Cambiamenti Energetici

Home Forum EXTRA TERRA Cambiamenti Energetici

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  karonte 8 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #28087

    karonte
    Bloccato

    Esu parla dei Cambiamenti Energetici e della Stasi
    by Jess Anthony
    2 Giugno 2009

    – traduzione: Lina Capettini – http://www.lanuovaumanita.net )

    Esu, chiedo un aggiornamento. Parla della probabile sequenza degli eventi. Parla dei piani della stasi e dei probabili risultati. Parla del tempo previsto e degli eventi che seguiranno. Informaci e guidaci.

    Si Jess, sono qui. Parlerò di molti argomenti che hai sollevato, ma alcune decisioni non sono ancora state finalizzate a tuttora. La tempistica degli eventi di cui parli è ancora incerta. E’ ora contingente nel ciclo della Terra di lasciar andare la struttura magnetica, e da parte nostra operare con un sistema tampone per moderare gli effetti di questo rilascio.

    Quando sarà deciso di procedere con la stasi, lo scenario di cui si è parlato precedentemente andrà in vigore, con l’eccezione che ora la fase iniziale sarà una stasi totale. Ogni cosa arresterà il suo naturale ciclo vitale, per consentirci di ristrutturare i parametri energetici che vi aspettate, per determinare la vostra esistenza. La polarità magnetica collasserà e poi invertirà i suoi poli magnetici per aggiornare la direzione del sistema dei circuiti di energia. Il Nord diventerà Sud e le aspettative saranno cambiate.

    Ogni cosa sarà in pausa per alcuni mesi. A coloro che continueranno col passaggio ad una dimensione più elevata, non sembrerà che sia passato del tempo. La stasi non è un sonno, è una fase di limbo dove niente procede, nel senso che voi siete stati condizionati ad aspettarvi. La stasi sarà introdotta rapidamente per evitare confusione di massa. Le astronavi che dovranno innescare questa frequenza energetica sono già posizionate attorno al globo e sono pronte ad iniziare a moderare i livelli di energia associati a pause di frequenza. Questo cambiamento di frequenza inizialmente farà sembrare che le funzioni si fermino, anche se questa pausa non è definitiva. Il movimento delle correnti di energia che costituiscono il campo magnetico, sembreranno essere ad un punto morto. In questo modo l’inversione può accadere e le correnti possono incominciare a fluire nella direzione opposta. Questo riallineamento non è qualcosa che dovreste sperimentare consapevolmente. Questo cambiamento può essere affrontato con più facilità in uno stato di mancanza di coscienza.

    Il crollo del campo magnetico avrà imprevedibili effetti sul delicato equilibrio che tiene insieme il sistema geofisico esistente di faglie e punti di pressione interna. La pressione dei venti solari sarà immensa senza gli effetti mitiganti della griglia magnetica. Sacche di pressione saranno spinte oltre il loro stato di equilibrio ed erutteranno in terremoti ed esplosioni vulcaniche.

    Poiché questa pressione solare e galattica sarà grande, noi stiamo allentando alcune delle più catastrofiche tensioni delle faglie per consentire una più facile transizione. Il terremoto dell’Honduras ha rilasciato la pressione in quell’area dell’Atlantico, ed i continui terremoti nella porzione orientale del Pacifico stanno rilasciando similmente la pressione crescente in quelle aree. Noi stiamo facendo questo inviando “impulsi” di energia nel campo magnetico. Ciò ha anche l’effetto di prolungare il collasso del campo magnetico connesso alla struttura polare esistente. Questo ha un effetto onda con l’aumentata pressione solare che attiva una rinnovata attività magnetica, la quale poi si diffonde attraverso il campo magnetico esistente, trasmettendo energia supplementare alle connessioni magnetiche esistenti e producendo uno squilibrio nel sistema dei circuiti elettrici che sono stati progettati per funzionare con un minore apporto estremo di energia.

    Oltre ai sistemi di circuiti elettrici esistenti, lo scoppio di energia solare sconvolge anche l’equilibrio fisico, che è un’estensione della rete elettrica che circonda ciascuna persona che vive qui. Il corpo fisico, vedete, è un prodotto di inattività elettrica. L’ambiente dimensionale basso che si trova sulla terra richiede una struttura fisiologica che sembri essere solida e individualizzata per riflettere la personalità unica che ciascun abitante possiede. Questa solidità è una finzione accettata dagli abitanti della bassa dimensione, che hanno convenuto di dimenticare la struttura energetica che informa la creazione dell’illusione. Quando la griglia di energia familiare è sconvolta o forzata ad assorbire una quantità inusuale di eccesso di energia, il corpo fisico cambia per riflettere il nuovo input di energia che sta sperimentando. Il corpo materiale è un’estensione dell’eterico e riflette l’imprinting che il corpo energetico di un individuo riceve.

    Queste esplosioni sono preparativi per gli intensivi cambiamenti che si manifesteranno durante il periodo della stasi. La maggior parte degli abitanti della Terra saranno protetti e sorvegliati. Saranno tenuti al sicuro dagli sconvolgimenti che possono verificarsi sulla superficie della Terra, e saranno assistiti nel trasformare il loro essere fisico affinchè possa accogliere la crescente energia che arriverà sulla Terra. Usciranno dal periodo di stasi per affrontare un nuovo mondo, con una nuova e molto più elevata frequenza energetica.

    Questi abitanti, accettando di collaborare alla trasformazione del mondo, troveranno una griglia energetica di nuova polarità. Avranno bisogno di trasformare il loro ambiente e le loro invenzioni tecniche in un sistema che funzioni coi poli invertiti. Lo faranno con una nuova consapevolezza di unità sociale e cooperazione che attenuerà l’attrito che tradizionalmente si sarebbe sviluppato. Ci saranno consapevolezza e comprensione delle ragioni del cambiamento e dei ruoli che dovranno assumere per creare una comunità globale sostenibile.

    Altri abitanti non continueranno con la trasformazione. Ci sono varie ragioni del perché non lo faranno. Avete udito spiegare molte di queste decisioni e avete già una percezione del perché stanno lasciando e dove andranno per continuare la loro strada. Le loro decisioni non coinvolgeranno più la Terra. Essi non controlleranno più le restrizioni economiche e finanziarie che loro hanno portato alla maggioranza degli abitanti della Terra. I loro desideri personali non saranno più determinanti nelle questioni culturali o in materia di crescita personale. L’uomo sarà in grado di scegliere il percorso migliore che può prendere.

    E’ sufficiente per oggi. Parleremo più estesamente più tardi.

    Esu


    #28088
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Avete notato che il tempo sembra diverso…alle 7 è già buio…???


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.