I giganti biblici

Home Forum TEOLOGIA I giganti biblici

Questo argomento contiene 14 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da  deg 9 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 15 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #35612

    deg
    Partecipante

    Percorrendo questo articolo sul libro di Enoch http://www.edicolaweb.net/sacro07a.htm , sorge spontanea la vecchia domanda: i giganti biblici sono esistiti o no?

    Dobbiamo tener conto che, sebbene scritto tra IV e III secolo a.C., il “Libro di Enoch” si doveva forzatamente ispirare a leggende orali o scritte molto precedenti (20) e, come qualunque studioso di etno-antropologia o di religioni comparate può certificare, ogni nucleo mitologemico si basa sempre su un nucleo di realtà (21), soprattutto laddove lo stesso mitologema di presenta in forma ricorrente in diverse culture tra loro distanti.

    Ebbene, anche lasciando da parte la miriade di esempi da culture lontanissime di racconti di un diluvio universale, il che potrebbe essere anche spiegabile con un effettivo cataclisma preistorico di cui diversi popoli hanno mantenuto memoria, è indubbio che, come notato anche da Elisabeth Clare Prophet (22), le analogie tra Azazel e il Prometeo del mondo greco-romano siano impressionanti, così come impressionante è la ripetitività dell'idea di un “intercorso” divino-umano che generi giganti in un numero notevole di civiltà differenti.

    Così troviamo che:

    * antiche leggende sumere parlano di dei che discendono dalle stelle e inseminano creature terrestri, dando vita ai primi uomini;

    * i nativi di Melekula, nelle Nuove Ebridi ritengono che la prima razza umana discendesse da alcuni “figli del cielo”;

    * gli Inca si consideravano “figli del sole”;

    * i Teutoni credevano che i loro antenati fossero i cosiddetti “Wanen”, esseri volanti provenienti dal cielo;

    * i Coreani pensavano che un re celeste “Hwanin” avesse mandato suo figlio “Hwanung” sulla terra per sposare una mortale e dar vita a “Tangun Wanggom”, che per primo riunì le tribù disperse in un solo regno;

    * l'antica tradizione Tango-Fudoki in Giappone riporta la storia del “Figlio dell'Isola”, nato da un uomo terrestre e dalla sua sposa celeste;

    * il “Mahabharata” e altri antichi scritti sanscriti in India parlano di dei che generano figli da donne terrestri e di questi figli che ereditano dai padre qualità soprannaturali;

    * elementi mitologici similari si riscontrano anche nell'”Epopea di Gilgamesh”, in cui leggiamo di “guardiani” divini che si accoppiano sulla Terra e generano giganti;

    * infine, un antico mito persiano narra che, prima dell'arrivo di Zarathustra, alcuni demoni avevano corrotto il genere umano, alleandosi con le donne. (23)

    Cosa dire di tutto ciò?


    #35613
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    La mia risposta la sai già , per me questi “giganti” sono esistiti o esistono da qualche parte e hanno avuto contatti con la Terra.


    #35614

    deg
    Partecipante

    [quote1245015292=Richard]
    La mia risposta la sai già , per me questi “giganti” sono esistiti o esistono da qualche parte e hanno avuto contatti con la Terra.
    [/quote1245015292]
    :si:


    #35615
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Secondo me sono esistiti eccome…


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #35616
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Senza dimenticare i vari riferimenti dell'Antico Testamento:

    GENESI
    6:4 Quando i figli di Dio (Titani – Nefilim) si unirono alle figlie degli uomini ed esse partorirono figli, sulla terra vi erano anche dei giganti. E ci furono anche dopo. Sono questi gli eroi dell'antichità, uomini famosi.

    NUMERI
    13:22 Entrarono nel territorio dal sud e arrivarono vicino alla città di Ebron, dove abitavano i gruppi di Achiman, Sesai e Talmai, discendenti del gigante Anak.

    13:33 anche i giganti discendenti da Anak. Di fronte a loro sembravamo formiche. Proprio questa è l'impressione che dobbiamo aver lasciato a essi!”.

    13:32 E, davanti agli Israeliti, cominciarono a parlar male della terra che avevano esplorato. Dicevano: “Abbiamo percorso quella terra in lungo e in largo. È una terra che fa morire quelli che vi abitano, e laggiù abbiamo visto tutta gente di alta statura,
    13:33 anche i giganti discendenti da Anak. Di fronte a loro sembravamo formiche. Proprio questa è l'impressione che dobbiamo aver lasciato a essi!”.

    DEUTERONOMIO
    3:11 Perché Og, re di Basan, era rimasto l'unico superstite dei Refaim. Ecco, il suo letto, un letto di ferro, non è forse a Rabba degli Ammoniti? È lungo nove cubiti secondo il cubito di un uomo.


    #35617
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Haramein riassume la sua ricerca che comprende anche questo argomento in questi video
    [youtube=425,344]8wVEWfWlQrc


    #35618

    Omega
    Partecipante

    I [color=#0077dd]Giganti[/color] hanno camminato su questa Terra, senza dubbio.

    Da non confondere le tre tipologie di “Giganti” (le Scritture parlano di tutte e tre significati della parola). Esistono:

    [color=#005599]1.)[/color] Giganti in Intelligenza, Scienza & Tecnologia

    [color=#cc0000]2.)[/color] Giganti in Coscienza e Spiritualità

    3.) Giganti di statura fisica, esseri (umani, alieni o robot) alti anche 3-5 metri…

    Alcuni studiosi non fanno che creare confusione perché non si sono accorti di usare una sola parola per tre concetti totalmente diversi (non sto parlando dell'articolo menzionato nel 1° post, ma in generale).


    #35619
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    a proposito dei giganti
    avete visto questo?

    a min 7:15


    #35620
    Astralopiteco
    Astralopiteco
    Partecipante

    in riferimento a Genesi, 6:4 (C'erano sulla terra I giganti a quei tempi e anche dopo – quando i figli di Dio si univano alle figlie degli uomini e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell'antichità, uomini famosi…) ed al fatto che il Papa ha recentemente suggerito di leggere la Bibbia “sine glossa”, ovvero di non interpretare cio' che e' scritto, e di prendere il testo nel senso letterale…a me stupisce come tutto questo sia potuto scomparire completamente dalla consapevolezza condivisa per millenni…


    #35621

    Xeno
    Partecipante

    Beh Biglino che dice di leggere in modo letterale l'antico testamento…..a proposityo dei giganti in un intervista dice questo:

    Emerge anche una differenza che spesso non viene sottolineata tra questi dei, diciamo per intenderci gli Annunak e i Nephilim. Puoi spiegarci questo punto?

    La Bibbia dice che quando i figli maschi degli Elohim cominciarono ad unirsi sessualmente con le figlie degli Adàm (cioè i terrestri) sulla Terra c’erano i Nefilim, che il testo descrive sempre come “giganti” e in due passi che nel libro analizzo nei particolari dice anche che avevano sei dita per
    ogni arto. I prodotti degli incroci vennero definiti “ghibborìm” e cioè “uomini forti, di potere”. Per la
    Bibbia siamo quindi di fronte ad almeno tre tipologie razziali.

    Questi “giganti”, si può ipotizzare cosa fossero? Umani di una specie estinta? Ibridi?

    Dalla Bibbia non lo si può capire, nel libro ipotizzo su base testuale aramaica una loro possibile origine extraterrestre che sarebbe contenuta nel significato del nome.

    ops…dimenticavo il link http://ufologando.altervista.org/index.php/paleoastronautica/137-gli-elohim-della-bibbia-intervista-a-mauro-biglino


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 15 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.