Dio e Lucifero – Lucifero e Dio

Home Forum TEOLOGIA Dio e Lucifero – Lucifero e Dio

Questo argomento contiene 146 risposte, ha 22 partecipanti, ed è stato aggiornato da Pasquale Galasso Pasquale Galasso 10 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 147 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #34529
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Volevo sottoporre a tutti voi questa riflessione:

    Uno ti crea, ti plasma ti assembra insomma ti mette al mondo e ti dice: Non avrai nessun altro Dio all'infuori che me e se ti comporti male ti faccio soffrire come un dannato. Non toccare questo o quello se no ti caccio fuori da qui. Prostati davanti a me quando mi vedi ed io ti prometto che ti lascerò qui in questo paradiso (pianeta o altro)

    Un altro dice: ma dai, ma perchè? Ma non è del tutto giusto, poverini. Poi si avvicina a te e ti dice: lo sai che puoi diventare come noi? Tu puoi toccare le altre cose, devi scoprire tutto e non rimanere nell'ignoranza come un ebete.

    Il primo se ne accorge e ci caccia fuori da quel posto meraviglioso e lascia in noi una certa adrenalina, adrenalina che spesso ci fa perdere la testa..

    Ora il primo è il nostro Dio da adulare per sempre, il secondo è Lucifero.

    So che la politica non centra nulla, ma il primo sembra un capitalista, il secondo un comunista….

    Ecco, ma voi.. cosa ne pensate di tutto questo? Si dice che la storia la scrivono i vincitori… la Chiesa ha vinto no?

    Sono stato superficiale o il succo è proprio questo?


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #34530

    deg
    Partecipante

    Caro Pasgal, questo è un argomento fondamentale!

    Come dici tu: la storia la scrivono i vincitori…..

    Per me c'è un problema di base. Ci sono i concetti e poi ci sono le parole che diamo a questi concetti, come per esempio il fatto che sia “male” cercare la conoscenza (e la scienza!) e di diventare come il creatore, e che sia “bene” adorare un creatore crudele e vendicativo che ti manda il diluvio per esempio e che ammazza i bambini perché hanno “peccato” in un'altra vita.

    Non vedo l'ora di leggervi…. =_=


    #34532

    windrunner
    Partecipante

    Penso che nessuno di questi due sia Dio. Il VERO DIO che sento e che molti stanno cominciando a sentire. E' vero sembra politica. Ma questo perchè abbiamo sempre trattato questo argomento con parole terrene, in termini di questa dimensione… parole umane…

    Ma mi chiedo… si può davvero spiegare qualcosa di non materiale con termini materiali?
    Io credo di no. Possiamo avvicinarci… ma non sarà mai uguale.

    Inoltre ci siamo mai chiesti PERCHE' siamo qui?

    Io credo che se siamo qui dobbiamo ringraziare solo NOI STESSI.
    (scusa pas se vado un po OT)

    Ci siamo allontanati da ciò che di bello abbiamo sempre avuto… ed è solo a causa nostra!
    Potremmo avere tutto… e non abbiamo nulla…

    A CHI DOBBIAMO TUTTO QUESTO? Alcuni hanno detto a DIO… altri dicono a Lucifero che ci imprigiona qui…

    IO DICO CHE LO DOBBIAMO SOLO A NOI !

    MA CI RENDIAMO CONTO CHE SE VIVIAMO MALE, DELUSI… SIAMO NOI E SOLO NOI CHE PROVIAMO QUESTO SENTIMENTO…

    SE MANGIO MALE E MI AMMALO A CHI LO DEVO? A ME.
    SE FACCIO DEL MALE AGLI ALTRI E TUTTO MI RITORNA CONTRO COSA DICO? CHE SONO SFIGATO? OPPURE MI RENDO CONTO CHE MI SONO CREATO LE SITUAZIONI IO?

    Dio è sempre presente… sempre… ma con il nostro modo di fare, il nostro ESSERE superiori a tutto e tutti ci ha portato al livello attuale.

    Perchè è difficile rendersene conto?

    Yogananda diceva… e notate bene le parole:

    “Ogni giorno io chiedo a Dio perché ci ha creati. (Egli sa che la sua creazione è tutt'altro che perfetta). Il Signore risponde che voi non potete forgiare l'acciaio fino a quando non vien portato al colore bianco nel forno. Tutte le avversità e i mali ci recano una lezione. Le nostre esperienze dolorose non sono fatte per distruggerci, ma per sciogliere le nostre impurità, onde accelerare il nostro ritorno a casa. Nessun altro è più ansioso della nostra liberazione che Dio.”

    Ciao ciao


    #34533

    mudilas
    Partecipante

    con Eva donna, che diventerebbe il simbolo della ribellione ad un dio crudele.
    un po' semplicistico si, però è una riflessione che condivido.
    tra l'altro i vincitori, fanno la storia e le regole della società.


    #34531
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Sai pasgal, proprio sabato si è ricominciata a rileggere la Torah ed ovviamente si inizia con Bereshit, per intenderci Genesi 1:1.
    Di tutta la Torah, la Genesi è il mio libro preferito, anzi forse è il Libro da me preferito in assoluto.
    In questa parashà si tocca appunto il tema che tu hai toccato.
    Io ho molti, tanti dubbi, su quel che la Genesi voglia dire. La Tradizione è piena di interpretazioni e vorrei portare all'attenzione anche un libro di Sibaldi http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__la_creazione_delluniverso.php che racconta una storia TOTALMENTE differente, avvalendosi di una traduzione dall'ebraico che lo porta a fare un'interpretazione “shock”.
    Dal mio punto di vista non esiste lucifero, prendendo per buona la tradizione ebraica esiste solo satan.
    Io non la vedo così come scrivi comunque.
    Innanzitutto, ma questa credo sia la mia sola impressione mai supportata da altre fonti, almeno fin'ora, è che D-o scacci Adamo ed Eva (ma già su questa interpretazione e divisione ci sarebbe da parlare) non perchè hanno mangiato dall'albero della Conoscenza, ma per il timore che essi mangino dall'Albero della Vita, perchè questo, ma proprio questo, porterebbe i nostri due “progenitori” a diventare come D-o.

    22Il Signore Dio disse allora: “Ecco l'uomo è diventato come uno di noi, per la conoscenza del bene e del male. Ora, egli non stenda più la mano e non prenda anche dell'albero della vita, ne mangi e viva sempre!”. 23Il Signore Dio lo scacciò dal giardino di Eden, perché lavorasse il suolo da dove era stato tratto.

    Tra l'altro, precedentemente, anche questo mi aveva incuriosito, Eva dice al serpente che non possono mangiare dall'albero che sta in mezzo al giardino, che in realtà sono due, quello della Conoscenza e quello della Vita.
    Infine, questa domanda l'avevo posta già in un altro thread, come era prima il serpente, visto che striscia solo “dopo” aver indotto alla trasgressione?

    14Allora il Signore Dio disse al serpente:
    “Poiché tu hai fatto questo,
    sii tu maledetto più di tutto il bestiame
    e più di tutte le bestie selvatiche;
    sul tuo ventre camminerai
    e polvere mangerai
    per tutti i giorni della tua vita.

    Per la precisione poi, D-o non dice, a quel tempo, non avrai altro D-o all'infuori di me, lo farà successivamente, non ai tempi dell'Eden.
    Ti dico questo perchè, non credo ci sia nella Tradizione ebraica, il D-o Creatore ed il D-o che poi proferirà quelle frasi sono chiamati (in ebraico) con dei Nomi differenti, cosa che da sempre fa nascere i dubbi sull'utilizzo dei Nomi (fra le altre cose).

    La Chiesa ha fornito una versione semplicistica dei fatti, totalmente inattendibile. Già gli stessi nomi (Adamo ed Eva) sono fuorvianti. Questa maniera di leggere la Bibbia serve solo a loro, ed i cattolici, generalmente, raramente di degnano, tra l'altro, di leggere e studiare l'Antico Testamento.

    Per finire, se il serpente è un comunista, è un comunista alla Stalin :), il suo suggerimento non porta alcun giovamento all'Essere, ma lo condanna. Che poi questa condanna possa trasformarsi in una benedizione, be' questa è la storia dell'Uomo…


    #34535
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Volevo sottoporre a tutti voi questa riflessione:

    Uno ti crea, ti plasma ti assembra insomma ti mette al mondo e ti dice: Non avrai nessun altro Dio all'infuori che me e se ti comporti male ti faccio soffrire come un dannato. Non toccare questo o quello se no ti caccio fuori da qui. Prostati davanti a me quando mi vedi ed io ti prometto che ti lascerò qui in questo paradiso (pianeta o altro)

    ————-
    Sbagliato: per me questa è la distorsione creata dall'uomo per controllare l'uomo
    ————-

    Ti faccio un esempio
    Leggendo un libro di Braden scopro che nei testi originali in Aramaico si legge tipo..(se non ricordo male)
    “O radioso che sei in me e attorno a me” , invece che “Padre nostro che sei nei cieli”, creando così una separazione e una incomprensione


    #34534
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    [quote1225106099=Richard]
    Volevo sottoporre a tutti voi questa riflessione:

    Uno ti crea, ti plasma ti assembra insomma ti mette al mondo e ti dice: Non avrai nessun altro Dio all'infuori che me e se ti comporti male ti faccio soffrire come un dannato. Non toccare questo o quello se no ti caccio fuori da qui. Prostati davanti a me quando mi vedi ed io ti prometto che ti lascerò qui in questo paradiso (pianeta o altro)

    ————-
    Sbagliato: per me questa è la distorsione creata dall'uomo per controllare l'uomo
    ————-

    Ti faccio un esempio
    Leggendo un libro di Braden scopro che nei testi originali in Aramaico si legge
    “O radioso che sei in me e attorno a me” , invece che “Padre nostro che sei nei cieli”, creando così una separazione e una incomprensione

    [/quote1225106099]

    Infatti! E' totalmente falso, mannaggia a me che sono cresciuto con questa idea, così come all'idea che D-o sarebbe un “vecchio” uomo dalla barba bianca! Sono immagini potentissime (per non dire di Gesù castano con gli occhi azzurri!!!!!!) che servono a “distogliere” anzichè “capire”. Ci sarà un motivo perchè D-o “obblighi” gli ebrei a non creare MAI un'immagine!


    #34536
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    ci sono grosse modifiche solo nel tradurre i papiri antichi
    Per altre tradizioni orientali Dio si manifesta come una vibrazione che permea l'Universo

    Per quello che vi sottolineo Cayce
    http://www.edgarcayce.it/media/Dio.htm

    ——–

    [youtube=425,344]6wmFAwqQB0g


    #34537

    Pyriel
    Bloccato

    ………

    Buongiorno Pasgal, vedo che il buon riposo della notte ti ha portato consiglio e ne sono felice, perché ora cerchi la Verità.

    Dunque ti dico, non confondere Dio con gli Eloim, i creatori
    della specie umana, divisi fra loro e dunque contraddittori,
    poiché non “Dio” ma “Dei” significa Eloim, coloro che dopo
    aver messo “alla prova” le loro creature, non conoscendo
    le loro reazioni, dissero in merito al peccato: “L'uomo è
    divenuto come uno di noi, facciamo si che non arrivi pure
    all'albero della Vita”, detto ciò lo scacciarono dal giardino
    terrestre. In questi passi c'è tutta la loro vera identità di
    angeli caduti dal Cielo che dal fango terrestre sperano la perfezione. Il loro esperimento va da millenni inutilmente.


    #34538
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Quoto Wind e Richard e Pyriel
    Gius fa una ricerca giusta paragonando il Vecchio e Nuovo Testamento…ma per me tutti e due sono delle grosse balle…

    Dall'Oriente arriva il vento di libera conoscenza, perchè là… nessuno la sfruttata per il potere e non è stata manipolata.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 147 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.