Rispondi a: Via tutte le tasse ecco perché si può

Home Forum PIANETA TERRA Via tutte le tasse ecco perché si può Rispondi a: Via tutte le tasse ecco perché si può

#95780

orsoinpiedi
Partecipante

“Non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell'indice Dow Jones né i successi del Paese sulla base del Prodotto Interno Lordo. Il PIL comprende l'inquinamento dell'aria, la pubblicità delle sigarette, le ambulanze per sgombrare le nostre autostrade dalle carneficine del fine settimana… Comprende programmi televisivi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai bambini. Cresce con la produzione di napalm, missili e testate nucleari. Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione e della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia e la solidità dei valori familiari. Non tiene conto della giustizia dei nostri tribunali, né dell'equità dei rapporti fra noi. Non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio né la nostra saggezza né la nostra conoscenza né la nostra compassione. Misura tutto, eccetto ciò che rende la vita degna di essere vissuta”
Discorso di Robert Kennedy alla Kansas University del 18 marzo 1968.

Allora parlare di debito pubblico è fuorviante,visto che il PIL non è altro che un assieme di valori che nulla hanno a che fare con il benessere delle persone.
Infatti Simon Kuznets, colui che invento il Pil da subito scrisse “The
welfare of a nation can scarcely be inferred from a measure of national income”( Il benessere di una nazione difficilmente può essere dedotta da una misura del reddito nazionale).
E allora perche si continua ad insistere sul PIL e le sue storture?
Perche conviene ad una certa elit finanziaria,per tenere sotto il suo controllo gli Stati che si assoggettano agli imput di detta finanza.
Il PIL è una stumento non democratico ed invasivo di controllo repressivo,nel momento in cui si accetta la non sovranita nazionale.