Arca dell'Alleanza

Home Forum MISTERI Arca dell'Alleanza

Questo argomento contiene 47 risposte, ha 18 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Errante 8 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 48 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #9776

    Errante
    Partecipante

    Il Patriarca ortodosso, Abuna Pauolos vuole svelare il millenario segreto e in un'intervista esclusiva all'ADNKRONOS spiega: ''Sono maturi i tempi per dire la verità”. Ad Axum sorgerà un museo per il simbolo sacro

    “Roma, 17 giu. (Adnkronos) – Presto il mondo potrà ammirare l'Arca dell'Alleanza descritta nella Bibbia come il contenitore delle Tavole della Legge che Dio consegnò a Mosè e al centro, nei secoli, di ricerche e studi.

    Lo ha detto in un'intervista video esclusiva all'ADNKRONOS, visibile sul sito Ign, testata on line del sito Adnkronos (www.adnkronos.com), il Patriarca della Chiesa ortodossa d'Etiopia Abuna Pauolos, in questi giorni in Italia per il 'G8 delle Religioni', e che domani incontrerà il Papa Benedetto XVI per la prima volta e al quale, “se lo chiederà – ha proseguito il Patriarca – racconterò tutta la situazione attuale dell'Arca dell'Alleanza”.
    “L'Arca dell'Alleanza – ribadisce Pauolos – si trova in Etiopia da molti secoli. Come patriarca l'ho vista con i miei occhi e soltanto poche persone molto qualificate hanno potuto fare altrettanto, finora”. Secondo il patriarca è custodita in una chiesa, ma per difendere quella autentica, una copia del simbolo religioso e' stata collocata in ogni chiesa del Paese.
    L'annuncio ufficiale che l'Etopia consegnerà al mondo le chiavi del segreto millenario dell'Arca, verrà dato venerdì prossimo nel corso di una conferenza stampa alle 14 all'Hotel Aldrovandi a Roma dallo stesso Patriarca ortodosso d'Etiopia, insieme al principe Aklile Berhan Makonnen Haile Selassie, e al duca Amedeo D'Aosta, che sarà a Roma già domani mattina.
    Secondo alcuni studi l'Arca venne trafugata da Gerusalemme dal figlio di re Salomone e portata ad Axum, considerata la Gerusalemme d'Etiopia. E proprio ad Axum sorgerà il Museo chiamato a ospitare l'Arca, il cui progetto è stato finanziato dalla Fondazione del principe, erede designato al trono da Haile Selassie poco prima di morire, Crhijecllu, acronimo delle iniziali dei nomi dei figli del principe: Christian, Jessica, Clarissa, Lucrezia.
    Qualche settimana fa aveva fatto il giro del mondo la notizia secondo la quale sarebbe stata vista da un giornalista l'Arca autentica in una chiesa etiope. E' stato allora che il Patriarca Pauolos ha maturato la decisione di “dire una volta per tutte al mondo la verita'” sulla cassa di legno e oro con le Tavole della Legge di Dio. Il Patriarca ha giudicato maturi i tempi per chiudere definitivamente il capitolo sul quale fino ad ora nessuno storico, nessun ricercatore, nessun 'Indiana Jones', era riuscito a scrivere la parola fine.
    Il Patriarca dell'antichissima Chiesa ortodossa d'Etiopia ha voluto accanto a sé in questa avventura il nipote dell'ultimo Negus, capo di una famiglia importane, il cui ruolo è riconosciuto sia in Etiopia che all'estero. Il principe erede che due anni fa riuscì a rappacificare le fazioni musulmana e cristiana al centro in Etiopia di un duro contrasto.
    E' iniziato così il conto alla rovescia per svelare finalmente il mistero della sacra Arca dell'Alleanza, capace, secondo la leggenda, di sprigionare lampi di luce divini e folgori in grado di incenerire chiunque ne fosse colpito, come del resto efficacemente descritto nel cult movie 'I predatori dell'Arca perduta'. Dalla finzione cinematografica si passerà ora alla realtà.
    Venerdì prossimo la conferenza stampa con l'annuncio ufficiale, un evento che è stato possibile anche grazie alla collaborazione di Paolo Salerno, collaboratore del principe e del giornalista Antonio Parisi, che da qualche anno segue le vicende storiche delle famiglie reali e di quella Etiope in particolare, e naturalmente dell'Arca dell'Alleanza.
    Ma cos'è l'Arca dell'Alleanza , uno dei più grandi misteri dell'antichità sul quale fantasia, leggenda e storia hanno continuato a intrecciarsi per secoli? L'Arca, nella tradizione ebraica, contiene le Tavole della legge, cioè i Dieci comandamenti; il manufatto, in legno d'acacia, fu costruita da Mosè. All'esterno aveva decorazioni in oro ed è stata a lungo conservata dal popolo ebraico: ha accompagnato le sue vicissitudini, le battaglie e le sconfitte, le peregrinazioni e le lotte contro i filistei ed è stata conservata in diversi luoghi finché il Re Davide non l'ha collocata nella Rocca di Gerusalemme.
    Ma è Salomone, figlio e successore di Davide, a far sistemare l'Arca nel Tempio di Gerusalemme da lui stesso fatto costruire. Questa narrazione s'intreccia poi con eventi storici e altre tradizioni religiose e nazionali. Di fatto l'Arca dell'Alleanza scompare nel 586 a.C. con la conquista di Gerusalemme da parte dei Babilonesi e la conseguente distruzione del tempio di Gerusalemme.
    Tuttavia della sua effettiva rovina non c'è testimonianza scritta; da allora l'Arca diventa simbolo eternamente cercato dagli uomini e rintracciato in varie parti del mondo, dall'Africa al Medio Oriente. La tradizione etiope colloca l'Arca nel regno di Axum, dopo che Salomone l'aveva donata al figlio della Regina di Saba, Menelik I. Qui, sarebbe rimasta nel corso dei secoli protetta dai monaci ortodossi nella citta' santa di Lalibela nei pressi di Axum, dove si troverebbe tuttora.
    L'Arca, che non è visibile a nessuno tranne un monaco che la custodisce, viene preservata nel complesso della cattedrale di Santa Maria di Sion, e' dunque nascosta a tutti e viene portata in processione una volta all'anno ma avvolta in un panno.
    L'Arca ha accesso la fantasia di archeologi, scrittori, gruppi religiosi, sette di ogni tipo. Nella tradizione infatti si afferma che emana un potere particolare ma anche che chi la tocca veniva fulminato. Un oggetto che data anche la sua collocazione – Il Tempio di Gerusalemme – è stato di volta in volta al centro di storie legate alla Massoneria o ai Templari. Tuttavia va ricordato che sono molte in Etiopia le chiese nelle quali e' conservata un'''arca'', così come diversi studiosi – muovendosi spesso al limite del mistero e della leggenda – la collocano in varie parti del mondo.

    Fonte: http://www.adnkronos.com/IGN/Altro/?id=3.0.3437754525


    #9777

    paolo-r
    Partecipante

    per venerdì prossimo si intende il 19 o il 26 giugno?


    #9778

    meskalito
    Partecipante

    Ogni venerdì sarà buono :cles:


    #9779
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    speriamo rivelino la verità..chissà cosa dirà Haramein
    ——————–
    http://venusandherlover.com/Patriarchy.html
    Chi ha Creato il Creatore?

    Molti degli Ebrei, Cristiani e Musulmani credono in un Padre Dio e possono essersi basati su un fraintendimento. Nelle prime scritture della Torah, del Vecchio Testamento, del Qur'an, descrivono la Creazione come il lavoro degli Elohim, parola plurale.
    “All'inizio gli Elohim hanno creato i cieli e la terra” (Genesi 1:1).
    Per Genesi 1:26-27, quando hanno creato gli umani li hanno fatti a loro immagine, “maschio e femmina li hanno creati”.

    Gli dei creatori si sono poi uniti agli umani:”i figli degli Elohim hanno visto le figlie dell'uomo ed erano belle e le hanno prese per mogli..”, (Genesi 6:2) In molte Bibbie Cristiane, la parola Elohim (plurale, maschile e femminile) è stata rimpiazzata dalla parola Dio (singolare maschile). Il concetto originale degli Elohim è in allienamento col simbolo della fede Ebrea, la Stella di David, che illustra la interpenetrazione. Inoltre, quello che le Bibbie Cristiane correntemente chiamano LORD (in maiuscolo) si origina dal nome di Dio in Ebraico, YHWH, che diviene Yahweh.

    Attraverso le scritture i riferimenti a YHWH parlano di “Quattro Facce del Divino”, dipinte come una piramide associata a sacre lettere-suoni-numeri.
    In Greco YHWH si traduce Tetragrammaton (“quattro parole”). Le storie di Mose e delle tribu di Israele che vanno dall'Egitto alla Terra Promessa (Canaan) descrivono LORD/YHWH/Tetragrammaton come associato all'Arca dell'Alleanza e una lettura alternativa delle scritture da l'impressione che sia un sacro oggetto non un dio o tavolette quello che portano dentro l'Arca.

    Rimpiazzando la parola LORD, in Esodo 13:21 leggiamo “E il Tetragrammaton andava prima di loro di giorno come una colonna di nuvole per portarli sulla via e di notte come un pilone di fuoco per fare loro luce..” In Samuele 6:7 un uomo di nome Uzzah aiuta a trasporate l'Arca : ” La rabbia del LORD bruciò Uzzah, lo colpi perchè aveva messo le mani sull'Arca. Cosi mori li..” Dato che diversi Ebrei si avvicinarono troppo vennero uccisi come per shock elettrico.

    Mose racconta alle persone che dovevano averne paura. Che differenza capirlo in questo modo! “PAura del Tetragrammaton!” (Un apparato che produce energia e puo colpire per shock) O “Paura del LORD!” (la creatura divina che ti ha creato)
    Vedendo l'Arca come dispositivo potente, spiega come il “LORD” ha fermato le acque sul Fiume Giordano in modo che gli Israeliti potessero passare (Joshua 3-4) e ha distrutto i muri di Jericho (Joshua 6). In Crossing the Event Horizon – Rise to the Equation DVD, lo scienziato Nassim Haramein spiega come Mose lascio l'egitto con una tecnologia con capacita antigravitazionali (utile per costruire piramidi con blocchi di 60 tonnellate o aprire le acque del Mar Rosso), tenuta in una scatola dorata e poi nel grandioso templio dei tempi Biblici, il Templio di Salomone

    E' il Templio del Monte a Gerusalemme ora oggetto di scontro per ebrei (Il Sacro dei Sacri dove l'Arca dell'Alleanza è stata conservata), i Musulmani (Dove hanno regnato Re David e Salomone e Maometto è asceso al cielo e che ora ospita il Duomo della Roccia e la Moschea Al-Aqsa), e i Cristiani (Gesu ha pregato in quel luogo).

    Incidentalmente, con Yaweh suprema deità e rappresentato da una piramide che punta su, abbiamo una visione non bilanciata di un Universo polarizzato, dato che il “femminino”, un piramide che punta giu non è parte del disegno.
    Mentre il dio della Torah, del Vecchio Testamento e del Qur'an erano originalmente suoni sacri, un gruppo di esseri avanzati o una antica tecnologia dell'Egitto sono questione di dibattito. Quello che sappiamo per certo è che gli editori e i traduttori di tali libri sacri sono arrivati allo stesso concetto, una deita masculina conosciuta per violenza, obbedienza e rabbia…qualcuno di cui aver paura o altro!


    #9780

    zret
    Partecipante

    A mio parere, la chiesa copta di Etiopia sbaglia a rivelare qual è il sito dell'Arca: i militari sono già pronti a carpirne i segreti.


    #9782

    meskalito
    Partecipante

    Dici che sino ad ora non abbiano potuto sapere la locazione? La protezione accordata al segreto deve avere avuto spalle ben grosse


    #9783
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    oppure non sarà una rivelazione sincera..comunque ne stanno accadendo di tutti i colori..


    #9781

    zret
    Partecipante

    Fu Hancock a intuire che l'Arca era ad Axum, studiando la cattedrale di Chartres. Bel colpo, Hancock, bravo!!! Vedremo, ma, secondo me, è un'imprudenza: gli Isr. potrebbero rubarla e portarla a Gerusalemme per instaurare il regno dell'anticristo.


    #9784

    xxo
    Partecipante

    [quote1245509970=Richard]
    ..comunque ne stanno accadendo di tutti i colori..
    [/quote1245509970]
    Decisamente rich, da ogni parte.
    Questo continuo “accadere” mi fa molto ben sperare…


    #9785

    Spiderman
    Partecipante

    Qualcuno di voi ha letto “Il segreto dell'arca” di Mario Pincherle? Lo consiglio.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 48 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.