Dahmanur e le alternative al nostro mondo

Home Forum PIANETA TERRA Dahmanur e le alternative al nostro mondo

Questo argomento contiene 46 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sephir 9 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 47 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #74037

    sephir
    Partecipante

    Un anno fa circa ancora prima di incontrare voi di Ag mi sono imbattuto in un ragazzo che condivideva le nostre stesse preoccupazioni per il mondo e la vita in genere..
    Mi disse che faceva parte di una comunità autonoma con propria moneta e capace di autosostentarsi in maniera eccellente…inoltre mi parlò del fatto che all'interno la loro guida spirituale sapeva dell'incombenza dell'inversione polare della terra, dei nuovi eventi che accadranno e anche per questo si preparavano il più possibile alle evenienze più drastiche…
    Gli chiesi come si chiamasse questo gruppo: Damanhur.
    Questo nome mi rimane in mente come esempio di decrescita economica e insieme di crescita spirituale…ma ho sentito anche critiche preoccupate di cui non so l'origine.
    Qualcuno la chiama setta (soliti cialtroni prevenuti?o ex partecipanti delusi?o verità scomoda?) altri ne incensavano le qualità amorevoli!
    Ho constatato comunque che hanno una certa famigeratezza…non sono proprio di nicchia ecco!

    Volevo condividere da tempo con voi questa piccola scoperta, magari potremmo fare una bella visita? :hehe:
    Qulacuna sa qualcosa in più?

    ecco l'articolo wikipediano, ormai peggio della treccani…

    Federazione di Damanhur
    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    La Federazione di Damanhur, spesso detta semplicemente Damanhur, è definita da molti una comunità etico-spirituale, da altri una setta religiosa. È situata in Piemonte, a circa 50 km a nord di Torino, nella Valchiusella, ai piedi delle Alpi.
    Indice
    [nascondi]

    * 1 Origini, caratteristiche, attività
    * 2 Economia di Damanhur e Credito damanhuriano
    * 3 Credenze damanhuriane
    o 3.1 La Selfica
    o 3.2 Le linee sincroniche
    * 4 Voci correlate
    * 5 Bibliografia
    * 6 Collegamenti esterni

    Origini, caratteristiche, attività [modifica]

    Damanhur prende nome dall'omonima città egiziana di Damanhur, sede nell'antichità di un tempio dedicato a Horo. Secondo gli abitanti della comunità il nome Damanhur significa “città della luce”.

    Fu fondata nel 1975 da Oberto Airaudi insieme ad una trentina di ricercatori che insieme a lui approfondivano da anni tematiche spirituali. Damanhur venne alla ribalta nel 1992 con la scoperta del tempio sotterraneo, i Templi dell'Umanità, costruito abusivamente nel corso di circa 16 anni. Questa struttura rischiò di essere smantellata su ordine delle autorità italiane perché la sua costruzione stava procedendo senza le necessarie autorizzazioni richieste dalla legge, ma successivamente l'ordine di smantellamento fu revocato, grazie alla raccolta di 50.000 firme raccolte dai damanhuriani, l'interessamento delle Belle Arti.

    I suoi sostenitori affermano che la crescita e le attività della comunità di Damanhur hanno rivitalizzato l'area locale, che in precedenza aveva visto partire gran parte della gioventù valligiana, trasferitasi nelle città per lavoro.

    Attualmente è costituita da 20 comunità sparse nella Valchiusella e complessivamente abitate da tre cento persone (“cittadini”). La Federazione di Damanhur si struttura su aree boschive, aree agricole (campi coltivati e fattorie), abitazioni, aree produttive (aziende, laboratori artistici), scuole e giornali, e qualche decina di altre attività economiche e di servizio. All'interno della Federazione si utilizza una moneta alternativa, chiamata “Credito damanhuriano”. Damanhur, comunque, ha anche dei centri in altre città italiane e all'estero (Europa e Giappone), dove si svolgono corsi, conferenze e attività collegate ad essa.

    Una caratteristica etica dei damanhuriani – dicono loro stessi – sembra essere l'impegno in attività sociali. I damanhuriani sono infatti attivi nel volontariato, tanto che ce ne sono 120 nella Protezione Civile, un centinaio nella Croce Rossa e una ventina assistono gli anziani della valle. Sono impegnati anche in politica con un movimento indipendente (“Con te per il Paese”), alleato dei Verdi e che ha ottenuto 21 consiglieri e un sindaco nei comuni della valle.

    La filosofia di Damanhur sembra dare molta importanza anche all'ecologia (tanto che i damanhuriani definiscono la propria comunità come una “eco-società”), ai problemi legati all'ambiente e alle possibili soluzioni “pulite” a tali problemi. La loro autosufficienza energetica raggiunge una media del 60% e comprende pannelli solari, fotovoltaici e impianti di riscaldamento a legna.

    Damanhur fa parte anche di alcuni organismi nazionali e sovrannazionali, come il CONACREIS (organismo di coordiamento di tutte le associazioni di ricerca etica e spirituale) e il GEN Europe (una ONG riconosciuta dalle Nazioni Unite come membro consultivo della commissione ECOSOC). La Federazione è stata premiata dalle Nazioni Unite come modello per un futuro sostenibile.

    Economia di Damanhur e Credito damanhuriano [modifica]

    Il credito damanhuriano è un sistema di valuta complementare, cioè una moneta alternativa, creato dai cittadini della Federazione di Damanhur. Damanhur ha sviluppato una propria economia applicando l'idea di beni e ricchezza comuni. All’inizio, fra il 1975 e il 1979, prima ancora dell'inaugurazione del primo villaggio-comunità, il gruppo dei fondatori decise di mettere in comune i risparmi personali di ciascuno e fu così possibile acquistare i terreni e costruire le prime abitazioni. Si decise di utilizzare dei buoni per gli scambi e i servizi interni alla comunità e, al tempo stesso, permettere ai cittadini damanhuriani di utilizzare le lire italiane anche per l’acquisto di materiali e proseguire l’insediamento della comunità. Questi buoni erano, appunto, i Crediti che avevano il compito di sostituire l’uso del denaro all’interno della comunità. Nel frattempo, la comunità si era stabilizzata ed aveva avviato diverse attività e servizi di cui i cittadini facevano ampio utilizzo, con l’uso del Credito. Grazie a questo sistema si incrementò molto la distribuzione e la formazione della ricchezza e dei beni. La velocità di transizione e la possibilità di effettuare molti scambi interni era un’ottima garanzia per la solidità del Credito, ma si andò anche nella direzione di sostituire la copertura in denaro corrente con beni immobili, acquistati man mano dalla comunità in modo tale da non vincolare necessariamente il denaro depositato, che poteva servire come liquidità. Con il tempo il meccanismo si perfezionò, fino ad arrivare all’attuale sistema che vede ora il valore del Credito agganciato al valore dell’Euro e prevede una serie di regolamenti per tutti coloro che aderiscono al circuito. Il Credito, infatti, è inserito regolarmente all’interno delle attività della Federazione Damanhur, un’Associazione di Promozione Sociale riconosciuta dallo Stato Italiano.

    Credenze damanhuriane [modifica]

    La Selfica [modifica]

    La Selfica è, secondo gli appartenenti a Damanhur, una tecnica che consente di concentrare e direzionare energie vitali e intelligenti, ma non vi sono dimostrazioni scientifiche a riguardo. Secondo i suoi sostenitori, la selfica è stata utilizzata nella mitica Atlantide e se ne troverebbero tracce nelle culture egizia, etrusca, celtica e degli antichi arabi che l'avrebbero usata fino all'VIII secolo a.C. La parola deriverebbe da una lingua molto antica, nella quale self significherebbe “spirale”. La selfica creerebbe infatti strutture basate sulla spirale e sull’utilizzo di metalli, colori, inchiostri speciali e minerali in grado di ospitare energie intelligenti. Ad una struttura meno complessa basata su metalli, particolari sostanze e combinazioni geometriche, la selfica permetterebbe di sovrapporre la complessità di energie “vive”. La più grande struttura selfica della terra è ospitata dai Templi dell’Umanità.

    Le linee sincroniche [modifica]

    Le linee sincroniche, secondo la filosofia della comunità di Damanhur, sono i grandi “fiumi di energia” che circonderebbero il nostro pianeta e lo collegherebbero all’universo, trasportando pensieri e idee; attraverso di esse sarebbe possibile collegarsi a qualsiasi punto del pianeta. Tutto l’universo sarebbe percorso da una grande rete di queste linee, che metterebbero in comunicazione tra loro pianeti e galassie, in particolare i pianeti dove esistano forme di vita. Anche per quanto riguarda le 'linee sincroniche' non vi sono dimostrazioni scientifiche che ne provino l'esistenza, ne' riferimenti a tradizioni simili.

    Le linee sincroniche rappresenterebbero una sorta di “sistema nervoso” del nostro pianeta, formando una specie di reticolo che corrisponderebbe alla “Schiena del Drago” degli antichi cinesi: il nome cinese si riferisce al fatto che le linee sincroniche non scorrerebbero costantemente al livello del suolo, ma a volte si alzerebbero per chilometri, oppure si immergerebbero sottoterra, tracciando così un disegno che ricorda quello della cresta sulla schiena dei draghi.

    La Terra sarebbe attraversata da diciotto linee principali:

    * nove linee con direzione nord-sud (“verticali”).
    * nove linee con direzione est-ovest (“orizzontali”).

    Ancora più importanti sarebbero i nodi, punti di incrocio di due o più linee,

    Le mappe che rappresenterebbero l'andamento delle linee sincroniche, sono state realizzate da un gruppo di ricercatori damanhuriani, tra cui in particolare Oberto Airaudi, che avrebbero individuato le linee attraverso sistemi definiti “non convenzionali”, quali il viaggio astrale, la radiestesia, la medianità. Sarebbe inoltre stata utilizzata l'osservazione dei fenomeni fisici: in prossimità delle linee stesse si noterebbero infatti differenze climatiche, la presenza di particolari minerali, forme assunte dal corso dei fiumi, eccetera. Anche gli eventi storici che si sono concentrati in quelle determinate aree (centri politici, di culto, vie commerciali, scoperte scientifiche) rivelerebbero la loro presenza. Le informazioni sulle linee sarebbero trasmesse e ricevute come “emozioni” (sogni, immagini, eccetera).

    Il contatto con le linee sincroniche non avverrebbe in modo diretto, ma attraverso linee minori, che si ritiene possibile siano costruite dagli esseri uman


    #74038

    iniziato
    Partecipante

    Io li conosco, vado spesso a trovarli anche perchè quando sono da quelle parti è l'unico posto dove posso andare a mangiare.

    Conosco molti di loro da diversi anni circa 10 ormai, ho una buona impressione di loro per quel che riguarda molti aspetti, (organizzativo, controllo del territorio, logistica in genere..) non condividiamo le stesse idee sull'alimentazione e questo è per me motivo di rammarico, sebbene appunto quando vado da loro sanno sempre cosa portare sul tavolo e di questo non posso che esserne grato.

    Io sto costruendo casa da quelle parti e mi hanno anche aiutato su prendere alcune decisioni riguardo il mio progetto.


    #74039
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Da quello che so Damanhur è una comunità ammirata e seria, il caso , cosi si dice, ha voluto che il ragazzo della sorella della mia ragazza, sia il nipote di un rappresentate e membro della comunità da anni.

    Lui ci è andato in visita e ha visto il tempio.
    Quel giorno la sorella della mia ragazza che era con lui, si è sentita male e l'hanno aiutata rapidamente con l'agopuntura, cosi ve lo dico per curiosita.


    #74040

    sephir
    Partecipante

    Mi fa piacere sentire che il vostro giudizio sia positivo.
    Iniziato e dal punto di vista spirituale?
    Vedi chiarezza in loro…capiscimi, intendo dire, sembra qualcosa di completamente limpido?
    Chiedo sempre liberamente anche perchè so di poter fidarmi del vostro punto di vista.


    #74041

    iniziato
    Partecipante

    [quote1218347146=sephir]
    Mi fa piacere sentire che il vostro giudizio sia positivo.
    Iniziato e dal punto di vista spirituale?
    Vedi chiarezza in loro…capiscimi, intendo dire, sembra qualcosa di completamente limpido?
    Chiedo sempre liberamente anche perchè so di poter fidarmi del vostro punto di vista.

    [/quote1218347146]

    in profondo vedo una comunità di uomini e donne, non sono yogi non sono iniziati, fanno del loro e sono un esempio ma per me e forse questo è un mio limite il divario che c'è fra di noi sul discorso alimentare non i fa approfondire oltre una certa misura la loro spiritualità.

    Sono un esmpio di società etica, attenta ben organizzata queste qualità le posso ripetere, sono cortesi gentili e amichevoli, di loro colpisce lo spiccato senso visionario che li amalgama in un contesto quasi fantasy, frutto della personalit della loro guida Falco.

    Ma la spiritualità senza la compassione, il sangue , l'uccisione e la prevaricazioni la portano ahimè anche loro sulla tavola.

    Qualcuno direbbe che hanno compreso molto di un grande discorso, ma molto non è tutto non è la visione completa.

    Perchè non mi vieni a trovare a Torino, sei il benvenuto, quando verrai sarà mia cura contattarli e farteli conoscere.

    Ciao


    #74042

    mirach72
    Partecipante

    Pur rispettando le idee di tutti, io non entrerei a far parte di una comunità, perchè in posti del genere vi è sempre è comunque un'imposizione di volontà e di idee da parte di qualcun altro; e questo mi è inaccettabile, dopo aver lavorato tanto per liberarmi dai condizionamenti. (ciò non toglie che a Damanhur stiamo facendo un lavoro utilissimo e lodevole, per quanto riguarda le energie alternative, la medicina naturale e cose di questo genere). 🙂


    #74043

    sephir
    Partecipante

    [quote1218361499=iniziato]
    [quote1218347146=sephir]
    Mi fa piacere sentire che il vostro giudizio sia positivo.
    Iniziato e dal punto di vista spirituale?
    Vedi chiarezza in loro…capiscimi, intendo dire, sembra qualcosa di completamente limpido?
    Chiedo sempre liberamente anche perchè so di poter fidarmi del vostro punto di vist

    [/quote1218347146]

    in profondo vedo una comunità di uomini e donne, non sono yogi non sono iniziati, fanno del loro e sono un esempio ma per me e forse questo è un mio limite il divario che c'è fra di noi sul discorso alimentare non i fa approfondire oltre una certa misura la loro spiritualità.

    Sono un esmpio di società etica, attenta ben organizzata queste qualità le posso ripetere, sono cortesi gentili e amichevoli, di loro colpisce lo spiccato senso visionario che li amalgama in un contesto quasi fantasy, frutto della personalit della loro guida Falco.

    Ma la spiritualità senza la compassione, il sangue , l'uccisione e la prevaricazioni la portano ahimè anche loro sulla tavola.

    Qualcuno direbbe che hanno compreso molto di un grande discorso, ma molto non è tutto non è la visione completa.

    Perchè non mi vieni a trovare a Torino, sei il benvenuto, quando verrai sarà mia cura contattarli e farteli conoscere.

    Ciao
    [/quote1218361499]

    Grazie di cuore iniziato per il tuo sincero invito!Ne terrò felicemente conto e spero un giorno di onorarlo! :tk:
    (Potrei dirti anche io di venirmi a trovare a bologna, e lo faccio! 🙂 , ma a parte la bellezza del centro storico e un alimentazione il più possibile pulita per essere in una città, ti ammorberesti fra lo smog e i rumori più divertenti del mondo!)

    Tornando al discorso principale, condivido con mirach quel senso di distanza precauzionale da tutti i gruppi in qualche modo stabilizzati e portatori di rischi quali omologazione,perdita di senso critico individuale, visione binaria della realtà, automatismi che aiutano a non affrontarsi, leader in preda a panici visionari…etc etc
    a volte mi chiedo se non sia sbagliato pensare in questi termini tutto ciò che riguarda comunità solide e regolamentate … mirach chissà che l'uomo non sia destinato ad incontrarsi…un po come , liberamente per fortuna, qui su Ag.
    Non tutte le comunità debbono rischiare di perdersi iin un bicchier d'acqua…
    ma….

    non sono yogi non sono iniziati

    …. speso penso che solo loro potrebbero formare una reale comunità priva dei problemi summenzionati!

    in un contesto quasi fantasy

    Iniziato, fantasy? ?!


    #74044

    iniziato
    Partecipante

    e si la loro pittura / scultura ha una forza influenza celtica ma con un qualcosa di psichedelico insieme e anche dell'altro… non sapevo come definirla mi è uscito fantasy :vir:

    Bologna la conosco bene, ho girato tutti i posti dove si mangia vegetariano mi ricordo di un localino piccolo e carino sotto i porteci sulla strada che porta dritto dritto alle torri…

    Cmq
    sebbene sia saggio non chiudersi in recinti, è anche altrettanto saggio unirci per dare più voce a chi come noi spesso, in questo mondo , voce non ne ha o ne ha troppo poca.


    #74045
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum
    #74046

    sephir
    Partecipante

    [quote1218450419=Richard]
    Vi puo interessare questo articolo
    http://www.alchimiavacanze.it/max.dalex/damanhur/DHXLavoroMax0705.htm
    [/quote1218450419]

    Infatti è molto interessante, grazie richard.
    spero un giorno di poter dire la mia su questa interessante comunità…
    ma saranno più loro a dirla su di me!


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 47 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.