il motore primo a calamite

Home Forum MISTERI il motore primo a calamite

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  mostromagnetico 4 anni, 9 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #16563

    mostromagnetico
    Partecipante

    Dato che ogni tanto ricerco e pubblico su un canale di youtube che si trova scrivendo nel browser [mostromagnetico youtube]
    intendo lasciare anche qui questa realta che vorrebbe dimostrare che è possibile costruire un motore che ottiene una spinta continua gratuita, per impiego di materiali e campi di forza banali nel modulo (calamite di produzione industriale standard) però sapendo modellare il campo magnetico permanente è possibile cercare il moto perpetuo con la forza motrice, che non è una fantasia dato che alcuni effetti sono notevoli. Occorre capire la teoria di un modello di ricerca efficace che io chiamo [ Propulsore Ciclico ] e che sarebbe il ripiano dove si forma l'effetto spinta continua che agisce al contrario dell'effetto fromboliere che è l'approccio di Fisica e Matematica per poi descrivere il Propulsore Ciclico.

    C'è qualche fisico, quelche matematico, qualche ingegnere che mi può dare ascolto ? Va solo capito l'essenza teorica dato che è per tutti è qualcosa di Naturale, che può aiutare anche se on gira, dato che l'effetto è reale per il 90% di ogni giro e poi il controcampo, la resistenza di Fisica, si può attenuare sino a fare scomparire questo effetto contrario e l'effetto spinta del verso di macchina può diventare un effetto che da qualsiasi punto dell'avvio dopo poco la velocità del rotore aumenta ad ogni giro, influendo la rotazione dell'albero motore che nel ripiano alternatore può produrre energia di tipo Free Energy

    Cosa ne pensate di questo, che non è come c'è da vedere di solito nei filmati del web ? Non si vede MAI un effetto che compie lavoro e nemmeno che a partire da fermo gira su circa 360° in un secondo… corrispondente ad un modellino dove le massa dei magneti permanenti sono come a spingere sempre 200 grammi… poco ma corrisponde alla mia ricera che è misera, è un approccio al fondamento reale della dinamica per mezzo dei magneti permanenti, roba che non è descritta…

    E' il fondamento di una realtà notevole: [u]il motore per produrre energia più ideale possibile[/u] che è poi un problema secolare, non lo si vuole MAI da 400 anni… e si contrasta, si cerca di annullare chi lo cerca e chi poi lo trova e lo diffonde.

    Io sono LIBERO, [u]la mia ricerca è libera[/u] ed è solo da CAPIRE, è solo da conoscere l'aspetto teorico, è come quando gli antichi pensavano alla sfera… al tetraedro… e poi alle forme dinamiche come il cono e la spirale…

    Buon 2014 a tutti


    #16564
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Ciao benvenuto e grazie dello spunto..

    Ti segnalo queste parole:

    http://www.edgarcayce.it/media/setteprofnon.htm

    Scopriremo il progetto per una macchina a moto perpetuo che si auto alimenta?

    Forse con l’interesse attuale per le risorse rinnovabili e il risparmio energetico vedremo questa profezia avverarsi durante la nostra vita.

    “Avrai davanti a te il motore senza benzina inventato da [4666].

    “Edgar Cayce: Sì, abbiamo il corpo e la mente avida di sapere di [4666], inoltre le associazioni e quelle condizioni che circondano il perfezionamento del motore che svilupperà potenza durante il proprio funzionamento. Come è stato detto, l’idea e i progetti che sono stati elaborati in parte secondo quei criteri che ricavano più potenza di quanta prodotta in compressione nel cilindro, con i “piombi” fatti in modo da raccogliere vibrazioni dall’aria che viene forzata attraverso il cilindro, sono, come troviamo, l’applicazione migliore dell’energia creata. Nelle camme che sono state usate si è lasciato troppo gioco nella loro rotazione. E’ nell’azione della testa del cilindro che il loro gioco deve essere ridotto.

    “Il rapporto di [195] e [900] con lo stesso – la cosa migliore sarebbe avere le operazioni di [4666] sotto la loro più stretta osservazione quando si è quasi arrivato al prodotto ultimato.

    “(D) Come possiamo tenerlo sotto osservazione? (R) Portatelo in Ohio o a New York. (D) Questa macchina è la stessa di quella che è stata ora portata a Washington da Lindbergh? [Charles A. Lindbergh] (R) No. Questa macchina di [4666] farebbe leva sulle forze di spinta a condizioni fisse; come nei motori a benzina – perché, come è stato provato da altri, ha più a che fare con ciò che viene gettato in aria e ottiene la sua forza di spinta da quella fonte. (D) Funzionerebbe perpetuamente se fosse completata? (R) Non in modo perpetuo, ma una volta avviata la si potrebbe tenere in moto per mezzo dell’energia creata dalla sua stessa fonte. Altrimenti deve avere qualche fonte impellente.” Lettura 4665-1 dell’8 marzo 1928.

    http://www.edgarcayce.it/media/rinascienza.htm

    Il Motore a Moto Perpetuo Oltre agli apparecchi per la medicina energetica, Brown venne anche coinvolto nella ricerca e nella sperimentazione di un “motore a moto perpetuo”, un’invenzione intesa a fornire una fonte d’energia efficiente e praticamente illimitata. Si diedero numerose letture sugli aspetti teorici e tecnici del dispositivo che forniscono una visione affascinante dei funzionamenti delle forze universali. Le letture date per migliorare la progettazione del motore insistevano sul fatto che il dispositivo poteva essere regolato per produrre quasi ogni livello desiderato di emissione d’energia. Oltre alle sfide commerciali e tecnologiche per sviluppare questo apparecchio, Brown cercò di comprendere la base teorica per le forze universali da cui esso traeva la sua energia. Bisogna ricordarsi che durante quell’epoca le teorie di Einstein sulla relatività avevano creato grande sensazione che andò ben oltre l’establishment scientifico. Così Brown s’interessava ai concetti di “relatività di forza” e “unità di forza” che avevano affascinato la mente cosmica di Einstein. Anche fra gli intellettuali si discuteva spesso della genesi della fisica quantistica, con tutte le suo connotazioni mistiche che comprendevano le forze


    #16565
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Benvenuto 🙂


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #16566

    mostromagnetico
    Partecipante

    Bene, io per capire ho solo pensato, ho riflettuto su problemi che non capivo ma sono semplici, non quantistici, non spirituali, non mi sembra, leggete, scusate il prolisso.

    Il pensiero può avere aiuto dall'inconscio, dal riposo, svago, meditazione per via dell'interesse… il pensare continuamente a qualcosa che piace…

    In realtà stretta, il problema generale del moto perpetuo che deve possedere nel modulo l'effetto di [spinta continua] è sempicemente togliere attrito e resistenza, che sono forze normali e comuni… ad ogni azione corrisponde una forza contraria…

    Dato che le calamite non posseggono un fluire spontaneo di un vettore come le altre forze naturali, sole (dinamica dei fotoni) vento (dinamica dei gas) acqua (dinamica dei fluidi) e le forze speciali come la fusione fredda hanno la reazione atomica, eccetera… (penso che le altre varietà siano come un acquerello di queste forze dinamiche principali)… si, gli effetti quantistici sono come il sale… sno l'essenza poi di tutto quanto è Maya, vero ?

    L'etere ad esempio è come un campo morfologico, e ad esempio l'essere umano da un albero ci vede una canoa e dai rami il bilanciere della barca che deve averla per vivere… oggi la ricerca dei materiali speciali è poi la stessa cosa…

    Le calamite sono banali, sono come toroidi, ma sono statici, non hanno un flusso… non c'è modo di conoscere la verità… ci sono anche modelli esoterici, ma le esperienze semplici non riescono ad esempio a conoscere come risiedono gli elettroni del magnetismo permanente…

    Diciamo che il modello che pare vero è quello che è circa come il “modello delle stelle fisse”… non c'è il fluire degli elettroni polarizzati… c'è solo il percorso del campo di forza dove stanno polarizzati…

    Da dentro il materiale il campo di forza statica esce e poi rientra… per convenzione esce a nord ed entra a sud…

    Questo campo di forza come sapete viene trattato MALE da molti anni, anche secoli, perché si è capito poco… anche a descriverlo per la Fisica che poi per ragioni dell'Elettricità persino si usa la corrente elettrica per descrivere il magnetismo permanente… ASSURDO !

    Per le faccende esoteriche, come si vede ci si inventa il monopolo, che non esiste, lo si simula ma serve a nulla ed è un artificio banale dato che non risolve il problema!

    Servirebbe di conoscere i generatori omopolari, e si può, ma sono macchina complesse, dove riuscire a costruire significa selezionare come una persona o due al mondo ogni venti anni che ci provano e poi come capita SEMPRE l'invenzione vera viene soppressa, viene proibito la replica per la vendita, e persino si vuole soffocare la memoria del fatto reale… uno schifo della nostra società del profitto!

    Allora se la Scienza non si sveglia, potrebbe ma mi sa che ha come la mani legate… altro che libertà… gli interessi non sono libertà, ma profitto!

    Io ho dovuto interessarmi come per sfida personale dove ora mi tocca studiare matematica, che è bello, ma perdo tempo… sicuramente riuscirò a descrivere la mia ricerca.

    La mia ricerca ha superato lo stallo tra il 2009 e il 2011 ed ero finito come tutti i ricercatori storici al problema del Magnetic Wall, che è sempre la resistenza di Fisica, quela del [modello Spinta, Flusso, Resistenza]

    Ad esmpio il vento solare che incontra la resistenza del nostro pianeta (e meno male che resiste) per cui la Forza Spinta di tipo della Meccanica viene spostata, rallentata…

    Nello studio del motore primo a calamite per trovare il moto perpetuo con la forza motrice… non deve esistere la resistenza, cioè NON SI DEVE SOTTRARRE LA SPINTA ma sommare e poi moltiplicare.

    Ci vuole attenuazione dell'attrito sino ad annullarlo restando senza andare a situazioni di aiuto alcuno.

    Ci vuole qualcosa poi che nemmeno stava nel ragionamento comune cioè anche scientifico… avrete in mente pure voi il concetto di Armonia ed Equilibrio, vero ?

    Ebbene le macchine di Free Energy DEVONO avere per ricerca iniziale viceversa: un DISEQULIBRIO COMPLETO, altrimenti non parte la sfida per vincere, viene intrappolata dalla realtà fisica, quella pratica del mondo normale e comune dove tutto si ferma dopo una spinta.

    Allora io da sprovveduto ed incosciente, ho pensato, ho dovuto pensare molto, un anno intero a pensare, con tanto svago come girare in bicicletta spensierato…

    Ebbene, prima di sapere che siste persino della letteratura che si chiama [ Shape Power ] io ho ragionato su quello che avevo ottenuto nella MIA ricerca.

    Avevo una macchinetta completa del Propulsore che avevo trovato nel 2009 per una logica di come ottenere stallo continuo oppure cinture di magneti con solo trovare quello che esite anche in industria… campi a cuscinetto… campi statici però che attenuano l'attrito.

    Il Propulsore mio però faceva come certi giochi dei ragazzi, faceva MUOVERE il rotore persino per 450°, cioè più di 3/4 di macchina sperimentale… e nello spostamento ho notato la FORZA MOTRICE vera, reale, che varia per via delle masse del materiale magnetizzato… per come dire di ottenere energia meccnica ci vorrebbero calamite che poi non si possono manipolare… è roba per l'industria…

    Ma l'industria dato che rifiuta queste tecnologie persino per il risparmio energetico dei motori industriali…

    Come si fa a capire la FORMA del motore a calamite ideale, quello che ha un modello teorico PERFETTO ?

    Si deve capire quell'anno di mia ricerca intellettuale.

    Il Propulsore funzionava, ma incontrava il campo di resistenza e il rotore rimbalzava contro il Magnetic Wall.

    La mente umana se trova impossibilità tenta di girare attorno… e allora questo problema rimane e continua a rimanere… va sconfitto ma accade mai… veramente ?

    NO, ad esempio io vi dico che io ho l'effetto reale e l'ho pubblicato col nome Open Gate perché “è il suo nome” di ricerche dei precursori…

    I precursori sono stati inventori e nascondevano la conoscenza, perciò hanno poi pagato questo con avere la ricerca soppressa.

    Io invece vinco e stravinco perché vi dico la verità, almeno avrete in mente cosa può essere una macchina epocale.

    Il Propulsore CICLICO sta nascendo vero qui da me, ma con le mie fatiche annuali da come essere incapace o quasi a costruire…

    Il Propulsore Ciclico è capace di girare sempre, ed è pure perfetto in teoria che è anche FISICA, è anche MATEMATICA è anche INGEGNERIA MECCANICA…

    Pefché l'Open Gate suo è magnifico, perché la soluzione meccanica del rotore lo è altrettanto, perché la sua dinamica è staordinaria, è BELLA ed è anche UTILE.

    Quando il rotore arriva al 350° di goniometro, si trova per interazione precisa di una regolazione della interazione, ilrotore si trova a [scivolare sul controcampo] che lo impiega come uno sciatore impiega la neve, come un surfer impiega le onde dell'oceano… e come i pesci impiegano il loro corpo per nuotare dentro il fluido, eccetera…

    Da piccolo a grande è come dire che si tenta di scivolare in salita, ma non è vero affatto: i campi magnetici che il rotore incontra sono come prendere due cocomeri e farli scontrare ma con farli sfiorare buccia a buccia di fianco, non frontale, scontro a fianco, ma proprio a sfiorasi se calcoliamo e regoliamo lo scontro è come un lieve rimbalzo ma nemmeno… è scivolare.

    Le cose come le bucce, la neve, le onde del mare… fanno scivolare per attrito… tramite campi di forza come il campo magnetico permanente si scivola senza attrito, senza più resistenza e persino in questo caso di mia ricerca: L'Open Gate che risolve il magnetic Wall diventa da MURO a RILANCIO DELLA SPINTA che in quel momento è più inerzia che spinta.

    Per giungere a questo senza toccare la ricerca, con solo il pensiero io ho come pensato per un anno e ho sviluppato una specie di pensiero visuale, che poi ho capito che si chiama Visual Thinkin ed è una capacità umana normale.

    I delinquenti ad esempio hanno questo per uno scopo… Gli scienziati lo hanno per altro scopo, I saggi come i buddisti invece selezionano il pensiero utile, ma anche loro visualizzano perché è la mente umana che cerca di capire, per certe cose la mente si sporca e si complica e per altre si rende chiara e sublime.

    Il pensiero visuale che mi occorre è quello di tipo ingegneria meccanica… per atrefatti strani… inusuali, come il moto perpetuo con la forza motrice.

    Questo pensiero ad esempio mi fa capire come devo poi lavorare l'accrocchio che di mostra l'effetto motore, dopodiché si costruisce meglio per avere il motore funzionante da osservare poi come frenare la forza motrice senza fermare il sistema, eccetera.

    [Il Propulsore Ciclico è in teoria perfetto], cioè posizionando il rotore e fermandolo in qualsiasi punto del sistema, il roitore si muove per prendere una velocità rpm di regime, che è da capire in seguito quanta dee essere.

    In questo movimento la massa del rotore fa aumentare il suo peso per l'effetto fromboliere inverso, da periferia a centro e la centrifuga aumenta la velocità, l'effetto giroscopio in chiusura costante su come 350° del disco o ruota di studio aumenta ancora la velocità e così si sviluppa la FORZA che si chiama INERZIA…

    Tutte queste forze che si orchestrano per una ideona epocale circa ogni paio di secoli moderni… aumantano l'effetto forza motrice che appartiene alla composizione, che è come una relazione tra campi di forza discreti

    Tutto il gioco è di fare girare tanto l'albero motore con l'effetto [momento torcente].

    Ad ogni giro, il rotore che è telescopico, che deve essere iungegneria dopo che l'ingegno lo realizza…

    Dopo l'Open Gate che è un momento di rilancio e mai più un blocco, il rotore scatta per centrifuga verso il rientro ciclico e ritrova così ad OGNI GIRO il campo di spinta armonico del sistema, quello che parte dalla massa di materiale più grossa per poi andare verso massa minima… è l'unico modo per ottenere il massimo dell'effetto motore primo a calamite.

    L'effeto è così BELLO perché il sistema rimane STATICO anche a migliaia di rpm… il campo magnetico permanente che punta verso il centro è forte, anche fortissimo e il rotore però si sposta per ragioni eccezionali… riesce a ruotare… senza trovare attrito… e sono le condizioni di MODELLAZIONE del campo magnetico statore che realizzano il motore… sebbene il rotore è la chiave di volta del sistema.

    Ma il motore funziona solo se il ROTORE è ingegneria, è preciso e completo della sua elasticità…

    Il Propulsore Ciclico è una ricerca come per ottenere la perfezione di un effetto che poi si plasma per trovare persino l'Armonia e la Simmetria.

    Ma non si va avanti se non si conosce la base di un sistema dinamico, occorre che voi CAPITE il Propulsore e poi il Propulsore Ciclico.

    Lo desiderate? Volete capire la mia ricerca?

    grazie comunque sia, e lunga vita spirituale a tutti

    ciao


    #16567
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1390816803=mostromagnetico]
    Bene, io per capire ho solo pensato, ho riflettuto su problemi che non capivo ma sono semplici, non quantistici, non spirituali, non mi sembra, leggete, scusate il prolisso.

    Il pensiero può avere aiuto dall'inconscio, dal riposo, svago, meditazione per via dell'interesse… il pensare continuamente a qualcosa che piace…

    In realtà stretta, il problema generale del moto perpetuo che deve possedere nel modulo l'effetto di [spinta continua] è sempicemente togliere attrito e resistenza, che sono forze normali e comuni… ad ogni azione corrisponde una forza contraria…

    Dato che le calamite non posseggono un fluire spontaneo di un vettore come le altre forze naturali, sole (dinamica dei fotoni) vento (dinamica dei gas) acqua (dinamica dei fluidi) e le forze speciali come la fusione fredda hanno la reazione atomica, eccetera… (penso che le altre varietà siano come un acquerello di queste forze dinamiche principali)… si, gli effetti quantistici sono come il sale… sno l'essenza poi di tutto quanto è Maya, vero ?

    L'etere ad esempio è come un campo morfologico, e ad esempio l'essere umano da un albero ci vede una canoa e dai rami il bilanciere della barca che deve averla per vivere… oggi la ricerca dei materiali speciali è poi la stessa cosa…
    ..

    Lo desiderate? Volete capire la mia ricerca?

    grazie comunque sia, e lunga vita spirituale a tutti

    ciao

    [/quote1390816803]
    Certo, è interessante

    il tuo motore ha qualcosa in comune con questo?
    http://peswiki.com/index.php/Directory:_Mechanical_Opener_for_V-Gate_Magnet_Motor


    #16568

    mostromagnetico
    Partecipante

    Il V-Gate usa un effetto di composizione di tipo “perdita di forza motrice” l'effetto è bello, penso che si può rendere come ha eseguito questo ricercatore… non fa vedere che il sistema compie del lavoro. Con più statori e variando l'interazione può essere che prende la forza motrice, per più intrazioni di più statori… è stato realizzato un modello così, ma il ricercatore è di tipo inventore che non dice come funziona il suo modello.

    Comunque c'è molta differenza tra questo modello e la mia ricerca è come tra una barca per i turisti e una di gara.

    La mia ricerca sviluppa la forza motrice per come un effetto tra una parete di campo di forza e un rotore che deve stare sempre vicino alla parete, e quando è così l'interazione essendo diretta, se si può regolare offre una forza di spinta che ha un effetto misurabile con li dinamometro a newton o dine o grammi… persino kilogrammi se si aumenta di poco quello che ora vedi.

    Se la macchina ha le caratteristiche di modello come da laboratorio, il sistema che parte da fermo… il video che lo può fare arriva forse oggi, domani, sul tavolo ho da studiare ora il fondamento delle interazioni meccaniche…

    E sull'altro tavolo ho iniziato con la costruzione del tentativo meccanico telescopico… poi io filmo tutto quanto a pezzi… se avessi il motore mi darebbero fastidio, io cerco di vincere con la coscienza estesa a tutti… è un potere immenso, è come la fede ma qui è SAPERE il COME è possibile questo moto perpetuo con la forza motrice.

    Se la macchina ha le caratteristiche di modello come da laboratorio, il sistema che parte da fermo… e poi ripete il CICLO le condizioni di Fisica Classica e di Meccanica di Macchine fanno si che il rotore aumenta la velocità rpm in modo esagerato… perché l'effetto che si può rendere con 2 calamite lo conferma, e se si conferma in modo semplice l'ingegneria rende come da niente a tutto… è una cosa formidabile di noi umani, ma io sono sgomento: nessuno riesce a capire… cercherò di filmare meglio.

    Se la macchina ha le caratteristiche di modello come da laboratorio, il sistema che parte da fermo… accelera sino a dismisura, e questo è come una REAZIONE ma è meccanica, è bella ma è solo meccanismo…. oh, sarebbe utile per poi produrre idrogeno o aumentare la resa di tutti i motori primi… cioè ad esempio risparmiare 50% sul consumo del motore elettrico generico… se poi quello che sto studiando è il sosstitutivo della tecnica di oggi… il problema è anche etico: è giusto avere la panacea dell'energia illimitata a costi irrisori ?

    Se la macchina ha le caratteristiche di modello come da laboratorio, il sistema che parte da fermo moltiplica l'effetto di forza motrice che sta qui, lo puoi come vedere ma non lo puoi sentire sino a quando la macchina dimostrativa girerà… ma verrà fatta sparire… e se ti invito sparisco io di sicuro… ti devi fidare, tutto può essere falso… la realtà non può essere che vera.

    Osserva dunque qui: il sistema magnetico permanente è quasi perfetto, è incompleto ma si può rendere perfetto, perché si può completare quello che vedi.

    La pare che non vedi è anche ingegno di chiunque, io ho la mia e ad esempio una persona che ha una officina ha molto di più… persino qualcuno può avere ideona meglio della mia ma dovrà possedere il propulsore e dovrà capire come può girare, il CICLO MACCHINA.

    Osserva che io non spingo MAI il rotore nel [verso antiorario] che è convenzione oppure segue esoterismo.

    Semmai lo porto in posizione, lo devo portare in relkazione di ottimizzaaione… osserva che risolvo le anomalie di stallo per via delle distanze non giustificate. le giustifico rendendo il ssgmento Propulsore

    Il movimento antiorario osservalo bene: è del Propulsore, è il campo di forza che non si vede… nota le masse… è il minimo per cercare di realizzare un po' di corrente continua… appena il motore è pronto… almeno un open gate

    L'effetto open gate di questo Propulsore è cosa che io ho provato a parte, poi lo inserirò perché nella costruzione VERA si poare dall'Open Gate [sempre]

    Devi osservare l'effetto propulsore e solo quello, perché in questo video non c'è l'open gate, dove c'è la scatolina rossa ci sarà l'open gate e poi a sinistra, dove inizia la spinta di forza ad ogni giro c'è il problema di pulcinella…

    Cioè un qualsiasi ingegnere lo risove con sempre una prova a dinamometro e poi il calcolo numerico, io farò col metodo a tentativi perché DOPO si misura, prima si usa a tentativi… l'elasticità telescopica è molto fine, è perticolare e ha come da trovare una invenzione per il rotore anche a livello di accrocchio.

    Il potenziale è l'effetto

    Nel canale sino ad ora ho pubblicato gli effetti dinamici, quelli del motore ancora no, arriverò al motore come conseguenza di ricerca continua ma anche lenta…

    Però da questo video devi capire che al posto della mia manipolazione il sistema può funzionare da solo, e nota bene: al primo spin esegue 350° in 1 secondo partendo da fermo… da ogni punto è una meraviglia del sistema che è persino ARMONICO, se lo visualizzi perfetto nella mente è una bellezza… lo farò vedere, lo filmerò tanto devo avere il motore per poi fare empirismo per almeno un anno… ad esempio se parte a metà arriva sempre al ciclo in 1 sec… perché la forza è sempre meno ma la distanza dal rientro ciclico è sempre meno pure lei.

    Come puoi osservare il rotore è la relazione del sistema, nel video ho 3 cm quadri d area e la sequenza di statori come vedi non arriva a 360°

    Se aumento l'area del rotore (la calamita) la parte statore si allarga a fisarmonica per via di quello che vedi nel video: spostando in armonia gli statori, il loro interspazio si riempie di campo magnetico permanente che forma una parete continua… le forze decrescono per l'effetto spinta accelerata…

    Quello che vedi è il GERME del motore senza il CUORE.

    Il cuore o core è l'Open Gate e poi la pressione del rotore per andare dove io all'inizio del video sposto il rotore inadatto… però è l'approccio: SI DEVE MANIPOLARE PER POSSEDERE poi l'ingegneria.

    Dato che questa ginnastica è solo per i ricercatori, allora la comunicazione anticipa la costruzione, se la si rende sociale e condivisa, diventa poi la possibilità di ottenere un motore ad ognili vello di una officina che potrà fresare a controllo numerico oppure un modo simile a quello che uso io per via di dovere ottimizzare le distanze…

    Ma per il motore vero occorre incastrare tutto in come lastre di plastica come politene alimentare o teflon se poi il prezzo vale la tecnica… beh, le lastre in politene alimentare le ho qui e sono 3 metri quadrati… senza l'accrocchio l'ingegneria non la si può fare, è troppo riscioso… l'accrocchio del motore (pre-prototipo) non è solo dovuto, è il GRAAL per l'energia…

    Mentre lo spiritismo è anche un beneficio immediato, per queste ricerche dove da un lato gli inventori escludono, dall'altro i soppressori escludono io allora mando tuti a farsi l'inferno proprio e io cerco di darti una visione di paradiso di tecnica, il motore più bello dell'universo.

    Volendo può anche andare per attwzione che è meglio ancora ma ci vuole più capacità di vincere le forze che contrastano il moto del propulsore… la mia ricerca usa tutto in repulsione Nord contro Nord, il campo esterno lo si può schermare perché da fastidio, e basta una lamiera… e si rafforza pure…

    All'interno per somma ipotesi di congettura… senza un rotore fisico ma qualcosa d'altro e velocità di rpm da sballo… il campo magnetico permanente se TORCE forse accede al vero ZPE …

    io mi fermo al propulsore ciclico per poi fare girare un volano e nella parte inferiore della macchina gira insomma un alternatore di tipo eolico fai da te e sarò soddisfatto anche se produrrò poco… è un sogno trovare la relazione perpetua ma ci sono vicino e quello che tu puoi vedere adesso, nel video è il VERO 50% di rendimento… applicando un motorino il risparmio diventa davvero ome accendere e spegnere ogni dieci secondi e poi ogni 5 all'inizio 20 secondi di motore ausiliario… per questo segmento incompleto che reagisce circa 10:1 su una perturbazione come di farlo girare a trottola… perturbando… se va lento poi è perché il sistema che prende la forza motrice non è una trottola… se ci pensi è come frenato per il LAVORO che assuma immedatamente, perciò è NOTEVOLE, e non per altro.

    ciao


Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.