Domandone.

Home Forum PIANETA TERRA Domandone.

Questo argomento contiene 19 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Simone 10 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 20 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #73723

    Simone
    Partecipante

    Carissimi, prima di lasciarvi (parto per un lungo week end in un minuscolo paesello ai piedi del Gran Sasso, tra aria fresca, cicorie, uccellini, verde da paura e un cielo stellato che non vi dico), vorrei infliggervi un pippone che mi ha insinuato nella mente Richard con uno dei suoi link.

    Cioè se davvero ci sarà una sorta di giorno del giudizio, durante o dopo la vita, in cui i giusti verranno separati dai malvagi, i buoni dai cattivi, mi chiedevo io da che parte potrei ritrovarmi. Non che voglia avere una risposta su questo, però magari capire con voi quali potrebbero essere i criteri di “giudizio”. Che fine farebbe cioè l’uomo comune (la maggioranza credo), quello in fondo come me, senza infamia e senza lode?

    Cioè se il criterio è: “quanto più hai amato il prossimo, quanto più sei stato altruista, tanto più sarai premiato”, per spiegarmi, allora mi chiedo quanti di noi a questo mondo possono dire di aver amato davvero, fatto del bene agli altri.

    Se un peccato grave sulla coscienza ho, probabilmente è quello dell’indifferenza o, se non questa, del mio immobilismo: sapere che c’è tanta gente nel mondo che non ha cibo o acqua, che muore di diarrea, a causa di guerre o chissà per cosa. E io non faccio niente per loro, mi alzo la mattina e vado in ufficio come se niente fosse. L’unicca cosa buona che faccio, per lavarmi la coscienza probabilmente, è l’aver adottato un bimbo a distanza. Pochissimo, niente.

    Dunque, cosa si dovrebbe fare davvero per poter dire: “Cacchio, io sì che ho amato veramente” e magari conquistarsi, per così dire, il paradiso? Mollaree tutto e partire, magari in Africa? Portarsi a casa tutti i barboni o i diseredati che si incontrano per strada? Perché certe volte credo che o ci si mette completamente al servizio degli altri o si finisce per amare a metà. Non so se sono riuscito a spiegarmi.

    Vi saluto sperando di accendere una qualche discussione in merito e che leggerò con piacere al mio rientro 😉


    #73724

    deg
    Partecipante

    Che domandone Simone!
    Di getto mi viene in mente che, secondo me, l'importante non è tanto amare perché ti viene chiesto di farlo (vedi la religione cristiana per esempio), ma piuttosto la coerenza, la disponibilità, la voglia di comprendere le cose, le persone e tutti i misteri che ci circondano.
    Se “dio” ci ha donato la coscienza dobbiamo utilizzarla.
    Non credo che serva a molto distribuire le copertine e le saponette al terzo mondo, se non a metterci, come si suol dire, l'anima in pace.
    Comprendere davvero chi soffre è un'impresa molto più ardua, e per trovare chi soffre non è necessario andare molto lontano, basta scendere in strada nelle proprie città.
    Basta non fare finta di non vedere le cose che abbiamo sotto gli occhi, basta non temere di parlarne, poi ognuno è libero di impegnarsi chi più chi meno, non credo che nessuno ci giudicherà.
    Io credo che siamo noi stessi a giudicarci, e se apriamo la coscienza siamo le persone più indicate che siano in grado di farlo.
    Chi sennò?


    #73726
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    sono domande difficili, ma devi essere ciò che sei e per quanto ne so, tu potresti mentire ma il tuo Spirito no, parliamo di vibrazioni, la selezione sarebbe dipendente dalla qualità delle vibrazioni.

    vi indico due possibili modalità dell'evento

    Quello descritto da Bongiovanni
    per cui parte dell'umanità potrebbe venire rapidamente portata via, come diceva Siragusa su Europa la luna di Giove già da tempo preparata all'evento, come è accaduto al famoso cavallo filmato da Urzi, che combacia anche con una scena in un quadro nel museo del Vaticano e che quindi sarebbe stato un esempio di tale possibilità.
    Il sollevamento avviene grazie ad una tecnologia che appunto dipende dalla frequenza vibratoria del soggetto sollevato.

    Dopodichè chi resta verrà punito e gli altri abiteranno la Nuova Terra

    Quello descritto da Wilcock
    per cui gran parte dell'umanità si troverebbe in una dimensione eterica/astrale diversa da quella in cui sulla Terra accadrebbe la pulizia generale grazie alla forza della natura, ovvero il fenomeno modello “triangolo delle bermuda” accadrebbe in tutto il pianeta, ma solo parte dell'umanità pronta per la nuova Era, ne gioverebbe in quel momento e non si accorgerebbe di nulla..per capire dovreste leggere Divine Cosmos o il Cambio di Era..la storia è lunga e complessa per capire questa sua teoria.

    Dopodichè eccoci nella Nuova Era

    Resta comunque la teoria “scientifica” più “terrena” per cui con tutti i casini che facciamo e faremo, il pianeta o salta per aria o si ribella e ci ingoia oppure ci arriva in faccia un meteorite, o ci facciamo saltare con le bombe ecc…poi forse qualcuno con tanto c… si salva e l'umanità continua, oppure non succede nulla e Bush la smette e se ne va e Obama riporta pace e prosperità e tutti felici e contenti, le veline, striscia, la busta paga, le partite e punto..ognuno si scelga il suo finale.

    Io a questo finale non credo, credo che chi domina la situazione, almeno cosi pare, vuole fare la guerra a mezzo mondo perchè si crede Dio e giocando col fuoco farà dei danni allucinanti, quindi se non accadrà qualcosa di forte e particolare, come pare stia accadendo, la vedo grigia…anzi nera.


    #73725

    zret
    Partecipante

    Ciao Simone,

    una bella domanda la tua! Mi è piaciuta la risposta degli amici cui aggiungo che, mentre gli Arconti ed i loro servi saranno precipitati nell'inferno per milioni di anni, chi ha agito con coscienza e con amore della conoscenza e della verità, anche se ha commesso molti errori, avrà altre opportunità in questa dimensione o in un'altra. Amare significa rispettare il creato e la verità: è chiaro che chi nasconde l'operazione scie chimiche è destinato a patire in modo inenarrabile, perché sarà lui stesso ad infliggersi delle torture per aver tradito sé stesso, gli altri, per aver stuprato la verità. Questo è un esempio, naturalmente. Ti sconsiglio le adozioni a distanza con cui spesso si arricchiscono dei truffatori: ne conosco di persona.

    La fame, la sete e le malattie sono ciò che ci attendono da ottobre in poi, probabilmente. Serviranno anche a farci immedesimare nelle sofferenze altrui e ed alleggerire il nostro karma, forse.

    Questi sono solo spunti.

    Ciao!


    #73728
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Non so rispondere alla tua domanda, però posso dirti cosa sento e penso ogni volta che mi pongo il quesito: se fosse vero, mi salverò?

    Bene, io ti posso dire che, secondo me, mi salverò sicuramente.

    Non pensare a male ora, non è un atto di presunzione o che, ti sto solo dicendo che sento di essere nel giusto, magari non lo sono, però il mio cuore e non il mio cervello, questo mi dice.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #73727

    deg
    Partecipante

    [quote1217020964=pasgal]
    Non so rispondere alla tua domanda, però posso dirti cosa sento e penso ogni volta che mi pongo il quesito: se fosse vero, mi salverò?

    Bene, io ti posso dire che, secondo me, mi salverò sicuramente.

    Non pensare a male ora, non è un atto di presunzione o che, ti sto solo dicendo che sento di essere nel giusto, magari non lo sono, però il mio cuore e non il mio cervello, questo mi dice.
    [/quote1217020964]

    Se non ti salvi tu (ma è impossibile!) ti salvo io Pasgal! :cles:


    #73729
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1217021815=m.degournay]
    [quote1217020964=pasgal]
    Non so rispondere alla tua domanda, però posso dirti cosa sento e penso ogni volta che mi pongo il quesito: se fosse vero, mi salverò?

    Bene, io ti posso dire che, secondo me, mi salverò sicuramente.

    Non pensare a male ora, non è un atto di presunzione o che, ti sto solo dicendo che sento di essere nel giusto, magari non lo sono, però il mio cuore e non il mio cervello, questo mi dice.
    [/quote1217020964]

    Se non ti salvi tu (ma è impossibile!) ti salvo io Pasgal! :cles:

    [/quote1217021815]

    Ecco lo vedi? Non mi sbagliavo!


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #73730
    Dado
    Dado
    Partecipante

    c'e' una domanda di riserva ?

    !dodge


    #73731

    deg
    Partecipante

    [quote1217024072=Dado]
    c'e' una domanda di riserva ?

    !dodge
    [/quote1217024072]

    :hehe:


    #73732

    mysterio
    Partecipante

    Simone..proprio un DOMANDONE al quale rispondere è difficilissimo.

    E' un quesito che stimola tantissime riflessioni..ma credo sia impossibile rispondere con certezza.

    Il mio intuito mi porta a credere che non sarà un “giudizio” così come noi esseri umani intendiamo il termine. Forsa sarà una “presa di coscienza”..alla quale accederanno solo coloro che hanno raggiunto una certa consapevolezza di come integrarsi alla perfezione con i meccanismi e le leggi che regolano la vita nell'universo.

    Non credo molto nella teoria delle “buone azioni” utili a compensare le “cattive azioni”..

    Però..ripeto..questa è solo una mia ipotesi..

    Comunque sia..complimenti per aver posto un quesito del genere..


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 20 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.