Che cos'è la Gravità ?

Home Forum TEOLOGIA Che cos'è la Gravità ?

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  derekwillstar 6 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #36980

    derekwillstar
    Partecipante

    Dalla Scienza convenzionale per avere una spiegazione di cosa si la gravità (una delle quattro interazioni fondamentali) , dobbiamo risalire al 1666 a Sir Isaac Newton , e a quando la sua testa fu colpita da un'irriverente mela (anche se sembra non sia mai accaduto , una legenda insomma).

    E comunque prima di questo “tragico” evento , ci fu Galileo Galilei che riuscì a determinare tramite sfere ed un piano inclinato, il valore di accelerazione di gravità molto vicino al valore convenzionale di (9,80665 m/s2) stabilita dalla terza CGPM, nel 1901. Senza contare gli esperimenti sulla caduta dei gravi condotti sulla torre di Pisa

    In questo filmato, viene riproposto l'esperimento di Galileo Galilei , da un'astronauta sulla luna (missione Apollo 15)

    [youtube=480,360]5C5_dOEyAfk

    Tratto da Wikipedia

    Galileo Galilei formula una sua teoria sulla caduta dei gravi sottoposti ad accelerazione di gravità , poi dobbiamo quindi attendere Sir Isacc Newton e la sua mela che la “codifica” in legge della gravitazione universale , ma presentava ancora dei “punti deboli” che verranno affrontati da Albert Einstein nella Teoria della relatività generale .

    In soldoni la gravità nella fisica classica è interpretata come una forza di attrazione conservativa agente fra corpi massivi, la cui manifestazione più evidente, nell'esperienza quotidiana, è la forza peso.

    Come definizione in fisica il campo gravitazionale è un campo definito come la deformazione dello spazio-tempo creata dalla presenza di corpi dotati di massaenergia. Si tratta del campo associato all'interazione gravitazionale, una delle quattro interazioni fondamentali.

    In meccanica classica il campo gravitazionale è trattato come un campo di forze conservativo, mentre in relatività generale, è un campo tensoriale, rappresentato matematicamente da un tensore metrico, legato alla curvatura dello spazio-tempo attraverso il tensore di Riemann.

    Il campo gravitazionale generato dalla Terra, ad esempio, in prossimità della superficie terrestre assume valori prossimi a 9,8 m/s², e per convenzione si adotta tale valore di riferimento per l'accelerazione di gravità.

    L'effettiva accelerazione che la Terra produce su un corpo in caduta varia al variare del luogo in cui questa è misurata.

    Il valore dell'accelerazione aumenta con la latitudine per due ragioni:

    • la rotazione della Terra, che produce una forza centrifuga che si oppone all'attrazione gravitazionale; questo effetto da solo fa sì che l'accelerazione di gravità sia 9,823 m/s² ai poli e 9,789 m/s² all'equatore;
    • lo schiacciamento della Terra ai poli, che allontana ulteriormente dal centro della Terra ogni corpo che si trova alle basse latitudini facendo sì che la forza di gravità che agisce su di esso sia leggermente inferiore, dato che è inversamente proporzionale al quadrato della distanza tra i baricentri del corpo e della Terra.

    La combinazione di questi due effetti rende il valore di g misurato ai poli circa lo 0,5% più grande di quello misurato all'equatore.

    Riassumendo secondo la Scienza convenzionale se non abbiamo massa o energia, non possiamo avere un campo gravitazionale e quindi la gravità! (una “mela” difficile da digerire).

    Infatti qualcuno come il ricercatore Erik Verlinde ha iniziato a mettere in discussione “la mela” con altre Teorie

    …e secondo la Scienza di Confine che cos'è la gravità ?

    Ma prima alcune considerazioni :

    Ora proviamo per un'instante ad immaginare il nostro pianeta Terra (nonostante la sua massa) senza forza gravità su di esso , che cosa succederebbe ?

    Per prima cosa addio all'atmosfera , non ci sarebbe più nessun tipo di forza a contenere i gas senza più peso che compongono l'atmosfera terrestre , l'acqua degli oceani , quella che scorre nei fiumi o delle cascate si troverebbe a fluttuare libera.

    Forse solo le piante rimarrebbero ben piantate nel terreno , (finché non inizia anch'esso a fluttuare) inutile dire che fine farebbero tutte le specie animali :

     

    [youtube=480,360]O9XtK6R1QAk

    [youtube=480,360]JAWuMd6GOfs

    Senza la gravità la vita non può esistere , la cara gravità che diamo tanto per scontato , è più importante dell'aria che respiriamo e dell'acqua che beviamo!!

    Esiste una forza in natura che interagisce con la materia , in maniera immediata ed anche se ci troviamo nello spazio , ed è il magnetismo.

    Intimamente almeno una volta avremo pensato che il magnetismo c'entra con la gravità , ma in che modo dal momento che i magneti permanenti interagiscono solo con alcuni metalli (che possono essere anche diamagnetici o paramagnetici) e non certo sulla carne o sulle ossa.

    Ma se noi stessi fossimo dei magneti e posti nello spazio (in assenza di gravità) ad abitare su un gigantesco polo magnetico , ecco che iniziamo ad avvicinarci a come sono le cose nella realtà.

    Un'altra considerazione è che la gravità oltre ad essere continua è anche molto precisa , stabile quasi paragonabile a dei “invisibili binari” sui quali la vita può appoggiarvisi sopra scorrendo verso la propria direzione (crescita).

    Dobbiamo quindi immaginare una forza magnetica (una “Colla Magnetica”) capace d'interagire su qualunque tipo di materia che esiste sul nostro pianeta Terra , alla quale siamo sottoposti continuamente istante per istante e che imprime un'accelerazione ad ogni atomo di cui è composta la materia stessa.
    Scriveva Edward Leedskalnin il creatore di Coral Castle (Homestead – Florida – USA) nel suo libro “Magnetic Current” nel 1945 :

    • In un magnete permanente il “vero magnete” non è il metallo ma le particelle che compongono il campo magnetico e che vi ci scorrono all’interno.
    • Le particelle che compongono il campo magnetico sono “piccolissime” e penetrano qualunque cosa, attraversano più facilmente il metallo che l’aria.
    • Sono in costante movimento da una direzione contro l’altra e se guidate nei giusti canali, possiedono il movimento perpetuo.
    • I magneti del Nord e Sud possono essere magneti (forza magnetica) singolarmente (o solo del Nord o solo del Sud ed è una dichiarazione di monopolo magnetico)
    • Il Nord e Sud come magneti individuali sono forze cosmiche, esse mantengono insieme questa terra e qualunque cosa su di essa.
    • Per essere di qualche uso pratico devono essere presenti in grande quantità.
    • In un magnete permanente a volte alcune particelle riescono a sfuggire dal campo magnetico , ma sopraggiungono altre a prendere il loro posto.

    Sono delle dichiarazioni che descrivono il magnetismo in una maniera completamente diversa da quello ch'è il classico dipolo magnetico in fisica.

    I monopoli magnetici sono la “Colla Magnetica” che può essere sia positiva (del Nord) o negativa (del Sud) in ambedue i casi ha effetto su qualunque tipo di materia esistente sulla terra.

    Ma da dove proviene un flusso così potente , veloce ed abbondante di particelle mono-magnetiche positive , tale da imprimere ai gravi quella che poi viene percepita come “accelerazione di gravità” ?

    Questo viene spiegato da Pier Luigi Ighina , nella sua Teoria : la “Legge del Ritmo” (e le particelle mono-magnetiche altro non sono che l'atomo magnetico)

    La Fonte di questo “Flusso” è il nostro sole , unico corpo attivo di tutto il sistema solare , dal sole parte il flusso d'energia mono-magnetica positiva (di “Colla Magnetica”) seguendo un movimento a spirale , come un vettore o un nastro trasportatore , trasporta luce , calore e radiazioni con esso (ed è quindi quella che diverrà gravità sulla terra).

    Il vortice di Flusso d'energia positiva discendente proveniente dal sole , investirà il pianeta Terra sottoponendolo ad una formidabile pressione magnetica , le particelle trapasseranno qualunque tipo di materia presente sul pianeta imprimendo una “prima accelerazione gravitazionale” verso il centro del pianeta.

    Le particelle mono-magnetiche positive vorticando (verso destra) attraverseranno la materia senza danno poiché la materia stessa è formata da queste particelle (sia positive che negative) che si sono unite solidificandosi in una particella neutra (come in un microscopico magnete permanente a livello atomico).

    Nessun tipo di materia presente sul pianeta può fermarle poiché piccolissime , arriveranno da tutte le parti fino ad un'esatto punto situato nel centro del pianeta dove collideranno.

    A questo punto , come similmente si verifica in un Tubo Vortice di Ranque-Hilsch (Ranque-Hilsch Vortex Tube – RHVT) avverrà una riflessione ed inversione delle particelle mono-magnetiche : l'energia da positiva (fascia rossa nella figura) diventa negativa (fascia blu) e cambia verso , velocità , colore e polarità risalendo verso la superficie del pianeta. (si realizza un'aspirazione d'energia mono-magnetica proveniente dal sole che darà vita al fenomeno finale della gravità)

    [caption id="" align="alignnone" width="530" caption="Tubo Vortex riflessione/inversione (da immaginare in verticale)"][/caption]

    Risalendo lentamente e vorticando in senso opposto (sinistro) trapassando qualunque tipo di materia imprimeranno una “seconda accelerazione ma questa volta antigravitazionale” (trattandosi di un flusso ascendente) che stabilizza e definisce quella che viene finalmente percepita come “forza di gravità”.

    (In questo dualistico vorticare ascendente e discendente , non viene formata materia in modo accidentale e ne viene dissolta quella già esistente viene solo esercitata la risultante e stabile “forza di gravità” come la avvertiamo , a causa delle differenti velocità delle due correnti di flusso mono-magnetiche)

    Il Flusso d'energia mono-magnetica negativa opaco aspirato dal sole risalirà fino ad esso dove ostacolerà – impedirà la fuoriuscita d'energia magnetica positiva luminosa nel suo punto d'impatto , dando origine ad una “macchia solare” perforando con verso sinistroso la granulazione fotosferica solare.

    [youtube=480,360]1sTvGOfgSg0

    Le macchie solari aspirano all'interno del sole le protuberanze delle esplosioni solari che avvengono sulla sua superficie (Teoria di Nassim Haramein)

    [link=http://fortunadrago.xoom.it/main/?p=279]la pagina sulla Legge del Ritmo di Pier Luigi Ighina[/link]

    Tratto dal link Originale : [link=http://fortunadrago.xoom.it/main/?p=2102]Fortunadrago[/link]


    #36981
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    riassumerei …c'è un rapporto “di flusso” tra i nuclei… :bay:

    http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.574

    4.3 FORZA CENTRIFUGA E CENTRIPETA

    Nello specifico, l'inerzia è la forza che vedete in uso nei film di science fiction quando una stazione spaziale ruota costantemente per creare gravità artificiale. Grazie al potere dell'inerzia, la rotazione di ogni oggetto causerà la formazione di forza centrifuga, quella che vi permette di far ruotare un secchio d'acqua attorno alla vostra testa senza farla uscire.
    La forza centrifuga spingerà lontano dal centro ogni oggetto in rotazione, mentre la forza centripeta viene creata quando la forza preme verso il centro di un dato oggetto o area. La forza centripeta si vede al centro di un mulinello, dove tutta la forza preme verso il centro…

    ..Questo significa che se avete un dato oggetto, sia la gravità e l'inerzia esercitano la stessa quantità di forza sugli oggetti. Einstein lo scoprì e vi si riferì come “Principio di Equivalenza”. Per noi significa che:

    In qualche modo, le forze di gravità e inerzia sono sposate, come se fossero una stessa cosa.

    ..Ricordate che all'inizio di questo capitolo, suggeriamo che la gravità non sia una azione di “aspirazione” proveniente da ogni dato oggetto, ma piuttosto il principio con cui tutta la materia nell'Universo cerca il Centro o l'Unità.
    La filosofia di base afferma che l'intero Universo è un essere che evolve costantemente e la gravità un altro modo in cui questo essere sta crescendo; si sforza costantemente di riconnettersi, di raccogliersi nel Centro, di tornare ancora all'Unità…
    Come abbiamo detto nel Capitolo Due, il Dr.Hal Puthoff ha suggerito che tutte le parti di un atomo necessiterebbero di “energia di punto zero” per sostenere l'esistenza dell'atomo. Dato che tutti gli oggetti nel nostro Universo sono fatti di atomi e molecole:

    Tutti gli oggetti nel nostro Universo, non importa la dimensione, attingono costantemente dall'energia eterica per sostenere la propria esistenza.

    ..MASSA CELESTE COME “LAVANDINO ETERICO”

    Basandoci sul concetto che abbiamo descritto in precedenza, ogni oggetto materiale nell'Universo, come la Terra, diviene simile ad un “lavandino eterico”, dove l'energia dell'etere fluisce in esso costantemente ed equamente da tutte le direzioni. ..

    Nel libro di Richard Pasichnyk “The Vital Vastness”, descrive esperimenti che hanno provato che se trivellate oltre i 2700km nella superficie della Terra, si raggiunge un limite in cui la forza di gravità della Terra improvvisamente inizia a decrescere rapidamente…e nel tempo in cui arrivereste nel centro, teoricamente non trovereste forza gravitazionale.
    Questo è dovuto al fatto che quando la forza di gravità arriva al centro, una parte di essa si allontana dal centro e contrasta la forza di gravità. La profondità di 2700km è il punto in cui questo flusso verso l'esterno viene neutralizzato. Nelle miniere in profondità e nei baratri, la forza di gravità è misurabile diversamente.

    Più tardi in questo libro, scopriremo che l'evidenza dall'osservazione, ottenuta dal Polo Sud durante giorni di luce di 24 ore nel solstizio invernale, ha provato che la superficie del Sole mostra movimenti verso l'interno e l'esterno in modo ritmico, come suggerisce questo modello!
    Sia il modello di Einstein che quello di Newton non possono spiegare questo movimento, che fa sembrare il Sole una forma di coscienza e di vita.

    Tutti gli oggetti nel nostro Universo, di qualsiasi dimensione, aspirano costantemente energia eterica per sostenere la propria esistenza. Senza questo flusso di energia, emetterebbero calore e si dissolverebbero nuovamente in etere. Più è grande un oggetto e più etere fluirà in esso. Questo crea una forza sugli altri oggetti, dato che l'etere entra anche in essi. Il movimento “respiratorio” del Sole mostra questo flusso di energia in azione

    The idea that stars might have ‘minds’ of some sort was speculated on by J. B. S. Haldane in the 1930s: “It is not inconceivable that in such [stellar] systems resonance phenomena of the complexity of life and mind might occur. … t is conceivable that the interior of stars may shelter minds vastly superior to our own, though presumably incapable of communication with us.” (1934: 97). But he was far from the first; Plato, Aristotle, and several of the ancient Greeks argued that stars were ensouled.
    http://www.quantumconsciousness.org/consciousconnection.htm

    http://www.starlarvae.org/Star_Larvae_The_Physics_of_Subjectivity.html
    Quantum Gravity and the Physics of Consciousness

    Applied to the quantum tunneling of protons inside stars, the Penrose-Hameroff model provides a theoretical foundation for stellar consciousness. Considering the mass of a proton relative to that of an electron, a difference of more than 1000 to 1, and the number of protons available to participate in objective reduction inside stars, a (highly speculative) basis exists to suggest not only that stars might be conscious, but that they are superconscious. Stellar consciousness is a candidate for the sentience ascribed to the various grades of angels and religion's other astral entities.


    #36982

    Anonimo

    [quote1317836517=Richard]
    Più tardi in questo libro, scopriremo che l'evidenza dall'osservazione, ottenuta dal Polo Sud durante giorni di luce di 24 ore nel solstizio invernale, ha provato che la superficie del Sole mostra movimenti verso l'interno e l'esterno in modo ritmico, come suggerisce questo modello!
    Sia il modello di Einstein che quello di Newton non possono spiegare questo movimento, che fa sembrare il Sole una forma di coscienza e di vita.

    [/quote1317836517]
    Tutto è Vivente nell'universo infinito ma non necessariamente auto- cosciente.


Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.