Il paradosso ossidativo nel processo di guarigione

Home Forum SALUTE Il paradosso ossidativo nel processo di guarigione

Questo argomento contiene 12 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 5 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #61244
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Intervento di Eugenio Luigi Iorio al convegno Le Resistenze alla Guarigione – Parte 1
    Lo stress ossidativo è dato dall'azione dei radicali liberi.

    Noi non possiamo formare la vitamina C perché durante l'evoluzione abbiamo perso un enzima che ci permetterebbe di sintetizzarla, dobbiamo quindi assumerla.

    L'ossigeno ci porta sia benessere sia scorie note come radicali liberi.
    Gli antiossidanti ri-orientano i radicali liberi in situazioni costruttive come il combattimento delle infezioni. Per far questo bisogna avere uno stile di vita e un'alimentazione adeguata.

    Nelle nostre cellule avviene una reazione fra Idrogeno e Ossigeno.
    Prendiamo Idrogeno dagli alimenti e Ossigeno dall'aria, e questo dà luogo a una reazione che genera la molecola energetica ATP.
    Senza ossigeno, l'idrogeno non può formare l'ATP.

    Il ferro libero è dannoso. In noi è sempre legato a una proteina. I metalli di transizione quando liberi agiscono in modo dannoso.

    Stress ossidativo si ha quando aumentano gli ossidanti, atomi e molecole avidi di elettroni.
    Eccesso di ossidazione può portare a malattie.

    Stress ossidativo non significa solo invecchiamento e inestetismi, ma anche malattie gravi come problematiche cardiache e tumori.

    Gli acidi grassi, soprattutto gli insaturi (come gli Omega3), sono i più ossidabili.

    Gli antiossidanti ci aiutano a contrastare i radicali liberi, ma devono essere assunti in modo e proporzione opportuna.

    (Continua nella seconda parte)


    Tra gli argomenti:

    Matrice extracellulare viene intaccata dai perossidi.
    L'acido lattico è indice di uno stress ossidativo.
    L'acidificazione è l'anticamera dello stress ossidativo.

    Colesterolo è un antiossidante! Colesterolo cattivo è solo quello ossidato, solo questo può penetrare nelle pareti dei vasi e scatenare la formazione delle placche.
    Coenzima Q10 viene dalla sintesi del colesterolo.
    Lo stress ossidativo si misura con il d-rom test.
    L'attività fisica può provocare stress ossidativo se non fatta in modo opportuno.
    Non usare i dolcificanti e non l'aspartame.
    Le malattie neurodegenerative oggi sono in aumento perché sono legate allo stress ossidativo.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61245

    Xeno
    Partecipante

    [quote1361401801=farfalla5]
    Intervento di Eugenio Luigi Iorio al convegno Le Resistenze alla Guarigione – Parte 1
    Lo stress ossidativo è dato dall'azione dei radicali liberi.

    Noi non possiamo formare la vitamina C perché durante l'evoluzione abbiamo perso un enzima che ci permetterebbe di sintetizzarla, dobbiamo quindi assumerla.

    L'ossigeno ci porta sia benessere sia scorie note come radicali liberi.
    Gli antiossidanti ri-orientano i radicali liberi in situazioni costruttive come il combattimento delle infezioni. Per far questo bisogna avere uno stile di vita e un'alimentazione adeguata.

    Nelle nostre cellule avviene una reazione fra Idrogeno e Ossigeno.
    Prendiamo Idrogeno dagli alimenti e Ossigeno dall'aria, e questo dà luogo a una reazione che genera la molecola energetica ATP.
    Senza ossigeno, l'idrogeno non può formare l'ATP.

    Il ferro libero è dannoso. In noi è sempre legato a una proteina. I metalli di transizione quando liberi agiscono in modo dannoso.

    Stress ossidativo si ha quando aumentano gli ossidanti, atomi e molecole avidi di elettroni.
    Eccesso di ossidazione può portare a malattie.

    Stress ossidativo non significa solo invecchiamento e inestetismi, ma anche malattie gravi come problematiche cardiache e tumori.

    Gli acidi grassi, soprattutto gli insaturi (come gli Omega3), sono i più ossidabili.

    Gli antiossidanti ci aiutano a contrastare i radicali liberi, ma devono essere assunti in modo e proporzione opportuna.

    (Continua nella seconda parte)

    Tra gli argomenti:

    Matrice extracellulare viene intaccata dai perossidi.
    L'acido lattico è indice di uno stress ossidativo.
    L'acidificazione è l'anticamera dello stress ossidativo.

    Colesterolo è un antiossidante! Colesterolo cattivo è solo quello ossidato, solo questo può penetrare nelle pareti dei vasi e scatenare la formazione delle placche.
    Coenzima Q10 viene dalla sintesi del colesterolo.
    Lo stress ossidativo si misura con il d-rom test.
    L'attività fisica può provocare stress ossidativo se non fatta in modo opportuno.
    Non usare i dolcificanti e non l'aspartame.
    Le malattie neurodegenerative oggi sono in aumento perché sono legate allo stress ossidativo.
    [/quote1361401801]
    Non ho visto i video data l'ora tarda ma domani farfy mi prometto di vederli,ma volevo intervenire solo perchè il tuo post mi ha incuriosito;nel senso che tempo fa avevo postato a Genio che parla sai di ossigenazione,che i radicali liberi sono anche determinati dall'eccesso di ossigenazione.
    Questo conferma che era giusto quanto ritenevo?
    Mah.
    notte


    #61246
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Xeno, non ho capito granché, questo tizio parla come se suoi ascoltatori fossero dei dottori.
    Cmq anche lui parla della camminata tutti i giorni almeno 40 minuti.
    Dei integratori parla nel modo schietto, non troppi, il nostro organismo produce tutto quello di cui ha bisogno e là dove manca bisogna integrare con le piccole dosi. Infatti sono rimasta quando ha parlato della vitC che in pratica ce ne vorrebbe circa 30 mg…
    Insomma se qualcuno mi spiegasse meglio in chiave semplice ne sarei grata :ave:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61247
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1361440768=farfalla5]
    Xeno, non ho capito granché, questo tizio parla come se suoi ascoltatori fossero dei dottori.
    Cmq anche lui parla della camminata tutti i giorni almeno 40 minuti.
    Dei integratori parla nel modo schietto, non troppi, il nostro organismo produce tutto quello di cui ha bisogno e là dove manca bisogna integrare con le piccole dosi. Infatti sono rimasta quando ha parlato della vitC che in pratica ce ne vorrebbe circa 30 mg…
    Insomma se qualcuno mi spiegasse meglio in chiave semplice ne sarei grata :ave:
    [/quote1361440768]
    stress ossidativo e antiossidanti
    il punto è che ci deve essere un certo equilibrio, l'organismo è basato su equilibri

    In condizioni fisiologiche normali, l'equilibrio è mantenuto in modo naturale. Se invece la presenza di radicali liberi diventa eccessiva (= stato di stress ossidativo) può determinarsi un danno progressivo che porta all'usura di corpo e mente.
    http://www.biochimico.it/it/articoloprivati02.shtml

    Quindi la corrente di elettroni nei tessuti biologici è un trasferimento di stati d'elettrone-stimolato lungo catene di molecole albuminose (Rubin 1999) Altre fonti di elettroni nei processi epc sono radicali liberi che si formano nel sangue e nei tessuti. Esiste un'ampia opinione che i radicali liberi siano il nemico peggiore della salute e che dovrebbero essere combattutti in ogni modo.
    Pero il corpo converte il 70% dell'ossigeno inalato in radicali liberi. Perche è necessario questo processo?
    In milioni di anni di evoluzione, la natura non potrebbe aver trovato un meccanismo diverso da questo cosi pericoloso? Chiaramente dato che il processo di formazione dei radicali liberi è stato mantenuto, è necessario per il funzionamento del corpo. Infatti, come è stato di recente dimostrato, i radicali liberi sono una delle fonti di elettroni e durante le reazioni dei radicali liberi, l'energia è trasferita e convertita (Voeikov 2003). Di conseguenza il sangue è uno dei principali substrati della corrente elettronica.
    http://korotkov.org/scientific-basis/


    #61248

    Xeno
    Partecipante

    Quoto quanto Rich ha scritto nel post sopra.
    Finalmente ho avuto la risposta che cercavo.
    Cara Farfy complimenti per la conferenza postata…utilissima e devo dire che risponde alla mia domanda riguardo l'eccessiva ossigenazione….serve equilibrio come detto da Rich.
    Perchè se è vero che un corpo ossigenato porta salute è anche vero che l'organismo apporta in proporzione ossidazione e generazione per contrastarla.(antiossidanti enzimatici).Va quindi anche tenuto in conto un aumento attraverso il cibo di antiossidanti (vitamine in particolare la C e la E)
    Insomma Equilibrio.
    Riguardo all'attività fisica, molto meglio camminare tanto piuttosto che stressare con ginnastica intensiva.
    Fa un accenno al fatto dell'importanza del mantenere il ph alto del corpo per combattere l'acidosi e questo si ottiene con alimentazione da cibi alcalini e (come faccio io ma lui non lo dice)bere anche acqua alcalina.
    Parla inoltre di un colloide chiamato Cellfood http://www.farmajet.it/scheda.asp?did=189&cat=CELLFOOD&subcat=cellfood che serve a modulare l'ossigenazione che penso di comprare.
    L'acqua ossigenata alla fine da quel che ho capito è più tossica che salutare di fatti l'ossidazione che genera, crea radicali liberi utili a combattere i batteri ma d'altro canto stressa il corpo.
    Difatti la usiamo nelle ferite perchè l'aumento di ossigeno crea radicali liberi che uccidono i batteri.

    Alla fin della fiera Farfy, il succo è che quello che a noi deve interessare è un buon scambio intracellulare che non si ottiene necessariamente con un apporto esagerato di ossigenazione.
    Il finale da buon partenopeo mi ha fatto ridere 😀

    :ok!:


    #61249
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Grazie ragazzi, devo essere sincera che ho capito ben poco di questa conferenza per poter esprimere la mia opinione. E poi cmq è pura scienza, cioè la conoscenza della biologia della macchina umana.

    A questo punto sospenderei la mia assunzione dell'acqua ossigenata…e proseguo con l'olio di semi di girasole. E poi una camminata ogni giorno dovrebbe bastare. :ummmmm:

    Chi mi conosce da anni sa che io soffro di tutto e il più. Ho dei sintomi strani e girare i studi dei dottori costosissimi mi ha stufato proprio. Alla fine non si sa cosa ho.

    MI fa male tutto, quando mio marito dice di andare da dottore gli dico sempre, e chi li dico?

    Non è così facile come può essere il mal di dente, mal di testa ecc. Trovi rimedi naturali o allopatici per le cose concrete. Ma io ho dolori anche più strani possibili. L' ultima foto che vi ho postato delle mie mani, addirittura mi fanno male i polpastrelli oltre alle giunture. Tutti i muscoli, il dolore si sposta, non è mai uguale. I giramenti di testa e di quelli che non ho @hihi

    E bene, ho trovato due possibili cause: o si tratta di FIBROMIALGIA oppure la malattia di Lyme.
    La cosa che è triste che per tutte e due cose non c'è la cura. :ave:
    Ecco perchè io provo di tutto, dico di tutto per provare a star meglio.

    P.s.
    Dimenticavo, da qualche anno mi danno noia anche rumori e le voci…è una tortura. Non posso più a vivere nel modo normale…che palle!!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61250
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ho trovato questo…ma???
    http://www.bionic-italia.com/hr/bionic-880.html


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61251

    viandante
    Partecipante

    [quote1361446475=farfalla5]
    Grazie ragazzi, devo essere sincera che ho capito ben poco di questa conferenza per poter esprimere la mia opinione. E poi cmq è pura scienza, cioè la conoscenza della biologia della macchina umana.

    A questo punto sospenderei la mia assunzione dell'acqua ossigenata…e proseguo con l'olio di semi di girasole. E poi una camminata ogni giorno dovrebbe bastare. :ummmmm:

    Chi mi conosce da anni sa che io soffro di tutto e il più. Ho dei sintomi strani e girare i studi dei dottori costosissimi mi ha stufato proprio. Alla fine non si sa cosa ho.

    MI fa male tutto, quando mio marito dice di andare da dottore gli dico sempre, e chi li dico?

    Non è così facile come può essere il mal di dente, mal di testa ecc. Trovi rimedi naturali o allopatici per le cose concrete. Ma io ho dolori anche più strani possibili. L' ultima foto che vi ho postato delle mie mani, addirittura mi fanno male i polpastrelli oltre alle giunture. Tutti i muscoli, il dolore si sposta, non è mai uguale. I giramenti di testa e di quelli che non ho @hihi

    E bene, ho trovato due possibili cause: o si tratta di FIBROMIALGIA oppure la malattia di Lyme.
    La cosa che è triste che per tutte e due cose non c'è la cura. :ave:
    Ecco perchè io provo di tutto, dico di tutto per provare a star meglio.

    P.s.
    Dimenticavo, da qualche anno mi danno noia anche rumori e le voci…è una tortura. Non posso più a vivere nel modo normale…che palle!!!!
    [/quote1361446475]
    Ciao Farfy,da qualche parte in un post scrissi del probabile legame tra virus e malattie autoimmuni,potresti verificare facendo degli esami specifici.
    Se la cosa ti interessa parlane con prixi, sono gli stessi esami che ho fatto fare per la figlia. 🙂


    #61252
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1361447048=viandante]

    Ciao Farfy,da qualche parte in un post scrissi del probabile legame tra virus e malattie autoimmuni,potresti verificare facendo degli esami specifici.
    Se la cosa ti interessa parlane con prixi, sono gli stessi esami che ho fatto fare per la figlia. 🙂
    [/quote1361447048]
    Grazie, infatti Patrizia mi ha raccontato un po' di cose. Poi la chiamo, e continuiamo la ricerca.
    Grazie ancora Viandante :amicil:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61253
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Quoto quanto Rich ha scritto nel post sopra.
    Finalmente ho avuto la risposta che cercavo.
    Cara Farfy complimenti per la conferenza postata…utilissima e devo dire che risponde alla mia domanda riguardo l'eccessiva ossigenazione….serve equilibrio come detto da Rich.
    Perchè se è vero che un corpo ossigenato porta salute è anche vero che l'organismo apporta in proporzione ossidazione e generazione per contrastarla.(antiossidanti enzimatici).Va quindi anche tenuto in conto un aumento attraverso il cibo di antiossidanti (vitamine in particolare la C e la E)
    Insomma Equilibrio.

    http://www.studio-nutrizionale.it/pages/le-vitamine-6278378.html

    Riguardo all'attività fisica, molto meglio camminare tanto piuttosto che stressare con ginnastica intensiva.

    Ogni attività e livello di attività ha i suoi effetti, più si aumenta l'intensità e meglio bisogna apprendere come utilizzare le energie e recuperarle.
    Mediamente è sicuramente consigliabile una attività aerobica leggera/media, l'importante è la costanza.
    L'attività fisica dovrebbe essere considerata un bisogno come l'alimentazione e il sonno e dobbiamo educarci in merito…il discorso è lungo.

    http://blog.simonecarozza.com/2009/01/11/le-differenze-tra-lallenamento-aerobico-e-lallenamento-anaerobico/
    i benefici dell’attività aerobica includono una maggiore capacità cardiovascolare ed una diminuzione del grasso corporeo.

    Gli svantaggi dell’attività aerobica includono una diminuzione nella massa muscolare, forza, potenza, velocità e capacità anaerobica.

    L’attività anaerobica richiede comunque una base aerobica e permette di diminuire il grasso corporeo, un aumento di massa muscolare, forza potenza e velocità.

    voglio dire che si hanno diversi vantaggi o svantaggi a seconda dell'attività
    ad esempio

    http://www.vivailfitness.it/effet_pesi.htm
    Effetti fisiologici dell'allenamento con i pesi
    Benefici per l'apparato cardiovascolare, già con due anni di allenamenti costanti si possono rilevare:

    – un maggior volume della gittata sistolica, con conseguente aumento (a parità di battiti) della gittata cardiaca,

    – una riduzione della frequenza cardiaca a riposo,

    – un calo della pressione arterovenosa.
    un accrescimento della circonferenza toracica,

    – un rafforzamento dei muscoli respiratori,

    – un miglioramento della capacità vitale,

    – un aumento del volume espiratorio massimo/minimo.

    un rafforzamento delle ossa per deposizione di nuova matrice ossea e di sali di calcio,

    – una importante sollecitazione alla crescita per le ossa lunghe,

    – un aumento dello spessore delle cartilagini articolari, senza riduzioni di elasticità.

    un miglior funzionamento del sistema di controllo e comando nervoso sul muscolo,

    – una crescita della frequenza e dell'intensità degli stimoli con conseguenti più efficaci risposte,

    – uno sviluppo del diametro dell'assone del nervo motore,

    un aumento del rapporto della superficie della placca motrice sulle fibre muscolari.

    La massa muscolare magra porta ad un grande dispendio calorico, il maggiore dopo quello prodotto dallo svolgimento delle funzioni vitali: un atleta con un corpo muscoloso ha un metabolismo basale più alto rispetto ad un sedentario e quindi il suo “motore” avrà un consumo maggiore
    http://www.abodybuilding.com/Turri2.htm


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.