Arca dell'Alleanza

Home Forum MISTERI Arca dell'Alleanza

Questo argomento contiene 47 risposte, ha 18 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Errante 9 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 8 articoli - dal 41 a 48 (di 48 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #9816

    zret
    Partecipante

    :ummmmm:


    #9817

    deg
    Partecipante

    L'Arca dell'Alleanza – foto scattata da Giuseppe Claudio Infranca (restauratore) –
    TG2 18-mar-2009

    [youtube=425,344]RidQbC63_ko
    ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

    L'arca dell'Alleanza – Speciale Tg5 19/04/2010

    [youtube=425,264]yJCs2EUZblE


    #9818
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1292257508=zret]
    Dove sarebbe, Richard, secondo Haramein?
    [/quote1292257508]
    Il 19 giugno 2009 il patriarca della Chiesa ortodossa etiopica Abuna Paulos, in una conferenza stampa tenutasi all'Hotel Aldrovandi a Roma, cui ha partecipato anche il principe Makonnen Haile Selassie, presunto nipote dell'imperatore d'Etiopia Hailé Selassié I, e il duca Amedeo D'Aosta ha dichiarato che “L'Etiopia è il trono dell'Arca dell'Alleanza. L'Arca dell'Alleanza è stata in Etiopia per 3.000 anni e adesso è ancora lì e con la volontà di Dio continuerà ad essere lì. È per via del miracolo che è arrivata in Etiopia. L'ho vista con senso di umiltà, non con orgoglio, come quando si va in chiesa. È la prima volta che dico questo in una conferenza stampa. Ripeto l'Arca dell'Alleanza è in Etiopia e nessuno di noi sa per quanto tempo ancora.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Arca_dell%27Alleanza

    [youtube=480,385]02gXIgTbKLE


    #9819
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    anchi sapevo così


    #9820
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    I segreti dell'arca perduta
    il mistero delle gemme

    parallelamente alla storia dell'alchemica pietra del paradiso, lungo gli excursus che abbiamo compiuto sia nell'antico che nel Nuovo Testamento, altre pietre misteriose di altrettanto notevole importanza compaiono nel Libro dell'Esodo. Le prime, quelle che spontaneamente si affacciano subito al ricordo, sono le tavole della legge, quelle sulle quali Dio incise i comandamenti. Queste sono state da sempre immaginate come due lastre di pietra, che gli artisti, nella loro fantasia creativa, hanno pensato trasportate da Mosè con una certa facilità nella discesa del monte sacro. Questo perchè, in realtà, il testo biblico non offre alcuna descrizione nè in merito alla forma nè alla grandezza delle tavole, anche se nella rigorosa tradizione della Cabala si afferma che la tavola della testimonianza o della legge era intagliata
    in uno zaffiro detto Schethiya, una piccola pietra che Mosè poteva portare nel palmo della mano.
    http://books.google.it/books?id=MuNTW7TI56sC&pg=PR27&lpg=PR27&dq=mos%C3%A8++tavole+zaffiro&source=bl&ots=GWC9weUtWw&sig=IrKjmUB9iqtTDT-oFFLRzuugXXg&hl=it&sa=X&ei=d9BaUMyjMor4sgbMpYHwCA&ved=0CCwQ6AEwAg#v=onepage&q=mos%C3%A8%20%20tavole%20zaffiro&f=false


    #9821
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Rich conosci questo ricercatore che ha scritto questo libro, I segreti dell'arca perduta di Laurence Gardner?


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #9822
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1348151768=farfalla5]
    Rich conosci questo ricercatore che ha scritto questo libro, I segreti dell'arca perduta di Laurence Gardner?
    [/quote1348151768]
    no, cercavo un testo sulle tavole descritte come di zaffiro..

    Laurence Gardner (17 May 1943 – 12 August 2010) was a writer and lecturer in the “alternative history” genre of research
    http://en.wikipedia.org/wiki/Laurence_Gardner


    #9823
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Se volete capire di più sulle piramidi e sull'arca dell'alleanza leggetevi questo libro:

    Nel suo libro autobiografico Elisabeth Haich rivive intensamente le scene di una vita passata nell'Antico Egitto, al tempo in cui i Figli degli Dei ancora regnavano sugli uomini e la degenerazione morale che si è protratta fino ai giorni nostri non era ancora iniziata: a quell'epoca il Faraone (Phar-ao: grande casa) aveva in sé una diretta connessione con il divino, che attraverso di lui si irradiava e benediceva l'intera nazione, i crani dei Signori – la casata regnante e gli iniziati – erano allungati e le orecchie lunghe, segno della discendenza divina (cioè extraterrestre).
    Simbolo della stirpe divina era il serpente d'oro, presente sulla fronte come ornamento; ogni rappresentante della razza dei Signori – a quel tempo – era perfettamente conscia che “non si deve mai abusare del potere che deriva dalla superiorità spirituale!” e realmente era dedita al buon governo materiale e spirituale. Col tempo accadde che i figli di Dio presero in moglie le figlie degli uomini per generare le future razze ibride (di giganti fisici e titani laddove predominarono le forze telluriche e di “giganti spirituali” e di sagge guide del popolo laddove predominarono le energie cosmiche); nel libro è specificato che non avvenne che le figlie di razza divina si unissero ai figli degli uomini per evitare nelle donne di stirpe regale la contaminazione delle energie yang inferiori (contaminazione non possibile nel caso opposto).
    Il capo di tutti i sacerdoti (Ptahhotep, nel libro) aveva il compito di iniziare i figli degli uomini alle scienze, la sua importanza spirituale era superiore al Faraone, il quale, “avendo contratto matrimonio, si era ancorato maggiormente alla materia”.
    Nel libro è specificato come le piramidi furono edificate grazie a strumenti in grado di padroneggiare perfettamente la forza di gravità (facendo perdere peso a un oggetto o al contrario rendendolo pesantissimo), strumenti quali l'Arca dell'Alleanza, l'ultima delle quali venne portata da Mosè fuori dall'Egitto; le piramidi avevano dunque lo scopo di preservare la conoscenza iniziatica di Atlantide e molte delle loro restanti strumentazioni tecnologiche. Nella Grande Piramide avvenivano, invece, le iniziazioni maggiori, in cui si apriva all'essere umano la consapevolezza totale del Cielo e della Terra, ottenibile in seguito ad una lunga preparazione nel corpo e nell'anima, atta a permettere ai nervi umani di sopportare la potente vibrazione della Coscienza Eterna. A simboleggiare la perfetta padronanza psicofisica degli iniziati reali, venivano utilizzati i leoni sia per spostarsi con le carrozze sia per presenziare accanto al Faraone; i figli degli uomini non erano minimamente in grado di gestire l'istintualità profonda dei leoni e non possedevano la necessaria purezza di spirito che i leoni riconoscevano e rispettavano.

    http://www.raphaelproject.com/conferenze_online/inc_200.htm

    “Le piramidi, soprattutto quella grande, sono costruite secondo varie leggi matematiche ed astronomiche, per poter anche servire da orologio e da calendario. Inoltre, il fatto che le superfici laterali si elevino dalla base ad un angolo di 51° consente alle piramidi di riflettere i raggi del sole e proiettarli lontano, verso il mare ed il deserto; sicché fungono anche da fari [a parlare è il Faraone Atothis, padre nell'Era del Toro di colei che oggi si è reincarnata come Elisabeth Haich]. Tutte le leggi su cui sono state costruite, così come la storia di coloro che le hanno edificate, sono tracciate sulle tavolette di ceramica che le ricoprono, e quando i figli degli uomini ne decifreranno la scrittura conosceranno tutte queste verità, le leggi matematiche ed astronomiche, i misteri delle piramidi e tutta la nostra scienza; ma durante le ore buie della Terra questi scritti scompariranno, ed i figli degli uomini dovranno scoprire tutte queste verità da sé.” (…)

    “La grande iniziazione [operata all'interno della Grande Piramide] consiste nel condurre nel corpo tutte le correnti di energia che corrispondono ai sette gradi di coscienza, a cominciare dal basso, e poi progredendo via via fino all'energia creatrice divina suprema. Il candidato viene iniziato in tutte le energie: diventa cosciente su tutti i livelli”.

    http://www.scienzenoetiche.it/synthesis/05_archeologia_misteriosa.php


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 8 articoli - dal 41 a 48 (di 48 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.