human car

Home Forum PIANETA TERRA human car

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ezechiele 9 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #76882

    ezechiele
    Partecipante

    MOTORI

    E' interamente costruita in plastica riciclata e costa 15 mila dollari. Per muoversi
    sfrutta l'energia elettrica accumulata da maniglie simili a quelle di un vogatore
    L'auto? Va a spinta
    Incredibile Human Car
    di SERGIO BRACCINI
    Viaggiare fino a 100 km/h senza consumare una goccia di carburante, con il solo aiuto delle braccia o delle gambe, sfruttando l'energia elettrica accumulata da maniglie simili a quelle di un vogatore. Un sogno? Macché. Da oggi si può. Anche senza avere bicipiti da wrestler. A garantirlo è la Human Car, azienda statunitense che ha appena sfornato un originale prototipo a inquinamento zero di cui potrebbero innamorarsi follemente i fan di cartoni animati come i Jestsons e i Flinstones.

    L'auto “a spinta” (per una volta intesa come metodo intelligente e pulito di trazione e non come nefasta emergenza) è interamente costruita in plastica riciclata. Può essere assemblata e personalizzata a piacere, completamente scoperta o con una specie di tettuccio, ed è già in vendita al prezzo base di 15.500 dollari sul sito del costruttore (www.humancar.com).

    Si tratta di una barchetta dalle linee semplici (nel sito sono riportati anche una scheda tecnica e alcuni filmati sul suo uso pratico, in strada) che può ospitare fino a quattro persone non necessariamente costrette ad azionare all'unisono le maniglie per garantire spinta al veicolo. “Basta che a 'sacrificarsì sia anche solo uno degli occupanti – spiega Chuck Greenwood – amministratore delegato della Human Car Inc – lo sforzo è paragonabile a quello di una bicicletta. Per sterzare è sufficiente inclinare il manubrio/maniglia con movimenti del corpo e dell'anca che ricordano quelli dello sci. La velocità è direttamente collegata all'impegno che si mette. Se poi in alcuni tratti non si ha voglia di fare fatica è possibile azionare il piccolo motore elettrico alimentato da batterie ricaricabili da una comune presa domestica”.

    Il prototipo, che ha fatto una prima apparizione al recente NextFest di Chicago (la rassegna sulle nuove tecnologie organizzata dalla rivista americana Wired) farà il suo debutto ufficiale nell'ambito delle manifestazioni del prossimo Earth Day, in programma a maggio 2009. Benvenuti a bordo del futuro.
    (22 ottobre 2008)

    http://www.repubblica.it


    #76883
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Interessante, anche se sembra un po faticoso :p

    Embedded video from CNN Video


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #76884

    mudilas
    Partecipante

    faticare il giusto mi piace…purchè non sia “sfruttamento” o “schiavitù”..o sofferenza…


    #76885

    ezechiele
    Partecipante

    certo che sono sempre i soliti gaglioffi… 15.000 euro….

    vabbe, se le cose vanno avanti cosi aspetto che un pollo costi 15.000 euro poi vado li con un pollo 😀


    #76886

    deg
    Partecipante

    15000 euro? !amazed
    Mica poco!


    #76887
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1224858367=m.degournay]
    15000 euro? !amazed
    Mica poco!
    [/quote1224858367]

    Si, ma loro comprendono anche il fatto che tu risparmi un botto di soldi non andando più in palestra :hehe:


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #76888

    mudilas
    Partecipante

    bhè, insomma, 400 euro l'anno per una palestra…ammortizzato….forse…


Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.