Il Secondo Specchio Esseno

Home Forum SPIRITO Il Secondo Specchio Esseno

Questo argomento contiene 12 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  xxo 9 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #40069

    xxo
    Partecipante

    La breve parentesi world mi ha invitato a fare un più amplio ragionamento sulle discussioni che ogni tanto nascono nei forum.
    Sottolineo che i forum mi piacciono proprio per questo, perchè c'è confronto diretto.
    E reputo il confronto sempre positivo perchè per me è sinonimo di crescita.
    Fatta questa premessa passo a descrivere cosa il mio cervello mi ha portato a pensare.

    Come anticipato in altri topic mi tornano alla mente gli insegnamenti di Gregg Braden nella lettura “Camminare tra i mondi” e più precisamente ad i sette specchi Esseni.
    La frase che in breve sintetizza questi concetti è “In ogni momento della nostra vita la nostra realtà interiore ci viene rispecchiata dalle azioni, dalle scelte e dal linguaggio di coloro che ci circondano”

    Quello che mi sento di focalizzare è il secondo specchio.
    “Il secondo specchio esseno ci rimanda ciò che noi giudichiamo nel momento presente”
    Probabilmente alcune discussioni ci rimandano ciò che noi giudichiamo nel momento presente, questo vale per tutti, chi apre i topic e chi partecipa.
    La rabbia, l'astio, l'amore, la gioia che noi staimo giudicando al presente ci viene rispecchiata.

    Ognuno di noi ha in se una fortissima carica di onestà, comprensione, aspettative, fiducia, condivisione, umiltà.
    Nel momento in cui pensiamo o ci viene affermato il contrario noi, anche involontariamente, giudichiamo.
    L'atto stesso di giudicare crea davanti a noi uno specchio, quello che noi giudichiamo nel presente ci viene rispecchiato.

    Forse è solamente un ingranaggio del mio cervello che salta, che si inceppa e pensa parallelamente un qualcosa ma…. meno male che c'è….. perchè a me piace così 🙂

    Citando parole di Braden….
    “In quel momento della mia vita mi fu mostrato quello specchio, in quel momento avevo davanti a me il secondo mistero dei rapporti umani, ciò che giudichiamo nel momento presente”.

    Che dire, ne pensate qualcosa??


    #40071
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Quanto scrivi è giusto, secondo me, infatti il mio essere intollerante rispetto a quell'utente ha fatto si che io, ad un certo punto, ignorassi quel post. Ed è evidente che l'astio che ho sentito è una cosa che mi appartiene, figuriamoci. Ma come comportarsi in casi del genere? Avrei potuto assecondarlo, mentendo a me stesso ed a lui.
    Forse anche io a volte scrivo delle cose con un assolutismo che non sta ne in cielo ne in terra, e forse anche io a volte non tengo in considerazione l'opinione altrui.
    Questo, come con l'altro profeta, ho notato di recente, e spero di aver risposto alla tua domanda 🙂


    #40072

    mudilas
    Partecipante

    a volte qualcuno vuole ferire e riesce benissimo, specchio o no.
    a volte si percepiscono sentimenti che non vengono espressi in parole, magari sbagliando, magari no.


    #40073

    xxo
    Partecipante

    Diciamo che considero piuttosto il grado di crescita interna delle persone.
    Il mio intento era quello di far ragionare le persone su questo concetto.

    Nel caso specifico tutti ci siamo sentiti offesi, noi qui siamo cordialie gentili sempre, anche con quelli che ci offendano.
    Però tutto ha un limite, il perdurare ha fatto modo di uscire dal topic molti e di non sopportare più questo tipo di discussione.
    Io per primo, dopo essere stato offeso, ne sono uscito in pomeriggio per rientrare la sera tardi.

    Però, visto che (secondo me) di cambio d'era si tratta, oggi quando incontro situazioni particolari nella mia vita (sia in forum che fuori) le analizzo in altro modo.

    Tornando al caso specifico ho cercato di mettermi nei panni del soggetto scrivente.
    Dal suo modo di presentarsi ho cercato di immaginarmi cosa pensava quando leggeva il forum e non era ancora iscritto.
    Perchè il suo topic era una conseguenza dei suoi pensieri precedenti.
    Da questo, dal suo inizio topic e dallo svolgersi di due giorni di discussioni, sono arrivato ad interpretarla come…..
    noi abbiamo rispecchiato in pieno quello che erano i suoi giudizi iniziali, il 2° specchio esseno appunto.

    Se ci fosse stato modo avrei volentieri cercato di far ragionare world in questo modo, probabilmente non avrei ottenuto granchè ma mi sarebbe piaciuto provare.

    Ora che non è più qui con noi ne parlo con voi.

    Con la speranza che world segua questa discussione anche da non più utente gli dico, stampa queste cinquanta pagine e leggile, perchè secondo me ci stà tutto dentro!!
    Poi, se vuoi, rientri con world2 e ne discutiamo.

    Link diretto al dwnload http://www.stazioneceleste.it/articoli/braden/camminare_tra_i_mondi.pdf


    #40074

    mudilas
    Partecipante

    condivido quanto dici sulla disposizione a comprendere…non ti capisco quando vuoi forzare una teoria che non da risultati…a me piace molto quanto dice Braden, e mi fa spesso riflettere, ma lui stesso dice: ” fate ciò che dico e non ciò che faccio…”
    considerando la questione, proprio in termini energetici, avendo un bambino e riflettendo molto sull'educazione, ho intuito che se non si è un modello esemplare coerente, sarà difficile (senza metodi coercitivi) che qualcuno replichi le azioni o le percepisca in modo corretto.

    per un attimo ho creduto di conoscere world, non era ptx, nè Michele 2007, era un'altra persona che probabilmente ho conosciuto e mi è stata affianco per un periodo…ma chissà.
    ora do un occhio al link
    ciao


    #40070

    xxo
    Partecipante

    [quote1223998597=mudilas]
    condivido quanto dici sulla disposizione a comprendere…non ti capisco quando vuoi forzare una teoria che non da risultati…a me piace molto quanto dice Braden, e mi fa spesso riflettere, ma lui stesso dice: ” fate ciò che dico e non ciò che faccio…”
    considerando la questione, proprio in termini energetici, avendo un bambino e riflettendo molto sull'educazione, ho intuito che se non si è un modello esemplare coerente, sarà difficile (senza metodi coercitivi) che qualcuno replichi le azioni o le percepisca in modo corretto.
    [/quote1223998597]
    Ciao grande Mud!
    dici che forzo una teoria?
    Beh, può darsi, ma gli specchi esseni per me sono un gran bel pensare. Mi fanno riflettere su di me in rapporto agli altri e non al contrario. Mi piace molto come Braden interpreta le cose.
    Sul ” fate ciò che dico e non ciò che faccio…” beh, non mi metto mica a fare conferenze, cerco appunto di provare a pensare come lui dice.
    Ripeto perchè mi piace e con questo non intendo dire che sia la verità, lungi da me di saperla….

    Sui bambini puoi starne certo, ci stò molto attento a quello che dico.
    Le mie teorie le propongo in forum e agli amici con un minimo di apertura mentale.
    Quando parlo con i miei figli faccio sempre un assemblaggio di tutte le informazioni che ho e riporto ciò che è giusto per la loro crescita nella società odierna.
    A loro insegno amore, fratellanza, bontà di spirito a prescindere dal prossimo, felicità in ogni situazione.
    E vedo riscontri molto positivi in loro, sia in famiglia che nei rapporti con i loro coetanei.
    Una bellissima frase che dice mia figlia quando gli altri bambini si comportano in modo egoistico/invidioso con lei è:
    “Guarda che anche se sei scorbutico io ti voglio bene lo stesso…” Mi si apre il cuore quando dice così.

    Devo essere sincero, ogni tanto quando li addormento, racconto loro la storiella del dr. Quantum…..
    in un'ottica molto positiva però, non parlo di particelle ma di pensiero positivo….

    :fri:


    #40075

    mudilas
    Partecipante

    Riflettendoci bene, gni tanto forzare qualcosa verso un fine è positivo…nulla è assoluto? bho, non so più niente o quasi…


    #40077

    ben.b
    Partecipante

    Per xxo .
    Ha mai pensato cosa sono questi fantomatici specchi esseni ?
    Da dove arrivano?
    Chi ha mai in tutta la storia sentito parlare di questi specchi?
    Ma davvero gli esseni sapevano di psicoanalisi?
    Ha mai letto brani dai rotoli del mar morto che parlano dei esseni?
    Erano gli esseni davvero così sottili?
    A me risulta che fossero semplicemente una tribù di pastori. Sapevano di pecore , non di metafisca.

    Perchè il sig. Braden non dice da dove arriva questa cosa ?
    Se lei legge qualche dizionario di psicologia e mette insieme quà e là un pò di concetti anche lei può scrivere gli specchi esseni.
    Invito a riflettere ,
    Grazie Ben.


    #40078
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    gli articoli che troviamo su internet chiaramente mancano di un contesto più complesso e dettagliato che Braden riporta sui suoi libri. Del resto si può essere di opinione diversa..
    In generale è interessante il concetto di questo testo, qualunque sia la fonte.


    #40076

    windrunner
    Partecipante

    Esiste, ad esempio, il Vangelo Esseno della Pace tradotto da Edmond Bordoeaux Szekely e pubblicato in Italia nel 1982 da Michele Manca editore.
    Questo testo era utilizzato dagli esseni, giudeo cristani iniziati.
    Il manoscritto costituisce un vero e proprio trattato di Medicina Naturale (Argilla e fanghi, idro e balneoterapia, ecc.).
    Ora questi manoscritti si trovano negli archivi Vaticani.

    Questo è quanto so… però mi interesserebbe molto conoscere la sua teoria a riguardo.

    Grazie mille.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.