E se domani – La mia vita a impatto zero

Home Forum PIANETA TERRA E se domani – La mia vita a impatto zero

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 7 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #89898
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Vi avevo già segnalato questo programma da vedere, un programma di divulgazione scientifica, fatto bene, non il solito alla Piero Angela.
    La scelta di conduttore Alex Zanardi è stata molto azzeccata in quanto lui per primo è molto interessato a tutte novità in campo di progresso tecnologico.

    Sto cercando vari canali di YouTube per invogliarvi di vederlo…
    Intanto ho trovato questo, mi sembra interessante, un argomento direi molto alla moda…vivere con meno possibile, si può ???
    [code][/code]
    [youtube=480,385]pgf_VmWtXYw
    [code][/code]
    [youtube=480,385]p8WBSPYI0SM
    [code][/code]
    [youtube=480,385]LVELHg2GL-g


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #89899

    Xeno
    Partecipante

    [quote1289756327=farfalla5]
    Vi avevo già segnalato questo programma da vedere, un programma di divulgazione scientifica, fatto bene, non il solito alla Piero Angela.[/quote1289756327]
    :O

    [youtube=450,362]msREQC8Ksjs
    [code][/code]

    [code][/code]


    #89900
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Ricordo che quando Gigi mi rivelò queste cose, ci rimasi abbastanza male, perché allora anch’io mi illudevo che bastasse la conoscenza della Verità per poter influire efficacemente sulla Realtà. Non era forse riuscito Gigi, a prelevare separatamente dall’elettrocalamita rotante e pulsante, i due tipi di energia contrapposti che, uniti, potevano generare ogni tipo di atomi materiali conosciuti e sconosciuti? Non si poteva forse, come lui stesso aveva dimostrato più volte, agire sugli elementi materiali per disgregarli (come faceva spesso dissipando e sciogliendo le nubi), o per ricompattarli concentrandoli, solo utilizzando un tipo o l’altro di energia? Ora so con certezza che non bastava. Facciamo un esempio pratico. Uno costruisce un Generatore di Monopoli, lo collega ad uno Stroboscopio che comincia ad irradiare energia magnetica negativa in un cielo estivo assolato, che dopo molti giorni ha portato alla siccità i terreni della zona circostante. Questo tale non prendendo in considerazione la complessità della situazione, non si rende conto che tale condizione di aridità è provocata dal confluire di un numero enorme di cause fisico-spirituali, in gran parte provocate dal comportamento degli esseri umani e in parte dalle necessità di equilibrio dell’intera atmosfera che circonda la terra. Lui vuol soltanto riuscire a far cadere la pioggia e così orgogliosamente gioire del suo potere sulla natura. Non gli interessa minimamente sapere se con la sua irradiazione, genera un grave disordine nella globalità climatica. Supponiamo che riesca, così che possa esperimentare il suo momento di gloria. Insuperbito dal successo, convocherà amici e parenti e magari qualche giornalista a corto di notizie e in un altro giorno assolato tenterà di ripetere l’esperimento. Se ha funzionato una volta, dovrà pur funzionare anche una seconda; non è forse logico?

    Ma, guarda caso, la seconda volta non funziona; il cielo rimane sereno con grande delusione dell’apprendista stregone. Perché questa volta non ha funzionato? C’è stato qualche errore tecnico? O forse il sistema non funziona e la volta precedente la pioggia sarebbe caduta comunque indipendentemente dalle sue apparecchiature? Niente di tutto questo. Il motivo dell’insuccesso è che la totalità della situazione climatica, che è chiaramente il simbolo che rappresenta nel modo migliore la Totalità Spirituale, si rifiuta di obbedire agli stimoli di chi non si sente e di fatto non è parte integrante della Totalità Spirituale stessa. Un centro di alta pressione atmosferica che magari riguarda un intero continente, non si può trasformare a piacere in uno a bassa pressione solo per compiacere i desideri egoistici di un solo individuo. Per lavorare efficacemente con l’energia magnetica, bisogna acquisire una mentalità planetaria di tipo altruistico e lavorare in sintonia e pieno accordo con tutti gli altri Centri Magnetici sparsi su tutta la superfice del globo terrestre; ed è questo che Gigi faceva continuamente a livello spirituale.
    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6308


    #89901
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Xeno, questa puntata, la 2 non l'ho vista, ma come in tutte le cose ci sono vari aspetti della verità. Intanto Cacciari si è espresso contro le scie e i servizi sono stati molto ambigui…il che penso che fosse stato fatto apposta???
    Comunque il programma incuriosisce, scorre bene, e in pochi minuti spiega i concetti molto complicati.
    Secondo me è da vedere.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #89902

    Xeno
    Partecipante

    [quote1289767054=farfalla5]
    Secondo me è da vedere.
    [/quote1289767054]
    Sono d'accordo


    #89903
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1289773057=Richard]
    Ricordo che quando Gigi mi rivelò queste cose, ci rimasi abbastanza male, perché allora anch’io mi illudevo che bastasse la conoscenza della Verità per poter influire efficacemente sulla Realtà. Non era forse riuscito Gigi, a prelevare separatamente dall’elettrocalamita rotante e pulsante, i due tipi di energia contrapposti che, uniti, potevano generare ogni tipo di atomi materiali conosciuti e sconosciuti? Non si poteva forse, come lui stesso aveva dimostrato più volte, agire sugli elementi materiali per disgregarli (come faceva spesso dissipando e sciogliendo le nubi), o per ricompattarli concentrandoli, solo utilizzando un tipo o l’altro di energia? Ora so con certezza che non bastava. Facciamo un esempio pratico. Uno costruisce un Generatore di Monopoli, lo collega ad uno Stroboscopio che comincia ad irradiare energia magnetica negativa in un cielo estivo assolato, che dopo molti giorni ha portato alla siccità i terreni della zona circostante. Questo tale non prendendo in considerazione la complessità della situazione, non si rende conto che tale condizione di aridità è provocata dal confluire di un numero enorme di cause fisico-spirituali, in gran parte provocate dal comportamento degli esseri umani e in parte dalle necessità di equilibrio dell’intera atmosfera che circonda la terra. Lui vuol soltanto riuscire a far cadere la pioggia e così orgogliosamente gioire del suo potere sulla natura. Non gli interessa minimamente sapere se con la sua irradiazione, genera un grave disordine nella globalità climatica. Supponiamo che riesca, così che possa esperimentare il suo momento di gloria. Insuperbito dal successo, convocherà amici e parenti e magari qualche giornalista a corto di notizie e in un altro giorno assolato tenterà di ripetere l’esperimento. Se ha funzionato una volta, dovrà pur funzionare anche una seconda; non è forse logico?

    Ma, guarda caso, la seconda volta non funziona; il cielo rimane sereno con grande delusione dell’apprendista stregone. Perché questa volta non ha funzionato? C’è stato qualche errore tecnico? O forse il sistema non funziona e la volta precedente la pioggia sarebbe caduta comunque indipendentemente dalle sue apparecchiature? Niente di tutto questo. Il motivo dell’insuccesso è che la totalità della situazione climatica, che è chiaramente il simbolo che rappresenta nel modo migliore la Totalità Spirituale, si rifiuta di obbedire agli stimoli di chi non si sente e di fatto non è parte integrante della Totalità Spirituale stessa. Un centro di alta pressione atmosferica che magari riguarda un intero continente, non si può trasformare a piacere in uno a bassa pressione solo per compiacere i desideri egoistici di un solo individuo. [color=#ff0000]Per lavorare efficacemente con l’energia magnetica, bisogna acquisire una mentalità planetaria di tipo altruistico e lavorare in sintonia e pieno accordo con tutti gli altri Centri Magnetici sparsi su tutta la superfice del globo terrestre[/color]; ed è questo che Gigi faceva continuamente a livello spirituale.
    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6308
    [/quote1289773057]
    :medit:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.