Il complottismo e il debunkeraggio come forma mentis.

Home Forum PIANETA TERRA Il complottismo e il debunkeraggio come forma mentis.

Questo argomento contiene 56 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da  altair 9 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 57 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #82471

    altair
    Partecipante

    Questo non è un topic per insinuare dubbi sulla veridicità di fenomeni che invece sono reali e preoccupanti; per disinformare e negare l'evidenza i molti debunker che si trovano in giro sono sufficienti.

    Questo è un topic dove si sostiene che complottismo estremo e debunkeraggio sfacciato sono due facce della stessa medaglia: gli opposti estremismi che si elidono a vicenda.

    Così come, alle persone di buon senso, non possono risultare credibili coloro che negano l'evidenza di un fenomeno preoccupante come le scie chimiche, allo stesso modo risultano poco credibili coloro i quali si avventurano in teorie dove la fantasia, spesso, prende il posto dei fatti dimostrabili.

    Se, in quelli che negano, troviamo la ridicola cecità di chi non riesce a guardare al di là del proprio naso o, peggio ancora, di chi è prezzolato, in chi, invece, gli si contrappone, il dato evidente che emerge è una sorta di ossessione, una costante tendenza a vedere trame occulte in ogni cosa.

    Pensate che allo stato attuale occorra necessariamente schierarsi in uno dei due blocchi oppure è bene mantenere un atteggiamento moderato ed equidistante?


    #82472

    sev7n
    Partecipante

    :ummmmm: la 2°


    #82473

    Omega
    Partecipante

    [quote1241951870=altair]
    Pensate che allo stato attuale occorra necessariamente schierarsi in uno dei due blocchi oppure è bene mantenere un atteggiamento moderato ed equidistante?
    [/quote1241951870]
    Chi fa parte dei “blocchi” non ha scelta (o dovrebbe cambiare il modus operandi, ma è difficilmente attuabile nella realtà), mentre io da Osservatore superpartes non mi schiero da nessuna parte. I Fenomeni trattati dai “complottisti” e negati dai debunkers esistono, però non sono d'accordo sulla loro interpretazione “classica”..


    #82474
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    si possono valutare gli estremi e trovare la via di mezzo che piu si sente valida..

    certo che anche gli estremi di questi tempi..

    [youtube=425,344]kU2Ff6P1dMo


    #82475
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    tutti i Maestri insegnano che la meglio cosa è… restare un osservatore…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #82476

    zret
    Partecipante

    Alcuni scelgono Dio; altri Mammona.

    A Dio spiacenti e a li nemici sui.

    I “complottisti”, termine osceno, sono coloro che congiurano, quindi non vedo la dicotomia.


    #82477

    Omega
    Partecipante

    [quote1241968515=zret]
    Alcuni scelgono Dio; altri Mammona. [/quote1241968515]
    Sì, ma oltre a Dio e Mammona c'è l'idolo le false divinità, qualcosa che assomiglia ma non è Dio, anzi ne è il suo contrario, anche se apparentemente non c'è differenza.

    A Dio spiacenti e a li nemici sui.

    Vuoi dire che la verità da fastidio a molti ? A tutti ? A quasi tutti ? Ma esiste pure una simil-verità. Il surrogato.

    I “complottisti”, termine osceno,

    E' vero, non per caso ho messo le virgolette; purtroppo viene usato un pò dappertutto. Bisognerebbe inventarne uno migliore per identificare sostenitori di determinate Teorie..

    sono coloro che congiurano, quindi non vedo la dicotomia.

    Altair intendeva dicotomia tra chi tende a vedere complotti ovunque e chi non riesce (o non vuole) vedere complotti da nessuna parte.

    La cosa migliore è saperli trovare soltanto dove essi esistono davvero (a parte il discorso sulla piramide).


    #82478

    ezechiele
    Partecipante

    credo che si possa risolvere questo indovinello senza mettere in ballo divinità.

    dipende se si cerca di capire o se si difende una posizione: chi difende una posizione difficilmente e' disposto ad ascoltare la versione dell'interlocutore più del tempo ritenuto necessario a screditarla

    Altair, la tua domanda di fondo mi sembra davvero retorica!


    #82479

    altair
    Partecipante

    [quote1241988999=ezechiele]
    Altair, la tua domanda di fondo mi sembra davvero retorica!
    [/quote1241988999]

    Esatto Ezechiele, è una domanda che già contiene la risposta.

    Ma solo per le persone di buon senso.

    C'è infatti chi ritiene che si debba negare e deridere sempre e comunque (i debunkers), e chi, al contrario, pensa che il mondo ormai versi in condizioni tali da vedere trame oscure dietro ogni cosa (i complottisti [u]estremi[/u]).

    E' questa la forma mentis.

    Un atteggiamento, una disposizione mentale che col tempo si cristallizza e diventa un abito, una consuetudine e ci porta a reagire sempre nello stesso modo, reiterando convinzioni ormai prive del vaglio critico.

    L'elasticità mentale e l'attitudine a rivedere le proprie posizioni, quando sarebbe necessario, a quel punto sono perdute.


    #82480
    Quantico
    Quantico
    Partecipante

    – fine del topic-


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 57 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.