Il vero sapore del pane

Home Forum SPIRITO Il vero sapore del pane

Questo argomento contiene 8 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  civile 5 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #49224

    civile
    Partecipante

    Il vero sapore del pane

    Sappiamo ancora riconoscere il vero sapore del cibo?
    Diciamoci la verità, oggi come oggi siamo super alimentati, c’è addirittura chi cerca tra le possibili diete esistenti quella più efficace, per perdere qualche kg in eccesso, quindi siamo comunque tutti in forma.
    Nonostante tutto siamo in crisi, in crisi psicologica e in crisi economica, non voglio sottolineare la crisi economica attuale ma voglio semplicemente ricordare che abbiamo perso il vero significato di felicità, il significato di appagamento.
    Immaginate il sapore di un bel panino al pomodoro con olio e sale,meglio se con olio d’oliva, parlo di un semplice panino, dopo un giorno digiuno, provate ad immaginare, il sapore e l’appagamento saranno ottimi.
    Ma provate a mangiare un panino al pomodoro ogni ora, per tutto il giorno ogni due ore, dopo il terzo sarete stufi. In realtà il gusto e il prodotto sono gli stessi ma è la sensazione psicologica che cambia.
    Immaginate una società ormai ricca di tutto, con varie possibilità di scelta, che ha dimenticato il significato e la misura della fame, insomma degli individui che non sanno più quando hanno veramente fame, ebbene oggi siamo cosi, pieni fino alle orecchie di cibo e di convinzioni erronee.
    La felicità o appagamento si può trovare anche con poco, basta saper gestire la fame, ovviamente parlo di cibo ma si può intuire che sposto l’attenzione anche a livello psicologico.
    Altro esempio: Siete stanchi di guidare la macchina,la guidate ogni giorno, alle stesse ore, per i soliti percorsi, ovviamente dopo un po’ vi pesa,non vi dà più le stesse emozioni, in realtà funziona per la mente come il panino, siete saturi di pomodoro e pane.
    Può sembrare stupido ma la mente è cosi, si abitua a tutto é cambiare non serve
    , perché si riabituerà all’infinito, anche se sarete super milionari, è inutile, la mente si abituerà anche ai diamanti, è creerà una zona di confort, dove essa vorrà di sempre di più, a meno che non capiate che è tutto un imbroglio del vostro ego e della vostra mente, non istruita a dovere.
    Il segreto è saper gestire i tempi di assunzione e il modo di assunzione di ogni cosa, dal cibo a qualsiasi altra cosa, capire che è tutto un imbroglio della mente, vi sarà di aiuto a livello psicologico per tutte le cose, la mente funziona sempre alla stessa maniera, arriva ad abituarsi a tutto.
    La felicità che prova un povero uomo che morde un pezzo di pane duro dopo due giorni di astinenza, sarà uguale alla sensazione di felicità provata da una persona più agiata che consumerà un gelato alla fragola (stupido esempio).
    Altro non saprei dire, anzi non dico di più, perché il vostro intuito dovrà capire come potrebbe essere usata questa regola, perché di regola si tratta.
    Chi sa', non cambiera' più moglie o marito, perché anche in quel caso vige la regola mentale dell’abitudine, giocate con il vostro cervello saprete apprezzare le semplici cose come se fossero sempre nuove.


    #49225
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    semplicemente intelligente
    Grazie 🙂


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #49226
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Civile hai ragione al 1000%. E' tutta la nostra mente che ci frega in tutto. Quando si arriva al dolore, allora ci sta che la mente cerchi in qualcos'altro appagamento…tipo una ricerca interiore, una richiesta a Dio di aiuto…ma solo quando prova un gran dolore.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #49227
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    Civile concordo e ti dico che Gesù lo aveva detto Beati i poveri ma non perchè dopo da morti avranno il paradiso ma perchè sentono qui il sapore del pane di cui parli il regno dei cieli è qui ma voi non lo vedete diceva. E' Neo nel film Matrix non mangia la bistecca ma le cose essenziali la bistecca succosa la mangia il traditore è il boccone di giuda.Dietro quegli occhi bovini.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #49228
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1373131707=Tru]
    Civile concordo e ti dico che Gesù lo aveva detto Beati i poveri ma non perchè dopo da morti avranno il paradiso ma perchè sentono qui il sapore del pane di cui parli il regno dei cieli è qui ma voi non lo vedete diceva. E' Neo nel film Matrix non mangia la bistecca ma le cose essenziali la bistecca succosa la mangia il traditore è il boccone di giuda.Dietro quegli occhi bovini.
    [/quote1373131707]
    :si:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #49229

    civile
    Partecipante

    Grazie a tutti e tre.
    E' un meccanismo mentale standard che tutti possiamo riconoscere, dirigere il suo potenziale e' molto importante, anche per uscire dall'influenza psicologica esterna, anche matrix la utilizza.


    #49230
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    Liberarsi da Maxtrix è anche non dare dialogo alla TV pubblicità Talk sohw ecc. Ma guarda che davvero questi condizionano giudicano e condannano chiunque.. mai vista una cosa così nelle società evolute dopo avere intstupidito con alcol e droghe ora la tv.Terribile


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #49231

    civile
    Partecipante

    [quote1373279423=Tru]
    Liberarsi da Maxtrix è anche non dare dialogo alla TV pubblicità Talk sohw ecc. Ma guarda che davvero questi condizionano giudicano e condannano chiunque.. mai vista una cosa così nelle società evolute dopo avere intstupidito con alcol e droghe ora la tv.Terribile
    [/quote1373279423]

    si può guardare tutto, criticare ogni evento e non esserne condizionato, poi stare in matrix senza che esso abbia potere su di te, ci vuole il giusto esercizo mentale


    #49232
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Siamo dentro, non c'è niente da fare. Ora che ne siamo consapevoli dobbiamo cercare di non cascarci come i pesci dentro la rete.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.