Il tabacco.

Home Forum L’AGORÀ Il tabacco.

Questo argomento contiene 84 risposte, ha 15 partecipanti, ed è stato aggiornato da  altair 10 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 85 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #99497

    altair
    Partecipante

    Siete fumatori, ex-fumatori, non avete mai fumato?

    Cosa pensate di questa abitudine ormai largamente “demonizzata” ovunque?

    Fate distinzione fra sigarette, sigari, pipa, o pensate che il fumo è molto dannoso comunque?

    Ritenete accettabile un'abitudine moderata al tabacco?


    #99501

    iniziato
    Partecipante

    fumare sigarette è il lento suicidio del coglione
    fumare altro potrebbe persino essere peggio, ma non voglio essere troppo diretto anche se io non lo farei mai.

    Nel passato l'uomo, in vero ha sempre fumato, si fumava quando si doveva prendere una decisione importante e non si trovava il bandolo della matassa, osservando il fumo (della pipa) che voleva nel cielo si leggevano messaggi nascosti e la mente si scioglieva alla ricerca di qualche buona ispirazione.

    Tolta questa nota romantica ritengo che sia un'abitudine assolutamente malsana.


    #99502
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1211280273=altair]
    Siete fumatori, ex-fumatori, non avete mai fumato?[/quote1211280273]Ex fumatore, ho smesso da anni, fumavo circa 4 sigarette (massimo 6) al giorno.

    [quote1211280273=altair]Cosa pensate di questa abitudine ormai largamente “demonizzata” ovunque?[/quote1211280273]Penso sia dannosa, non so quanto lo sia più dell'inquinamento atmosferico ma in linea di massima bene non fa. Oggi penso sia anche stupido l'idea di immettere nei propri polmoni del fumo per poi espellerlo.

    [quote1211280273=altair]Fate distinzione fra sigarette, sigari, pipa, o pensate che il fumo è molto dannoso comunque?[/quote1211280273]Si, faccio differenza perchè, normalmente, la pipa ed il sigaro non viene inspirato (in linea di massima) ma rimane solo per un po di tempo nella bocca (boccate). Comunque anche qui credo sia una cosa stupida da fare, perchè cmq le sostanze negative passano dalla bocca al nostro organismo.

    [quote1211280273=altair]Ritenete accettabile un'abitudine moderata al tabacco?[/quote1211280273]Sì. Non ha senso fumare ma ritengo che fumare 4 o 5 sigarette al giorno possano essere poco nocive per la salute, o almeno non più di quanto ci perviene dall'atmosfera, dal cibo et similia. E' sempre meglio non fumare, logicamente.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #99503

    deg
    Partecipante

    Aie aie aie…..
    Ho cominciato a fumare all'eta di 19 anni, ho continuato allegramente con le gauloises senza filtro a ragione di un pacchetto al giorno cominciando dal mattino prima di alzarsi (!), poi ho aggiunto il filtro, poi ho cambiato il tipo di sigarette, sono passata alle “bionde”….
    Quando sono stata incinta e che ho allatato ho fumato una o due sigarette al giorno, tanto per non soffrire di astinenza, ma senza soffrirne!
    Ma non ho smesso……
    Con i figli in casa, si fuma fuori (nemmeno con la finestra aperta!), e la regola vale anche per gli ospiti!
    Quando fa freddo è brutto!
    Ma non ho smesso…
    Mio marito ha smesso per 8 anni, ma io no……Poi ha ripreso però!

    Però! Nel frattempo, ho cominciato a pensare che non era possibile essere schiava di una cosuccia di niente come una sigaretta.
    Senza nemmeno accorgermene, ho smesso un pò alla volta di fumare di mattina, poi ho respinto la pima sigaretta al dopo pranzo, poi più lontano ancora, all'uscita dal lavoro (dove non si poteva fumare). Insomma alla fine:
    Non ho smesso! :hehe:
    Ma fumo ormai un paio di sigarette al giorno, per lo più prima e dopo cena.
    Voglio ritrovare quel piacere di tipo ottocentesco, quando gli uomini si ritiravano dopo pranzo nel “fumoir” per godersi un sigaro.
    Pur sapendo che non fa bene, non voglio più negarmi un piccolo piacere e soprattutto voglio mantenere il controllo. Se ho finito le sigarette non corro fuori per comprarle!
    Ah, dimenticavo: i miei figli non fumano.


    #99505

    iniziato
    Partecipante

    Il nostro organismo non funziona sulla quantità ma sulla qualità.

    Questo penso sia facile per tutti da capire, non è che se ho mille conoscenti sono felice come avere un vero amico, non è il numero degli amanti ma l'unico vero amore a fare la differenza.

    Se uccido 100 persone faccio un danno, ma anche se ne uccido una faccio del male.

    Occhio alla quantità, noi non funzioniamo così. Anche una sola semplice sigaretta è una stronzata senza fine.

    Mitigare la realtà porta dietro il grosso rischio della non comprensione di molti processi.

    Un conto è l'eccezione consapevole, che però come dice la parola è una eccezione cioè' se dico che non mangio dolci per 365 gg all'anno e al matrimonio di mia sorella assaggio un mini pezzettino quella è un'eccezione, 1 : 365 se lo faccio 2 volte è già una deroga… e siamo già fuori strada.

    Sembrerò duro o integralista come spesso mi sento dire, ma il modo di ragionare sulla quantità crea molti problemi a tutti i livelli.


    #99504
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1211281901=m.degournay]
    Ma fumo ormai un paio di sigarette al giorno, per lo più prima e dopo cena.
    Voglio ritrovare quel piacere di tipo ottocentesco, quando gli uomini si ritiravano dopo pranzo nel “fumoir” per godersi un sigaro.
    Pur sapendo che non fa bene, non voglio più negarmi un piccolo piacere e soprattutto voglio mantenere il controllo. Se ho finito le sigarette non corro fuori per comprarle!
    Ah, dimenticavo: i miei figli non fumano.

    [/quote1211281901]

    Mannaggia a te, fumare da incinta e in allattamento :sagg:

    Cmq se fumi 2 sigarette al giorno, per me non è grave. Certo è stupido farlo, non ha senso, ma non subisci più danni di quanti ne ricevi giornalmente.

    Cerca di non aumentare, una piccola quantità non fa gli stessi danni di quanti ne farebbe una stecca al giorno.

    Se puoi: smetti del tutto 😉


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #99506

    deg
    Partecipante

    [quote1211281902=iniziato]
    Il nostro organismo non funziona sulla quantità ma sulla qualità.

    Questo penso sia facile per tutti da capire, non è che se ho mille conoscenti sono felice come avere un vero amico, non è il numero degli amanti ma l'unico vero amore a fare la differenza.

    Se uccido 100 persone faccio un danno, ma anche se ne uccido una faccio del male.

    Occhio alla quantità, noi non funzioniamo così. Anche una sola semplice sigaretta è una stronzata senza fine.

    Mitigare la realtà porta dietro il grosso rischio della non comprensione di molti processi.

    Un conto è l'eccezione consapevole, che però come dice la parola è una eccezione cioè' se dico che non mangio dolci per 365 gg all'anno e al matrimonio di mia sorella assaggio un mini pezzettino quella è un'eccezione, 1 : 365 se lo faccio 2 volte è già una deroga… e siamo già fuori strada.

    Sembrerò duro o integralista come spesso mi sento dire, ma il modo di ragionare sulla quantità crea molti problemi a tutti i livelli

    [/quote1211281902]
    Il tuo ragionamento non fa una grinta, tanto me lo aspettavo,
    avevo già la testa pronta poggiata sotto la lama della gigliottina!
    E, come da copione, la lama è scesa!
    Io sono fatta così! Cerco sempre una forma di equilibrio, di consapevolezza nelle cose che faccio ma non sono una monaca e non posso sacrificarmi non accettando le mie debolezze.
    :vir:


    #99507

    Nebula
    Partecipante

    io non ho mai fumato ma purtroppo mi sono sempre trovata a vivere con persone che fumano, ad iniziare da mia madre.
    Purtroppo in questi casi, la convivenza è difficile e spesso dipende dal rispetto reciproco: se appena sveglia, ad esempio, sento quella puzza terribile, non riesco veramente a respirare e mi viene la nausea…. ma purtroppo chi fuma non se ne rende conto.
    Ad ogni modo, penso sia veramente sbagliato solo iniziare a fumare. Oltre discorso salute (che non è poco) il fumo rimbambisce talmente tanto che il fumatore si autoconvice che può smettere quando vuole e non è vero; si autoconvice che quando ha ridotto un po' la quantità, ha già risolto il problema… e così via…

    Sono pochi quellli che riescono veramente a smettere e con quali difficoltà poi…
    ….ma deg!!!!! fumare in gravidanza e mentre allatti!!!! che te possino!!!!


    #99508

    deg
    Partecipante

    [quote1211284887=pasgal]
    Mannaggia a te, fumare da incinta e in allattamento :sagg:
    [/quote1211284887]
    Si, padre, ho peccato!…..(Come ti calza bene! :p )
    Però, ripeto, i miei figli, che sono grandi non fumano!

    Cmq se fumi 2 sigarette al giorno, per me non è grave. Certo è stupido farlo, non ha senso, ma non subisci più danni di quanti ne ricevi giornalmente.
    Cerca di non aumentare, una piccola quantità non fa gli stessi danni di quanti ne farebbe una stecca al giorno.

    La mia è stata una luuuuunga strada per arrivare a due, è stata progressiva, ma sono ormai già diversi anni che fumo questa quantità e mi accontenta assolutamente.

    Se puoi: smetti del tutto 😉

    Avanti il prossimo! Ma possibile che non ci sia nemmeno un fumatore, povero peccatore come me in questo forum? !amazed


    #99510

    deg
    Partecipante

    [quote1211285785=Nebula]
    Purtroppo in questi casi, la convivenza è difficile e spesso dipende dal rispetto reciproco: se appena sveglia, ad esempio, sento quella puzza terribile, non riesco veramente a respirare e mi viene la nausea…. ma purtroppo chi fuma non se ne rende conto.
    [/quote1211285785]
    Io, ad esempio, non mi riconosco per niente in questa descrizione, ho sempre rispettato i non-fumatori (e ci mancherebbe), sono i fumatori che aggiungono qualcosa che potrebbe dare fastidio. Odio anch'io la puzza del tabacco freddo, ma a casa mia non c'è: si fuma fuori!
    Poi non c'è niente di peggio del fumo passivo. Ho incontrato in ospedale una donna che stava morendo di cancro ai polmoni: suo marito fumava tantissimo e in casa. :O

    Ad ogni modo, penso sia veramente sbagliato solo iniziare a fumare. Oltre discorso salute (che non è poco) il fumo rimbambisce talmente tanto che il fumatore si autoconvice che può smettere quando vuole e non è vero; si autoconvice che quando ha ridotto un po' la quantità, ha già risolto il problema… e così via…
    Sono pochi quellli che riescono veramente a smettere e con quali difficoltà poi…

    Ripeto: io sono fumatrice e non ho nessunissima difficoltà ad ammetterlo ma sono anni che fumo veramente pochissimo, anche mio marito me vede come una marziana, perché dice che la gente normale non riese a fare come faccio io: in generale o si smette o si fuma tanto.
    Beh, io almeno ho trovato una mezza soluzione. Perlomeno conviene a me!

    ….ma deg!!!!! fumare in gravidanza e mentre allatti!!!! che te possino!!!!

    Ed io che mi sentivo eccezionale per averne fumato solo una o due! Predicavo anche alle mie amiche di fumare poco o meglio di smettere! E' tutto relativo…
    Comunque beata a te che non hai mai fumato, è la cosa migliore ed è quello che ho sempre detto ai miei figli: Non cominciare, così è più semplice smettere!
    :kiss:


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 85 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.