sta invece nell'uso/ abuso di quello che siamo e di quello che abbiamo.

Mentre loro sfruttano il 100% delle loro facoltà innate noi Terrestri ne usiamo forse meno di 7% dunque è come se fossimo “bestie” (simbolicamente inteso come “demòni”) di sola apparenza e forma “Umana” o umanoide. Mentre loro vedono l'intelligenza come strumento della Coscienza superiore, noi Terrestri crediamo quasi esclusivamente nel “valore” dell'intelligenza mentale (tra l'altro, quella falsa o non purificata dai filtri preconcetti e pregiudizi) accantonando tutto il resto inclusa l'intelligenza e coscienza emotiva. Mentre loro fanno una netta distinzione tra la coscienza di base o inferiore e quell superiore o “divina” (l'Essere), noi Terrestri pensiamo che esista una sola, quella di base ignorando e rinnegando continuamente con parole e fatti la Coscienza Superiore altrimenti detta “lo Spirito”. Mentre loro sanno di Essere Uno, noi Terrestri fino ad ora siamo sopravvissuti “per miracolo” divisi – dentro e fuori, tra “Fratelli amici” e “Fratelli nemici”. Loro non hanno tabù e non censurano il Pensiero altrui, noi Terrestri siamo immersi nella Paura e superstizione millenaria sia “mistica” che scientista.

Queste, sono le vere differenze tra noi e “Alieni”, sulle quali bisogna riflettere e lavorare interiormente abbastanza, per tornare almeno uomini, se non SuperUomo come voleva Nietzsche. E poi, chi ha detto che quegli esseri siano “Intelligenze Superiori” oppure “intelligenze inferiori”, Angeli, oppure Diavoli? Nessuno ha visto gli Extraterrestri tranne i loro Messaggeri e Ambasciatori – pochissimi nella storia di questo Pianeta Vivente. Nella maggior parte dei casi dire: sono fatti in questo modo o sono fatti in quel modo non sono altro che mera supposizione e fantasticheria. Innanzitutto stabiliamo Chi o cosa è l'Essere umano della Terra in seguito saremo capaci di comprendere Chi o cosa sono “loro” e quanto un contatto con esseri provenienti dal Cielo sia auspicabile. Quanto siamo pronti noi… e quanto loro…

Potrebbero Tizio e Caio provenienti da Mondi diversi o parti diverse dello stesso Mondo cooperare insieme senza prima raggiungere, entrambi, la Totale Conoscenza di se stessi? Impossibile…

Ovviamente esiste una infinità di civiltà anche più primitive della nostra, nell'universo, ma quelli non vengono dalle nostre parti anzi non viaggiano negli spazi siderali perché chi progetta e tenta di farlo, si autodistrugge immediatamente in mancanza di saggezza necessaria per gestire tanta potenza tecnologica. Quando l'uomo litiga con il suo vicino di casa, non speri di poter vedere Altri Pianeti. Chiunque non viene in Pace, non è benvenuto – né qui né altrove.

Ma la Pace è sempre una scelta di Vita, nessuno può improvvisarsi Giusto, e non c'è Pace senza Amore, non c'è Amore senza Giustizia. Ogni scienza, senza Coscienza porta la rovina. I Guardiani… ci guardano, dalla Notte dei Tempi. Piuttosto di domandarsi “come sono loro”, è meglio chiederci come siamo NOI, come sono i Terrestri. Tu che cosa dici a proposito? Siamo “buoni” o “cattivi“? Belli interiormente, o bruti? Svegli o drogati? Autonomi e felici o automi ipnotizzati che fingono “la vita”?

Colui che viene invocato sarà lo Specchio spirituale dell'adepto che, sciocco, si mette a cercare la sua verità lontano dal Sé.