Il web invisibile.

Home Forum PIANETA TERRA Il web invisibile.

Questo argomento contiene 9 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  altair 10 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #72502

    altair
    Partecipante

    “Secondo una ricerca sulle dimensioni della rete condotta nel 2000 dalla Bright Planet, una organizzazione degli Stati Uniti, a tutt'oggi il web è costituito da oltre 550 miliardi di documenti, mentre Google ne indicizza solo 2 miliardi ovvero meno dell'1%.”

    http://it.wikipedia.org/wiki/Web_invisibile

    Avete esperienza nell'esplorazione del cosiddetto “web invisibile”?

    Quali sono i motori di ricerca ed i criteri che adoperate?


    #72503

    AXE
    Partecipante

    mah, diciamo che se uno vuole restare in privato, e non farsi indicizzare…è abbastanza semplice. Anzi, spesso si cerca di fare il contrario, ovvero pubblicizzare il proprio sito. Quindi non c'è da stupirsi se la maggiorparte dei siti non sono alla portata di tutti.


    #72504
    Dado
    Dado
    Partecipante

    Molto utili sono i link che trovi nelle pagine web che visiti , spesso ogni pagina web ha una sessione di link suggeriti , generalmente legati strettamente all'argomento di interesse del sito .

    Navigando ne ho trovati di molto interessanti

    Dado


    #72505

    altair
    Partecipante

    Ragazzi.
    forse mi sono spiegato male.

    A me non interessa chi non vuole farsi indicizzare secondo i criteri di Google o Yahoo o Altavista etc… ovvero dei motori più diffusi (Axe) e va da se che seguire i link suggeriti nelle pagine web che visito è un fatto scontato (Dado).

    L'intenzione del 3d è valutare nuovi motori di ricerca e nuovi criteri per cercare di esplorare il “web invisibile” ovvero il 99% delle risorse disponibili in rete non indicizzate dal più diffuso motore di ricerca: Google.

    Ecco un esempio:

    http://www.incywincy.com/


    #72506

    BIO
    Partecipante

    [quote1215902215=altair]

    L'intenzione del 3d è valutare nuovi motori di ricerca e nuovi criteri per cercare di esplorare il “web invisibile” ovvero il 99% delle risorse disponibili in rete non indicizzate dal più diffuso motore di ricerca: Google.

    Ecco un esempio:

    http://www.incywincy.com/

    [/quote1215902215]

    ..che ci sia un web invisibile é chiaro, ma…. secondo il tuo punto di vista con motori di ricerca specifici si riuscirebbe ad esplorare tutto il web o quasi??? e più precisamente, con che tipo di browser?


    #72507

    deg
    Partecipante

    Ciao Altair,
    Come si potrebbe fare per trovare altri motori di ricerca oltre a quelli conosciuti?
    Passa parola?


    #72508

    altair
    Partecipante

    @bio

    Esplorare tutto il web o quasi è una questione che non si pone poichè è, in tutta evidenza, impossibile.

    Il tipo di browser non riveste alcuna importanza ai fini della ricerca, contano i motori ed i criteri adottati.

    Il browser è importante per la navigazione, da non confondere con la ricerca.

    Per una buona navigazione fluida occorre un browser veloce e sicuro, Internet Explorer essendo il più usato al mondo è anche il più esposto agli attacchi dei “black hat” sempre a caccia di vulnerabilità.
    Attualmente il browser più veloce, fra quelli da me usati, è Opera 9.51; anche Firefox 3 è migliorato parecchio in termini di velocità e soprattutto di sicurezza.
    Sulla velocità di IE7 non so nulla, non lo uso.

    @m.degournay

    Lo scopo del 3d sarebbe condividere le nostre esperienze di navigatori ai fini dell'esplorazione del web, oltre i canoni adottati comunemente dalla massa dei netizen.


    #72509

    BIO
    Partecipante

    [quote1216030730=altair]
    @bio

    Esplorare tutto il web o quasi è una questione che non si pone poichè è, in tutta evidenza, impossibile.

    Il tipo di browser non riveste alcuna importanza ai fini della ricerca, contano i motori ed i criteri adottati.

    Il browser è importante per la navigazione, da non confondere con la ricerca.

    Per una buona navigazione fluida occorre un browser veloce e sicuro, Internet Explorer essendo il più usato al mondo è anche il più esposto agli attacchi dei “black hat” sempre a caccia di vulnerabilità.
    Attualmente il browser più veloce, fra quelli da me usati, è Opera 9.51; anche Firefox 3 è migliorato parecchio in termini di velocità e soprattutto di sicurezza.
    Sulla velocità di IE7 non so nulla, non lo uso.

    [/quote1216030730]

    Probabilmente non sono stato chiaro…per tutto il web, non intendevo “tutto” nel senso quantitativo, ma nello specifico appunto a dipendenza di che si cerca. (…da quello che hai capito invece é, ad esempio voler conoscere ogni singola persona vivente di sto pianeta…molto improbabile pensa star dietro a 500 miliardi di voci…)

    …a parte il motore di ricerca, parli di criteri ma cosa intendi per criterio di navigazione???

    ..ho tirato in ballo il browser, xché attualmente firefox o ie senguono un linguaggio html se non erro…ma i dati in rete sono tutti di questo formato o ne esistono di alternativi?


    #72510

    altair
    Partecipante

    [quote1216064856=BIO]
    Probabilmente non sono stato chiaro…per tutto il web, non intendevo “tutto” nel senso quantitativo, ma nello specifico appunto a dipendenza di che si cerca. (…da quello che hai capito invece é, ad esempio voler conoscere ogni singola persona vivente di sto pianeta…molto improbabile pensa star dietro a 500 miliardi di voci…)

    …a parte il motore di ricerca, parli di criteri ma cosa intendi per criterio di navigazione???
    [/quote1216064856]

    Quando si fa una ricerca su un determinato argomento si va sempre nello specifico ed il problema è sempre quantitativo.

    Utilizzando ad es. Google senza adottare criteri specifici, per ogni ricerca ci viene restituita, ogni volta, una quantità spropositata di pagine, anche nell'ordine delle centinaia di migliaia o milioni, si guarda la prima, al massimo la seconda o la terza e se non si è soddisfatti si ricorre al criterio più semplice ed immediato per affinare la ricerca: modificare la parola o le parole chiave.

    http://www.strumentidiricerca.it/parole_chiave/index.html

    Oltre questo primo criterio, naturalmente adottato da tutti, si può ricorrere, sempre con Google, all'opzione “ricerca avanzata”.
    Google integra all'interno della ricerca avanzata i cosiddetti “operatori logici o booleani” più altri criteri.

    http://www.motoridiricerca.it/operatori.htm

    Qualora si utilizzi un motore che non integra gli operatori logici bisognerà inserirli di volta in volta fra le chiavi di ricerca.

    Un altro sistema per cercare di affinare le proprie ricerche è ricorrere ad un metamotore ovvero un aggregatore di motori di ricerca.

    Ecco un esempio di super-aggregatore su scala globale.

    http://www.searchenginecolossus.com/

    Esistono inoltre motori dedicati a ricerche specifiche ad es. nel campo della medicina, del diritto, ingegneria etc…di solito utilizzati da specialisti, spesso richiedono una registrazione oppure un abbonamento (quindi si pagano).

    [quote1216064856=BIO]
    ..ho tirato in ballo il browser, xché attualmente firefox o ie senguono un linguaggio html se non erro…ma i dati in rete sono tutti di questo formato o ne esistono di alternativi?
    [/quote1216064856]

    I browser aprono pagine in formato .html, il linguaggio scritto a suo tempo da Tim Berners Lee il quale ha fondato dopo l'avvento di Internet, il W3C – World Wide Web Consortium – con lo scopo di migliorare costantemente i protocolli ed i linguaggi per il web.

    http://it.wikipedia.org/wiki/W3C

    Tuttavia da tempo Google indicizza anche pagine presenti nel Web in altri formati (.pdf .doc .ppt .xls ….) dando la possibilità di restringere il campo di ricerca ricorrendo all'opzione “ricerca avanzata”.

    Questi formati per essere aperti richiedono l'utilizzo dei programmi con i quali sono stati creati.

    Si tratta di documenti creati con programmi diversi, nel caso dei .pdf (i più diffusi) il programma è Adobe Reader messo a disposizione gratuitamente dalla Adobe e che tutti dovrebbero avere installato.

    http://www.adobe.com/it/products/acrobat/readstep2.html

    Il discorso si complica nel caso dei documenti in formato .doc .ppt .xls, rispettivamente si tratta di pagine create con Word, Powerpoint, Excel software proprietario della Micro$oft :tze: facente parte del pacchetto MS Office.

    Se questi programmi non sono installati il browser scarica un documento che non può essere aperto poiché manca il programma col quale è stato creato.


    #72511

    BIO
    Partecipante

    ..grazie altair per la rispolverata… :tk:


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 10 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.