Il risveglio di coscienze

Home Forum SPIRITO Il risveglio di coscienze

Questo argomento contiene 77 risposte, ha 21 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 8 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 78 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #46272
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ecco comincio con i DODICI SINTOMI DEL RISVEGLIO DELLA VOSTRA DIVINITA'

    1. Sofferenze e dolori al corpo, specialmente al collo, spalle, schiena. Questo è il risultato dei profondi cambiamenti a livello del vostro DNA nel quale si sta svegliando il seme di Cristo. Questo passerà.

    2. Sensazione di profonda tristezza interiore senza apparente causa. Voi vi state liberando dal vostro passato (questa vita e altre) e questo causa la sensazione di tristezza. Questa sensazione è simile all’esperienza di traslocare da una abitazione dove avete vissuto per molti, molti anni, ad una nuova casa. Quanto più volete spostarvi nella nuova casa, tanto più vi assale la tristezza di lasciarvi dietro ricordi, energia ed esperienze della vecchia casa. Anche questo passerà.

    3. Piangere senza nessuna apparente ragione. Simile al punto 2. E’ bene e salutare lasciare sgorgare le lacrime. Aiuta a liberare la vecchia energia. Anche questo passerà.

    4. Improvvisi cambiamenti di lavoro o di carriera. Un sintomo molto comune. Come cambierai tu, così cambieranno le cose intorno a te. Non preoccuparti di trovare il lavoro o la carriera perfetta proprio ora. Anche questo passerà. Siete in una fase di passaggio e potete fare molti cambiamenti di lavoro prima di sistemarvi con un lavoro che vi appassioni.

    5. Allontanamento dalle relazioni familiari. Siete collegati alla vostra famiglia biologica dal karma. Quando uscite dal ciclo karmico, vengono liberati i legami delle vecchie relazioni. Sembrerà che vi stiate allontanando dalla vostra famiglia e dai vostri amici. Anche questo passerà. Dopo un po’ di tempo, potrete sviluppare con loro una nuova relazione se ciò risulta adeguato. In ogni caso, le relazioni avranno le loro basi nella nuova energia senza attaccamenti karmici.

    6. Insolite modalità di sonno. Sono del tipo svegliarsi molte volte in piena notte. In voi si sta svolgendo un enorme lavoro e spesso questo vi costringe a svegliarvi per “riprendere fiato.” Non preoccupatevi: Se non potete ritornare a dormire, alzatevi e fate qualcosa piuttosto che restare a letto e preoccuparvi di problemi esistenziali. Anche questo passerà.

    7. Sogni intensi. Potrebbero includere sogni di guerra e battaglia, inseguimenti e mostri. Voi state letteralmente liberando la vecchia energia del passato e queste energie del passato erano spesso simbolizzate da guerre, corse per fuggire e uomini neri. Anche questo passerà.

    8. Disorientamento fisico. A volte vi sentirete molto sradicati. Voi sarete “spazialmente cambiati” e vi sentirete come se non poteste mettere due piedi sulla terra, oppure come chi cammina tra due mondi. Poichè la vostra consapevolezza transita nella nuova energia,il vostro corpo talvolta resta indietro. Passate più tempo in mezzo alla natura per aiutare la nuova energia a radicarsi. Anche questo passerà.

    9. Aumento del “parlare a voi stessi.” Vi ritroverete molto spesso che parlate a voi stessi. Realizzerete prestissimo che stavate parlando con voi stessi negli ultimi 30 minuti. Esiste un nuovo livello di comunicazione che sta prendendo spazio nella vostra esistenza e voi state sperimentando la punta dell’iceberg parlando con voi stessi. Le conversazioni aumenteranno e diventeranno più fluide, più coerenti e più significative. Non state diventando pazzi, siete shaumbra che si stanno muovendo nella nuova energia.

    10. Sensazioni di solitudine anche quando siete in compagnia di altre persone. Potete sentirvi soli e allontanarvi dagli altri. Potete sentire il desiderio di allontanarvi da gruppi e folla. Come Shaumbra – Shaumbra significa Famiglia e profonda amicizia interiore – state percorrendo un sentiero sacro e solitario. Quanto più i sentimenti di solitudine vi causano ansietà, tanto più vi sarà difficile in questo momento relazionarvi con altre persone. Le sensazioni di solitudine sono anche associate al fatto che le vostre guide si sono allontanate. Sono state con voi in tutti i vostri viaggi, in tutte le vostre vite. Per loro è giunto il momento di fare ritorno, così che voi possiate riempire il vostro spazio con la vostra stessa divinità. Anche questo passerà. Il vuoto interiore sarà colmato dall’amore e dall’energià della vostra stessa coscienza Cristica.

    11. Perdita di passione. Potete sentirvi totalmente privi si passione, con poco o nessun desiderio di fare qualcosa. Questo va bene e fa proprio parte del processo. Accettate questo momento di “fare nulla.” Non combattetevi su questo perchè anche questo passerà. E simile alla riprogrammazione di un computer. Avete bisogno di spegnere per un breve periodo di tempo per caricare il nuovo sofisticato software, o in questo caso, la nuova energia del seme di Cristo.

    12. Una profonda nostalgia di Casa. Questa è forse la più difficile e provocatoria di tutte le condizioni. Potete sperimentare un profondo e opprimente desiderio di lasciare il pianeta e ritornare a Casa. Questo non è istinto “suicida.” Non è causato da rabbia o da frustrazione. Non fatevi prendere dall’idea che possa causare drammi a voi stessi o agli altri. C’è una parte tranquilla di voi che vuole andare a Casa.Il motivo di questo è molto semplice. Avete completato i vostri cicli karmici. Avete completato il contratto per questa vita. Siete pronti a cominciare una nuova vita, ma nell’attuale corpo fisico. Durante questo processo di transizione, avete un ricordo interiore di quello che significa stare dall’altra parte. Siete pronti ad imbarcarvi per un altro viaggio di lavoro qui sulla terra? Siete pronti ad accollarvi i cambiamenti derivanti dal muoversi nella Nuova Energia? Si, potreste davvero andare a casa ora. Ma siete venuti fin qua, e dopo molte, molte vite, sarebbe un peccato partire prima della fine del movimento. D’altra parte, lo Spirito ha bisogno che voi siate qua per aiutare altri a transitare nella nuova energia. Essi avranno bisogno di una guida umana, proprio come voi, che ha viaggiato dalla vecchia energia alla nuova. Il sentiero che state percorrendo proprio ora vi fornisce le esperienze che Vi permettono di diventare un insegnante del Nuovo Umano Divino. Per quanto il vostro viaggio possa essere a volte solitario e buio, ricordate che non siete mai soli.

    [code][/code]
    io mi sento così…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #46273
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ambiente: Vandali al contrario

    A Pisa e Firenze altri colpi per i guerriglieri dei giardiniil Tirreno — 23 luglio 2010 TOSCANA

    Il guerrilla gardening è una forma di protesta contro il degrado urbano.

    Le attività principali di coloro che praticano questo tipo di giardinaggio politico, così come viene definito da alcuni, consistono nel rimodellare e abbellire, con piante e fiori, aiuole e zone dismesse o dimenticate delle città.

    La prima volta che pare sia stato usato il termine «guerrilla gardening» risale al 1973 quando un gruppo di ambientalisti chiamato Green Guerrilla trasformò un derelitto lotto privato situato in un’area di Bowery Houston a New York in un giardino. Dopo trent’anni questo spazio è ancora ben tenuto e il gruppo Green Guerrilla ancora attivo.

    Oggi movimenti di guerriglieri verdi esistono in tutto il mondo. In Italia questa nuova forma di protesta ha preso piede alcuni anni fa nella città di Milano, dove un gruppo di cittadini stanchi del grigiore cittadino e dell’incuria delle poche aree verdi presenti nella zona urbana ha deciso di dar vita a quelli che vengono definiti «attacchi verdi».

    In Toscana, oltre al neo gruppo di Pescia in provincia di Pistoia, c’è un gruppo di guerriglieri anche a Pisa e in provincia di Firenze. Proprio il mese scorso è infatti stato inaugurato il Parco dell’Alberata a Bassa (Cerreto Guidi) frutto di un’operazione di guerrilla gardening in piena regola. Sono stati i ragazzi dell’associazione Rivallegra a compiere quella che è stata denominata «Operazione Rivivi Parco», decidendo di ripulire e risistemare uno spazio verde lungo il fiume Arno, per renderlo fruibile a tutti.

    Sempre a Firenze poi, all’ultimo Festival della Creatività che si è tenuto lo scorso ottobre, si è tenuto un work-shop sul guerrilla gardening per insegnare come mettere in atto gli attacchi verdi a cui è seguita una dimostrazione notturna. Per informazioni sull’attività dei Figlideifiori e per vedere i video delle missioni è possibile visitare il sito http://figlideifioridipescia.wordpress.com.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #46274
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    penso che sia una situazione che possa essere vera per molti in un periodo come questo, sicuramente sono segni di un profondo lavoro interiore nella coscienza e personalmente, almeno parte di queste esperienze, le affronto allontanando paura e tristezza, stimolando il mio spirito con ciò che gli da ispirazione, forza, motivazione.


    #46275

    Lord Diego
    Partecipante

    Anche io mi ritrovo in molti dei punti che hai sopra elencato, Farfalla.. Disorientato, apatico, una sensazione di non appartenenza (sopratutto alla massa)..e sopratutto un desiderio di fare qualcosa di veramente utile per gli altri..Giusto in questi giorni stavo pensando che sarebbe bello iniziare con incontri fra amici per poi poter pensare di passare ad organizzare qualcosa in paese (visto che ha solo 1000 abitanti)..

    Un episodio molto bello mi è successo lo scorso Ferragosto..ero sui Monti Pisani per la classica grigliata e per caso ho incontrato un amico che non vedevo da un bel pò…abbiamo quindi iniziato a parlare di ogni sorta di argomento dalla spiritualità agli ufo, etcc…2h ininterrotte e a ruota libera: è stato veramente bello. L'ho rivisto pochi gg fa e gli ho detto che il prossimo Ferragosto dovrà esserci di nuovo per aggiornarci.. 😀

    il guaio è che o è difficile trovare altre persone che la pensano come me o che non il tempo che ho a disposizione non coincide col tempo che gli altri hanno..
    Però quando trovi queste persone l'intesa è immediata e straordinaria. 🙂
    Spero di poter combinare qualcosa di buono molto presto..!

    Per la Banda dell'Aiuola il Tirreno ne riportava la notizia giusto ieri…parlava di Pescia, in provincia di Lucca…mi è sembrata un'ottima iniziativa..


    #46276
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1279978866=Lord Diego]
    Anche io mi ritrovo in molti dei punti che hai sopra elencato, Farfalla.. Disorientato, apatico, una sensazione di non appartenenza (sopratutto alla massa)..e sopratutto un desiderio di fare qualcosa di veramente utile per gli altri..
    [/quote1279978866]
    io tanti anni fa ero sempre circondata da tanti amici, conoscenti, feste, e tante cose superficiali…

    poi successo qualcosa che ha spezzato tutto questo, la morte delle mie amiche di tumore, la mancanza di soldi, negozi falliti…i problemi di salute mia ecc.

    e ora mi sembra di essere un altra persona, amo il silenzio, la lettura, scelgo con cura cosa guardare alla tv….

    non so, però vedo quando succede qualche guaio a qualcuno sono sempre disposta ad aiutare…c'è però una cosa nuova, non vado più a cercare i schiaffi in piazza, se uno vuole il mio aiuto, io glielo do. (naturalmente se posso)


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #46277

    Hermes
    Partecipante

    Cara, carissima Farfalla5, siamo in tanti a sentirci così estraniati, e chissà perchè, a tutti noi nel passato sono capitate disgrazie o disavventure di vario genere che, ora capisco, hanno avuto lo scopo di farci aprire gli occhi e di e farci uscire in qualche modo da un sogno collettivo che non ci appartiene più. Come dice Vadim Zeland, sul suo libro di grande successo, Lo spazio delle varianti, ci siamo liberati dei pendoli che ci tenevano legati a fini e scopi che non erano i nostri. Ora siamo disorientati e ancora confusi, quasi svuotati e facciamo grande fatica ad apparire “normali” nei nostri rapporti con la gente. Cerchiamo avidamente nuove verità o nuove rivelazioni che plachino la nostra sete di conoscere. Ci sentiamo in qualche modo diversi e aneliamo ad incontrare altri diversi come noi. Ma ormai stiamo diventando numerosi. E il bello è che abbiamo voglia di ritrovarci e di condividere le nostre esperienze. Credo che stiamo andando verso una divisione netta fra chi vuole guardare avanti e non accetta più di ancorarsi a vecchi miti e insegnamenti palesemente falsi e chi invece sente una forte spinta interiore a spostarsi sempre più in là. Dove non lo sappiamo neppure noi. Forse un giorno o l'altro lo capiremo, o forse no. Ma non importa, tanto non possiamo più tornare indietro. A questo punto andiamo avanti e vediamo cosa succede. #evvai


    #46278
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1279992668=Hermes]
    Cara, carissima Farfalla5, siamo in tanti a sentirci così estraniati, e chissà perchè, a tutti noi nel passato sono capitate disgrazie o disavventure di vario genere che, ora capisco, hanno avuto lo scopo di farci aprire gli occhi e di e farci uscire in qualche modo da un sogno collettivo che non ci appartiene più. Come dice Vadim Zeland, sul suo libro di grande successo, Lo spazio delle varianti, ci siamo liberati dei pendoli che ci tenevano legati a fini e scopi che non erano i nostri. [color=#ff0000]Ora siamo disorientati e ancora confusi, quasi svuotati e facciamo grande fatica ad apparire “normali” nei nostri rapporti con la gente. Cerchiamo avidamente nuove verità o nuove rivelazioni che plachino la nostra sete di conoscere. Ci sentiamo in qualche modo diversi e aneliamo ad incontrare altri diversi come noi[/color]. . #evvai
    [/quote1279992668]
    Ciao Hermes, sapessi che piacere mi ha fatto leggere le tue parole, specialmente quelle sul essere confusi e svuotati…
    Quanta verità, quante volte devo cercare di apparire “normale” e mi resta sempre più difficile… :amicil:

    però ho notato una cosa, che comunque la mia vita si è adeguata, modellata ad un altro modello, non più tanto confuso, non più tanto frettoloso non più senza senso, ora cerco di vivere il più possibile in armonia con la mia famiglia, con me stessa e con la natura. Ogni cosa, ogni aspetto della vita ha un senso mistico e sacro.
    Questo per me è semplicemente grandioso, solo che per ora non tutti i miei lo hanno capito e non tutti mi seguono…
    I miei sforzi mi sembrano delle volte come essere dentro un vortice…ma non importa, vado avanti e non torno in dietro!!!!!
    Deve essere bello il libro che hai citato, appena finito ” I superdei” di Cotterell voglio leggerlo.
    :tesor:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #46279

    Cydonia
    Partecipante

    Carissima, Farfalla5, anch'io mi ritrovo in molti tra i sintomi che hai elencato, soprattutto in una profonda e struggente nostalgia di “Casa”. Volevo chiederti cortesemente se hai un link a cui fare riferimento, rispetto a ciò che hai postato, per poter eventualmente approfondire l'argomento. Molte grazie e le cose più gioiose a Tutti.


    #46280
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    mi rispecchio in qualche punto


    #46281
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1280007363=Cydonia]
    Carissima, Farfalla5, anch'io mi ritrovo in molti tra i sintomi che hai elencato, soprattutto in una profonda e struggente nostalgia di “Casa”. Volevo chiederti cortesemente se hai un link a cui fare riferimento, rispetto a ciò che hai postato, per poter eventualmente approfondire l'argomento. Molte grazie e le cose più gioiose a Tutti.
    [/quote1280007363]
    Ciao Cydonia :bay:
    Non so se prendere sul serio la canalizzazione di Crimson Circle….ma da anni che mi sono iscritta alla newsletter di Stazione Celeste e leggo sempre i messaggi di questo gruppo.

    In tante occasioni mi sono trovata in sintonia con i loro messaggi…
    molte volte mi hanno aiutato a superare le crisi di tutti i tipi…

    eccolo il link:
    http://www.stazioneceleste.it/tobias.htm
    http://crimsoncircle.com/translation/it/sintomishaumbra.html


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 78 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.