Cerchi nel grano e chicchi "tostati"

Home Forum MISTERI Cerchi nel grano e chicchi "tostati"

Questo argomento contiene 57 risposte, ha 11 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Ulissecurioso 8 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 58 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #9698

    Ulissecurioso
    Partecipante

    Ieri pomeriggio ho avuto occasione di vedere da vicino i cerchi nel grano apparsi in località Gaggio di Modena (via buonvino), e sono rimasto particolarmente colpito dal fatto che i chicchi di grano delle spighe ripiegate – tutte perfettamente intatte, salvo quelle pestate dai curiosi come me- sembrano come “tostati” nel senso che sono duri e difficilmente spezzabili, mentre quelli contenuti nelle spighe non interessate dal fenomeo sono normalmente teneri e facilmente schiacciabili. Frugando nella memoria, mi pare di aver letto tempo fa che lo stesso fenomeno era stato rilevato anche in Inghilterra, purtroppo però non ricordo il sito web sul quale ho letto la notizia. Anche l'esterno di alcune spighe, nella parte che guarda il terreno, appare leggermente bruno, non bruciato, ma come leggermente scottato da una fonte di calore che pare essere molto delicata, estesa e, soprattutto, non invasiva. Tra l'altro, anche il verso di ripiegamento delle spighe è piuttosto interessante: nei cerchi tutti gli steli sono ripiegati con ordine in senso antiorario, nelle linee che congiungono i cerchi tra loro, le spighe ora sono ripiegate in un senso ed ora nel senso contrario, quasi a seguire un percorso preordinato. Ma il bello è che nelle intersezioni tra cerchi e righe le spighe, pur ripiegate in sensi diversi, non si sovrappongono. Se è opera umana non v'è dubbio che l'autore, o gli autori, sono dotati di pazienza e precisione non comuni.


    #9699

    raistlin
    Partecipante

    [quote1244926901=Ulissecurioso]
    Ieri pomeriggio ho avuto occasione di vedere da vicino i cerchi nel grano apparsi in località Gaggio di Modena (via buonvino), e sono rimasto particolarmente colpito dal fatto che i chicchi di grano delle spighe ripiegate – tutte perfettamente intatte, salvo quelle pestate dai curiosi come me- sembrano come “tostati” nel senso che sono duri e difficilmente spezzabili, mentre quelli contenuti nelle spighe non interessate dal fenomeo sono normalmente teneri e facilmente schiacciabili. Frugando nella memoria, mi pare di aver letto tempo fa che lo stesso fenomeno era stato rilevato anche in Inghilterra, purtroppo però non ricordo il sito web sul quale ho letto la notizia. Anche l'esterno di alcune spighe, nella parte che guarda il terreno, appare leggermente bruno, non bruciato, ma come leggermente scottato da una fonte di calore che pare essere molto delicata, estesa e, soprattutto, non invasiva. Tra l'altro, anche il verso di ripiegamento delle spighe è piuttosto interessante: nei cerchi tutti gli steli sono ripiegati con ordine in senso antiorario, nelle linee che congiungono i cerchi tra loro, le spighe ora sono ripiegate in un senso ed ora nel senso contrario, quasi a seguire un percorso preordinato. Ma il bello è che nelle intersezioni tra cerchi e righe le spighe, pur ripiegate in sensi diversi, non si sovrappongono. Se è opera umana non v'è dubbio che l'autore, o gli autori, sono dotati di pazienza e precisione non comuni.
    [/quote1244926901]

    Come t'invidio ulissecurioso. Deve essere fenomenale osservare certe cose avendole davanti agli occhi e alle mani. Spero capiti anche a me un giorno.


    #9700
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1244927292=Ulissecurioso]
    Ieri pomeriggio ho avuto occasione di vedere da vicino i cerchi nel grano apparsi in località Gaggio di Modena (via buonvino), e sono rimasto particolarmente colpito dal fatto che i chicchi di grano delle spighe ripiegate – tutte perfettamente intatte, salvo quelle pestate dai curiosi come me- sembrano come “tostati” nel senso che sono duri e difficilmente spezzabili, mentre quelli contenuti nelle spighe non interessate dal fenomeo sono normalmente teneri e facilmente schiacciabili. Frugando nella memoria, mi pare di aver letto tempo fa che lo stesso fenomeno era stato rilevato anche in Inghilterra, purtroppo però non ricordo il sito web sul quale ho letto la notizia. Anche l'esterno di alcune spighe, nella parte che guarda il terreno, appare leggermente bruno, non bruciato, ma come leggermente scottato da una fonte di calore che pare essere molto delicata, estesa e, soprattutto, non invasiva. Tra l'altro, anche il verso di ripiegamento delle spighe è piuttosto interessante: nei cerchi tutti gli steli sono ripiegati con ordine in senso antiorario, nelle linee che congiungono i cerchi tra loro, le spighe ora sono ripiegate in un senso ed ora nel senso contrario, quasi a seguire un percorso preordinato. Ma il bello è che nelle intersezioni tra cerchi e righe le spighe, pur ripiegate in sensi diversi, non si sovrappongono. Se è opera umana non v'è dubbio che l'autore, o gli autori, sono dotati di pazienza e precisione non comuni.
    [/quote1244927292]
    ci sono stato anche io
    magari ci siamo pure parlati ahahah
    concordo pienamente
    ripeto anche che io e la mia ragazza domenica scorsa abbiamo visto un oggetto simile a questo, vicino a nonantola

    [youtube=425,344]Us27frRc68o

    il riscaldamento di cui parli è una caratteristica particolare dei cerchi ritenuti non di produzione umana o perlomeno non con semplici mezzi
    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1457


    http://www.edicolaweb.net/ss000816.htm

    L’argomento preferito dei ricercatori è l’inconsueta lunghezza dei nodi sugli steli di grano. A parlarne per la prima volta fu nel ’94 il biofisico William C. Levengood nel Mitchigan, il quale mostrò che le pianticelle schiacciate a terra e mai spezzate presentavano un allungamento dei nodi, dovuto al forte riscaldamento del liquido cellulare. La lunghezza media dei nodi del grano è di 2mm, mentre quello degli steli di un Crop Circle è di 4mm.La crescita di questi nodi negli steli è più sviluppata al centro della formazione che in periferia, anche se gli steli che si trovano al centro hanno un minore potere germinativo
    http://www.superraga.it/File/Mistery/CerchinelGrano.htm

    le spighe che ho preso appena sui bordi della formazione hanno i nodi bruniti e di 4-5mm


    fate conto che le ha prese la mia ragazza e che entrambi non siamo pratici di queste analisi, è la prima volta che vediamo di persona un cerchio nel grano
    non erano a terra, erano ai lati e in piedi
    a terra ormai era tutto spezzettato

    confronto nodi: http://www.luogocomune.net/site/modules/news/library/NodeSm-o.jpg
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=2466
    concordo anche per l'aspetto “tostato” e nella zona centrale appaiono gonfie
    un signore mi ha fatto notare che le spighe a terra che avevano ancora la testa, avevano i semi vuoti rispetto a quelle esterne


    #9701

    Ulissecurioso
    Partecipante

    Grazie Richard per le fonti, mi documenterò meglio sull'argomento….


    #9702
    Quantico
    Quantico
    Partecipante

    Stamane ho avuto modo di verificare sul posto i famosi cerchi di Gaggio, nonstante io ci sia stato dopo tanto tempo dalla probabile comparsa sono rimasto profondamente deluso da ciò che ho scoperto, ho girato anche un video appena l'ho scaricato ve lo mostrerò e rivelerò i miei dubbi.


    #9703
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    hai visto dei buchi circa nel centro dei cerchi, li ho visti anche io ma non basta per fermare le mie osservazioni
    però quei buchi può averli fatti chiunque e in qualsiasi momento ,ormai sono li dal 2 giugno
    quando ci sono andato ieri, c'era un signore appassionato di astronomia che spiegava con un certo fervore a tutti che sicuramente sono falsi perchè c'erano i buchi e perchè si possono fare facilmente con le tavolette ecc….la cosa mi ha un po insospettito..
    restano le altre informazioni, i nodi per me anomali e le testimonianze di avvistamenti compresa la mia
    inoltre ieri c'era una ragazza che è arrivata e si è messa a terra a prelevare del terreno, a scavare..l'ho vista io e quindi di buchi cen'erano diversi e non fanno testo piu di tanto ormai, troppo tempo è passato

    altra gente, senza aver visto ancora la foto dall'alto e prima del passaggio delle persone, giudicava male dal fatto che c'erano piccoli “passaggi” tra un cerchio e l'altro
    però guardando la foto dall'alto
    http://linformazione.e-tv.it/archivio/20090612/20_MO1206.pdf

    si puo vedere che questi passaggi sono proprio le congiunzioni del disegno, le linee dei lati del triangolo
    inoltre dalla foto non risulta ancora il passaggio creato dalla strada al cerchio dalle persone, inoltre si puo notare molto di piu la precisione del disegno
    i buchi non fanno testo, perchè sono passati troppi giorni
    a mio parere fa piu testo il discorso dei nodi delle spighe e dei semi e la precisione del disegno e gli avvistamenti che messi assieme non dico che mi convincano al 100% della genuinità ma nemmeno della falsità, soprattutto perchè quell'oggetto in cielo l'ho visto molto chiaramente e a bassa quota per 10 minuti circa.

    altra questione, a pochi passi c'è una centrale elettrica e quel cavalcavia non fa parte di una strada di campagna isolata
    ora non so se le centrali di notte siano anche sorvegliate..

    Purtroppo in queste analisi servirebbero persone piu esperte e bisognerebbe arrivare prima che ci passino centinaia di persone come in questo caso, altrimenti basta che uno fa un buco per terra e le analisi finiscono li, che sia un cerchio di quelli validi o meno..ah poi magari passa qualcun'altro e comincia a raccontare a gran voce alla gente che c'è il buco e quindi è falso
    come è successo ieri, cosa anche comprensibile e accettabile ma con una insistenza e un impegno che mi ha insospettito molto personalmente.

    Perchè 5-6 persone sarebbero andate nel campo di notte con la luna piena, hanno piantato dei paletti e per ore hanno tracciato un disegno senza che nessuno li notasse dalla strada, dall'alto o dalla centrale elettrica.
    Mettiamo anche che abbiano pure pagato il contadino diverse centinaia di euro per fare tutto questo nel suo campo, a mio parere anche queste ipotesi non sono poi cosi scontate e valide..ce ne vuole di voglia..per poi avere mezzo articoletto sulla stampa.
    Ci sono andati poi per coincidenza in un momento in cui ci sono stati diversi avvistamenti particolari e vabbeh..diciamo che non conta

    Quindi finito tutto, bastava pochissimo per chiudere decentemente i buchi per terra (che io ho notato ieri e non venerdì, ma forse mi sono sbagliato) magari e diciamo che non conta nemmeno questo, poi nella foto aerea non vediamo passaggio palese dalla strada e nell'articolo sul carlino troviamo che non ci sarebbero state inizialmente tracce di orme per il passaggio…però purtroppo ognuno puo dire la sua perchè abbiamo poche informazioni e sono passati troppi giorni.

    L'unica cosa valida oltre alla qualità del disegno, sarebbero le analisi del terreno e forse quella ragazza e altri ne hanno prelevato apposta per questo, e le analisi delle spighe e ulteriori testimonianze di persone che abitano nelle vicinanze.


    #9704
    Quantico
    Quantico
    Partecipante

    Quel che è certo è che son passati troppi giorni
    almeno per me

    🙂


    #9705
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    si purtroppo si , una signora venerdì mi disse che era li da lunedì, invece il giornale l'Informazione riporta che è lì dall'inizio del mese
    diverse persone sul posto si sono recate li anche perche a inizio mese hanno avuto particolari avvistamenti
    io non ci sarei manco andato, ci sono andato perchè ho letto sul giornale cartaceo che l'oste di Bagazzano aveva visto uno strano oggetto luminoso fluttuante in zona la sera prima che venisse trovato il disegno nel campo.

    ———–
    http://www.cerchinelgrano.info/cerchi_nel_grano.htm

    Gli steli delle spighe sono piegati, ma non spezzati.

    Nelle spighe prelevate dai cerchi (a sinistra) i nodi degli steli sono più grandi di quelli delle spighe rimaste in piedi nel campo.


    I chicchi delle spighe raccolte nei cerchi (a sinistra)

    risultano deformati, mentre quelli del restante raccolto sono perfetti.

    [youtube=425,344]gGtQMWs1Yq0

    [youtube=425,344]WCBEj4jhjcQ

    sto cercando immagini di simboli simili, qua abbiamo la foto aerea http://linformazione.e-tv.it/archivio/20090612/20_MO1206.pdf

    cerco qualcosa che sia somigliante al disegno o a parti di esso

    http://www.cerchinelgrano.info/CROP%20GEOMETRIES/11_northdown04.jpg

    http://1.bp.blogspot.com/_iXQYzxY_0ic/R9O-Y0XUXTI/AAAAAAAAAX4/QGVnYixEcXA/s400/CropCircle-5.jpg

    http://www.antoniogenna.net/roswell/cerchinelgrano1.jpg

    http://www.cerchinelgrano.info/ARTICOLI_DAL_WEB/Crop-circle-illuminati%5B1%5D.jpg


    guardate il triangolo in punta in alto

    http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.3955
    PADRE NOSTRO – con riferimento all'Albero Sephirotico

    se è corretto il crop di Gaggio potrebbe somigliare a queste sephirot
    # Nesah : L'Eternità, La Durata, La Vittoria.
    # Hod : La Gloria, La Maestà, La Reagalità.
    # Yesod : Il Fondamento, Il Giusto.
    # Malkut o Shekinah : Il Regno, La Presenza, è l'ultima Sephirah, l'unica ricettiva.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Sephirot


    #9706
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum
    #9707
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Leggete una testimonianza tra le altre che ho sentito io sul posto

    http://blog.libero.it/uforicerche/commenti.php?id=131956&msgid=7212219#comments

    Io stavo transitando sulla via emilia la notte fra il 3 e il 4 giugno in direzione Castelfranco Emilia fra le ore 00,45 e le 01,15 ( il minuto esatto non lo so perchè non ho guardato l'orologio) Giunto all'altezza dell'incrocio ” Bottega Nuova” e superatolo di 200-300 metri guardavo alla mia sinistra ed ho scorto ( proprio nella direzione dove sono poi comparsi i cerchi) una palla verde smeraldo molto luminosa, perfettamente circolare, luminescente, circondata da un alone “di nebbia” (in quel momento era sereno e si vedevano stelle) verde smeraldo più chiaro e altrettanto grande. Scendeva dal cielo e giunta all'altezza degli alberi che si vedevano in lontananza ( ovvio solo le sagome perchè era buio) il globo si è improvvisamente spento. Le dimensioni erano “notevoli” …simili a quanto si può vedere grande un lampione della illuminazione stradale posto sul proprio palo. Ho capito subito che non poteva essere una stella cometa. Riflettendo, il giorno dopo ho pensato ad un razzo segnalatore ( ma non ho mai visto come sono fatti………è che tentavo di dare una spiegazione a ciò che avevo visto in modo ben distinto ) Preciso che sono astemio …tanto per essere chiari. ! Mi aspettavo di leggere qualche notizia “strana” o collegata in qualche modo a ciò che ho visto in modo ben distinto ma poi ho sprasseduto. Oggi ho letto la notizia sui giornali ed ho collegato subito. Sarebbe interessante sapere se qualcun altro ha assistito allo stesso fenomeno ( forma, colore, ecc).

    ———

    http://www.medwaycropcircle.co.uk/Database%20Page.htm
    Farningham, nr. Swanley

    April 25th 2000 – Oil Seed Rape

    Articolo interessante: teoremi geometrici nei campi di grano – http://www.sciencenews.org/view/generic/id/3999/title/Theorems_in_Wheat_Fields


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 58 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.