In vista del Codex sugli alimenti

Home Forum L’AGORÀ In vista del Codex sugli alimenti

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Anonimo 9 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #129110

    Anonimo

    Su La Stampa di oggi è comparso un'articolo riguardante una ricerca sugli effetti benefici dell'alimentazione Biologica. Secondo la ricerca certificata dalla Food Standard Agency e che verrà pubblicata sull'American Journal of Clinical Nutrition, il cibo Biologico è tale quale al cibo non biologico. Secondo questa ricerca l'uno beneficio del biologico è il giro d'affari dei produttori del medesimo.
    Certo si ammette che nei prodotti industriali ci sia un surplus chimico ma è “a norma di Legge” (e quindi si può stare tranquilli, ndr).

    Secondo me questa ricerca, che è apparsa in concomitanza dell'entrata in vigore del Codex, è stata e verrà divulgata apposta per preparare il terreno al Codex sugli alimenti. Come dire: vi propineremo delle schifezze, ma saranno sempre migliori del biologico.

    Ecco l'articolo.

    Alimenti biologici: la salute ci guadagna… poco

    Alimentarsi Bio costa molto e porta pochi benefici in più alla salute. Lo studio

    Mangiare Bio è, per molti, sinonimo di migliore alimentazione, migliore qualità e salute. Per qualcuno, invece, è solo molto dispendioso in termini di soldi e, in effetti, non tutti possono permettersi di acquistare prodotti bio, visti i prezzi medi sul mercato.
    Oggi, poi, arriva anche la notizia che i prodotti bio non sarebbero neanche così utili alla salute rispetto ai prodotti convenzionali. Lo suggerisce uno studio condotto da ricercatori inglesi del London School of Hygiene & Tropical Medicine.
    Secondo i ricercatori il prezzo elevato dei prodotti bio non rende giustizia in termini di qualità e guadagno in salute. Per giungere a queste conclusioni, sono stati analizzati un totale di 162 studi in cui sono stati confrontate le proprietà nutrizionali di prodotti alimentari bio e prodotti convenzionali.

    Dal confronto si è evidenziato come in 10 categorie su 13 riguardanti i nutrienti contenuti non vi fossero differenze significative tra i cibi bio e quelli convenzionali. Le uniche differenze riscontrate sono state quelle dovute al metodo di coltivazione che riguarda l'uso o meno di fertilizzati come azoto o fosforo e al sistema di raccolta che, in alcuni casi, avvenendo in tempi diversi di maturazione agisce sul livello di acidità del prodotto stesso. Queste poche differenze a livello nutritivo, suggeriscono che non vi sia alcun beneficio rilevante per la salute nell'assumere cibi biologici.
    A motivo di ciò, i ricercatori, sottolineano che al momento attuale non vi sono prove a sostegno che la scelta di preferire prodotti biologici sia migliore in base a una presupposta superiorità nutrizionale.
    Lo studio è stato pubblicato su “American Journal of Clinical Nutrition”.
    (lm&sdp)

    [link=hyperlink url]www.la stampa.it[/link]


    #129111

    windrunner
    Partecipante

    Credo siano le solite ricerche teleguidate e strapagate. Ma non credo riusciranno davvero a convincere tutti di ciò. Non dimentichiamo che la Comunità Europea ha istituito un'apposita commissione dedita al biologico in tutte le lingue raggiungibile a quest'indirizzo: http://ec.europa.eu/agriculture/organic/home_it

    Inoltre a Report su RaiTre hanno trasmesso un bel documentario che parlava di Bio e sui suoi effetti benefici DIMOSTRATI da ricercatori (dovrebbe esserci un vecchio post dove ho messo i video della trasmissione, se lo trovo lo ripropongo) e dove venivano fatte vedere scuole romane che hanno adottato il biologico ed anche ospedali che notano una minore degenza degli ammalati che si traduce in tanti soldi risparmiati per l'ospedale.

    Inoltre si parlava anche di moria di api… ed un rappresentante delle case che producono infestanti disse più o meno… “Le api muoiono? Noi non c'entriamo… se esco fuori in macchina, faccio un incidente e muoio non è mica colpa dei pesticidi” – Eh si certo.

    Sarà dura ora dimostrare il contrario… :bay:


    #129112

    windrunner
    Partecipante

    Certo si ammette che nei prodotti industriali ci sia un surplus chimico ma è “a norma di Legge”

    E' vero sono a norma di legge e da soli non dovrebbero creare grossi problemi. Ma i VERI ricercatori hanno scoperto che non è il singolo prodotto in dosi a “norma di legge” che creano problemi bensì hanno riscontrato ben 6 prodotti diversi in quantità da “norma di legge” che mescolati insieme fanno un buonissimo cocktail… e salutare non lo è di sicuro…

    :bay:


    #129113

    Anonimo

    Spero che questa “ricerca” pilotata da chi ha giri d'affari ben più ampi faccia la fine che merita. Nella spazzatura.


    #129114

    zret
    Partecipante

    La Zampa, scartafaccio di regime, colpisce ancora.


Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.