IMPORTANTE come scegliere le uova

Home Forum SALUTE IMPORTANTE come scegliere le uova

Questo argomento contiene 14 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 9 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 15 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #52827
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    http://www.2shared.com/file/4227091/d3bd5a39/vol_uova.html

    Date un occhiata…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #52828
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Farfalla, ma questa cosa non era stata poi dichiarata come non vera?


    #52829
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1225967170=giusparsifal]
    Farfalla, ma questa cosa non era stata poi dichiarata come non vera?
    [/quote1225967170]

    Non lo so, sono iscritta ad un gruppo yahoo di “olismo” e mi arrivato questo pdf. Normalmente le info di questo gruppo sono abbastanza valide dato che lo frequentano i medici olistici..e ricercatori del campo…
    Facciamo una ricerca approfondita…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #52830
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    intanto ho trovato questo:
    http://amici-in-allegria.spaces.live.com/Blog/cns!752AC0CB40CEB938!2884.entry
    http://www.teatronaturale.it/articolo/3530.html


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #52831
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Grazie farfalla dei links, eppure ricordo proprio un thread qui su AG in cui si parlava di questo… o forse era da un'altra parte?


    #52832

    deg
    Partecipante

    Nei supermercati dove vivo trovo soltanto due qualità: la 3, cioè le povere uova delle povere galline carcerate, e la 0, che dovrebbe essere quella delle galline allevate “biologicamente” all'aperto (pochi metri quadrati) su terreno con vegetazione.

    Le qualità intermedie semplicemente non esistono.

    Oltrettutto se uno ha avuto la fortuna di assaggiare uova “vere”, quelle uova non sono buone per niente.


    #52833
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1225985352=m.degournay]
    Nei supermercati dove vivo trovo soltanto due qualità: la 3, cioè le povere uova delle povere galline carcerate, e la 0, che dovrebbe essere quella delle galline allevate “biologicamente” all'aperto (pochi metri quadrati) su terreno con vegetazione.

    Le qualità intermedie semplicemente non esistono.

    Oltretutto se uno ha avuto la fortuna di assaggiare uova “vere”, quelle uova non sono buone per niente.
    [/quote1225985352]

    A chi lo dici….
    io ho la fortuna di avere spesso delle uova di campagna…rare volte le compro al supermercato, però ora che lo so….starò attenta…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #52834
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    La qualità delle uova in un numero

    Uova provenienti da allevamenti biologici, all'aperto o a terra o in gabbia. Il numero identificativo indirizza i consumatori verso una scelta responsabile. Il primo numero del codice impresso sul guscio dell'uovo ci spiega come sono state allevate le galline che producano le uova che poi noi mangiamo. Lo zero corrisponde al biologico, l'uno all'aperto, il due a terra e 3 in gabbia. E sono sempre di più le aziende a scegliere uova di qualità superiore, prodotte da allevamenti che rispettano le condizioni di vita degli animali.
    “Ci sono alcune catene della distribuzione organizzata che hanno già uova a proprio marchio, provenienti solo da allevamenti a terra” spiega all'Adnkronos il vicepresidente della Lav, Roberto Bennati. Tra queste Carrefour e Coop che dal marzo 2004 ha ottenuto la certificazione per le uova a marchio privato 'da allevamento a terra'. “Molto presto – aggiunge Bennati – avremo alcune aziende che non venderanno più uova di batteria. Sarà quindi il mercato che andrà in questa direzione”. Tra le aziende Calvé, Autogrill e Giovanni Rana. La maionese Calvé (Unilever), in questo segmento è stata la prima ad utilizzare uova da allevamento a terra. Autogrill, invece, ha scelto i utilizzare nei propri menù solo uova provenienti da sistemi alternativi. E anche Ikea Italia ha introdotto dal 2003 prodotti biologici nel range e oggi tutte le uova acquistate sono bio.

    http://it.greenplanet.net/index.php?option=com_content&view=article&id=%09%09%09%09%0926355


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #52835
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Grazie :fri:


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #52836
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Uova e polli: l'Ue vieterà gli allevamenti in batteria

    L’Unione europea prenderà a breve, se tutto andrà come previsto, delle misure importanti per il settore avicolo con il divieto di allevare polli e galline in batteria. Tale tipo di allevamento verrà definitivamente abolito il primo gennaio 2012 ma, nel frattempo, la Commissione Agricoltura cercherà di trovare soluzioni per non far pesare troppo questa scelta sugli allevatori.

    Come riporta Agricoltura on web, infatti, la Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento europeo, presieduta dall’on. Paolo De Castro, si riunirà martedì per discutere della situazione del settore avicolo proprio in vista di questo importante cambiamento. Il nuovo regolamento europeo, infatti, sarà una vera e propria piccola rivoluzione e non sono pochi gli allevatori che temono conseguenze economiche pesanti. Lo ammette lo stesso De Castro:

    Le ultime indagini di mercato hanno rivelato le difficoltà dei produttori a convertire questo tipo di allevamenti in sistemi più consoni ai principi del benessere Animale. Nel 2009, infatti, ancora il 71% delle galline era alloggiato in gabbie in batteria e solo il 29% è stato allevato con sistemi alternativi

    Al posto delle batterie la nuova normativa europea prevede o l’allevamento a terra, cioè la scelta più naturale ma più difficile e antieconomica per l’allevatore, o le gabbie “arricchite” cioè gabbie più grandi e “comode” per i volatili. Tra le due opzioni, comunque, c’è ancora un abisso.
    http://www.ecoblog.it/post/11215/uova-e-polli-lue-vietera-gli-allevamenti-in-batteria?utm_source=newsletter&utm_medium=mail&utm_campaign=Newsletter:+ecoblog/it+(ecoblog)


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 15 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.