Creata la vernice fotovoltaica

Home Forum PIANETA TERRA Creata la vernice fotovoltaica

Questo argomento contiene 19 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Analfabeta 9 anni, 9 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 20 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #74987

    Analfabeta
    Partecipante

    Costa poco e produce molta energia

    Una nuova generazione di pannelli fotovoltaici potrebbe presto entrare prepotentemente in tutte le abitazioni degli italiani e in quella di ogni cittadino del mondo. Una tecnologia italiana, partorita dalla geniale mente di Fabio Cappelli, Antonio Maroscia e Stefano Segato, renderà obsoleti i tradizionali, e innegabilmente ingombranti pannelli solari in silicio. Il futuro si cela dietro una più gestibile vernice che può essere spennellata su qualsiasi superficie.

    I tre ricercatori, che lavorano nell’Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati del CNR di Bologna, sono riusciti a creare la prima vernice in grado di trasformare in energia elettrica la luce del Sole. Photon Inside, questo il nome della speciale vernice, può essere trattata come una comune pittura: può essere stesa su qualunque superficie ed essere riapplicata man mano che si degrada, non ha impatto architettonico o ambientale e resiste agli agenti atmosferici. Da 50 metri quadri di parete trattati con Photon Inside si ottengono 3 kW di energia.

    La cosa che ne faciliterà la diffusione sembra tuttavia essere il costo, piuttosto contenuto. Per dipingere una palazzina di 3 piani, dove abitano mediamente sei famiglie, servono circa 290 metri quadrati di vernice. Per acquistarla si dovrebbero spendere esattamente 59.400 euro: meno di 10 mila euro a famiglia che avrebbe però a disposizione un produzione di 3 kW/h.

    I primi impieghi di Photon Inside saranno tuttavia limitati in campo navale: i pannelli solari verranno verniciati su yacht per fornire corrente alle apparecchiature di bordo e a motori di emergenza.

    http://www.giornaletecnologico.it/hitech/200809/09/48bbacef05c70/


    #74988

    deg
    Partecipante

    Molto interessante Ana.
    Questa è da prima pagina secondo me.
    Pasgal?

    Qua ci sono anche i costi:

    Da 50 metri quadri di questa speciale vernice, Photon Inside, commercializzata dalla austriaca Bleiner Ag si ricavano 3 kW di energia. I costi? 288 metri quadrati di vernice costano 59.400 euro, praticamente dimezzati rispetto ai classici pannelli fotovoltaici.

    http://www.ecoblog.it/post/6662/in-commercio-photon-inside-la-vernice-fotovoltaica-nata-in-casa-cnr

    E qui c'è un'intervista a uno degli inventori Antonio Maroscia:
    http://www.ecoblog.it/post/6676/photon-inside-intervista-a-antonio-maroscia-uno-degli-inventori

    Non parlano di un'eventuale tossicità……


    #74989
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1221005491=m.degournay]
    Molto interessante Ana.
    Questa è da prima pagina secondo me.
    Pasgal?
    [/quote1221005491]

    Se lo è secondo te….

    😉


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #74990
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    si,l'avevamo segnalato tempo fa ,pero questo ha dei dettagli interessanti


    #74991
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Comunque come sempre sono gli ITALIANI a fare delle scoperte meravigliose….che peccato che gli si tolga sempre gli strumenti per fare la ricerca…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #74992

    Analfabeta
    Partecipante

    Una cosa non ho capito i 3 kilowatt ora sono a famiglia o a tutto il palazzo, perchè se non sbaglio 3 kilowatt ora è il consumo elettrico medio di una famiglia, se fosse così sarebbe spettacolare, mentre se fosse per tutto il palazzo non conviene molto


    #74993

    deg
    Partecipante

    [quote1221053602=Analfabeta]
    Una cosa non ho capito i 3 kilowatt ora sono a famiglia o a tutto il palazzo, perchè se non sbaglio 3 kilowatt ora è il consumo elettrico medio di una famiglia, se fosse così sarebbe spettacolare, mentre se fosse per tutto il palazzo non conviene molto
    [/quote1221053602]
    Dicono che è per 50 metri quadri di superficie dipinta. Niente!


    #74994

    deg
    Partecipante

    Alcune (poche) buone iniziative Ma gli sponsor ci ricaveranno qualcosa? :hehe:

    ROMA (Reuters) – Sei scuole italiane risparmieranno quest'anno sulla bolletta della luce e daranno una mano all'ambiente, grazie a un progetto che prevede l'installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti dei loro edifici.
    (Pubblicità)

    Agrigento, Comacchio, Grosseto, La Spezia, Palermo e Pesaro — dice una nota di Legambiente — sono le città del progetto “My Future”, un'iniziativa per l'impianto di pannelli solari capaci di produrre mediamente oltre 7.000 kilowattora all'anno, e di ridurre quindi, nell'arco di 12 mesi, l'emissione in atmosfera di circa 5 tonnellate di Co2 — pari all'anidride carbonica emessa da un'auto che percorre 1100 km o dal consumo di tre barili di petrolio.

    Vodafone, Enel e Legambiente hanno lavorato insieme per l'attuazione del progetto. Attraverso la campagna “Il tuo telefonino ha ancora tanta energia”, Vodafone ha raccolto in tutta Italia telefoni cellulari usati — finora oltre 11.000 — devolvendo il ricavato della loro rigenerazione al piano “My Future”. Legambiente ha contribuito all'individuazione delle scuole adatte, mentre sarà Enel.si — società del Gruppo Enel che sviluppa e realizza, per famiglie e imprese, impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili — a curare l'istallazione dei pannelli.

    I clienti Vodafone — continua la nota — possono ancora contribuire alla realizzazione degli impianti fotovoltaici anche inviando un sms di 3 euro al numero 48535; è inoltre possibile seguire il telefonino nel percorso di rigenerazione attraverso il sito dedicato http://www.myfuture.vodafone.it .

    Il Gruppo Vodafone si è dotato dell'obiettivo di ridurre del 50% delle emissioni di CO2 entro il 2020. Il traguardo — superiore all'obiettivo fissato alla Ue che prevede un calo del 20% delle emissioni al 2020 — dovrà essere raggiunto con una sempre maggiore efficienza energetica e con il crescente utilizzo delle fonti rinnovabili.
    http://it.notizie.yahoo.com/rtrs/20080917/ttc-pannelli-solari-scuole-fe50bdd.html


    #74996

    deg
    Partecipante

    Gel fotovoltaico da mettere nei vetri delle finestre

    Una nuova interessantissima tecnologia tutta Italiana è stata brevettata dalla Energy Saving Company, azienda lucana della provincia di Potenza. Si tratta di un particolare gel fotovoltaico da mettere nelle intercapedini dei doppi vetri o semplicemente colato nella lastra. L’applicazione di questa sostanza permetterebbe ad ogni superficie vetrata di diventare un generatore di energia elettrica.

    Il gel è stato presentato in anteprima, a Potenza, in occasione del primo franchising Esco Energy. La sostanza è a base di silicio è sarebbe in grado di fornire circa 300 watt per metro quadrato nel caso di doppi vetri. Qualora invece venisse applicato su superfici vetrate singole la produzione energetica diminuirebbe a circa 100 watt a metro quadrato. Il costo sarebbe approssimativamente di circa 2 euro per watt prodotto e si avrebbe l’indubbio vantaggio di una facile installazione.

    La visibilità del vetro continuerebbe a essere ottima, non si avrebbe pertanto nessun tipo di oscuramento delle superficie. I vetri con questo sistema diventano delle vere e proprie batterie che sono capaci di trasformare in energia elettrica quella fotonica. Al gel fotovoltaico dell’azienda lucana si stanno interessando anche gli Emirati Arabi, che vorrebbero sperimentare il prodotto sulla torre di 800 metri, in corso di realizzazione a Dubai.

    Fino al prossimo giugno il “Gel Esco Energy” (questo sarà il suo nome) verrà prodotto in quantità limitate e solo per applicazioni già programmate. La commercializzazione su larga scala partirà con tutta probabilità dalla seconda metà del 2009. Si sta pensando ad una commercializzazione con la Gdo e soprattutto alla costituzione di una rete di negozi in franchising. Dopo l’inaugurazione di Potenza, nelle prossima settimana il prodotto verrà presentato nell’ordine a Roma, Matera, Bari e in Sicilia.

    http://www.ecoblog.it/post/6803/gel-fotovoltaico-da-mettere-nei-vetri-delle-finestre#continua


    #74997

    Analfabeta
    Partecipante

    Quando verranno a Roma non me la voglio assolutamente perdere mi piacerebbe entrare nella catena in franchising


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 20 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.