I benefici (dimenticati) dell’esposizione solare

Home Forum SALUTE I benefici (dimenticati) dell’esposizione solare

Questo argomento contiene 33 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 9 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 34 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #54957
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Richard tempo fa ha segnalato nella sezione news questo articolo che secondo me è molto importante, dato che andiamo verso la stagione estiva… http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.1824


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #54959

    zret
    Partecipante

    Il fenomeno noto come “oscuramento globale” ha origini esclusivamente artificiali. Su questo non nutriamo alcun dubbio: infatti le scie evanescenti, ma anche quelle persistenti, rilasciate ogni giorno dagli aerei della morte nei cieli di quasi tutto il mondo, filtrano la luce solare, creando una coltre più o meno densa, più o meno estesa, con qualsiasi valore barico e di umidità. E' un fenomeno che chiunque può constatare. I raggi del sole vengono schermati: la luce è pallida, esangue. Il global dimming implica una riduzione della radiazione luminosa intorno al 30 per cento, ma, in alcuni giorni, il decremento è anche maggiore. Si può comprendere quali danni siano arrecati agli esseri viventi ed agli ecosistemi dalle operazioni di schermatura che determinano anche una diminuzione della sintesi di vitamina D.

    La vitamina D o calciferolo è una vitamina liposolubile contenuta in pesce, uova e latticini, ma prodotta anche dall'organismo umano per azione dei raggi solari su un precursore (7-deidrocolesterolo) presente nella cute; la forma attiva principale è l'1,25 colecalciferolo, risultato di processi di idrossilazione che avvengono a livello epatico e renale. Stimola l'assorbimento di calcio e fosfati nell'intestino. La sua carenza provoca alterazioni ossee e rachitismo.

    Secondo uno studio del 2008 di Evatt et al. in Arch. neurol. 65, pp. 1348-1352, esiste una stretta correlazione tra carenza di vitamina D ed insorgenza del Parkinson [1]. “Ricercatori statunitensi hanno misurato i livelli di vitamina D in 100 pazienti parkinsoniani, 97 pazienti affetti da Alzheimer e 99 soggetti sani. La percentuale di soggetti con livelli eccessivamente bassi di vitamina D era notevolmente più alta nei malati di Parkinson (55 per cento rispetto al 41 per cento nei malati di Alzheimer ed al 36 per cento dei soggetti sani). Anche il livello medio di vitamina D era più basso tra i malati di Parkinson.”

    Il calciferolo possiede anche proprietà antitumorali: si legga Bill Sardi, Vitamina e cancro. Si comprende quindi per quale motivo gli avvelenatori, oltre a diffondere elementi chimici (soprattutto metalli), batteri e virus di ogni tipo nella biosfera, filtrano la luce solare: il governo occulto vuole una popolazione debole, malata, dipendente in toto dalle diaboliche multinazionali farmaceutiche.

    [1] E' ormai appurato che il Parkinson ed altre patologie neurodegenerative, come l'Alzheimer e la sindrome laterale amiotrofica (S.L.A.), sono da imputare all'accumulo di metalli nell'organismo. Non è un caso se queste affezioni hanno registrato un notevole incremento percentuale ed un abbassamento dell'età di insorgenza, in concomitanza con l'inizio delle operazioni clandestine di aerosol nel mondo.

    Fonti:

    Enciclopedia delle Scienze, Milano, 2005 s.v. Vitamina D
    Parkinson news, Deficit di vitamina D nei pazienti parkinsoniani, anno VIII, n.2, aprile 2009

    http://www.tankerenemy.com


    #54958
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Oh Dio che spavento….non nascondo che ho sempre sospettato che dev'essere qualcosa nell'aria ad avvelenarci (prima di aver scoperto su Ag l'esistenza delle scie) e che portava le malattie neurodegenerative…

    ma per esempio se ci manca la vit D non si potrebbe prenderla come integratore…???? o non è la stessa cosa….cioè, i raggi del sole…????


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #54960

    zret
    Partecipante

    La vitamina D si trova nel burro: conviene consumare quello biologico, se lo trovi, Farfalla.

    Ciao!


    #54961
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1239637640=Zret]
    La vitamina D si trova nel burro: conviene consumare quello biologico, se lo trovi, Farfalla.

    Ciao!
    [/quote1239637640]

    Zret, odio la margarina, vengo da un paese dove come grassi si mangia burro o lo strutto…da noi l'olio di oliva non c'è.

    trovarlo biologico sarà un problema secondo me… :ummmmm:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #54962
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    vi segnalo questo
    http://www.laleva.cc/almanacco/index.html

    seguite i consigli di Wilcock in merito all'etere e al sole (che sono validi comunque in generale, è tempo che mi interesso di allenamento e alimentazione)
    Chiaramente se non avete problemi fisici che ve lo impediscano
    http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.233

    David: No, per nulla! Altra cosa è che non vogliono che tu prenda Sole, quindi continuano a dirti, “Oh mio Dio, prenderai il cancro alla pelle; devi uscire solo se hai la crema protettiva addosso!”

    Margaret: Perchè non ci vogliono al Sole?

    David: Perchè il Sole è il motore migliore che abbiamo per rivitalizzare l' anima. Puoi uscire anche solo quindici minuti..

    Margaret:….e ti senti meglio.

    David: Si! I bastoncelli e i coni nell'occhio sono connessi al sistema endocrino, così, quando prendi la luce solare a spettro completo sulla retina, questo attiva il tuo sistema endocrino.
    Noi finiamo per vivere sotto queste coperture in fibra di vetro e plastica, dove usiamo uno spettro di luce artificiale dai computers e dai bulbi fluorescenti e questo abbatte totalmente il nostro sistema endocrino.

    Quindi devi uscire alla luce del sole senza gli occhiali. Raccomando la crema solare in faccia per gli effetti invecchianti, ma oltre a questo, uscite.

    Margaret: Tu vivi a Malibu.

    David: Esatto.

    Margaret: Sei al Sole in ogni momento.

    David: Si….

    attività fisica all'aria aperta se e quando e come possibile, in modo da avere maggiore disponibilità sia di luce che di “energia eterica” “CHI o KI” ecc..


    #54964
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Non ho capito questa frase nell'articolo citato da farfalla:
    “Lo ripeto, solo per fare qualche esempio, l’ipercolesterolemia e l’osteoporosi producono vittime, disagi e fatturati da capogiro e sono soprattutto il risultato di scarsa esposizione ai raggi ultravioletti.
    Negli ultimi 40 anni si è avuto un calo del 60 per cento del testosterone, un ormone maschile, che è prodotto dall’organismo, come la vitamina D, quando ci si espone alla luce del sole».
    Perchè il testosterone è imputato nell'ipercolesterolemia e l’osteoporosi?


    #54963
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Le funzioni di questo ormone sono veramente molteplici e varie:

    favorisce nell’uomo lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari come i peli e la voce e lo sviluppo degli organi sessuali, ricopre grande importanza nella crescita delle ossa, nella fertilità maschile stimolando la spermatogenesi e interviene nella sintesi proteica. ..
    http://www.bodybuildingitalia.it/allenamenti/testosterone.htm


    #54965
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    …Secondo voi è opportuno esporsi al sole anche in evidente presenza di scie chimiche???
    Io adoro il sole e stare all'aria aperta, ed ho effettivamente sperimentato che il mio umore migliora anche quando mi dedico al giardinaggio… Ma, quando sono fuori, lo sguardo inevitabilmente punta verso il cielo, e, vedendo tutte ste scie… 🙁

    … PS: ho letto che, molte delle creme solari in commercio, sarebbero molto dannose per la salute, contenendo anch'esse sostanze chimiche nocive che eviterebbero (oltre la protezione 8) la normale sintesi di vitamina D con rischi importanti per le ossa e per la vista.
    http://www.psichesoma.com/creme-solari-meglio-sapere-cosa-stiamo-spalmando-sulla-nostra-pelle/
    http://biosipuo.myblog.it/archive/2009/02/03/o-sole-mio.html


    #54967
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    io penso che questo atteggiamento dato dalla paura porti solo danno
    penso che in questo modo ti privi di qualcosa di sostanziale e vitale, il Sole.
    E' l'atteggiamento in sè che diverrebbe pericoloso e molto controproducente, non esco perchè ci sono le scie….potremmo anche già pensare “non esco perchè l'aria è inquinata o perchè ho un inceneritore o delle antenne a breve distanza”

    Hai delle informazioni, prendi quanto ti serve ma modera in modo ponderato le tue decisioni conseguenti.
    Anche per la crema, le medicine, il cibo…non divenire terrorista di te stesso


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 34 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.