Africa: il colonialismo non finisce mai

Home Forum L’AGORÀ Africa: il colonialismo non finisce mai

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  paolodegregorio 7 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #137268

    paolodegregorio
    Partecipante

    – Africa. Il colonialismo non finisce mai –
    di Paolo De Gregorio, 4 marzo 2011

    Nelle dichiarazioni dei politici alle televisioni, negli articoli dei giornali, la verità dei fatti è assente e posso capire l’odio del SISTEMA MEDIATICO per un tipo come Assange e la sua Wikileaks, che ha semplicemente colmato l’abisso tra le informazioni reali e le balle da servire al popolo nella salsa gradita a chi controlla il suddetto SISTEMA.
    Per quanto riguarda i moti insurrezionali in Tunisia, Egitto, Libia, ogni articolo sull’argomento dovrebbe avere come premessa fissa l’evidente collusione degli USA e dell’Occidente nel trentennale sostegno a queste dittature, con cui hanno fatto affari, venduto armi, ospitato i capitali rubati, addestrato i generali e i piloti di aerei, e affermare senza ombra di dubbio che il “sostegno umanitario” a questi popoli e l’appoggio per la richiesta di democrazia è per l’Occidente una ottima occasione per continuare come prima, ed iniziare un altro ciclo in cui appoggiare propri uomini, con i soliti metodi del finanziamento elettorale, della corruzione, dell’appoggio mediatico, della “collaborazione militare”.

    In Egitto sono già a buon punto, e uno dei generali al potere nella giunta militare è stato addestrato in America e conosce bene le regole del grande gioco.
    Questi luridi dittatori, intendiamoci, andavano cacciati, ma questi popoli saranno presto alle prese con false democrazie, dove dilagherà la corruzione e fatalmente prevarranno gli interessi stranieri con qualche bella base militare di contorno.
    Obama, come tutti i presidenti americani, preme per un intervento militare che lo accrediti come salvatore e futuro amico particolare della Libia, naturalmente per una questione umanitaria e disinteressata.

    Come esempio storico possiamo ricordare l’Algeria che, malgrado si fosse liberata dai francesi con la lotta armata, in una maniera o nell’altra, per tramite dei legami economici e del lavorio dei “servizi” francesi, è rimasta una semi-colonia e la Francia fu decisiva per affossare il FIS (Fronte islamico di salvezza) che aveva vinto le elezioni, con decine di migliaia di morti, per mantenere l’Algeria nel circuito degli interessi occidentali.
    Le sagome delle navi da guerra americane che si stagliano sull’orizzonte mediterraneo sembrano dirci che non cambia mai nulla, il DOMINO è la legge, e la squallida propaganda che ci sommerge scioglie nel suo acido ogni verità.
    Paolo De Gregorio


    #137269
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Ho l'impressione che stavolta ci andranno più cauti… anzi da quello che ho sentito l'opzione militare non è affatto nei pensieri al momento… anche perché si ritroverebbero presto con la popolazione contro…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #137270
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1299314462=paolodegregorio]
    il DOMINO è la legge, e la squallida propaganda che ci sommerge scioglie nel suo acido ogni verità.
    Paolo De Gregorio

    [/quote1299314462]

    Proprio vero, grazie Paolo.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.