Clonazione umana.

Home Forum SALUTE Clonazione umana.

Questo argomento contiene 196 risposte, ha 17 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Pyriel 10 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 197 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #52122

    Pyriel
    Bloccato

    …..

    La propaganda mediatica propone al mondo un nuovo miracolo,
    la clonazione umana a scopo di trapianto degli organi, per ora
    il concetto ha fatto scandalo, dunque prontamente la scienza
    ha ripiegato sul maiale transgenico, i cui organi sarebbero in
    grado di sostituire quelli umani e quindi di prolungare la vita.

    Come vi sentireste con un cuore di maiale o peggio nelle vesti
    del vostro clone umano destinato ad essere smontato a pezzi
    per allungarvi la vita all'occorrenza? Sareste felici vivendo di più?


    #52124
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Non ma credo che anche i trapianti di organi degli umani non dovrebbero essere fatti dato le vibrazioni diverse che ognuno di noi ha….e non è detto che siano compatibili anche se fisicamente lo sono…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #52125

    Omega
    Partecipante

    [quote1224833224=Pyriel]
    La propaganda mediatica propone al mondo un nuovo miracolo,
    la clonazione umana a scopo di trapianto degli organi, per ora
    il concetto ha fatto scandalo, dunque prontamente la scienza
    ha ripiegato sul maiale transgenico, i cui organi sarebbero in
    grado di sostituire quelli umani e quindi di prolungare la vita.

    Come vi sentireste con un cuore di maiale o peggio nelle vesti
    del vostro clone umano destinato ad essere smontato a pezzi
    per allungarvi la vita all'occorrenza? Sareste felici vivendo di più?
    [/quote1224833224]
    Seguendo la logica, gli organi umani sono fatti per stare negli Umani, quelli animali sono fatti per stare negli Animali. Tuttavia chi siamo noi, per impedire ad un malato cronico di utilizzare tecniche di clonazione per stare meglio e vivere di più ? Se dovessi aver bisogno di un trapianto, che mi importa della tipologia o provenienza dell'organo, a condizione di non far soffrire nessuno? Miliardi di Animali vengono uccisi per essere mangiati, se è uno scandalo prima fermiamo le abitudini carnivore degli Umani, no? Se dovessi donare un organo dopo la morte dove sarebbe il problema, tanto sono Morto, no ? A che mi serve un organo ? Se invece ovessi donare il mio D.N.A. o alcune cellule per permettere la creazione degli organi destinati ai malati, egualmente non vedo il problema – basta che loro stanno meglio e che nessuno ha sofferto per quella decisione. Importante è guarire Spiritualmente, ma anche il Corpo conta nella Esistenza terrena, no ? E' meglio essere sani o malati ?
    . . . . . . . . . . . . . . . . . . Da un vecchio articolo del ProgettoDiabete.Org:

    Biotecnologie – Importante pietra miliare nella clonazione umana a scopo terapeutico (Traduzione e adattamento di Carmelo D'Alessio)

    L'Azienda americana Advanced Cell Technology (ACT) ha annunciato la pubblicazione della sua ricerca sul trasferimento nucleare e la partenogenesi di cellule somatiche umane (clonazione). La ricerca, apparsa il 25 Novembre scorso sul Journal of Regenerative Medicine, è la prima prova che cellule umane riprogrammate possono fornire tessuti per i trapianti.

    Le cellule umane staminali embrionali (ES) ed altre cellule derivate dalla massa cellulare interna dell'embrione sono totipotenti e, quindi, in grado di formare cellule e tessuti di qualsiasi tipo. Esistono già numerose linee cellulari ES, ma esse sono di poco valore per i trapianti, poiché potrebbero essere rigettate come estranee dal soggetto ricevente. La clonazione terapeutica umana sembra in grado di risolvere questo problema, fornendo cellule geneticamente identiche a quelle del paziente.

    Gli studi preliminari dell'ACT riportano due metodi di formazione di tali cellule. Il primo metodo è la partenogenesi, con cui un ovocita (cellula uovo) viene attivato senza essere fecondato da uno spermatozoo. Il paziente che necessita di particolari cellule o tessuti fornisce l'ovocita che, attivato, forma un embrione, e le relative cellule staminali vengono differenziate nel tipo di tessuto desiderato.

    In una seconda serie di studi, l'azienda ha realizzato il trasferimento nucleare (clonazione) di cellule somatiche per formare embrioni. Con questa tecnica, gli ovociti sono stati privati del loro DNA sostituito con quello proveniente da una cellula adulta (cellula somatica). I nuclei somatici così ottenuti hanno mostrato di riprogrammarsi in un embrione, come provato dallo sviluppo pronucleare (un tipo di nucleo osservato solo nell'ovulo fecondato) e da uno stadio precocissimo di sviluppo, quello definito “a sei cellule”.

    Lo scopo dell'azienda è quello di applicare la clonazione alla medicina umana per creare cellule staminali in grado di differenziarsi in una varietà di cellule, come cellule cardiache, neuroni, cellule ematiche o isole pancreatiche per i trapianti. “I primi risultati sono incoraggianti. Questo lavoro apre la via alla clonazione terapeutica umana come fonte potenzialmente illimitata di cellule immuno-compatibili per la produzione di tessuti e per la medicina dei trapianti. La nostra intenzione non è di clonare l'uomo, ma di creare terapie salvavita per un'ampia gamma di malattie, fra cui il diabete, l'ictus, il cancro, l'AIDS ed alcune patologie neurodegenerative come il morbo di Parkinson e di Alzheimer.”, ha affermato il Dr. Robert P.Lanza, vice presidente del settore sviluppo medico e scientifico dell'ACT.

    Inoltre, il Dr. Michael D. West, direttore dell'ACT ha detto: “La clonazione terapeutica umana potrebbe essere usata per molte malattie della vecchiaia. Se, come dimostrato in precedenti studi, le cellule umane si comportano come quelle animali, possiamo aver scoperto contemporaneamente il modo di ricostruire la vita delle cellule. Ciò permetterebbe di fornire cellule giovani di qualsiasi tipo, identiche a quelle del paziente, utili per indirizzare l'ondata di malattie che accompagnano l'invecchiamento della popolazione.”

    N.d.r.: Questa notizia ha sconvolto il mondo, perché in pratica è stata realizzata la prima clonazione di un embrione umano. A poco sono valse le raccomandazioni dell'azienda, che ha spiegato come la clonazione abbia scopo terapeutico, cioè destinata alla produzione di cellule staminali. Queste cellule, rappresentano una delle maggiori speranze della medicina per la cura di molte malattie. Tuttavia, questo esperimento riapre le polemiche tra i sostenitori della scienza e quelli dell'etica. Tra i primi si collocano certamente gran parte dei malati, sistematicamente esclusi da questa diatriba. Ma tutto ciò è anche la migliore risposta a quanti fra loro (moltissimi) credono che la guarigione sia ostacolata da interessi economici e da sedicenti “complotti” fra multinazionali farmaceutiche. La verità è che dietro la ricerca, quasi esclusivamente demandata ai privati, ci sono legittimi scopi di profitto. E, quando si parla di diabete, di Parkinson, di AIDS, e di tutte le malattie a grande impatto sociale, si parla anche di enormi guadagni, che fortunatamente determinano migliori terapie e migliore qualità di vita. Questo è un dato incontestabile, come lo è la prospettiva economica allettante della guarigione. Per chi è malato, per chi è insediato nel corpo e nell'anima, le disquisizioni etiche, morali, religiose così come gli interessi che si muovono dietro la ricerca, passano in secondo piano. Come uomini siamo tutti contrari alla clonazione umana ed è giusto che sia vietata con tutti gli strumenti legislativi e coercitivi a disposizione, ma non possiamo chiudere le porte alla clonazione terapeutica ed a tutte quelle strade che tengono accese le speranze di centinaia di milioni di persone in tutto il mondo: non si possono condannare gli “strumenti” quando questi possono essere utilizzati per salvare delle vite, ma si può condannare un loro uso indiscriminato e contro la vita umana. D'altro canto, quelle porte difficilmente potranno chiudersi, perché la scienza è come il vento, non si può fermare!


    #52126

    windrunner
    Partecipante

    [quote1224835103=Omega]
    Seguendo la logica, gli organi umani sono fatti per stare negli Umani, quelli animali sono fatti per stare negli Animali. Tuttavia chi siamo noi, per impedire ad un malato cronico di utilizzare tecniche di clonazione per stare meglio e vivere di più ? […]
    [/quote1224835103]

    Ciao Omega 🙂
    Questa piccola porzione che ho preso di testo spiega già molto sul tuo pensiero.
    Affermi questo perchè non credi in Dio e non credi di Essere un'Anima.
    Di non avere il potenziale nè tu nè tramite Dio di poter guarire/agire in questo mondo materiale fatto di illusione come illusione è il corpo che utilizziamo.

    In tal senso hai ragione. Per te e chi la pensa come te è l'unica soluzione possibile.

    Io credo invece che è possibile davvero “sanarsi”, ossia diventare SANI in tutti i sensi tramite l'energia di cui noi stessi siamo fatti. Non c'entrano i quanti e gli atomi che sono solo parole umane per definire qualcosa che di umano (nel senso di materiale, di questa dimensione) ha ben poco a che vedere.

    Questo lo scrivo perchè non voglio non devo e non posso convincerti su quello che penso e provo ma semplicemente per dare un mio punto di vista sulla questione 🙂

    Ciao ! 🙂


    #52127

    iniziato
    Partecipante

    [quote1224835427=Pyriel]
    …..

    La propaganda mediatica propone al mondo un nuovo miracolo,
    la clonazione umana a scopo di trapianto degli organi, per ora
    il concetto ha fatto scandalo, dunque prontamente la scienza
    ha ripiegato sul maiale transgenico, i cui organi sarebbero in
    grado di sostituire quelli umani e quindi di prolungare la vita.

    Come vi sentireste con un cuore di maiale o peggio nelle vesti
    del vostro clone umano destinato ad essere smontato a pezzi
    per allungarvi la vita all'occorrenza? Sareste felici vivendo di più?
    [/quote1224835427]

    Il dramma che queste cose abominevoli le fanno già.
    Io preferisco passare a miglior vita piuttosto che essere vittima di uno scempio del genere.

    Il mio corpo è il tempio dello Spirito che alberga in me.


    #52128
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Non approvo la clonazione.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #52129

    mudilas
    Partecipante

    Quando ero più giovane credevo di sapere bene cosa fosse l'essere umano, e quindi dicevo che un clone perfetto non potesse mai esistere, perchè l'anima è nuova in ogni uomo.
    (Ma poi a che serve se è una cosa che si riesce a fare di già naturalmente?)
    Poi, credevo fosse l'intenzione (come volevano farci vedere DICK e KUBRIK) che ci muove nel mondo e che determina le nostre scelte, le azioni.

    ma ora è tutto un forse, comunque non approvo la clonazione.


    #52130

    mudilas
    Partecipante

    riguardo alle malattie, sarebbe ora di guardare alle cause.


    #52131

    windrunner
    Partecipante

    [quote1224844687=mudilas]
    riguardo alle malattie, sarebbe ora di guardare alle cause.
    [/quote1224844687]

    Assolutamente d'accordissimo! :ok!:


    #52132

    Omega
    Partecipante

    [quote1224842590=windrunner2012]
    Ciao Omega 🙂
    Questa piccola porzione che ho preso di testo spiega già molto sul tuo pensiero.
    Affermi questo perchè non credi in Dio
    [/quote1224842590]
    Però “credo” nella Creazione e in Padre Celeste… !lol

    e non credi di Essere un'Anima.

    Per essere precisi, “credo” di Essere una Coscienza. :uuuu:

    Di non avere il potenziale nè tu nè tramite Dio di poter guarire/agire in questo mondo materiale fatto di illusione come illusione è il corpo che utilizziamo.

    Non esattamente. Riconosco la veridicità e l'autenticità di tutti i Miracoli biblici della Torah, dei Vangeli, di molti altri testi sacri ed anche quelli moderni (quelli che risultano veri e documentati) ad esempio Lourdes, Fatima, Medjugorje, poi quelli operati tramite il Fratel Cosimo in Calabria ed ugualmente i Miracoli “diretti” senza intermediari (“religiosi” o “laici”). Secondo me l'Essere umano ha un immenso “Potere” e potenziale di auto-Guarigione e potrebbe anche chiedere al Padre quello di cui ha bisogno se non dovesse saper riattivare il suddetto processo. Ma ciò non toglie che l'uomo avrebbe il diritto (e dovere ?) di sviluppare una Scienza autonoma a immagine e somiglianza di quella Divina. Per me, il Padre ha già fatto tanto, abbastanza per l'Umanità e adesso desidera la nostra indipendenza. Il neonato cresce, non resta sempre un neonato; così l'Umanità prima chiedeva i favori alle divinità – ora è venuto il momento di agire con Coscienza e Consapevolezza nello stesso campo di Attività del Padre, ossia i cosiddetti “Miracoli” e la Creazione. Quando il Padre interagisce con il nostro Pianeta è sempre un piacere per Lui aiutare, incoraggiare, Guarire, ma non avviene lo stesso dal punto di vista della economia del creato e della Gestione Cosmica. Immagino che tu conoscerai benissimo le Sephiroth, ebbene: senza l'Equilibrio tra numerosi componenti della Natura archetipica non c'è Saggezza. Nel caso, non esisterebbe più il nostro Futuro come Umanità e Civiltà poiché ogni volta che Dio o chi per lui “deve” agire (mosso dalla infinita Compassione o per richiesta) in nostro favore nello stesso Tempo toglie un pezzo del nostro destino eterno e Splendente. Togli oggi, togli domani, ed alla fine resteremo “nudi e miserabili” – sia qui che in “altre dimensioni”. Ogni cosa ha un prezzo, la deresponsabilizzazione porta delle conseguenze irreparabili. Se il Padre ha creato l'Umanità, è per vederla Crescere, non per guardare come i suoi amati Figli (seppur dotati di grande intelligenza e di Coscienza superiore) continuano a lamentarsi e dire sempre: “papà!”, “papà!, “salvami tu!”. No, un Padre Giusto e responsabile conosce molto bene l'Errore esistenziale della “Sostituzione della Persona”, e se noi dovevamo dipendere per sempre da Lui, mai ci avrebbe donato la Ragione capace di trovare delle soluzioni indipendenti come lo sono i Frutti della Ricerca Scientifica, Ragione e Coscienza. Semmai i pericoli stanno nella Scienza SENZA Coscienza, quella che agisce contro l'Essere umano (esempio: i Militari). Inoltre non tutti sono “credenti” né “illuminati”. Io posso decidere di autoguarirmi – o domandarlo al Padre… ma, sarebbe sempre GIUSTO secondo Te ? Io riconosco l'esistenza del Padre, l'Eterno, il Vivente, l'Altissimo. Ma coloro che non credono, che non sanno dell'esistenza del Padre e che non sanno nulla della autoguarigione, questi hanno il diritto di usare la Scienza a fin di bene (salute Psico-Fisica e quella Spirituale).

    In tal senso hai ragione. Per te e chi la pensa come te è l'unica soluzione possibile.

    Sì, ma non identificarmi con il CICAP (il grande Male) e con lo scientismo (il grande Errore) per il solo fatto di vedere la Scienza nella struttura e nelle attività Cosmiche del Padre. Se per me il Padre non è un essere come lo rappresenta la Chiesa Cattolica ad esempio, non vuol dire che Lo nego o che non lo Conosco, anzi, è esattamente il contrario – è proprio perché Lo Conosco che mi esprimo, descrivendolo (per quanto è possibile con le parole umane). L'umanità dovrà pagare e subìre delle conseguenze anche gravi per aver inventato lo Scientismo ed il CICAP. :hehe:

    Io credo invece che è possibile davvero “sanarsi”, ossia diventare SANI in tutti i sensi tramite l'energia di cui noi stessi siamo fatti. Non c'entrano i quanti e gli atomi che sono solo parole umane per definire qualcosa che di umano (nel senso di materiale, di questa dimensione) ha ben poco a che vedere.

    Giusto, i quanti, gli atomi in certa letteratura mistica sono parole e simboli per esprimere ben altro. :si:

    La conoscenza di se stessi, dell'Essere non contraddice la Scienza.

    L'autoguarigione non contraddice la Scienza.

    L'esistenza del Padre e dell'infinito non contraddice la Scienza.

    Parlo della VERA Scienza.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 197 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.