FARMACI PER PERSONE SANE: CI SIAMO ARRIVATI

Home Forum SALUTE FARMACI PER PERSONE SANE: CI SIAMO ARRIVATI

Questo argomento contiene 21 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Medico omeopata 8 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 22 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #57397

    Medico omeopata
    Partecipante

    Dopo i vaccini, dati indiscriminatamente a tutti e in qualsiasi Paese (a prescindere dallo stato immunitario individuale e dalle condizioni igienico-sanitarie in vigore), stiamo arrivando anche ai farmaci per tutti, comprese le persone sane.
    Mi sorge solo una domanda spontanea: a quando l'obbligo?

    Questo le conclusioni di un recentissimo studio (19/05/2009) pubblicato sul British Medical Journal in cui gli autori sono arrivati alla seguente conclusione:

    “Guidelines on the use of blood
    pressure lowering drugs can be simplified so that drugs
    are offered to people with all levels of blood pressure. Our
    results indicate the importance of lowering blood
    pressure in everyone over a certain age, rather than
    measuring it in everyone and treating it in some”.

    Fonte:
    BMJ 2009;338;b1665;
    http://www.bmj.com/cgi/content/abstract/338/may19_1/b1665

    Traduzione:
    gli autori sono convinti che i loro risultati siano più che sufficienti per consigliare A TUTTI, oltre i 55-60 anni, indipendentemente dalle loro condizioni di forma o di salute, di prendere comunque una, o meglio tre, pillole per la pressione, senza neppure misurarla prima perchè ridurre la pressione comunque paga in termini di rischio cardiovascolare, non solo indipendentemente dal farmaco usato ma anche dalla presenza di una preesistente patologia cardiovascolare e dai livelli pressori di partenza.


    #57398

    sephir
    Partecipante

    Completamente fuori di testa!!
    Medico Omeopata, il tuo nick mi rincuora stanotte!
    Fra virus fantasmi, possibili scenari di coercizione di massa all'avvelenamento, e l'ignoranza che si nutre ogni giorno di più!! #sang

    Stop farmaci, stop vaccini, stop governi occulti e governi in genere!


    #57400

    Maouk
    Partecipante

    …perchè ridurre la pressione comunque paga in termini di rischio cardiovascolare…

    Paga anche in termini di incremento della cassa dell'industria farmaceutica ma questo è meglio evitare di dirlo, non sia mai che qualcuno possa accendere il cervello. :hehe:


    #57401

    windrunner
    Partecipante

    Speriamo bene 😉

    Una recente revisione Cochrane è giunta alla conclusione che abbassare la pressione sanguigna sotto la soglia standard 140/90, non offre alcun beneficio clinico in termini di riduzione della mortalità e morbilità.

    “Allo stato attuale non vi è alcuna prova derivante da studi clinici randomizzati che un abbassamento della pressione sanguigna al di sotto di 140/90 mmHg nei pazienti ipertesi, sia di beneficio”, spiega Jose Arguedas ricercatore della Facoltà di Medicina presso l'Università della Costa Rica.

    Riferimento: Arguedas JA, Perez MI, Wright JM. Treatment blood pressure targets for hypertension.
    Cochrane Database of Systematic Reviews 2009, Issue 3. Art. No.: CD004349. DOI: 10.1002/14651858.CD004349.pub2

    http://www.cochrane.org/reviews/en/ab004349.html

    Ecco la sintesi (di Guido Giustetto) della revisione Cochrane realizzata per l'associazione No Grazie Pago Io (www.nograziepagoio.it).

    Una recente revisione Cochrane è giunta alla conclusione che l’abbassamento della pressione sanguigna sotto la soglia standard non offre alcun beneficio clinico in termini di riduzione della mortalità e morbilità. “Allo stato attuale non vi è alcuna prova derivante da studi clinici randomizzati che un abbassamento della pressione sanguigna al di sotto di 140/90 mmHg nei pazienti ipertesi sia di beneficio”, spiega Jose Arguedas ricercatore della Facoltà di Medicina presso l'Università della Costa Rica. La raccomandazione che la pressione debba essere “il più bassa possibile”, spesso riportata all’interno di numerose linee guida, non è quindi supportata da prove di evidenza. Inoltre non viene riportata nessuna informazione sui possibili rischi legati ad un’eccessiva diminuzione della pressione. Gli studi inclusi nella revisione sono sette e coinvolgono un totale di 22.089 pazienti. La maggiore riduzione della pressione sanguigna nei pazienti che dovevano raggiungere target inferiori (135/85 mmHg) rispetto ai target standard non ha portato a nessuna differenza tra i due gruppi in termini di mortalità, infarti, ictus, scompensi cardiaci ed insufficienze renali. Arguedas aggiunge poi “Nei pazienti con diabete o malattia renale cronica sono disponibili prove meno convincenti: sarà necessario effettuare revisioni sistematiche specifiche in questi sottogruppi, soprattutto perché spesso le linee guida raccomandano proprio in questi pazienti un abbassamento ulteriore dei livelli pressori”.

    Fonte: http://aamterranuova.it/article3760.htm


    #57399

    apolon
    Partecipante

    io sono stato definito iperteso,in effetti la pressione l'avevo la minima 100 e la massima 150 il piu delle volte che l'ho misurata…ho preso una pastiglia per 5 anni,poi mi sono rotto,mi8 domandavo,ma a che c…o mi serve tappare un buco in questa nave che è piena di falle,nn l'ho pèiu presa ed ho iniziato a migliorare la mia vita scartando le abitudini malate che avevo,cercando di sentire le reazioni del mio corpo e del mio stato d'annimo in conseguenza a tutto quello che sperimentavo…
    ho poi riprovato a riprendere la pillola della pressione…mi uccideva,stordiva,ho mandato in c..o il dottore e chi si pre-occupava delle malattie che potevano venirmi senza la pillola,adesso,senza la pillola ne la gente malaugurante sto da dio 🙂
    una domanda…vorrei cambiare il nick da apolon a ignorante, come posso fare?grazie.


    #57402

    sephir
    Partecipante

    [quote1253098940=apolon]
    io sono stato definito iperteso,in effetti la pressione l'avevo la minima 100 e la massima 150 il piu delle volte che l'ho misurata…ho preso una pastiglia per 5 anni,poi mi sono rotto,mi8 domandavo,ma a che c…o mi serve tappare un buco in questa nave che è piena di falle,nn l'ho pèiu presa ed ho iniziato a migliorare la mia vita scartando le abitudini malate che avevo,cercando di sentire le reazioni del mio corpo e del mio stato d'annimo in conseguenza a tutto quello che sperimentavo…
    ho poi riprovato a riprendere la pillola della pressione…mi uccideva,stordiva,ho mandato in c..o il dottore e chi si pre-occupava delle malattie che potevano venirmi senza la pillola,adesso,senza la pillola ne la gente malaugurante sto da dio 🙂
    una domanda…vorrei cambiare il nick da apolon a ignorante, come posso fare?grazie.
    [/quote1253098940]

    Dovresti cliccare sul nome apolon nella tua “faccina” e, nel profilo che ti appare, alla fine in basso centrale, trovi: “Premi qui per aggiornare le tue informazioni”.
    A quel punto trovi la casellina dove cancellare e modificare il tuo nome di login.

    Se sbaglio qualcuno mi corregga! :hehe:


    #57403

    sephir
    Partecipante

    [quote1253099221=windrunner]
    Speriamo bene 😉

    Una recente revisione Cochrane è giunta alla conclusione che abbassare la pressione sanguigna sotto la soglia standard 140/90, non offre alcun beneficio clinico in termini di riduzione della mortalità e morbilità.

    “Allo stato attuale non vi è alcuna prova derivante da studi clinici randomizzati che un abbassamento della pressione sanguigna al di sotto di 140/90 mmHg nei pazienti ipertesi, sia di beneficio”, spiega Jose Arguedas ricercatore della Facoltà di Medicina presso l'Università della Costa Rica.

    Riferimento: Arguedas JA, Perez MI, Wright JM. Treatment blood pressure targets for hypertension.
    Cochrane Database of Systematic Reviews 2009, Issue 3. Art. No.: CD004349. DOI: 10.1002/14651858.CD004349.pub2

    http://www.cochrane.org/reviews/en/ab004349.html

    Ecco la sintesi (di Guido Giustetto) della revisione Cochrane realizzata per l'associazione No Grazie Pago Io (www.nograziepagoio.it).

    Una recente revisione Cochrane è giunta alla conclusione che l’abbassamento della pressione sanguigna sotto la soglia standard non offre alcun beneficio clinico in termini di riduzione della mortalità e morbilità. “Allo stato attuale non vi è alcuna prova derivante da studi clinici randomizzati che un abbassamento della pressione sanguigna al di sotto di 140/90 mmHg nei pazienti ipertesi sia di beneficio”, spiega Jose Arguedas ricercatore della Facoltà di Medicina presso l'Università della Costa Rica. La raccomandazione che la pressione debba essere “il più bassa possibile”, spesso riportata all’interno di numerose linee guida, non è quindi supportata da prove di evidenza. Inoltre non viene riportata nessuna informazione sui possibili rischi legati ad un’eccessiva diminuzione della pressione. Gli studi inclusi nella revisione sono sette e coinvolgono un totale di 22.089 pazienti. La maggiore riduzione della pressione sanguigna nei pazienti che dovevano raggiungere target inferiori (135/85 mmHg) rispetto ai target standard non ha portato a nessuna differenza tra i due gruppi in termini di mortalità, infarti, ictus, scompensi cardiaci ed insufficienze renali. Arguedas aggiunge poi “Nei pazienti con diabete o malattia renale cronica sono disponibili prove meno convincenti: sarà necessario effettuare revisioni sistematiche specifiche in questi sottogruppi, soprattutto perché spesso le linee guida raccomandano proprio in questi pazienti un abbassamento ulteriore dei livelli pressori”.

    Fonte: http://aamterranuova.it/article3760.htm

    [/quote1253099221]

    :ok!:


    #57404

    Spiderman
    Partecipante

    Questa mattina ho cominciato a prendere l'olio di canapa, ne parlano bene ed è considerato ottimo per rafforzare il sistema immunitario e curare un sacco di patologie. Vi dirò.


    #57405

    raistlin
    Partecipante

    [quote1253102933=Spiderman]
    Questa mattina ho cominciato a prendere l'olio di canapa, ne parlano bene ed è considerato ottimo per rafforzare il sistema immunitario e curare un sacco di patologie. Vi dirò.
    [/quote1253102933]

    Bravo Spiderman, fammi sapere. Ho letto anch'io cose fantastiche sull'olio di canapa, in particolare viene prescritto da omeopati illuminati a bambini con gravi forme di asma.
    Dove lo trovi?


    #57406

    windrunner
    Partecipante

    [quote1253103587=Spiderman]
    Questa mattina ho cominciato a prendere l'olio di canapa, ne parlano bene ed è considerato ottimo per rafforzare il sistema immunitario e curare un sacco di patologie. Vi dirò.
    [/quote1253103587]

    Molto interessante Spiderman ! :ok!:


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 22 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.