crollo in vista

Home Forum L’AGORA crollo in vista

Questo argomento contiene 853 risposte, ha 39 partecipanti, ed è stato aggiornato da  michele2007 10 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 751 a 760 (di 854 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #110389

    michele2007
    Bloccato

    Una domanda: amare significa anche questo, portare agli altri ciò che sappiamo. Se li lasciamo ignoranti è logico che non ci salveremo. Quindi, nel lasciarli ignoranti facciamo il nostro e il loro male.

    A questo punto chiedo: lo fate sapere agli altri che siamo Esseri Spirituali Immortali rinchiusi in questa prigione?

    Io questa semplice Verità la sto facendo conoscere in tutti i modi perchè se non verrà divulgata in fretta non abbiamo alcun futuro oltre che alla morte eterna.


    #110390
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Brig….assolutamente vero…per me.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #110391
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    All’entrata del Tempio di Salomone, che era un edificio simbolico nelle sue strutture, c’erano due colonne simbolizzanti i due enti contrari, ma simili l’uno all’altro, che sorreggono l’intero sistema di Universi. Esse erano larghe alla base dodici cubiti e più sottili alla cima, come le piramidi. Il dodici è il numero del completo ciclo annuale: è dato dal tre (la creazione, quindi la vita) per il quattro (la realizzazione e la spiritualità). Tali colonne erano alte diciotto cubiti (il numero del dogma e del mistero) ed erano avvolte a spirale da una ghirlanda (significante che tutto si regge e si incatena nell’universo) facendo nove spire (nove il numero della iniziazione che conduce l’individuo a più alte mete).
    Ciascuna colonna era sormontata da quattrocento melagrane formanti una sola melagrana alta un cubito. Questo è il simbolo della catena armonica degli esseri che si fondono nell’unità, come i grani della melagrana in un sol frutto, come le quattrocento melagrane in una sola.


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #110392

    michele2007
    Bloccato

    Questa frase non è corretta…

    “Il regno del Messia – dice un grande – è il regno della carità”

    E' il regno della Verità. Non può esserci carità nella falsità. Logico, no!?

    Io sono un puro logicista, quindi vedo prima degli altri le imperfezzioni nel parlare.

    Comunque leggete questa logica: un dato é importante nella misura in cui ti salva la vita ed è applicabile. Detto in parole semplici, sapere come si cucina la pasta al Polo Nord, è un dato importante, ma fin lì. Perchè magari nessuno di noi ci andrà.

    Sapere che qui siamo, e qui resteremo, vi salva la vita. Perciò fate conoscere questi dati agli altri altrimenti non riuscirete a salvarvi la vita e non riuscirete neanche a salvare i bambini.


    #110393
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    Il Regno del Messia
    E così è quando si realizza la vita in una vittoria spirituale; attraverso l’iniziazione percorriamo con cognizione di causa il dogma, il mistero, finché giungiamo all’unione consapevole con tutti gli esseri del creato.
    Ma senza la pace interiore, senza la conoscenza di se stessi, senza l’intimo equilibrio, finché non si è costatata l’identicità delle due colonne del tempio, non si giunge alla Realtà della vita. Ogni maestro porta la Verità che è unica, ma che mostra diverse facce a chi non sa comprenderla.
    Essa Verità, se compresa, fa di voi dei divini; incompresa, dei novelli costruttori della torre di Babele, simbolo dell’anticristo.
    L’uomo, imparando a sue spese, restaurerà il regno del Messia, lo stesso che attendono i Giudei.
    E benché triste sia inizialmente questa visione, dovete voi sentire la vita come una condanna o come una salvezza?
    Ciascuno di noi è un grano delle innumerevoli melagrane, ma tanto utile quanto un intero universo; se uno di noi fosse annullato, l’intero sistema di universi cadrebbe.
    E Dio dovrebbe averci creati affinché vicendevolmente ci si combatta?
    Dovrebbe averci dato la fede affinché ci divida?
    Ma da quale insegnamento dei Maestri avete appreso questo modo di comportarvi?
    Chi vi ha insegnato a perdere la fiducia in voi stessi, a rendervi infelici?
    Chi vi ha autorizzato a credervi popolo eletto?
    Forse la scienza che la vostra religione custodiva?
    Ma se l’avete ridotta a ipocrisia, quale nobiltà volete che vi comunichi?
    Ciascuno di voi, unico responsabile, soffre di questi errori, e questa sofferenza è la cosa più bella che ne ricavate, perché vi aiuta a muovervi dalle cristallizzazioni.
    Ma per giungere alla sobrietà è forse necessario passare dalla ebrietà?
    Quante esperienze dolorose potreste risparmiarvi con un po’ di tolleranza!
    Le religioni, dice il saggio, sono il pensiero cristallizzato degli uomini, sui quali essi hanno creato dei templi e degli altari.
    Esse sono come tanti compartimenti stagno, che vi dividono anziché unirvi.
    Non mentite a voi stessi facendovi seguaci di un formalismo che sa di ipocrisia, non distruggete la fiducia in voi stessi rendendovi infelici, abulici, inerti.
    Cercate di aprire la vostra coscienza alla vita dei piani spirituali, dove non è più sofferenza, dove è palese la fratellanza universale, dov’è il vero Cristiano.
    Perché qui Cristo voleva condurvi in consapevolezza: all’armonia con tutti gli esseri del creato, all’unione, alla pace interiore, all’intimo equilibrio, alla comunione dei Santi, che la saggezza dell’antico Israele simbolizzò in una melagrana formata da quattrocento melagrane.


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #110394

    michele2007
    Bloccato

    [quote1225818292=brig.zero]
    Il Regno del Messia
    E così è quando si realizza la vita in una vittoria spirituale; attraverso l’iniziazione percorriamo con cognizione di causa il dogma, il mistero, finché giungiamo all’unione consapevole con tutti gli esseri del creato.
    Ma senza la pace interiore, senza la conoscenza di se stessi, senza l’intimo equilibrio, finché non si è costatata l’identicità delle due colonne del tempio, non si giunge alla Realtà della vita. Ogni maestro porta la Verità che è unica, ma che mostra diverse facce a chi non sa comprenderla.
    Essa Verità, se compresa, fa di voi dei divini; incompresa, dei novelli costruttori della torre di Babele, simbolo dell’anticristo.
    L’uomo, imparando a sue spese, restaurerà il regno del Messia, lo stesso che attendono i Giudei.
    E benché triste sia inizialmente questa visione, dovete voi sentire la vita come una condanna o come una salvezza?
    Ciascuno di noi è un grano delle innumerevoli melagrane, ma tanto utile quanto un intero universo; se uno di noi fosse annullato, l’intero sistema di universi cadrebbe.
    E Dio dovrebbe averci creati affinché vicendevolmente ci si combatta?
    Dovrebbe averci dato la fede affinché ci divida?
    Ma da quale insegnamento dei Maestri avete appreso questo modo di comportarvi?
    Chi vi ha insegnato a perdere la fiducia in voi stessi, a rendervi infelici?
    Chi vi ha autorizzato a credervi popolo eletto?
    Forse la scienza che la vostra religione custodiva?
    Ma se l’avete ridotta a ipocrisia, quale nobiltà volete che vi comunichi?
    Ciascuno di voi, unico responsabile, soffre di questi errori, e questa sofferenza è la cosa più bella che ne ricavate, perché vi aiuta a muovervi dalle cristallizzazioni.
    Ma per giungere alla sobrietà è forse necessario passare dalla ebrietà?
    Quante esperienze dolorose potreste risparmiarvi con un po’ di tolleranza!
    Le religioni, dice il saggio, sono il pensiero cristallizzato degli uomini, sui quali essi hanno creato dei templi e degli altari.
    Esse sono come tanti compartimenti stagno, che vi dividono anziché unirvi.
    Non mentite a voi stessi facendovi seguaci di un formalismo che sa di ipocrisia, non distruggete la fiducia in voi stessi rendendovi infelici, abulici, inerti.
    Cercate di aprire la vostra coscienza alla vita dei piani spirituali, dove non è più sofferenza, dove è palese la fratellanza universale, dov’è il vero Cristiano.
    Perché qui Cristo voleva condurvi in consapevolezza: all’armonia con tutti gli esseri del creato, all’unione, alla pace interiore, all’intimo equilibrio, alla comunione dei Santi, che la saggezza dell’antico Israele simbolizzò in una melagrana formata da quattrocento melagrane.
    [/quote1225818292]

    Ma cosa sono i dogmi? Solo delle verità non rivelate all'uomo. Tutto qui. Ma ogni Verità possiamo scoprire usando la ragione. In realtà, il clero ha tolto delle verità, e da lì nascono i dogmi. E i famosi….mistero della fede….

    Quando parlate di me, cercate di capire che io ero semplice e spiegavo tutto. Non lasciavo la gente nel mistero, non usavo i dogmi, tutte queste cose le ha usate il clero per imprigionarvi meglio nel non sapere.


    #110395
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    … buona vita … a tutti :amicil:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #110396

    michele2007
    Bloccato

    Grazie. Ritornando ai dati [u]Fondamentali [/u]che ogni essere umano deve conoscere…

    ….ripeto che un dato é [u]importante[/u] nella misura in cui ti salva la vita ed è applicabile. Detto in parole semplici, sapere come si cucina la pasta al Polo Nord, è un dato importante, ma fin lì. Perchè magari nessuno di noi ci andrà.

    Sapere che qui siamo, e qui resteremo, vi salva la vita. Perciò fate conoscere questi dati agli altri altrimenti non riuscirete a salvarvi la vita e non riuscirete neanche a salvare i bambini.


    #110397
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1225821601=brig.zero]
    … buona vita … a tutti :amicil:
    [/quote1225821601]

    Grazie Brig… :amicil:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #110398

    Pyriel
    Bloccato

    ………..

    “Guai a voi Scribi e Farisei, che avete nascosto le chiavi del
    Regno!” “Siete come cani che abbaiano nella mangiatoia,
    né voi mangiate, né fate mangiare altri!”.

    La specie velenosa sopravvive ancora oggi, veste gli abiti
    della religione ufficiale.


Stai vedendo 10 articoli - dal 751 a 760 (di 854 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.