i 7 templari del web

Home Forum L’AGORA i 7 templari del web

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  illecito 8 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #136076

    illecito
    Partecipante

    Sono esperti internazionali di informatica e sicurezza cui è stato affidato il compito di riavviare il Web in caso di attacchi terroristici. Ognuno ha un frammento della chiave segreta, almeno in cinque dovranno arrivare negli States per farla funzionare

    sebbene la Repubblica non mi entusiasmi come fonte questa notizia non ha nulla di interpretativo perciò penso vada bene comunque; continua su:

    [link=http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/07/28/news/custodi_internet-5908602/?ref=HRERO-1l]fonte – La Repubblica[/link]


    #136077
    Quantico
    Quantico
    Partecipante

    Questa notizia mi fà venire in mente l'ultimo film della serie Die Hard con Bruce Willis

    Trama:

    Ambientato ai giorni nostri, l'azione del film si svolge nella capitale statunitense e racconta di un attacco cyberterroristico tale da mettere in stato di crisi l'intera nazione americana. Il detective John McClane (Bruce Willis), inizialmente viene incaricato di trovare un giovane pirata informatico, Matthew Farrell (Justin Long), cercato dalla polizia che sta indagando sulla morte di alcuni hacker. Farrel, che senza rendersi conto delle conseguenze, ha collaborato al progetto che i terroristi stanno per mettere in atto, scampa, per merito di McClane, a un attentato alla sua vita. Dopo averlo salvato, John lo porta dal capo F.B.I. di Washington, Bowman che dopo aver ascoltato da Farrell un'ipotesi su cosa potrebbe essere successo, lo fa interrogare e poi Farrel comincia a spostarsi con McClane, e subiscono diversi attentati.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Die_Hard_-_Vivere_o_morire

    [youtube=480,385]DvbXBII3c5E


    #136078
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    ma è spaventoso…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.