il Premio Nobel Luc Montagnier: ABBIAMO TELETRASPORTATO IL DNA!

Home Forum SALUTE il Premio Nobel Luc Montagnier: ABBIAMO TELETRASPORTATO IL DNA!

Questo argomento contiene 19 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da NEGUE72 NEGUE72 6 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 20 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #60364

    Rebel
    Partecipante

    [quote1332973991=Erre Esse]
    [quote1332961993=Rebel]
    Evolveremo semplicemente con la luce del sole, il nostro LOGOS.

    [/quote1332961993]

    Devo aver sognato qualcosa al riguardo. L'attività solare aumentava fino a provocare delle “fiammate” di energia dritte dritte sulla terra. Era come se fossi testimone di qualcosa di mai sperimentato in precedenza. L'intensità proveniente dal sole distruggeva i livelli attuali di elettromagnetismo terrestre, e come conseguenza lo spazio-tempo non era più lo stesso. Probabilmente diventava “tempo-spazio”, ovvero la quarta dimensione del tempo fissa, come percepiamo normalmente lo spazio, e quest'ultimo, viceversa, che “scorre”, come percepiamo normalmente il tempo. A pensarci bene, è qualcosa che succede proprio nei sogni.
    [/quote1332973991]
    Allora abbiamo fatto lo stesso sogno, credo che non fosse un sogno, probabilmente lo abbiamo già vissuto, e ora siamo qui per riviverlo insieme a tutti gli altri.
    Spero solo che qualcuno mi capisca e non mi prenda per il messia un'altra volta.


    #60365
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1332974417=NEGUE72]
    [quote1332966239=farfalla5]
    Neq, ti ho risposto sul tuo Blog 🙂
    [/quote1332966239]

    Grazie Farfallina!
    …anche io ti ho risposto…
    😉
    Un abbraccio!!!
    [/quote1332974417]
    Tesoruccio non riesco ad accedere al tuo blog…ho provato con tutti browser che ho, niente da fare 🙁


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #60366
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1332974708=Rebel]
    [quote1332973991=Erre Esse]
    [quote1332961993=Rebel]
    Evolveremo semplicemente con la luce del sole, il nostro LOGOS.

    [/quote1332961993]

    Devo aver sognato qualcosa al riguardo. L'attività solare aumentava fino a provocare delle “fiammate” di energia dritte dritte sulla terra. Era come se fossi testimone di qualcosa di mai sperimentato in precedenza. L'intensità proveniente dal sole distruggeva i livelli attuali di elettromagnetismo terrestre, e come conseguenza lo spazio-tempo non era più lo stesso. Probabilmente diventava “tempo-spazio”, ovvero la quarta dimensione del tempo fissa, come percepiamo normalmente lo spazio, e quest'ultimo, viceversa, che “scorre”, come percepiamo normalmente il tempo. A pensarci bene, è qualcosa che succede proprio nei sogni.
    [/quote1332973991]
    Allora abbiamo fatto lo stesso sogno, credo che non fosse un sogno, probabilmente lo abbiamo già vissuto, e ora siamo qui per riviverlo insieme a tutti gli altri.
    Spero solo che qualcuno mi capisca e non mi prenda per il messia un'altra volta.

    [/quote1332974708]
    straordinario, però :ummmmm:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #60367
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1333003192=El Mojo]
    Ecco un'altra sparata di questo premio Nobel:
    http://leganerd.com/2012/03/24/il-virus-dellautismo-ed-altre-fantasticherie-di-un-premio-nobel/
    O è un'immenso genio, o è solo un'esaltato in cerca di pubblicità. Per quel che ne so, avere il Nobel non significa nulla, lo hanno dato persino a criminali o pseudo scienziati che poi hanno dovuto ammettere le loro cantonate…
    [/quote1333003192]
    capisco la critica e i dubbi
    ma non mi pare un articolo ben fatto

    A che cosa è dovuto lo stress ossidativo?
    “Si tratta di infezioni ‘fredde’. Quelle calde si manifestano con uno stato febbrile, quelle ‘fredde’ no. Si tratta di batteri che si nascondono in certi tessuti o organi nel tempo. Mi interessa studiare questi fenomeni“.

    L’ambiente nel quale viviamo favorisce l’emergere di nuovi agenti virali o batterici? Come mai i bambini sono più a rischio?
    “I fattori sono molteplici: l’inquinamento, pesticidi negli alimenti, il mercurio nei cibi, le radiazioni elettromagnetiche. Si può fare un parallelo con le malattie che colpiscono le api. Oggi si ammalano di più per colpa dei pesticidi, delle radiazioni e dei parassiti. La stessa cosa succede all’uomo e soprattutto ai bambini, più fragili e quindi più a rischio”.
    http://www.repubblica.it/salute/medicina/2012/03/22/news/montaigner_autismo_e_alzheimer_potrebbero_avere_unorigine_infettiva-31965982/

    anche questo articolo è contrario ma bisogna approfondire per chiarire meglio di cosa si parla ..ad esempio approfondire il legame eventuale tra autismo e infezioni, quali ricerche e opinioni

    Non siamo i soli a credere che questo approccio può aiutare a migliorare la comprensione delle cause dell'autismo migliorando l'efficacia dei trattamenti. Il trattamento proposto combina una serie di antibiotici e integratori probiotici. Questi antibiotici dovrebbero bloccare la divisione cellulare dei batteri, anziché ucciderli, evitando così potenziali effetti collaterali.
    http://bourbakis.blogspot.it/2011/01/luc-montagnier-e-lomeopatia.html

    http://www.emergenzautismo.org/content/view/987/48/
    Infectious Diseases Section (111 F), VA Medical Center West Los Angeles, Los Angeles, CA 90073, United States
    Dipartimenti di Medicina e Microbiologia, Immunologia, Genetica molecolare, Scuola di Medicina UCLA , Los Angeles, CA, United States

    Segnaliamo questo nuovo studio sull'importanza del batterio Desulfovibrio nell'autismo regressivo condotto dal Dr. Sidney Finegold dell'Università UCLA, che ha voluto generosamente fornircelo insieme alle sue considerazioni che riassumiamo in questo articolo. Se le ipotesi di questo ricercatore fossero confermate saremmo davanti ad una scoperta che potrebbe davvero cambiare il volto a quanto sappiamo ad oggi dell'autismo individuando nuove e più efficaci terapie per aiutare le persone con autismo, e le loro famiglie, a riacquistare la propria salute
    Diversi ricercatori, tra cui il Dr McFabe, da tempo investigano i batteri intestinali come potenzialmente importanti nell'autismo anche in collegamento all'abuso di alcuni farmaci tra cui gli antibiotici somministrati alle madri in gravidanza o allattamento, o direttamente al bambino per curarne le infezioni.

    ..

    Il Desulfovibrio è un bacillo anaerobico che non produce spore, ma è comunque resistente alle condizioni aerobiche e ad altre condizioni avverse attraverso altri meccanismi, ed è comunemente resistente ad alcuni antibiotici (come le cefalosporine) spesso usati per trattare le infezioni dell'orecchio e altre infezioni che sono relativamente comuni in età pediatrica. Questo batterio produce anche importanti fattori di virulenza e la sua fisiologia e il suo metabolismo lo collacano in una posizione unica in relazione alla fisiopatologia relativa al disturbo autistico…

    Se la nostra ipotesi che il Desulfovibrio abbia un importante ruolo nell'autismo fosse confermata da ulteriori studi, potremmo migliorare ulteriormente la classificazione diagnostica dell'autismo, con un test sull'autismo regressivo, e individuare una idonea terapia antibatterica (aztreonam + un inibitore b-lactamase sembra essere la combinazione più attiva contro il Desulfovibrio piuttosto che la vancomicina orale), con somministrazione di anticorpi specifici, probiotici e prebiotici per terapia e profilassi, una dieta che possa limitarne la colonizzazione e potremmo iniziare una raccolta di dati epidemiologici che possano spiegare il rapido incremento del tasso di autismo e la presenza di casi multipli in famiglia, avendo la possibilità così di confermare il ruolo di alcuni agenti antibatterici nel causare l'autismo. Il Desulfovibrio potrebbe anche essere determinante in altre malattie autoimmuni, comprese quelle coinvolte con il sistema nervoso centrale.


    #60368
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante

    [quote1333010671=farfalla5]
    [quote1332974417=NEGUE72]
    [quote1332966239=farfalla5]
    Neq, ti ho risposto sul tuo Blog 🙂
    [/quote1332966239]

    Grazie Farfallina!
    …anche io ti ho risposto…
    😉
    Un abbraccio!!!
    [/quote1332974417]
    Tesoruccio non riesco ad accedere al tuo blog…ho provato con tutti browser che ho, niente da fare 🙁
    [/quote1333010671]

    La cosa continua?


    #60369
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1333011512=NEGUE72]
    [quote1333010671=farfalla5]
    [quote1332974417=NEGUE72]
    [quote1332966239=farfalla5]
    Neq, ti ho risposto sul tuo Blog 🙂
    [/quote1332966239]

    Grazie Farfallina!
    …anche io ti ho risposto…
    😉
    Un abbraccio!!!
    [/quote1332974417]
    Tesoruccio non riesco ad accedere al tuo blog…ho provato con tutti browser che ho, niente da fare 🙁
    [/quote1333010671]

    La cosa continua?
    [/quote1333011512]
    Ora va, ti ho risposto sul Blog :amicil:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #60370
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Roberto Germano incontra e si confronta con l’amico Alberto Tedeschi, ricercatore indipendente e inventore della piastra e delle luci WHITE: una tecnologia che permette di rendere l’acqua supercoerente, ovvero avente le stesse caratteristiche di coerenza dell’acqua presente nei sistemi viventi, un’acqua che ci consente un accesso costante alla nostra energia vitale. Le applicazioni dell’acqua WHITE supercoerente sono molteplici: dai rimedi omeopatici che risultano più coerenti ed efficienti, ai Fiori di Bach, a gel per la psoriasi studiati sul segnale specifico del pazienze, attualmente in fase di studio.
    http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/acqua-informata-metodo-white.php

    http://www.edicolaweb.net/oltre11a.htm
    La creazione del cosiddetto rimedio olografico sincronico o “Acqua di WHITE” si realizza nel seguente modo:
    Il paziente agita nelle mani una boccettina contenente acqua minerale naturale e, tramite la succussione, le molecole dell’acqua vengono attivate dal segnale elettromagnetico emesso dalla mano. L’informazione in tal modo trasferita all’acqua viene successivamente rifasata con la luce WHITE attraverso un processo di fisica quantistica per il quale l’acqua perde il contenuto informativo elettromagnetico legato alla patologia e diventa un rimedio ad alta risoluzione olografica che va a colpire direttamente i tessuti e gli organi che sono in ristagno di energia…


    #60371
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.giornalettismo.com/archives/633303/la-prima-vera-fotografia-del-dna/

    http://www.newscientist.com/article/dn22545-dna-imaged-with-electron-microscope-for-the-first-time.html

    ORIGINE DELLA VITA – Questa nuova tecnica, ha sottolineato New Scientist, aiuterà i ricercatori a capire meglio come le proteine, l’RNA e le altre biomolecole interagiscano con il DNA. Ma anche per i non addetti ai lavori questa nuova scoperta tutta italiana ha un certo fascino: si tratta di un passo in più verso la comprensione dell’origine della vita.


    #60372
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Il cambiamento delle proprieta' elettriche delle cellule potrebbe essere un segnale della loro propensione a trasformarsi in tumorali.
    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.8344.11


    #60373
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://piers.org/piersproceedings/download.php?file=cGllcnMyMDExTWFycmFrZXNofDRBNl8xNTkwLnBkZnwxMDA4MjYxMTMzMDI=

    Electromagnetic Information Transfer of Speci¯c Molecular Signals
    Mediated through Aqueous Systems: Experimental Findings on
    Two Human Cellular Models
    Alberto Foletti1, Settimio Grimaldi2, Mario Ledda2, and Antonella Lisi2
    1Independent Researcher, Lugano, Switzerland
    2Institute of Neurobiology and Molecular Medicine, CNR, Rome, Italy

    Si riporta che campi elettromagnetici a bassa frequenza di 50 o 60hz stimolano la rigenerazione dei nervi, alterano la trascrizione dei geni e giocano un ruolo sinergico nei processi cellulari già attivati, come la proliferazione cellulare. Nonostante un crescente numero di pubblicazioni dimostrino un effetto delle frequenze molto basse elettromagnetiche sui sistemi biologici, altri esperimenti in vivo e vitro suggeriscono l'opposto. Inoltre il possibile meccanismo di interazione non è ancora ben compreso. Un possibile meccanismo evocato per spiegare l'azione del campo em sui sistemi biologici riguarda il trasporto di Ca2+ nella membrana per stimolare la cascata di trasduzione del segnale. Il potenziale della terapia elettromagnetica puo essere visto nell'efficacia provata dei campi magnetici a bassa energia pulsata nella guarigione delle fratture ossee, confermando che in certe condizioni l'energia elettromagnetica non ionizzante puo influenzare i processi fisiologici negli organismi. Sono necessari i paradigmi fisiologici degli effetti della radiazione non ionizzante. Indizi possono trovarsi nei meccanismi con i quali i campi em interagiscono con le cellule in coltura in condizioni di laboratorio e correlando i dati in vivo con quelli in vitro. La maturazione cerebrale dipende sulla sequenza degli eventi postnatali. I segnali di informazione em dalla soluzione retinoica acida ra-emit sono stati catturati e trasferiti all'obiettivo come prima descritto con un oscillatore disponibile in commercio vegaselect 719. I segnali sono prima stati trasferiti al mezzo della coltura cellulare quindi le cellule (LAN-5 neuroblatoma and NT2/D1 human teratocarcinoma) seeded with RA-EMIT off

    L'effetto di differenziazione della soluzione RA culla coltura è stato riportato. Queste scoperte sperimentali hanno dimostrato che il mezzo condizionato dalla RA-EMIT si comporta come acido retinoico inducendo la differenziazione cellulare in entrambe le linee cellulari dimostrando effetti significativi sulla proliferazione portando ad una inibizione del 30% del metabolismo cellulare.

    Questi dati assieme supportano un effetto evidente del campo em dell'acido retinoico trasmesso elettronicamente ra-ems nel guidare le cellule lan-5 e nt2/d1 verso una differenziazione neuronale, che sembra l'effetto determinato dai morfogeni, come l'acido retinoico nella sua forma chimica. La possibilita di indurre differenziazione tramite il nostro sistema con campi elettromagnetici a bassa frequenza rappresenta uno strumento biotecnologico con minima manipolazione e sicuro per migliorare la differenziazione neurogenica nelle malattie neurodegenerative.

    La natura fisica delle nanostrutture che supportano la risonanza ems rimane da determinare. Si propongono ipotesi speculative per spiegare l'effetto del mezzo condizionato dalla ra-emit sulla differenziazione cellulare che vanno da strutture dell'acqua autosostentanti dovute all'esposizione del mezzo condizionato ra-emit, fino ad una alterazione tra calcio libero e legato nel mezzo condizionato ra-emit.


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 20 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.