Rispondi a: Scie chimiche nel film – In to The wilde

Home Forum L’AGORA Scie chimiche nel film – In to The wilde Rispondi a: Scie chimiche nel film – In to The wilde

#99486

altair
Partecipante

[quote1210677189=pasgal]
Completamente poco naturale altair, la copertura è si netta, ma troppo contrastante con il chiarore delle zone libere perimetrali. Una cappa che si forma dal reticolato in modo uniforme e, apparentemente, con una prima fase quasi invisibile, come se “la nebbia” dapprima si posiziona in cielo per poi solo in seguito aumentare di corposità.
A quel punto il cielo e' coperto e poi entro poco pioverà per giorni.
[/quote1210677189]

Con la descrizione hai richiamato un'immagine osservata l'ultima volta.
Su un lato avevo il mare, ho osservato la linea dell'orizzonte marino e il contrasto con il margine della cappa era netto, fra il margine e l'orizzonte il cielo era limpido.
Purtroppo non ho scattato foto in quella direzione, ero troppo distratto dall'osservazione della gente che mi circondava.
Mi trovavo in mezzo a migliaia di persone (era una domenica pomeriggio) che passeggiavano, ero l'unico che osservava il cielo, gli altri passeggiavano ignari, a loro bastava che non piovesse.
Per chi si trova lungo la costa, l'osservazione dell'orizzonte marino rende evidente l'anomalia.