CATENA VULCANICA DALL'AFRICA ALL'ISLANDA

Home Forum PIANETA TERRA CATENA VULCANICA DALL'AFRICA ALL'ISLANDA

Questo argomento contiene 69 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Alex 9 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 70 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #84867

    Alex
    Partecipante

    Ciao ragazzi!Volevo discutere con voi di una cosa che avevo notato da un po.
    Percorrendo un tragitto che parte dall'Kilimanjiaro,Nyragongo e risalendo fino a Empedolcle,Santorini,la catena di antichi vulcani a sud dell'Etna,poi l'Etna stesso,e continuando con lo Stromboli,Vulcano,Lipari, poi continuando più a Nord Est troviamo il Vulture poi continando sulla costa Tirrenica e sul Tirreno troviamo il Marsili,il Vavilov,il Vesuvio,i Campi Flegrei, il Vulcano Laziale,i laghi di Albano Bracciano e Bolsena.
    Poi troviamo il Monte Amiata,vulcano quiesciente,continuando troviamo il recente Supervulcano scoperto in Valsesia,giungendo Francia troviamo la catena dei Puys, che risale a meno di 10 000 anni fa, i Monti Dore, i monti del Cantal ed il Velay anch'essi di origine vulcanica assieme ai laghi vulcanici Pavin e Chambon ancora più a Nord invece troviamo in Inghilterra di origine vulcanica troviamo alcune collinette ma in particolare anche il lago di Lochness cui pare che sotto di essio vi sia un supervulcanohttp://expianetadidio.blogspot.com/2009/10/un-supervulcano-sotto-lochness.html e concludendo giungiamo in Islanda con i suoi vulcani:Laki,Grismvotn,Askja,Vatnajokull ecc.
    Tutta non mi pare che negli studi di vulcanogia venga presa in considerazione,che ne pensate?


    #84869
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    una cosa curiosa
    se guardi i video di haramein
    [youtube=425,344]pPgII_4ciFU
    in cui ti porta a vedere tutto dal micro al macro come nato da un vortice/buco bianco-nero/singolarità, ad un certo punto spiega come secondo questa visione la Terra abbia al centro un vortice di plasma/sole e noi percepiamo il campo elettromagnetico esterno come appunto pianeta Terra e la crosta si formerebbe perchè noi orbitiamo attorno alla singolarità ad una distanza tale per cui il plasma risalendo diventa solido
    Te la riassumo bruscamente per come ricordo

    Anche il sole sarebbe quindi un vortice, il centro del “buco nero”, della spirale del nostro sistema solare secondo l'infinito frattale della natura, le macchie solari sarebbero vortici, il sole dentro la parte luminosa sarebbe un “buco nero”

    [youtube=425,344]9JClbgrA4m4

    I punti corrispondenti delle macchie solari sulla Terra sarebbero quindi i vulcani, le catene vulcaniche, il plasma risale dai vulcani in forma più solida..i modelli convenzionali in generale sono rimasti fermi da troppo tempo

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4399
    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4819

    Come spiega Hoagland secondo le ricerce sulla piana di cydonia, a cydonia sembra che una antica civiltà usasse queste conoscenze e quindi i vulcani stessi per prendere energia che appunto deriverebbe dal centro della Terra


    #84868

    darwindeus
    Partecipante

    hummm…plasma al centro della terra? E si starebbe freschi, vai! Dicasi plasma un gas fortemente ionizzato, ossia formato da atomi carichi positivamente e da elettroni liberi di carica negativa, per l'appunto separatesi dagli orbitali più esterni degli atomi stessi. Un forte calore genera plasma. Così avviene nei reattori tokamak in cui il plasma è imbottigliato in forti campi magnetici che ne impedisconi lo spegnimento (essendo un gas, si mescolerebbe con l'aria normale e fredda e perderebbe le sue caratteristiche). Si pensa che certi fenomeni atmosferici abbiano a che fare con il plasma, ad esempio i fulmini globulari, o le luci di Hessdalen in Norvegia. Ma da qui a dire che al centro della terra c'è il plasma…lo studio delle onde sismiche nel suolo ci ha dato un quadro abbastanza chiaro di come è strutturato il nucleo terrestre, ossia quel nocciolo composto da ferro-nickel liquido all'esterno e da un core della stessa composizione ma solido. Se vi fosse una regione gassosa al centro della terra le onde sismiche non potrebbero propagarsi (le onde sismiche sono di due tipi, S e P, le prime si propagano nei solidi ma non nei liquidi, le P in solidi e, sebbene più lentamente, pure nei liquidi. I gas fermerebbero entrambe). Quindi per quanto se ne sa, niente plasma nel centro della terra, anche se il calore sufficiente a fondere una lega ferro-nickel (circa 6-7.000 gradi) resta di per sè abbastanza misterioso. Il decadimento di isotopi radiattivi e il calore dovuto all'accrezione del materiale ferroso dal nucleo liquido a quello solido (durante la cristallizzazione del ferro si genera calore) rendono conto solo di meno della metà del calore in effetti presente nel nucleo terrestre.
    Riguardo ai tanti vulcani dal cuore dell'Africa all'Islanda…beh, derivano da tre processi principali. Quelli del centro Africa dall'apertura di un nuovo mare che fra qualche milione di anni porterà il Corno d'Africa a staccarsi letteralmente dal continente (come già accaduto col Madagascar circa venti milioni di anni fa), ed è dovuto alla risalita di magmi basaltici dai cosidetti hot spot (punti caldi indipendenti dalle dorsali oceaniche o dalle cordigliere, che sono i punti in cui si concentra il maggior numero di vulcani del mondo).
    In Europa, il vulcanismo è dovuto allo scontro fra la placca africana e quella europea. Questo perlomeno è l'origine del vulcanismo vesuviano, eolico, dei laghi laziali, del vulcanismo “placido” di Larderello nella Toscana meridionale. L'Etna, e pochi altri siti, sono invece hot spot, più simili per genesi e comportamento ai vulcani hawaiani che non al Vesuvio o allo Stromboli, ad esempio. Infine il vulcanismo del nord Europa è una manifestazione dell'attività della dorsale medio atlantica, una sorta di lunghissima catena vulcanica sottomarina che va dall'antartide (quasi) all'Islanda. Emerge solo sporadicamente, appunto in Isanda e nelle Azzorre.


    #84871
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    se vuoi dire che questi elementi che ho cercato di esporre in modo molto semplice sono campati in aria allora sei fuori strada
    non si tratta di una gara a chi crede di saperne di piu darwin
    si tratta di esporre nuovi elementi per rispondere a domande che non hanno in realtà risposta come leggi dagli articoli che ho gia elencato
    vengono affermate conoscenze che in realtà non sono perfette dando per assicurati fattori che in realtà in natura non si sono verificati e questo in tanti ambiti, geologico, geofisico, astrofisico, se una persona si informa puo aprire gli occhi e vedere che le cose sono cosi, ma se vogliamo discuterne dovremmo evitare di fare i professori gli uni con gli altri
    http://theresonanceproject.org/research.html

    http://theresonanceproject.org/pdf/plasma_paper.pdf

    This paper details the dynamics of coherent bodies such as stars, black holes, and galaxies and provides in depth information about the nature of plasma and the vacuum at the quantum level.

    Published in R. L. Amoroso, B. Lehnert & J-P Vigier (eds.) Beyond The Standard Model: Searching For Unity In Physics, 279-331. © 2005 The Noetic Press, ISSN# 1528-3739.

    —————–

    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm
    5.1 – FORMAZIONI DI PLASMA SULLA TERRA

    Il 17 Novembre 2001, la ricercatrice e stimata speaker radiofonica Linda Moulton Howe ha pubblicato un articolo in esclusiva sulle ricerca del dr. Massimo Teodorani e associati riguardante le formazioni anomale di plasma che sono state osservate nella valle di Hessdalen, in Norvegia. La Howe scrisse che nel corso dell’ultima decade, molti testimoni oculari hanno osservato e riferito:…

    “..Tali modelli [basati sul] plasma normalmente verrebbero immediatamente repressi, poiché la scienza convenzionale pensa alla Terra come ad una massa inerte e respinge immediatamente l’idea di un centro plasmatico, perché una tale fonte di energia richiederebbe una continua immissione di energia. Tuttavia, una volta che comprendiamo che sia la gravità sia le onde di torsione sono forme di energia eterica che scorrono continuamente all’interno della Terra, ecco che troviamo una fonte di energia che può passare senza sforzo attraverso la materia fisica e rifornire la fonte di plasma nel centro della Terra. Una gran parte dell’attività energetica di queste onde di torsione avviene ai poli della Terra, allineati con il campo magnetico. Ricordiamo dal primo capitolo che Kozyrev ha scoperto che i maggiori effetti nel campo di torsione si verificano nei pressi del Polo Nord, e Pasichnyk ci ha anche portato molti altri tipi di prova. Per esempio..”
    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.2986
    “Ma c'è qualcuno che silenziosamente studia anche la parte più nascosta del nostro pianeta, ovvero il suo Nucleo, che per noi è inarrivabile, irraggiungibile, almeno finchè non saremo capaci di mettere in pratica quello che Jules Verne raccontò nel suo Viaggio al Centro della Terra – ma la vedo un po' difficile….

    E questi studiosi, alle prese con il cuore della Terra – un cuore assai delicato e, ricordiamolo, in parte liquido – si sono accorti che sono in atto cambiamenti sorprendentemente veloci, con conseguenze sul campo magnetico terrestre.

    Lo studio è stato pubblicato dall'Agenzia spaziale danese Dtu, basato sui dati elaborati in nove anni dal satellite Oersted, lanciato nel febbraio 1999, sulla rivista Nature Geoscience.

    A sorprenderci sono stati i rapidi e improvvisi mutamenti del campo magnetico, che ci fanno ipotizzare che stia avvenendo qualche cambiamento nella parte di metallo liquido al centro del nostro pianeta”, ha spiegato Nils Olsen della Dtu, in una nota riportata dall'agenzia Ansa (http://www.ansa.it ). ”

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.3409
    “Qualcosa sotto la superficie sta cambiando il campo magnetico protettivo della Terra, cosa che può rendere i satelliti ed altri beni dello spazio, vulnerabili ad una radiazione ad alta energia.
    L'indebolimento graduale del campo magnetico generale può durare centinaia e perfino migliaia di anni. Però fluttuazioni più piccole e più veloci in questi mesi possono lasciare i satelliti senza protezione e cogliere gli scienziati impreparati, come indicano nuove scoperte.

    Da nove anni un nuovo modello utilizza i dati satellitari per dimostrare come movimenti improvvisi del fluido al centro della terra possano alterare la copertura magnetica intorno al nostro pianeta. E'la prima volta che i ricercatori hanno potuto rilevare cambiamenti del campo magnetico così veloci nell'arco di alcuni mesi.”

    Simulazioni al computer supportano fortemente una nuova teoria sul centro della Terra
    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.1854

    “Si sa da tempo che il cuore della Terra, una sfera consistente in una massa con un raggio di circa 1.200 km, sia principalmente composto da ferro. Comunque, le osservazioni sismiche hanno mostrato che le onde elastiche passano piu' rapidamente attraverso questa massa in direzioni parallele all' asse di rotazione del pianeta, piuttosto che in direzioni parallele all' equatore, un fenomeno che non è stato mai spiegato prima. Ad alte temperature che prevalogno al centro della Terra, queste onde dovrebbero passare alla stessa velocita' in ogni direzione.”

    “nel 2003, hanno pubblicato forti prove teoriche sul fatto che il centro della Terra assuma la cosiddetta struttura cristallina cubica ad alte temperature, una struttura che, nonostante il suo alto grado di simmetria, mostra un sorprendente livello di anisotropia elastica e tali proprietà elastiche dipendono dalla direzione. Questa teoria sulla struttura cristallina, contraddice direttamente la visione prevalente, ma la teoria deve avere supporto teorico e sperimentale.”

    dovresti guardarli pero i video dove Haramein cerca di spiegare semplificando, la mia era solo una proposta alternativa, non una brutale aggressione alla grande Scienza immortale

    ———–
    Ecco un link dove il concetto viene descritto, ma non è un articolo di Haramein
    http://www.nibiru2012.it/astronomia/vortici-stellari-creatori-di-stelle-e-pianeti.html

    Vortici stellari, creatori di stelle e pianeti

    Fonte originale: http://blog.hasslberger.com/2007/12/star_formation_reverse_whirlpo.html


    #84872
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    sto cercando altro

    Le temperature sono altissime (3000-5000° C) e confrontabili con quelle che troviamo sulla superficie visibile del Sole.
    In tali condizioni la materia del nucleo fluido assume proprietà estreme assimilabili a quelle di un plasma ad altissima conducibilità elettrica e mobilità dinamica, tali cioè da ritenere fondamentale l’elettrodinamica del sistema considerato: nel nucleo fluido esterno la materia si comporta quasi
    come un conduttore perfetto e per un teorema dell’elettromagnetismo le linee di forza del campo sono congelate nel materiale che è in continua agitazione termica e meccanica secondo un regime
    dinamico di convezione e turbolenza. Analizzare nel tempo il comportamento del campo geomagnetico proiettato sulla superficie del nucleo permette in linea di principio di risalire ai moti fluidi del materiale del nucleo.
    Il ruolo del nucleo interno solido nella generazione del campo geomagnetico e delle sue variazioni non è ancora del tutto chiaro; recenti simulazioni numeriche al calcolatore presentano modelli plausibili di geodinamo, cioè con variabilità e inversioni del campo magnetico terrestre
    simili a quelle che avvengono in realtà, sia con che senza il coinvolgimento del nucleo interno. E’ per questo motivo che non discutiamo oltre delle caratteristiche fisiche e dinamiche di questa parte del nucleo, anche se presumibilmente il suo ruolo non è del tutto trascurabile e lo studio del campo
    magnetico terrestre potrà fornire importanti informazioni sull’interazione di questa parte profonda della Terra e la parte fluida del nucleo.
    http://www.google.it/url?sa=t&source=web&ct=res&cd=1&ved=0CAcQFjAA&url=http%3A%2F%2Fwww.earth-prints.org%2Fbitstream%2F2122%2F2629%2F1%2F1373.pdf&ei=5ljQStXTFoOkmAPCxYTxAg&usg=AFQjCNHJCrzJa0Ya3AsF-x_–103rZ3X0g

    L'Ergosfera è la zona esterna all'orizzonte degli eventi di un buco nero dalla quale si potrebbe estrarre energia; il termine è stato coniato nel 1970 da Remo Ruffini e da John Archibald Wheeler e il procedimento è stato sviluppato da Roger Penrose.

    Se potessimo comprimere la nostra Terra sino ad un diametro di soli 18 mm avremmo “prodotto” un buco nero.
    http://italya.net/hipparcos/buchineri.htm


    #84873

    darwindeus
    Partecipante

    nessuna gara a chi crede di saperne di più. Solo una breve precisazione terminologica. Il plasma è un gas. Il nucleo terrestre è composto esternamente da liquido e internamente da solido. Perciò niente gas. Perciò niente plasma. Un liquido molto caldo è un liquido molto caldo, non un plasma. Un solido molti caldo è un solido molto caldo. Non un plasma.
    E' bello lanciarsi in termini poco noti e ricamarci sopra, ma se ci fosse del gas nel centro della terra dovremmo buttare a mare le conoscenze di geofisica accumulate in più di un secolo. Niente in contrario a farlo, se ciò che lo sostituirà potrà spiegare un po' meglio ciò che osserviamo, ma occorre molto più di qualche discorso contorto e di un tizio che parla di non meglio precisati
    “vortice/buco bianco-nero/singolarità”.


    #84874
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    il plasma è uno stato della materia

    Lo spostamento contorce e distorce il tessuto dello spazio formando un paio di vortici che come due enormi tornadi, inducono un flusso di spazio e materia in esso contenuto, verso il centro di torsione, il fulcro della stella. Nel punto d'impatto dei due opposti vortici la materia collide e, in un esplosivo fuoco d'artificio che forma una palla di plasma, è gettato verso l'esterno in simmetria sferica.

    A una certa distanza da questo punto centrale di impatto – in che misura dipende dalla forza di rotazione del fulcro della stella – il movimento verso l'esterno delle particelle aggregate dai vortici è ora interrotta da una crescente influenza gravitazionale. La materia così raccolta inizia a formare un guscio cavo di gas prima e più tardi di materie solide. Che è circa il guscio sferico – con aperture ai poli da cui i vortici sono liberi di introdurre ulteriori materiali.

    Ciò che è generalmente chiamato un “disco di accrescimento” oggi, è costituito da materia che sfugge lungo la linea dell'equatore a causa di forze centrifughe schiaccianti. Nel caso di una stella, questo diventa un disco protoplanetario, un disco piatto equatoriale di materia rotante che fornisce il materiale necessario per la formazione dei pianeti. I pianeti si concentrano attorno al loro centro di spostamento, in modo analogo come l'originale stella. Una coppia di vortici planetari attira materia dal disco protoplanetario per formare una crosta planetaria. Questa struttura cava si concentra attorno al punto di equilibrio tra forze centrifughe e di gravità.

    Invece di sola gravitazione, abbiamo diverse forze al lavoro nella formazione di stelle e pianeti: l'azione centripeta del vortice (accelerazione e concentrazione), l'esplosiva, l'azione di espansione derivante dall'impatto dei due flussi di materia nel punto centrale, la gravità che tende a fermare e compattare la materia che cerca di sfuggire dal centro dell'esplosione e, infine, la forza centrifuga che è responsabile della formazione di qualsiasi disco di aggregazione, formato da materia che è sfuggita alla gravità a causa della grande forza centrifuga.

    http://www.nibiru2012.it/astronomia/vortici-stellari-creatori-di-stelle-e-pianeti.html
    http://blog.hasslberger.com/2007/12/star_formation_reverse_whirlpo.html

    non ti propongo cose senza senso
    comunque sia non sono nemmeno qua per portarti io le prove
    se sei interessato ti propongo un nuovo tipo di approccio


    #84875

    darwindeus
    Partecipante

    sì, ecco…allora, quando vedi Haramein chiedigli questo: come mai, se al centro della terra è presente del gas le onde sismiche si comportano come se il gas non vi fosse? perchè la questione è tutta lì. Uno può dire che nel nucleo della terra sta il plasma, il ferro-nickel o il polistirolo, ma gira e rigira alla fine lo deve anche dimostrare.


    #84876
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Ma da qui a dire che al centro della terra c'è il plasma…lo studio delle onde sismiche nel suolo ci ha dato un quadro abbastanza chiaro di come è strutturato il nucleo terrestre, ossia quel nocciolo composto da ferro-nickel liquido all'esterno e da un core della stessa composizione ma solido. Se vi fosse una regione gassosa al centro della terra le onde sismiche non potrebbero propagarsi (le onde sismiche sono di due tipi, S e P, le prime si propagano nei solidi ma non nei liquidi, le P in solidi e, sebbene più lentamente, pure nei liquidi. I gas fermerebbero entrambe). Quindi per quanto se ne sa, niente plasma nel centro della terra, anche se il calore sufficiente a fondere una lega ferro-nickel (circa 6-7.000 gradi) resta di per sè abbastanza misterioso.

    “Di fatto, tutte le nostre “prove” di ciò che giace nel centro della terra sono indirette, ricavate principalmente attraverso ricerche sugli impulsi sismici che si creano durante i terremoti. Come spiegato nel volume precedente, le onde che viaggiano da parte a parte, conosciute come onde S o onde trasverse, non possono passare attraverso il centro dalla Terra, e questo è quanto ci si aspetterebbe se il centro fosse solido. Pasichnyk fa notare che le onde S potrebbero non attraversare il centro della Terra anche nel caso che esso fosse composto di energia plasmatica compressa.”
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm

    allora ho diversi elementi su questo tipo di visione, ma non ho a disposizione tutte le risposte possibili
    Nei video disponibili Haramein riassume in 8 ore di seminario la GUT che sta sviluppando con la Raucher

    “La teoria della grande unificazione, nota anche come GUT (acronimo dell'inglese grand unification theory o grand unified theory) è un insieme di teorie costruite per ottenere l'unificazione delle tre forze non-gravitazionali in una unica forza. Tra i candidati più plausibili per il sottostante gruppo di simmetria ricordiamo SO(10) ed SU(5). Si registra un interesse speciale per la sottoclasse di teorie che incorporano la supersimmetria.” http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_della_grande_unificazione

    si cerca di trovare un unico modello che spieghi i fenomeni in natura e la realtà che abbiamo attorno dal micro al macro
    una teoria del genere, se chiaramente corrispondente alle osservazioni in natura e se risponde a domande per cui ancora non abbiamo precisa risposta, potremmo applicarla a tutte le scienze, quindi Haramein porta il pubblico ad interessarsi cercando di semplificare e fa degli esempi dalla fisica atomica all'astrofisica, alla biologia, ecc..
    Il pubblico pone domande e quindi spiega alcune cose per esempio sul sole e per quanto riguarda la Terra, ma se dovesse affrontare tutti i campi della scienza per spiegare come il suo modello sarebbe applicabile e cosa spiegherebbe ecc…8 ore sono una nullità
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4703

    ad esempio:
    [youtube=425,344]a4dtmwxYmOQ
    quarto video di Haramein

    ORa se avete un pianeta che si muove attorno al sole, ok? ma il sole si muove attorno alla galassia, è una grande spirale perche la galassia si muove attraverso lo spazio, quindi la galassia orbita un gruppo di galassie (cluster) che si muovono attraverso lo spazio, e questo orbita un cluster piu grande, che orbita l'universo, una spirale piu grande e questo orbita un multiverso e universi sempre piu grandi all'infinito allora ecco che ci serve il frattale

    1:00 perche in un infinito frattale di rotazione come definisci il centro? Ogni punto è il centro! Tu sei il centro dell'universo che lo osservi dal tuo centro, ovunque prendi un punto di osservazione nel frattale diviene il punto da cui osservi l'universo e quel punto diventa immobilità
    1:32 Perchè? perchè in quel punto ogni spin dell'universo si cancella, per ogni rotazione che trovi c'è una controrotazione esattamente opposta (spin e counterspin) ogni spin si cancella in un punto e crea immobilità.

    Un esempio: un uragano sulla Forida, cento miglia all'ora di vento, cosa c'è in mezzo? Immobilita, occhio dell'uragano, serve immobilita per avere un frame di riferimento per la rotazione vedete? Ecco come la singolarità avviene
    2:54 la singolarità è il punto al centro della vostra esperienza dell'universo, il punto immobile da cui osservate l'universo, ecco perche lo vedo come un frattale, le persone dicono che se fosse cosi saremmo tutti uguali.

    No, perchè? Perche osserviamo l'universo dal nostro particolare punto di immobilita, punto di centro e se tutti osserviamo questa penna dal nostro punto particolare allora avremo tutti diversi set di informazione su questa penna e per questo tutto appariamo differenti.
    Capite?

    3:58 Se tutto ruota annullandosi in mezzo a ogni cosa creando immobilita, da questo punto immobile tutto orbita attorno, quando lo capite e guardate una galassia, trovate la stessa dinamica, ecco una galassia un enorme frattale piu grande di un uragano, un uragano è qualche miglia di diametro e la galassia è migliaia di anni luce di diametro e contiene miliardi di stelle e cosa c'è al centro un immenso buco nero, il punto di immobilita, singolarita, il punto dove tutto l'annullamento delle rotazioni crea non movimento, singolarità,

    4:59 Il buco nero orbita, ma questo fuori, se vai dentro piu scendi diviene piu fermo, quando mostro questo…quando lo mostro alle persone, ai fisici anni fa, predissi da questa teoria che il centro delle galassie avrebbe prodotto un buco nero, che in ogni centro della galassia avrebbe avuto un buco nero al centro

    Mi hanno cacciato dalle conferenze di fisica per avere detto questo!
    5:51 Ora appare questo: (legge un articolo) Le ultime osservazione di Hubble, presentano una sfida cosmologia in quanto gli astronomi trovano supermassicci buchi nero nel cuore di ogni galassia che esaminano.
    Questa è una previsione grande no? Non casuale..

    6:20 Avanti (domanda del pubblico, anche io osservando col telescopio immaginai questo 20 anni fa, vedendo il punto luminoso..)
    Bene, questo punto che vedi al centro della Galassia è cio di piu luminoso che osserviamo nell'universo e lo chiamano BUCO NERO
    Ed è l'oggetto piu luminoso, perchè? Perche osserviamo la parte esterna del buco nero e non l'interno, quindi…(legge l'articolo)
    “Gli astronomi si grattano la testa, immaginando come questi oggetti, che erano visti come fantascienza, possano dominare ogni galassia nell'universo”

    Si grattano la testa? .(legge) “Prima i buchi neri supermassicci sembravano addobbi per l'auto…dice dall'Università del Michigan…
    Ora questi sembrano standard e se sono parte integrale della formazione delle galassie, servirebbe UNA MAGGIORE RIVISITAZIONE DELLE NOSTRE TEORIE!”

    Non scherzano! Forse non calciano piu cosi facilmente le persone..
    Questo è il concetto che porto avanti ogni cosa è centrata da una singolarita, fuori dal centro osserviamo la parte radiante perche ruota, perche ha momentum angolare e genera forze come quella elettromagnetica.
    9:00 Quando guardavo queste cose realizzai che questi lobi devono essere quei vortici che si muovono nello spazio (immagine di geometria sacra) e quindi rapidamente ho visto….rapidamente visto questi vortici che coincidono con la dinamica che vediamo con le equazioni dei tensori delle nuvole di elettroni, le stesse dinamiche si trovano nelle nuvole di elettroni, queste sono le equazioni di probabilita per gli elettroni,

    10.00 quindi anche le particelle subatomiche seguono questa dinamica, i mesoni sono equilibri vettoriali, i barioni sono vettomatrici isotropiche, quindi ho capito che siamo nel micro e anche nel grande troviamo queste dinamiche:
    ecco una esplosione di una supernova e a sinistra vedete un crop circle, quando è avvenuto mi sono emozionato, ho detto “hanno fotografato la geometria dello spazio” (gli astronomi)

    —————-

    vedete questi giri come petali, una esplosione supernova è una stella che esplode, non vi aspetterete una organizzazione specifica ma un chaos, invece la prima supernova fotografata crea enormi cerchi intersecanti che creano strutture a petali, quindi mi dicevano che ero pazzo, che questo era solo casuale….bene, da un caso all'altro, prendono la foto della seguente supernova ecco che vedete la stessa cosa, anelli intersecanti che creano petali come predetto, 1:11
    Quindi vedendo al centro trovate un occhio, come quello di Orus sapete, con anche il luccichio dentro (risate), ma mi sono emozionato perche …(taglio)

    1:45 Il centro del nostro sole è un “buco nero” , inizio la presentazione ma ok (risate) vado avanti alle conclusioni ed ecco cosa ho concluso e per questo mi hanno cacciato dalle conferenze, (risate), invece di dire che il centro delle galassie è un buco nero ho detto che ogni sole è un buco nero, ogni pianeta, atomi,tutto, il livello di energia di un pianeta , ogni pianeta gassoso nel sistema solare, tutti producono dal 70 all'80% in piu di energia che arriva dal sole e nella fisica corrente non si spiega, deve esserci una produzione interna di energia che produce dinamiche e credo sia un buco nero,

    3:00 Dentro ogni corpo orbitante trovate l'orizzonte degli eventi di un buco nero e a seconda della distanza a cui ti trovi dall'orizzonte, dal campo gravitazionale, vi trovate come su questo pianeta, una gravitazione debole
    (pubblico..domanda sulla terra cava)
    3:34 Corretto, la terra cava, il sole cavo, la galassia cava che vediamo, atomi cavi, vediamo che sono al 99% spazio
    (pubblico) 3:59 potete vedere questo ciclo del buco nero che incrementa il plasma e lo emana, potete applicarlo ad ogni risoluzione del frattale e potete dire che il big bang era un enorme buco nero che ha raccolto troppo materiale e ha emesso e creato il nostro universo.

    4:31 puoi dirlo a ogni livello, per il sistema solare, per la creazione degli atomi e cosi via, gli orbitali delle nuvole di elettroni saltano da un livello all'altro se hanno energia
    (pubblico) si puoi ecco perche abbiamo scritto la legge scalare, iniziamo a predire lo schema di distribuzione della materia, descrivi prima le scale…si, dovresti vedere questi cerchi nello spazio, si riusciamo, l'universo avrebbe questa forma
    5:23 questa forma non è 2d ma un doppio toroide 3d

    ————–

    (pubblico..battuta) Si, l'autodivisione avviene a milioni di cellule al secondo, emetti materia di continuo per mantnere bilanciato il tuo sistema, nel giorno irradi energia e raccogli informazione, cibo ecc..
    (pubblico domanda sul nucleo della terra cava) 6:22 Si il nucleo è una singolarità, il nucleo è dall'orizzonte degli eventi di un buco nero, tutto dentro collassa nella singolarità, il centro della Terra sarebbe una singolarità e anche quello del sistema solare, il Sole.
    (pubblico domanda, dici che le singolarita sono infinite) 6:50 si, non ci arrivi,perche ha infinito potenziale di divisione
    Quindi ricordate dicevo che osserviamo ogni cosa da angolo diverso e siamo diversi?

    Pero concordiamo che questa è una penna, uno puo pensare che è un elefante rosa ma è un altra storia, in genere siamo d'accordo perche tutti siamo su questa sfera (Terra)
    7:30 ogni testa diverge ok verso l'infinito, i nostri piedi pero convergono verso la stessa singolarita che ci lega (centro della Terra) , quindi dal punto di osservazione della Terra siamo tutti concordi in una realta di consenso, che cambia in base a come cambiamo la nostra relazione con la realtà in superficie, capite?
    No? Oh mio Dio.

    Fatemi chiarire, 8:19 abbiamo tutti un modo univoco di osservare l'universo perche abbiamo la nostra singolarità, quando dico questo non è per caso, se siete una singolarità che centra un universo, intendo veramente, se l'universo è infinito allora esiste un universo di cui siete il centro, veramente. Questo universo sarebbe poi il centro di uno piu grande e cosi via..

    9:08 voi osservate dal vostro centro e siamo tutti connessi al centro gravitazionale della Terra, la sua singolarità ci tiene assieme e questo ci permette di concordare sul fatto che questa è una penna e non un elefante rosa, altrimenti divergeremmo cosi tanto che non saremmo d'accordo su nulla, ma il sistema è tale che esiste sempre un centro piu grande che genera consenso tra sistemi indipendenti, per esempio ogni vostra cellula concorda di essere voi, tutte sono tenute da un centro gravitazionale che siete voi e tutte collaborano per generare voi, chiaro?

    10:35 (domanda) si , perche la Terra è fatta di atomi..

    [youtube=425,344]fXd-CstWowE
    ——————

    Volendo possiamo cercare altre risposte, come per la domanda che mi fai

    Ora non ricordo tutto cio che ho letto, altri elementi li abbiamo dalla ricerca di Wilcock, dovrei raccogliere il piu possibile per avere piu risposte precise, non voglio usare termini errati
    Volendo Haramein è raggiungibile qua http://www.facebook.com/nassim.haramein?_fb_noscript=1
    e anche tramite la mail del sito, mi hanno risposto diverse volte
    http://theresonanceproject.org/contact.html

    Ti ricordo anche, per quanto possa essere interessante per te, che certi concetti di fondo che mostra Haramein corrispondono a concetti estrappolati da Hoagland dalla disposizione di presunti (per alcuni, ma tali per altri come per me) monumenti posizionati sulla piana di Cydonia su Marte
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4844

    [youtube=425,344]U2rPmNSTY4k

    se Hoagland ha ragione, allora la geometria estrappolabile dalla piana di cydonia, il tetraedro nella sfera, racchiude un concetto avanzatissimo per spiegare la natura in poche parole.
    Se ha torto ha torto, se ha ragione abbiamo in mano la teoria del tutto http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_del_tutto

    Haramein indipendentemente in 20 anni di ricerca è arrivato ad elaborare, per poi rilasciare pubblicazioni scientifiche che stanno ricevendo grandi riconoscimenti, una teoria del tutto che usa concetti geometrici appunto corrispondenti alle informazioni scoperte da Hoagland su MArte
    Garret Lisi usa le stesse geometrie
    [youtube=425,344]mMshHd7MnO4

    quindi magari interessarsene un poco non è cosi male, basta aprirsi a nuove possibilità e concetti

    In questo libro di Wilcock hai altre fonti ed elementi
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.539
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.542

    anche lui cerca di diffondere in modo semplificato una diversa visione della realtà e usa dei termini scelti appositamente come spiega nel libro, ad esempio unità di coscienza CU, per descrivere sempre questa formazione energetica, questa dinamica a doppio toroide che emerge dall'energia di punto zero, etere ecc..dallo spazio tempo.

    (“Nello scorso capitolo abbiamo mostrato come l' energia dell'etere possa emergere direttamente nella nostra realtà fisica attraverso ciò a cui ci riferiamo come “dominio del vuoto” o VD. Questo prenderà comunemente la forma di una sfera luminosa e roteante con un foro che passa attraverso il suo centro, rendendolo simile ad una mela, una ciambella o l'interno di una arancia.

    Il nome tecnico per questa forma è “toroide sferico”. Una volta creato un VD, si possono produrre effetti antigravitazionali, così come la ” free energy”. Il VD apre un passaggio per l' energia eterica ad alta pressione che così può fluire nel nostro mondo fisico, come un foro dentro una tanica d' acqua porterà l' acqua ad uscirne.”
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5399.7 )
    In questo capitolo si riferisce in particolare al Field-dynamical Model di Pasichnyk
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.539
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.542

    qua hai un'altra fonte http://www.livingcosmos.com/earth.htm

    The Standard Model of the Earth's Core is Killed. The problem is the focus that the core is made mostly of iron, which does not retain magnetism at the temperatures present in the depths of the core. Also many scientists do not yet know of the Field-dynamical Earth Model. See the Physorg.com article.
    http://www.physorg.com/news106488564.html

    3. Il centro della Terra è troppo caldo per il magnetismo metallico. I metalli non possono mantenere un campo magnetico oltre una certa temperatura cruciale, conosciuta come punto di Curie. Tuttavia, contrariamente ai modelli convenzionali, si è scoperto che le temperature all’interno della Terra crescono molto rapidamente mentre perforiamo verso il basso, e se proseguiamo idealmente il lento incremento estrapolandolo su un grafico, allora a soli 100km o 62 miglia, le temperature nel pianeta sarebbero troppo alte perché i metalli possano produrre un campo magnetico.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm

    Earth's Inner Core is Measured to be Less Dense than Theorized. The travel times of seismic waves passing through the Earth's inner core suggest that the inner core is less dense than that of iron. This has been looked at as some other elements, such as carbon, sulfur, oxygen or silicon, are also there. However, the answer is really with the new Earth model with its magnetically confined thermonuclear core. [Source: Lin, J.F., Heinz, D.L., and Campbell, A.J.(2002) “Iron-Silicon Alloy in Earth's Core?” Science 295:313-315].
    http://www.livingcosmos.com/newsarchives.htm

    Another recent observation that confirms this is that earthquake waves travel faster north-south than east-west. This has left geophysicists baffled by what they consider “outrageous” theories. One geophysicist (at the time he was director of the Seismological Laboratory at CalTech) who conducted the study makes this comment, “[One] possibility is that the core contains a super magnetic field which would slow down seismic waves moving parallel to the equator. But no such magnetic field has ever been detected. Also, it would have to be as strong as magnetic fields in some stars” (New Sci 117(1600):38; 1988).
    http://www.livingcosmos.com/vital.htm


    #84877
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    questo è una curiosa somiglianza

    Inoltre, grazie al lavoro investigativo del dr. Pasichnyk, sappiamo che W.R. Corliss, A.M. Dziewonski e J.H. Woodhouse hanno confermato che il centro della Terra mostra una “simmetria esagonale”, cioè che è nella forma di un solido geometrico tridimensionale che, se osservato da determinate angolazioni, ha sei lati. Nel video della sua conferenza del 1996, Gregg Braden indica che questo dato simmetrico suggerisce che il centro della Terra è a forma di dodecaedro perfetto, uno dei cinque principali solidi Platonici, con 12 facce pentagonali. Sicché, il fenomeno geometrico dei “microcluster” si conferma valido anche a scale di grandezza molto più grandi di quelle del regno dei quanti. (Anche l’icosaedro possiede una simmetria esagonale molto ripetitiva).

    5.6 – CAMPI DI ENERGIA CONTRO-ROTAZIONALE E DINAMICHE DI GRIGLIA

    Ricordiamo che nel modello quantico di Johnson, l’atomo è in realtà composto di campi di energia contro-rotazionale. Affinché un atomo o una molecola diventi stabile, la geometria deve mescolarsi in una formazione bilanciata. Similmente, possiamo osservare nei due ultimi stadi del modello del dr. Spilhaus sulla espansione terrestre che ci sono sempre due geometrie coinvolte; abbiamo la combinazione di cubo con ottaedro e la combinazione di icosaedro con dodecaedro. Anche il primo stadio dell’espansione terrestre, che ha visto coinvolto il tetraedro, può in realtà aver visto incorporato anche l’ottaedro, dal momento che l’ottaedro è in relazione diretta con il tetraedro, come abbiamo visto nel capitolo precedente.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.1854
    Nello studio presente, scienziati dell' Università di Uppsala e KTH, presentano una spiegazione per questa strana caratteristica. La pubblicazione è parte di una serie di articoli dello stesso gruppo di ricerca, pubblicati su Nature e Science. Inizialmente, nel 2003, hanno pubblicato forti prove teoriche sul fatto che il centro della Terra assuma la cosiddetta struttura cristallina cubica ad alte temperature, una struttura che, nonostante il suo alto grado di simmetria, mostra un sorprendente livello di anisotropia elastica e tali proprietà elastiche dipendono dalla direzione. Questa teoria sulla struttura cristallina, contraddice direttamente la visione prevalente, ma la teoria deve avere supporto teorico e sperimentale.

    ..
    Il bilanciamento del calore terrestre, come il suo campo magnetico, dipende dall' ammontare di calore conservato nel centro della Terra. Queste condizioni, a turno, dipendono dalla struttura del cristallo di ferro nel corpo centrale. Prima queste stime erano basate su modelli derivanti da una struttura esagonale. La scoperta degli scienziati svedesi ora spinge ad una rivalutazione sul raffreddamento della Terra e sulla stabilità del suo campo magnetico…
    La struttura cubica cristallina centrale forma un cubo con atomi in ogni angolo ed un ulteriore atomo al centro del cubo. E' orientata in modo tale che la sua diagonale maggiore sia diretta lungo l' asse di rotazione della Terra, cosa che rende possibile al ferro, di permettere una propagazione del suono alle velocità osservate.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 70 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.