I DANNI DELLE MULTINAZIONALI FARMACEUTICHE

Home Forum SALUTE I DANNI DELLE MULTINAZIONALI FARMACEUTICHE

Questo argomento contiene 12 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  windrunner 9 anni, 9 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #51964

    windrunner
    Partecipante

    Ciao a tutti,
    a dispetto del titolo qui dentro c'è molto ma molto di più. Da quando sto approfondendo le mie conoscenza circa la medicina orientale sono sempre più attento ed in qualche modo sensibile a tutto ciò che danneggia l'uomo.
    Un plauso all'autore di questo articolo…

    COSA STANNO FACENDO LE MULTINAZIONALI
    FARMACEUTICHE A NOSTRO DANNO

    Innanzitutto dobbiamo dire che la medicina convenzionale o ufficiale (io preferisco chiamarla “medicina chimica”) è sintomatologica, questo vuol dire che cura il sintomo e non la causa. Vuol dire che se hai un'infiammazione ti dà un antinfiammatorio, se hai mal di pancia ti dà qualcosa per fartelo passare, se hai un dolore ti dà un antidolorifico, se hai mal di testa ti dà un analgesico, se hai la febbre ti fa passare la febbre, e così via. Ma non fa nulla per ricercare la causa di quel male ed agire sulla causa anzichè sull'effetto.

    Perchè la medicina chimica cura il sintomo e non la causa? Semplicemente perchè se curasse la causa poi tu guariresti e staresti bene e non avresti più bisogno di cure per un po' di tempo e quindi non dovresti comprare altre medicine.

    CURARE E' MOLTO PIU' REDDITIZIO CHE GUARIRE, questa è la prima filosofia delle case farmaceutiche. Come può una medicina che ha questo principio essere una buona medicina? E' una medicina moralmente, eticamente fallimentare.

    Le case farmaceutiche sono ricche a centinaia di miliardi di dollari, investono il 12-14% dei loro guadagni in ricerca, ma investono il 37% in marketing, sono molto più attente a pubblicizzare i loro prodotti che ad aumentare e migliorare la ricerca. Sono molto più attente ai guadagni che alla salute dei cittadini. Infatti se una malattia è rara e quindi pochi si ammalano di quella, loro non investono in quelle medicine, perchè non rendono ed anzi farebbero perdere loro denaro, meglio fare morire quelle persone. Questo tipo di ricerche, se vuole, le deve fare lo stato con i soldi delle tasse, quindi di tutti i cittadini. Infatti, poichè le case farmaceutiche sono carenti in ricerca, una parte sostanziale di ricerca la fanno proprio gli stati.

    Recentemente è stata pubblicata una statistica che ha fatto gridare al successo le case farmaceutiche: in Italia si vendono 60 milioni di pillole al giorno, vale a dire un pillola al giorno in media per ogni italiano (qualcuno si sta mangiando anche le mie, visto che sono 37 anni che non consumo medicine chimiche). Pensare che in oriente vigeva un detto: “Un buon medico si valuta dal numero di pazienti sani che ha, perchè quelli malati sono da considerare un insuccesso per il medico”.

    Poichè il guadagno è il principale obbiettivo delle case farmaceutiche, quando scoprono un nuovo farmaco, riducono al minimo il tempo della sperimentazione e cercano di metterlo sul mercato appena possibile, prima che la sperimentazione sia completata, in modo da cominciare a guadagnare subito, soprattutto se è un farmaco molto richiesto dal mercato, tanto la vera sperimentazione la faranno i malati, studieranno le reazioni di questi e, se constateranno che gli effetti saranno troppo negativi, ritireranno il farmaco dal mercato, ma intanto chi ha pagato siamo sempre noi (anzi voi, perchè io non ci casco più). Se siete stati attenti alle notizie circolate nelle televisioni e sui giornali negli ultimi anni, avrete sicuramente constatato che questo è già avvenuto varie volte, e mi riferisco solo a quelle di cui ne hanno parlato.

    LA MEDICINA CHIMICA E' STATISTICA, questa è la seconda filosofia delle case farmaceutiche. Cosa vuol dire “statistica” ? Vuol dire che se un farmaco cura il 51% dei malati di quella malattia la mettono sul mercato. Ma a volte barano, perchè molte malattie hanno molte forme, quindi se il farmaco cura il 51% di una forma per loro è sufficiente, ma poi il farmaco viene prescritto anche per le altre forme. Questo vuol dire che in realtà quel farmaco cura solo il 20-30-40% dei malati.

    DOMANDA: ma se il farmaco cura solo il 51% dei malati, come fa a guarire quel 49% per i quali quel farmaco è inefficace?

    RISPOSTA: sarebbe guarito comunque, come sarebbe guarito comunque anche l'altro 51%. Ma questo è tutto un altro discorso molto più lungo, che non posso fare in questa sede. Vi basti sapere un principio fondamentale: IL NOSTRO ORGANISMO E' UNA MACCHINA PERFETTA, FATTA PER LA SOPRAVVIVENZA, HA IN SE' TUTTO CIO' CHE GLI SERVE PER GUARIRE, CON O SENZA MEDICINE. Per spiegare questo principio ci vorrebbe un libro intero e per di più di grosse dimensioni.

    Un'altra cosa di cui voi tutti siete al corrente è che le medicine chimiche hanno tutte delle controindicazioni, alcune di queste sono talmente gravi e pericolose che rischiano di farvi stare peggio. Ma allora perchè le case farmaceutiche non migliorano la loro medicina e di conseguenza anche gli effetti delle medicine? Perchè il loro vero obbiettivo è quello di mantenervi sempre in costante cura presso di loro, più vi mantenete malati più loro guadagnano ed i loro azionisti sono più contenti.

    A proposito delle controindicazioni devo raccontarvi un fatto, ma, poichè non potrò darvi delle prove, o mi credete o non mi credete, tanto la realtà non cambierà. Non potrò fare nomi per ovvie ragioni, se qualcuno li vuole sapere glieli potrò dire solo privatamente. Ho un amico scienziato ricercatore che mi ha detto che tempo fa una delle più grosse multinazionali farmaceutiche ha incaricato un'equipe di scienziati, ha messo a loro disposizione ambienti, costosi macchinari ed ha loro detto di testare il reale effetto dei farmaci sugli esseri umani. Dopo poco tempo i primi risultati furono: tutte le medicine sono tossiche, sono più i danni che provocano che gli effetti positivi, le vaccinazioni non vaccinano più di tanto e come effetto collaterale provocano anche gravi danni soprattutto nei bambini, alcune delle malattie più in crescita come il Parkinson, l'Alzaimer, il diabete, alcune allergie ed intolleranze ed altre ancora sono provocate proprio dalle medicine. Quando quell'equipe ha comunicato i primi risultati hanno chiuso tutto, hanno portato via i macchinari e li hanno minacciati di non rivelare quanto avevano scoperto. Questo mio amico ha in seguito collaborato con aziende concorrenti ma in un campo diverso, ha lavorato tanto bene che quella multinazionale l'ha ricontattato, gli ha offerto talmente tanto denaro per lasciare perdere che oggi il mio amico ha creato società ed holding in vari paesi ed investe decine di milioni di dollari con grande profitto (come ho detto non posso dare maggiori particolari).

    I milioni di euro che voi donate durante le varie campagne per la ricerca contro il cancro od altre malattie, credetemi, non vengono spesi bene come dovrebbero, vanno in gran parte ad arricchire certe persone, se potete non donate soldi per la ricerca.

    I dati statistici che emanano circa le percentuali di guarigioni da certe malattie mortali o sull'allungamento della vita grazie alle loro cure, sono in gran parte falsi (per esempio, la chemioterapia noi la definiamo la terapia killer).

    Come sempre non è tutto negativo quello che hanno fatto le case farmaceutiche, alcune cose sono buone, come gli antibiotici, a volte sono utili, soprattutto se una persona si trascura e decide di curarsi troppo tardi, con altri tipi di cure non si riuscirebbe ad intervenire in tempo. Peccato che i medici ne facciano un uso indiscriminato ed eccessivo e quindi dannoso.

    La chirurgia ha fatto passi da gigante e fa cose eccezionali, anche qui peccato che ne abusino ed operino anche quando non ce ne sarebbe bisogno, ma è come sempre un grande business. Le case farmaceutiche sono intervenute nelle università, hanno fatto ridurre notevolmente il livello di preparazione dei medici (pensate che gli esami li fanno con i quiz con le 3 rispostine di cui una è esatta), i medici generici sono diventati dei passacarte, non sanno più visitare un paziente, prescrivono solo esami ed analisi e mandano dagli specialisti. I medici sono obbligati a seguire un protocollo, se lo seguono ed il loro paziente muore, il medico viene assolto, se non lo segue e magari fa il bene del paziente e gli allunga veramente la vita ma alla fine il paziente muore, quel medico verrà sicuramente punito per essersi permesso di non seguire il protocollo.

    Quando gli informatori farmaceutici vanno nelle farmacie con un nuovo prodotto (magari anche un semplice sciroppo) il farmacista avverte i medici della zona affinchè lo prescrivano appena possono (a volte anche se non serve). I medici vengono premiati dalla case farmaceutiche se fanno bene i loro interessi, ricevono soldi, viaggi e vacanze premio, ma questo sicuramente già lo sapete, perchè le televisioni ed i giornali ne hanno parlato ampiamente.

    Esiste una censura molto attenta a non fare trasmettere informazioni particolareggiate e complete sulle cure naturali, le case farmaceutiche fanno una vera guerra contro le medicine diverse dalla loro, diffondo anche notizie palesemente sbagliate, hanno in mano i mezzi d'informazione e fanno passare solo quello che è dalla loro parte, le eccezioni sono davvero poche. Non è un caso che in tutte le reti televisive ci siano una o addirittura più serie ambientate negli ospedali (ER-medici in prima linea, Il Dottor House, Grease Anatomy, e molte altre), vogliono fare credere che esistono solo i loro metodi, fanno il lavaggio del cervello dei cittadini facendo credere che esiste solo il loro modello e la gente ci casca senza nemmeno accorgersene (anche perchè alcune serie di telefilms sono fatti bene e con attori belli o simpatici).

    Conosco medici che hanno lasciato la professione perchè schifati da questo sistema sporco e corrotto. Ci sono medici che si riuniscono in segreto per studiare di mettere in atto un sistema più serio ed efficace per il bene dei pazienti, ma stanno bene attenti a non farlo sapere in alto, perchè verrebbero puniti ed anche radiati (anche qui non posso essere più preciso).

    Ho riassunto in poche righe il contenuto di vari libri, ho omesso moltissime informazioni, la realtà è anche peggiore di quello che ho scritto io.

    Per concludere posso dire che esistono metodi di cure realmente efficaci e non dannosi per i pazienti, esiste un lungo elenco di medicine vere, amiche dell'uomo, esistono medici e paramedici dotati di competenze, di umanità, di buon senso, che interpretano veramente come una missione il lavoro del medico. Ho visto persone guarire anche dal cancro senza l'uso di medicine chimiche.

    A chi volesse saperne di più potrò consigliare dei libri oppure organizzare altre conferenze.

    UN'ALTRA ITALIA E' POSSIBILE SOLO PARTENDO DA NOI SEMPLICI CITTADINI, E NOI CI PROVEREMO.

    Tanti saluti a tutti
    Casimiro Fumagalli

    tel. 02/80582081 – 8051896 cell. 338/4556883
    e-mail: fumagalli@mondobiologicoitaliano.it

    A presto!
    Lo staff del Portale del Mondo Biologico Italiano
    Per i vostri suggerimente e commenti:
    info@mondobiologicoitaliano.it
    webmaster@mondobiologicoitaliano.it
    http://www.mondobiologicoitaliano.it


    #51965
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    rallegriamoci allora perche qualunque cosa succeda nel passaggio ormai il gioco è finito, iniziando dal fatto che a mio parere questo cambio energetico che stiamo subendo renderà i problemi passati “fuori frequenza”, cio che prima aveva un certo significato/effetto, dopo non lo avrà più.


    #51966

    mysterio
    Partecipante

    Ottimo articolo quello che hai postato wind.

    Spero che venga letto da tanta gente..perchè indubbiamente ciò che riporta fa aprire gli occhi sull'operato delle multinazionali del farmaco.

    Queste lobby ormai sono riuscite ad indottrinare l'opinione pubblica in modo tale da far credere a chiunque che i medicinali da loro prodotti siano le uniche possibili soluzioni per coloro che soffrono di determinate patologie.

    Tanto che viviamo in una società nella quale la maggior parte di noi non si sente tranquillo se non può avere sempre a portata un farmaco..una pillola..un medicinale tramite il quale si è portati a credere di poter così far fronte ad ogni sintomo..anche minimo..riguardante le proprie condizioni di salute.

    Ciò..nel mio piccolo..lo noto osservando i comportamenti delle persone che mi stanno intorno(amici..parenti..colleghi di lavoro ecc..)..il più delle volte inconsapevolmente succubi di queste lobby del farmaco.


    #51967

    mysterio
    Partecipante

    [quote1222029151=Richard]
    rallegriamoci allora perche qualunque cosa succeda nel passaggio ormai il gioco è finito, iniziando dal fatto che a mio parere questo cambio energetico che stiamo subendo renderà i problemi passati “fuori frequenza”, cio che prima aveva un certo significato/effetto, dopo non lo avrà più.
    [/quote1222029151]

    Ovviamente spero anch'io che questo cambio energetico renda questi problemi “fuori frequenza”(tra l'altro..se la memoria non mi inganna..mi pare di aver letto in diverso materiale da te postato..Richard..che nel passaggio alla 4° dimensione..gran parte delle malattie oggi presenti scomparirebbero in quanto non in sintonia con il nuovo stato di vibrazione..o comunque potrebbero essere curate semplicemente in maniera “mentale”)

    Certo comunque che analizzando la situazione odierna..come ho scritto prima..l'articolo di windrunner fotografa perfettamente l'attuale stato delle cose. Nelle considerazioni di Richard però ci sono validi motivi per credere che questo stato sia ormai giunto al suo capolinea..


    #51968
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Dovresti leggere gli articoli di wilcock riporta solo una minima parte delle ricerche che dimostrano come il dna sia un'antenna per la coscienza e si comporti come una forma d'onda, voglio dire che tutto è energia e vibrazione e risponde a questo, cosi le cellule fanno con i recettori, accettano certi “schemi”, puoi seguire anche alcuni video e articoli del biologo molecolare Bruce Lipton per capire.

    Eccone una : http://www.altrogiornale.org/news.php?item.1412.11

    Questo a mio avviso è un forte indizio reale ad esempio:
    http://www.altrogiornale.org/news.php?item.222.11

    poi c'è molta confusione sull'AIDS, c'è chi dice che l'HIV non esiste e che è una sindrome dovuta a scarsa igiene, uso di droghe, ecc….o altri motivi, ma è per farti un esempio, le cose cambieranno rapidamente…ancora un po di pazienza.


    #51969
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Una multa record per uno dei leader dell’industria farmaceutica. Pfizer ha accettato di versare 2,3 di dollari – circa 1.6 miliardi di euro – per mettere fine a un contenzioso sulla commercializzazione inappropriata di alcuni medicinali, fra cui Bextra.

    Il sostituto procuratore Tony West spiega: “Pfizer chiese alla Food and Drug Administration se potesse promuovere la vendita di Bextra, un antinfiammatorio, per altri usi, e in dosi maggiori del massimo consentito. La Fda disse di no per ragioni di salute. Ma Pfizer promosse lo stesso Bextra per gli usi non consentiti”.

    Non è la prima volta che Pfizer, meglio noto come il produttore del Viagra, ha a che fare con la giustizia. Per questa ragione alla multa si aggiunge una misura di sorveglianza del colosso farmaceutico da parte delle autorità americane per cinque anni. Bextra è stato ritirato dal mercato nel 2005 per i rischi di ictus e infarto che provocava.
    http://it.euronews.net/2009/09/03/multa-di-23-miliardi-di-dollari-per-il-colosso-farmaceutico-pfizer/


    #51970

    Anonimo

    Più curare i sintomi, la medicina ufficiale, tenta di soffocarli, farli sparire. Dopo di che deve far sparire gli effetti collaterali e così via.
    Ciò che viene soffocato da una parte, ricompare da un'altra.
    Il rischio è quello di entrare in un “tunnel” dal quale è poi già più difficile uscirne.


    #51971
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    piu che altro vogliono solamente fare soldi a costo di perdere la propria Anima per quello che fanno


    #51972

    marì
    Bloccato

    Dal 3d: DA NON PERDERE

    Documentario inchiesta andato in onda mercoledì 5 agosto 2009 alle 23,40 su RAITRE

    Come inventare le malattie per fare profitti

    http://www.altrogiornale.org/_/forum/forum_viewtopic.php?70401.0#post_70689


    INVENTORI DI MALATTIE – RAI3 – 1 /5

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]W3D-P_rA4fM[/link]

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]GhhG_YW75UY[/link]

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]Deco6eYaqjY[/link]

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]Bw4j716SJp0[/link]

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]d_57ToGzZJA[/link]

    #=


    #51974

    Anonimo

    E in tutto questo la vivisezione ha un ruolo fondamentale.

    Grazie vivisezione graaaazieeee! :uuuu:


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.