Darvaz – "la porta dell'inferno"

Home Forum PIANETA TERRA Darvaz – "la porta dell'inferno"

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da elerko elerko 8 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #86300
    elerko
    elerko
    Partecipante

    Darvaz è una piccola cittadina dell' Uzbekistan (ora si trova in Turkmenistan, in quelle regioni i confini sono a volte molto labili e vengono modificati con una certe frequenza) che fino a 30 anni fa era popolata da minatori. Dopo un'enorme esplosione dovuta a gas naturale, incendiatosi all'interno delle miniere, tutte le attività minerarie sono state interrotte. Ora i locali si limitano a vivere vicino a residui industriali arrugginiti, ad almeno un giorno di auto da qualsiasi centro abitato.

    Niente cibo, niente acqua, tutto deve essere acquistato nelle località “vicine” a Darvaz. Niente turismo, niente lavoro, niente industria, solo sabbia e vento, in un ambiente che farebbe diventare pazzo chiunque provenga dall' urbanizzazione del mondo occidentale.

    Darvaz è nota al mondo solo per una particolare attrattiva, un misto di natura ed intervento umano: quella che viene chiamata “La Porta dell' Inferno”. Si tratta di un'apertura nel terreno, del diametro di oltre 30 metri, con fiamme che ormai persistono da più di 30 anni.
    Dopo le esplosioni avvenute durante le attività minerarie di Darvaz, si è scoperto che nei pressi della città c'era un enorme giacimento di gas naturale. Ovvio che l'attenzione di molte società fornitrici di energia si sia concentrata sulla zona.

    Durante alcuni lavori di scavo avvenuti 35 anni fa allo scopo di trovare giacimenti di gas naturale, i geologi hanno rinvenuto un enorme complesso sotterraneo, una grotta dalle proporzioni ciclopiche.
    Come abbiano rinvenuto la grotta è anch'esso un affare curioso: non aprirono un varco d'accesso al complesso sotterraneo, fu il varco ad aprirsi da solo, ed a inghiottire tutto il campo geologico, attrezzatura compresa.

    Il problema fu però che all'interno della grotta vennero rilevate concentrazioni pericolose di gas: si decise allora di dare fuoco alla riserva di gas accumulatasi nel complesso sotterraneo, in attesa che le fiamme consumassero il veleno aereo totalmente, per evitare che alte concentrazioni di gas velenoso si disperdessero nell'aria e per consentire al team geologico di effettuare perizie sul possibile sfruttamento del giacimento.

    Soprannominata da allora “La Porta dell' Inferno”, la grotta non ha mai smesso di bruciare, probabilmente alimentata da un giacimento sotterraneo di gas che la alimenta in continuazione da 35 anni. Nessuno è in grado di calcolare quanto gas sia rimasto, e per quanto ancora “La Porta dell' Inferno” continuerà a bruciare.

    [youtube=425,344]WFr437VrDvY

    Fonte: http://www.ditadifulmine.com/2009/12/darvaz-la-porta-dell-inferno.html


    #86301
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    giu fino al cuore solare della Terra

    [youtube=425,344]q_0-uzCtKTc

    Della dimensione della Terra. Qua puoi dire che l'oggetto fa una piena orbita del sole e boom entra nel sole a circa 19.47° di lat. e questa cme esce. ..vedete, l'oggetto non si rompe come le comete farebbero e quindi sono rimasto colpito da questo video e ho detto, mio Dio, se foste una societa con navi della dimensione della Terra, 1:07 non potreste passare nel buco nero della dimensione della Terra, dovreste andare nel livello frattale seguente come il Sole, ma con navi piu piccole potreste passare nel buco nero della Terra e lo trovereste passando dalle ” macchie solari” della Terra, i vulcani che trovate sulla Terra ed ecco che ho capito che i vulcani non sono forse quello che pensiamo.
    2:05 il vulcano piu attivo è alle Hawaii a 19.47° di lat. dove vido, troviamo che molti vulcani hanno molta attivita ufo, i vulcani a 19.47° di lat. hanno molta attivita ufo e il governo del Messico ha addestrato i piloti per evitare queste zone per l'atterraggio, è divenuto obbligatorio, perche i Messicani tipicamente si mettono a osservare di notte i vulcani per gli ufo.
    3:25 Se le navi ,pensavo, fossero grandi come la Terra allora usereste il Sole e nel pensarlo, la musica in sfondo era questa e pensai che era indicativa..
    6:20 Come possiamo viaggiare nell'universo? I wormholes predetti da John Wheeler io penso siano visibili, sono vortici nella superficie del sole che chiamiamo macchie solari e vanno nella singolarità direttamente, il vortice che troviamo su giove la grande macchia rossa, 19.47° di lat., i grandi vulcani nel sistema solare, l'Olympus su Marte 19.47° di lat. (pubblico) si. questo è un periodo di due giorni ma non ho sopra il tempo..quindi ero impressionato, ma il sole ora fa cose pazze..siete tutti passati in sfide epiche nella vostra vita? 7:54 non prendetela personale, sta avvenendo molto la fuori, è quasi incredibile che siamo qua, incredibile…sapete che lo scorso inverno una cometa circa due volte giove è volata attraverso il nostro sistema solare, si non ne hanno parlato hanno rilasciato i dati all'ultimo minuto, 8:39 Incredibile, non ne hanno parlato in tv perche pensavano che eravamo cotti, fatti, una cometa doppio di giove, giove è il pianeta piu grande del sistema solare, un oggetto il doppio è estremamente massiccio e non ci sono dubbi che avrebbe disturbato molte orbite del sistema solare e creato enormi onde sul pianeta…9:33 Non ne hanno parlato ma lo hanno solo messo sul sito soho, la telemetria di base del sole e improvvisamente bom! 9:50 Questa è chiamata cometa V1 e potete vedere che non è un oggetto..guardate la flare solare che la devia, questa è la dimensione del sole, la Terra è come un puntino a fianco del sole, questo è un oggetto enorme che vola verso il sole , gli astronomi pensavano che lo avrebbe colpito e che eravamo cotti, non sono sicuro è difficile avere dei dati, ma penso che non abbia colpito il sole per..


Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.