Figli di Dio, figli di Adamo

Home Forum TEOLOGIA Figli di Dio, figli di Adamo

Questo argomento contiene 19 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da Pasquale Galasso Pasquale Galasso 7 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 20 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #36404
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Grazie agli appunti (rivelazioni) di Don Guido Bortoluzzi e al libro che li ha raccolti tutti, frutto del lavoro di Renza Giacobbi – [link=http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6333.12]GENESI BIBLICA[/link] libro scaricabile da [link=http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6333.12]questa pagina[/link], abbiamo potuto conoscere una “particolare spiegazione” del peccato originale.

    Continuando nelle mie letture ho trovato questo passo nel Vangelo di Filippo

    [color=#993300]In mezzo al paradiso crescono due alberi: uno genera animali, l’altro genera uomini. Adamo mangiò dell’albero che genera animali: divenne animale e generò animali. Per questo i figli di Adamo venerano animali. L’albero di cui Adamo mangiò il frutto è l’albero della conoscenza.

    Questo è il motivo per cui aumentarono i peccati. Se egli avesse mangiato del frutto dell’altro albero, cioè del frutto dell’albero della vita, quello che genera uomini, allora gli dèi venererebbero gli uomini. Poiché all’inizio Dio creò l’uomo. Ma ora gli uomini creano Dio.[/color]

    –Vangelo di Filippo

    Beh si tratta di un documento antichissimo datato tra il 70 e il 100 dopo Cristo. Sembrerebbe confermare o viceversa la Genesi Biblica conferma questo passo del Vangelo.

    Se tutto questo fosse vero, allora ci potremmo spiegare tante cose, ad esempio gli angeli biondi che tutti aspettano (tipo gli ufo che alcuni vedono) potrebbero essere i figli di Dio, mai contaminati con i figli di Adamo. Confermerebbe anche la tesi di Darwin, l'uomo sarebbe disceso dalla scimmia da dopo il peccato, i figli di Eva.

    Le enormi astronavi che sembrano penetrare il sole o che si trovano nello spazio. Il fatto che alcuni pianeti mostrino costruzioni e manufatti. In effetti i veri figli di Dio non avrebbero avuto una involuzione (animalesca) e quindi tecnologicamente molto più avanti di noi uomini, figli di Eva.

    Che gli studi di Haramain o Wilcock sarebbero giusti comunque, dato che comunque la creazione ha un ordine, una matrice.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #36405
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Interessante.
    Io batto da tempo su un tasto, e ne parlai già su AG tempo fa.
    Ovviamente si tratta di una interpretazione e pertanto personalissima ma davvero ancora dopo tanto tempo non riesco a vederla in maniera differente o meglio, il dubbio è sempre forte.
    Mi riferisco a questo stesso punto che tu citi qui pas, relativo ai “due alberi”, così come è scritto nella Genesi:

    “22Il Signore Dio disse allora: “Ecco l'uomo è diventato come uno di noi, per la conoscenza del bene e del male. Ora, egli non stenda più la mano e non prenda anche dell'albero della vita, ne mangi e viva sempre!”. 23Il Signore Dio lo scacciò dal giardino di Eden, perché lavorasse il suolo da dove era stato tratto.”

    A me, specialmente nella traduzione della Torah ebraica (forse un po' più attendibile delle “nostre” Bibbie) a me sembra che la “cacciata” avvenga più che altro per impedire che l'uomo mangi dall'altro Albero, questo sarebbe il vero pericolo da evitare…
    Perchè?


    #36407

    pablo
    Partecipante

    A me, specialmente nella traduzione della Torah ebraica (forse un po' più attendibile delle “nostre” Bibbie) a me sembra che la “cacciata” avvenga più che altro per impedire che l'uomo mangi dall'altro Albero, questo sarebbe il vero pericolo da evitare…
    Perchè?
    ———————————————————————–

    scusa quale albero intendi ?


    #36406
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1285510223=pablo]

    A me, specialmente nella traduzione della Torah ebraica (forse un po' più attendibile delle “nostre” Bibbie) a me sembra che la “cacciata” avvenga più che altro per impedire che l'uomo mangi dall'altro Albero, questo sarebbe il vero pericolo da evitare…
    Perchè?
    ———————————————————————–

    scusa quale albero intendi ?
    [/quote1285510223]

    credo della conoscenza.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #36408
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1285510274=pasgal]
    Grazie agli appunti (rivelazioni) di Don Guido Bortoluzzi e al libro che li ha raccolti tutti, frutto del lavoro di Renza Giacobbi – [link=http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6333.12]GENESI BIBLICA[/link] libro scaricabile da [link=http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6333.12]questa pagina[/link], abbiamo potuto conoscere una “particolare spiegazione” del peccato originale.

    Continuando nelle mie letture ho trovato questo passo nel Vangelo di Filippo

    [color=#993300]In mezzo al paradiso crescono due alberi: uno genera animali, l’altro genera uomini. Adamo mangiò dell’albero che genera animali: divenne animale e generò animali. Per questo i figli di Adamo venerano animali. L’albero di cui Adamo mangiò il frutto è l’albero della conoscenza.

    Questo è il motivo per cui aumentarono i peccati. Se egli avesse mangiato del frutto dell’altro albero, cioè del frutto dell’albero della vita, quello che genera uomini, allora gli dèi venererebbero gli uomini. Poiché all’inizio Dio creò l’uomo.
    .[/color]

    –Vangelo di Filippo

    Beh si tratta di un documento antichissimo datato tra il 70 e il 100 dopo Cristo. Sembrerebbe confermare o viceversa la Genesi Biblica conferma questo passo del Vangelo.

    Se tutto questo fosse vero, allora ci potremmo spiegare tante cose, ad esempio gli angeli biondi che tutti aspettano (tipo gli ufo che alcuni vedono) potrebbero essere i figli di Dio, mai contaminati con i figli di Adamo. Confermerebbe anche la tesi di Darwin, l'uomo sarebbe disceso dalla scimmia da dopo il peccato, i figli di Eva.

    Le enormi astronavi che sembrano penetrare il sole o che si trovano nello spazio. Il fatto che alcuni pianeti mostrino costruzioni e manufatti. In effetti i veri figli di Dio non avrebbero avuto una involuzione (animalesca) e quindi tecnologicamente molto più avanti di noi uomini, figli di Eva.

    Che gli studi di Haramain o Wilcock sarebbero giusti comunque, dato che comunque la creazione ha un ordine, una matrice.

    [/quote1285510274]

    Credo Pas che Einstein aveva ragione, che troppa conoscenza è pericolosa.
    Dobbiamo passare attraverso questo mondo di 3D, dove vige la legge della dualità e quando avremo capito, sperimentato e digerito…forse saremo pronti per una nuova esperienza, non più dolorosa, non più altalenante…

    questo passo che vorrà dire?????
    Ma ora gli uomini creano Dio.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #36409
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    L'Albero della Vita.


    #36410
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Gius, tu che segui parecchio la Torah potresti davvero arricchire la nostra conoscenza, nel senso di vedere le connessioni con la Bibbia e con la Nuova Genesi.
    E' molto interessante.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #36411
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1285512214=giusparsifal]
    Interessante.
    Io batto da tempo su un tasto, e ne parlai già su AG tempo fa.
    Ovviamente si tratta di una interpretazione e pertanto personalissima ma davvero ancora dopo tanto tempo non riesco a vederla in maniera differente o meglio, il dubbio è sempre forte.
    Mi riferisco a questo stesso punto che tu citi qui pas, relativo ai “due alberi”, così come è scritto nella Genesi:

    “22Il Signore Dio disse allora: “Ecco l'uomo è diventato come uno di noi, per la conoscenza del bene e del male. Ora, egli non stenda più la mano e non prenda anche dell'albero della vita, ne mangi e viva sempre!”. 23Il Signore Dio lo scacciò dal giardino di Eden, perché lavorasse il suolo da dove era stato tratto.”

    A me, specialmente nella traduzione della Torah ebraica (forse un po' più attendibile delle “nostre” Bibbie) a me sembra che la “cacciata” avvenga più che altro per impedire che l'uomo mangi dall'altro Albero, questo sarebbe il vero pericolo da evitare…
    Perchè?
    [/quote1285512214]
    Secondo Cayce l'uomo fondamentalmente è Anima e non deriva dalla scimmia, però per esaltare il proprio ego una parte di queste Anime è rimasta intrappolata nella carne e si è quindi evoluta tramite un particolare corpo di primate.
    Essendo caduto nella carne per aver esaltato l'ego, l'uomo non avrebbe più potuto godere di vita eterna ma avrebbe dovuto rifare un lungo percorso di crescita.
    Questa esaltazione dell'ego ha portato ciclicamente alla distruzione.
    Altri figli di Dio poi sarebbero ulteriormente caduti unendosi ai figli dell'uomo..

    “in principio eravamo esseri spirituali, poi diventammo fisici e perdemmo il contatto col nostro primo amore – lo Spirito. Le istruzioni per noi sono ricordare da dove siamo caduti e metterci di nuovo in collegamento con la nostra spiritualità. Se lo faremo, mangeremo di nuovo dall’albero della vita eterna nel paradiso di Dio. ”

    http://www.edgarcayce.it/media/comelacos.htm

    http://www.edgarcayce.it/media/ifiglielefigliei.htm
    “D- Spiegate l’informazione data su Amilius, il quale per primo notò la separazione delle persone in maschio e femmina, come si riferisce alla storia nella Bibbia di Adamo ed Eva nel Giardino di Eden, dando il significato dei simboli Adamo, Eva, la mela e il serpente.
    R- …Questo Amilius—Adamo, come dato—dapprima comprese che da lui stesso, non dalle bestie intorno a lui, poteva essere tratto—fu tratto—ciò che consentiva la riproduzione di esseri nella carne, che consentiva quella compagnia vista per mezzo della creazione nei mondi materiali.
    La storia, la favola (se si vuole chiamarla tale) è la stessa. La mela, come ‘pupilla degli occhi’ (in inglese, ‘mela degli occhi), il desiderio di quella compagnia innato nel creato, com’è innato nel Creatore che portò la compagnia nella creazione stessa. Beccati quello ! 364-5”

    (http://www.phrases.org.uk/meanings/the-apple-of-my-eye.html )
    The apple of my eye

    nella Kabbalah questo è l'Albero della Vita
    http://www.cabala.org/alberodellavita/alberodellavita.shtml

    quindi questo potere dell'immortalità e questo albero potrebbero avere a che fare con la scienza e la tecnologia descritte da Haramein oltretutto e col doppio tetraedro
    [youtube=420,347]portalplayer.swf
    [youtube=420,347]portalplayer.swf

    Scienza e Tecnologia che i figli di Dio, in questo contesto di discussione, non avrebbero perso
    e che probabilmente ora ci descrivono nei cerchi nel grano.

    Diciamo che alla fine riusciamo a trarne un concetto comune..


    #36412
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Non ho risposte gius, non ho tanta cultura in genere, figuriamoci in merito. Però non credere ciecamente in quanto dicono i testi ebraici. Nessuna scrittura è stata trascritta senza tagli, sostituzioni o errori di sorta.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #36413
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1285520871=farfalla5]
    Credo Pas che Einstein aveva ragione, che troppa conoscenza è pericolosa. [/quote1285520871]

    No farfallina, la penso in modo totalmente opposto. La conoscenza è tutto, chi cerca trova, solo chi cerca veramente troverà il regno etc etc.

    Il problema è il come si usa la conoscenza.

    L'ignoranza fa gravi danni. Einstein ha, per me, detto una sciocchezza.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 20 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.