ELUANA ENGLARO

Home Forum SPIRITO ELUANA ENGLARO

Questo argomento contiene 68 risposte, ha 28 partecipanti, ed è stato aggiornato da NEGUE72 NEGUE72 9 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 69 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #39996
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante

    Mentre scrivo le condizione della donna,Eluana Englaro,in coma da 16 anni stanno precipitando e non ci sono speranze.

    tutti i tg,parlano di incredibile coincidenza,infatti nulla è successo per 16 anni ed ora che la questione era cosi' discussa succede l'inaspettato peggioramento finale.

    Ho pensato pero' che non sia un caso,piuttosto sia un frutto della LEGGE DI ATTRAZIONE,che dice che ogni cosa su cui ci si focalizza con sentimenti intensi si maniFesta.

    In questi mesi milioni di persone hanno pensato che sarebbe stato meglio per questa creatura andarsene in pace e non rimanere ancora qui come un vegetale.

    SECONDO VOI?


    #39997

    shining
    Partecipante

    sono d'accordo con te. Anche secondo me non è un caso che le sue condizioni siano peggiorate proprio guardacaso quando milioni di persone si sono focalizzate su di lei augurandole di stare un po' in pace.


    #39998
    elerko
    elerko
    Partecipante

    Si negue sono daccordo con te!

    Braden in “risvegliarsi al punto zero” dice che negli anni '80 durante la guerra tra libanesi e israeliani, a gerusalemme venne fatto un esperimento con la meditazione trascendentale.
    Alcune persone vennero messe a meditare in punti strategigi del conflitto e scoprirono, che quando la meditazione era in atto, i conflitti diminuivano o addirittura cessavano.
    Scoprirono così che per cambiare le cose in una comunità di 1.000.000 bastavano appena 100 individui che meditavano e emanavano pace con i loro pensieri!

    Questo per capire come i pensieri possono cambiare gli eventi.
    Quindi se tanta gente spera o desidera, che Eluana possa passare a miglior vita, questo inevitabilmente succede!


    #39999
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    l'ho visto ora in tv per caso, se non sbaglio parlavano di lei, col cavolo che sta male! sono rimasti di cacca, si è fermata da sola l'emorragia!!


    #40000
    elerko
    elerko
    Partecipante

    [quote1223750185=Richard]
    l'ho visto ora in tv per caso, se non sbaglio parlavano di lei, col cavolo che sta male! sono rimasti di cacca, si è fermata da sola l'emorragia!!
    [/quote1223750185]
    !amazed


    #40002

    mysterio
    Partecipante

    [link=hyperlink url] http://blog.panorama.it/italia/2008/11/13/eluana-englaro-tutte-le-tappe-della-vicenda [/link]

    E così la tristissima storia della povera Eluana sembra giunta al capolinea..

    Una storia di una povera ragazza che dal 1992 vive in uno stato vegetativo a seguito di un terribile incidente stradale.

    Dopo aver seguito tutto il tam tam mediatico attraverso il quale chiunque(scienziati..religiosi..laici..magistrati) ha voluto dare il suo parere sulla vicenda..voglio esporre alcune personalissime considerazioni a riguardo:

    Innanzitutto voglio dire che personalmente..se mi trovassi al posto del padre della povera Eluana..non so se prenderei la sua stessa decisione. Scrivo NON SO perchè dentro di me sarei portato ad ascoltare la voce della mia coscienza la quale mi dice di far sì che la vita di Eluana debba comunque andare avanti..anche in queste terribili condizioni nella quale la ragazza si trova. Però rifletto anche sul fatto che non è ragionevole parlare della questione da “esterno” alla vicenda.
    Un conto è osservare tale vicenda dall'esterno ed un altro conto è vivere tale situazione in prima persona..come da oltre 16 anni sta vivendo il padre della povera ragazza. Quindi..seppur dentro di me sono portato a pensare che quella di lasciarla morire non sia la soluzione migliore..non riesco nemmeno a giudicare..nè tantomeno a condannare la scelta del padre..la cui coscienza..crede che la scelta migliore per la figlia sia quella di farle abbandonare questo mondo.
    Una scelta che sicuramente gli implica un grandissimo tormento interiore..che fa seguito ad anni ed anni di sofferenza passati accanto al corpo “vegetale” di sua figlia.

    Detto questo..volevo fare alcune considerazioni sulla SCIENZA. A parer mio si è avuta la riprova che in situazioni del genere la SCIENZA non fa altro che BRANCOLARE NEL BUIO. Sula vicenda ci sono stati i pareri di una moltitudine di scienziati ed essi sono stati quanto di più discordante ci possa essere. Chi di loro dice che sospendere l'alimentazione le provocherà una morte atroce..di stenti..e quindi una morte sofferta..e chi invece dice che la morte sarà pressochè indolore in quanto avendo ella la corteccia cerebrale ormai necrotizzata ella non può nemmeno esser più cosciente del dolore. Due visioni totalmente OPPOSTE quindi. Quale delle due corrisponde alla realtà? NON POSSIAMO SAPERLO CON CERTEZZA ASSOLUTA. Quindi ogni parere espresso da “illustrissimi” scienziati..non può essere preso come verità a riguardo.

    Un altra considerazione..di carattere etico.. sulla scienza..però mi sorge spontanea: è giusto mantenere in vita un corpo fisico attraverso gli ultimi ritrovati della tecnologia(il sondino nasogastrico attraverso il quale Eluana viene alimentata è un ritrovato della scienza..40 o 50 anni fa una cosa del genere non sarebbe stata possibile e quindi in una situazione analoga Eluana non ci sarebbe più già da tempo) oppure è giusto lasciar proseguire il “naturale” corso delle funzioni vitali..le quali in una situazione come quella in cui si trova Eluana non sono in grado di provvedere alla sussistenza della stessa e quindi ne provocherebbero “naturalmente” la morte?

    E' una domanda alla quale la mia coscienza non sa dare una risposta certa..

    Perchè non sto parlando di eutanasia(che..sia ben chiaro..non approvo)..sto parlando del fatto se è giusto ridurre l'essere umano alla stregua di una “macchina” biologica tenuta in vita da qualche ritrovato artificiale prodotto dalla scienza..

    Dov'è il confine tra il rispetto per la vita umana e l'attaccamento morboso ad un corpo fisico? Altra domanda alla quale non riesco a rispondermi..

    Perdonatemi se ho voluto condividere con voi queste mie personalissime riflessioni a riguardo..


    #40001
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    non si accetta per volere o altro, il lato animico della persona, se accettiamo che ad un certo punto l'Anima deve uscire…per proseguire il suo percorso, allora è giusto tenerla bloccata in modo artificiale, quando naturalmente il corpo la lascerebbe uscire?
    Io la penso così..

    Se poi leggiamo queste cose..

    http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo417207.shtml


    #40003

    windrunner
    Partecipante

    [quote1226679532=Riccardo]
    non si accetta per volere o altro, il lato animico della persona, se accettiamo che ad un certo punto l'Anima deve uscire…per proseguire il suo percorso, allora è giusto tenerla bloccata in modo artificiale, quando naturalmente il corpo la lascerebbe uscire?
    Io la penso così..

    [/quote1226679532]

    Mi trovi in pieno accordo Rich…


    #40004

    mysterio
    Partecipante

    [quote1226683645=windrunner]
    [quote1226679532=Riccardo]
    non si accetta per volere o altro, il lato animico della persona, se accettiamo che ad un certo punto l'Anima deve uscire…per proseguire il suo percorso, allora è giusto tenerla bloccata in modo artificiale, quando naturalmente il corpo la lascerebbe uscire?
    Io la penso così..

    [/quote1226679532]

    Mi trovi in pieno accordo Rich…
    [/quote1226683645]

    Certo..sono d'accordo con voi..forse non mi sono espresso in maniera chiarissima nella mia lunga considerazione sopra..

    Stavo solo riflettendo sul fatto chiedendomi SE noi tutti siamo in grado di percepire il labile confine attraverso il quale capire quale sia il momento in cui l'Anima debba distaccarsi in maniera naturale dal corpo fisico.

    E..nel caso specifico di Eluana..siamo in grado di sapere SE la sua vita nel corpo fisico possa essere considerata giunta in maniera naturale al termine oppure no?

    E' questa la domanda alla quale non riesco a trovare risposta…

    E questa risposta non sa darla nè la scienza..nè il clero..nè la magistratura(assurdo a parer mio cercare di regolamentare per legge certe questioni riguardanti la coscienza)..nè alcuno..


    #40005

    Pyriel
    Bloccato

    ….

    A certi esseri fa comodo che le anime restino imprigionate
    il più a lungo possibile, anche nei corpi cosiddetti “sani”, e
    questa tragica storia deve far molto pensare sulla penosa
    condizione della vita umana, che non è affatto perfezione.
    La vittima certamente non amerà lo stato in cui versa da
    tutti quegli anni, già una convalescenza è una catastrofe,
    ma tutti giudicano dal di fuori, parlando di “etica morale”,
    nessuno s'immedesima in quella sua tremenda situazione.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 69 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.