Intervista a JL

Home Forum L’AGORÀ Intervista a JL

Questo argomento contiene 48 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da Pasquale Galasso Pasquale Galasso 10 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 49 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #104696

    deg
    Partecipante

    [quote1218653810=farfalla5]
    Richard è così che la penso anch'io e che non mi è facile esprimermi in modo limpido tra polacco (che non parlo quasi mai),italiano e mi sforzo anche di capire o tradurre l'inglese….insomma faccio un gran casino.
    Però dopo aver letto la 4a parte dell' intervista ho avuto la sensazione di aver aperto un canale a qualcosa che c'era di già dentro me. Come se lo sapessi da bambina e ora cerco le prove scientifiche.
    [/quote1218653810]

    Farfalla, quello che hai detto è una cosa che ripeto spesso, vale per me allo stesso modo, identico, spiccicato!
    Soltanto che, forse il mio lato ancora infantile (sisi cel'ho!) ha bisogno di qualche segno, qualche conferma, che sto cominciando a percepire anche tramite le nuove vie della scienza, meccanica quantistica ad esempio, che, tra mille difficoltà si sta facendo strada, perché, e questo sono le fondamenta del mio pensiero, ciò che è in atto è inarrestabile, inevitabile.
    E vorrei viverlo.
    “Chi c'è, c'è. Chi non c'è. non c'è!” :hihi:


    #104697
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Deg, da bambina mia mamma mi diceva che ero troppo curiosa….ora so il perchè, le storie raccontate dalla religione non mi convincevano, a scuola mi piaceva la storia e la fisica, strana coincidenza….poi ho letto di tutto da testi sacri tipo Bibbia, I Veda,Yogananda, ufo, Adamski , Edgar Cayce,ecc, cercando di capire quale verità mi si addiceva di più….che dire siamo tutti matti????


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #104698
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1218654754=m.degournay]
    Secondo te Richard, abbiamo il diritto di capire?
    Ce lo dobbiamo meritare, dobbiamo sacrificarci, dobbiamo necessariamente patire per avere accesso alla conoscenza, alla verità, al cambio dimensionale?
    PERCHE?

    In nome di che o cosa?
    L'universo, il tutto, quello che è, deve evolvere ancora? Non è già PERFETTO?
    In che cosa siamo così importanti?
    Facciamo parte di un programma ok, ma io, quando sento parlare di ordini, cioè quando sento che si deve ubbidire senza comprendere, io sento nel profondo che non è così!
    Non si può spiegare tutto dicendo: “sono ordini superiori, il capo sa quello che fa”…
    Questo è un concetto che reputo troppo antropomorfico…

    Mi piace tutto Rich, mi piace quel tuo modo sintetico di carpire e di spiegare le cose, e intuisco che sei nel vero.
    Penso che chi non prenderà questo treno ne avrà probabilmente un altro, il prossimo.
    Boh! Forse semplicemente sento che sono destinata a rimanere qui ancora per parecchio, ci sono tante cose da fare in mezzo a questa povera umanità smarrita……

    (Scusate la riflessione un pò sconnessa, e le troppe domande che so essere senza risposte, ho le zucchine sui fornelli!!!)
    [/quote1218654754]
    con sto gprs faccio un caos..non avevo concluso la mia correzione

    RA: I am Ra. This concept is incorrect as is any concept of the one intelligent infinity. This concept is correct in the context of one particular Logos, (galaxy,) or Love, or focus of this Creator which has chosen Its, shall we say, natural laws and ways of expressing them mathematically and otherwise.”
     
    Sono Ra. Il concetto è incorretto come ogni concetto dell' uno infinito intelligente. Questo concetto è corretto nel contesto di un particolare Logos (galassia) o Amore e concentrazione di questo Creatore che ha scelto, come diremmo, le sue leggi naturali e modi di esprimerle matematicamete e in altri modi.

    So what we can see from Ra in this quote is that these “sacred mathematics” are all a function of the laws that are present within our own galaxy. That raises up the unique question of how and why they might be different in another galaxy!

    Wilcock: possiamo vedere da Ra in questa citazione che queste “matematiche sacre” (geometrie?) sono tutte funzioni di queste leggi che sono presenti nella nostra galassia. Questo solleva la domanda su come e perchè debbano essere diversi in altre galassie!
    (vi ricordo l'intervista a Otis Carr in cui dice che le leggi che ci sono in questo sistema, cambiano in altri…anche lui aveva capito..)

    ———-

    quindi, dopo aver riassunto cosa sia un Logos, nella versione italiana su stazioneceleste:

    INTERVISTATORE: Prendiamo ad esempio il pianeta su cui siamo in questo momento: dimmi in che misura la creazione fu originata dal medesimo Logos che ha creato questo pianeta.

    RA: Sono Ra. Questo Logos planetario è molto potente e ha creato circa 250 miliardi dei vostri sistemi stellari. Le cosiddette leggi o modi fisici di questa creazione rimarranno, quindi, costanti.

    INTERVISTATORE: Ciò che stai dicendo è che il sistema stellare lenticolare che noi chiamiamo galassia, in cui ci troviamo ora, e altri 250 miliardi di altri soli come il nostro, sono stati creati da un singolo Logos?

    RA: Sono Ra. E’ corretto.

    http://www.stazioneceleste.it/ra.htm
    ———-

    Vi ricordo che Wilcock “se la mena” come diranno alcuni, con questo materiale perche lo ha analizzato scientificamente da fonti alternative a quelle ufficiali e ha trovato una incredibile e funzionante interpretazione/modello..inoltre ha combaciato le informazioni di questo libro con quelle di Cayce trovando anche qua moltissima congruenza e per finire, come appare in La Legge dell'Uno, anche ad esempio, ma non solo, Clifford Stone ha parlato di una Confederazione.

    ——–
    ora xdegournay

    Secondo te Richard, abbiamo il diritto di capire?

    Siamo qua per capire e tutto cio che accade è in funzione di questo, capire a fondo a livelli sempre piu alti di consapevolezza, il Tutto, per tornare alla fonte (Ra dice che un buco nero è il risultato della fine del ciclo di ritorno alla Fonte..cosi per curiosita)

    Ce lo dobbiamo meritare, dobbiamo sacrificarci, dobbiamo necessariamente patire per avere accesso alla conoscenza, alla verità, al cambio dimensionale?
    PERCHE?
    In nome di che o cosa?

    Il patimento è dato dalla corruzione che crea la selezione tra le entita che seguono due percorsi diversi, senza la corruzione Satana (come diciamo noi) non potrebbe fare nulla, diciamo il catalizzatore della selezione se non mi esprimo male.
    Questo secondo me, chiaro, sono sempre mie opinioni.
    Quindi vediamo i risultati di ciò che sbagliamo nell'agire….serve a imparare e migliorare.
    Il dolore è illusione, se i tuoi centri del dolore non funzionassero, allora non sentiresti nulla…
    Di sicuro al nostro stadio di evoluzione di coscienza, il dolore ci stimola più che l'amore, almeno a volte..è comunque un forte stimolo per crescere.

    L'universo, il tutto, quello che è, deve evolvere ancora? Non è già PERFETTO?
    In che cosa siamo così importanti?

    Non è perfetto, l'Universo contempla sè stesso per evolvere, è Infinito Intelligente…anche io penso sia la descrizione migliore.Ammettendo anche che sia perfetto, evidentemente si può migliorare, comunque sia l'immobilità e l'immutabilità dell'Universo non gli permetterebbe di gioire di sè stesso probabilmente, è un Infinito Intelligente.

    Questa Intelligenza usa gioia e dolore per stimolare il ritorno alla fonte, la ricerca alla comprensione, l'evoluzione.
    Il nostro dolore è, almeno in maggior parte ma io penso completamente, causato dall'uomo stesso che non collabora ma schiaccia il prossimo, che preferisce l'ignoranza alla comprensione perchè gli conviene, che preferisce bloccare l'evoluzione per tenere le cose per sè e avere l'illusione del potere, a quest'ora saremmo grandiosi da un pezzo, altro che lo shuttle…

    Facciamo parte di un programma ok, ma io, quando sento parlare di ordini, cioè quando sento che si deve ubbidire senza comprendere, io sento nel profondo che non è così!
    Non si può spiegare tutto dicendo: “sono ordini superiori, il capo sa quello che fa”…
    Questo è un concetto che reputo troppo antropomorfico…

    Per Ordine Superiore intendo che, almeno per me, La Creazione deve seguire un ordine intelligente che presume certe Leggi, come dice Ra, che da un buono spunto di riflessione, esiste il percorso per lo sviluppo del sè e quello per il servizio agli altri, entrambi si possono scegliere ed entrambi servono all'Evoluzione dell'Uno.

    Ci sono però dei limiti che l'Organismo deve regolare, come il nostro, quindi se la Terra non va distrutta, non va distrutta, punto…

    Se si schiaccia il libero arbitrio altrui allora si pagherà pena, io non sono molto orientato al sè e non dico nemmeno di essere un santo, ma fatico a comprendere l'utilità di quel percorso, lo comprendo ma entro certi limiti, ci sono stati grandi uomini vissuti in nome delle proprie ambizioni è vero, ma ritengo grandi quelli che hanno comunque apportato benefici all'umanità, che hanno mantenuto le proprie ambizioni sotto un certo controllo, oltre quei limiti scattano le leggi universali, penso sia cosi, è complicato ma forse qualcosa ho capito.

    Comunque lo si pensi le Regole Supreme ci sono e il Capo c'è, io ne sono convinto, siamo tutti parte di un Organismo, una Coscienza Suprema che regola tutto, diciamo che è un modo per esprimerne il concetto, questo Organismo si deve regolare.
    Dobbiamo quindi essere umili e capire che non comandiamo noi, per fortuna…ma nemmeno che dobbiamo strisciare nella cacca chiedendo pietà per i nostri peccati..ecc..si può spiegare tutto in modo migliore..dovrebbe farlo qualcuno, comunque chi fa da sè fa per tre.

    Mi piace tutto Rich, mi piace quel tuo modo sintetico di carpire e di spiegare le cose, e intuisco che sei nel vero.
    Penso che chi non prenderà questo treno ne avrà probabilmente un altro, il prossimo.
    Boh! Forse semplicemente sento che sono destinata a rimanere qui ancora per parecchio, ci sono tante cose da fare in mezzo a questa povera umanità smarrita……

    Cayce diceva che si puo fare quasi come si vuole se vuoi restare a lungo, molto dipende sicuramente dalle motivazioni interiori, oltre che al rispetto per il proprio corpo che è templio dell'Anima.

    Leggi questo http://www.stazioneceleste.it/ra.htm


    #104692
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Questo punto è fantastico e puo darci buoni spunti per trovare risposte, credo

    ———–

    RA: Sono Ra. Vi do il benvenuto nell’amore e nella luce dell’Infinito Creatore. Sto comunicando.

    INTERVISTATORE: Il nostro è un sub-Logos o manifestazione fisica di un sub-Logos?

    RA: Sono Ra. Esatto.

    INTERVISTATORE: Quindi presumo che questo sub-Logos abbia creato questo sistema planetario in tutte le sue densità. E’ corretto?

    RA: Sono Ra. Non è corretto. Il sub-Logos della vostra entità solare ha distinto alcuni componenti empirici nei disegni dell’energia intelligente azionata dal Logos che creò le condizioni di base e le velocità vibratorie costanti attraverso la vostra galassia maggiore, come voi l’avete chiamata.

    INTERVISTATORE: Quindi questo sub-Logos, che è il nostro sole, è il medesimo sub-Logos che si manifesta in diverse parti attraverso la galassia, o è tutte le stelle della galassia?

    RA: Sono Ra. Ti prego di riformulare la domanda.

    INTERVISTATORE: Ciò che sto dicendo è che in questa galassia maggiore ci sono circa 250 miliardi di stelle come la nostra. Fanno tutte parte del medesimo sub-Logos?

    RA: Sono Ra. Fanno tutte parte dello stesso sub-Logos. Il vostro sistema solare, come voi lo chiamereste, è una manifestazione leggermente diversa a causa della presenza di un sub-Logos.

    INTERVISTATORE: Vediamo se ho capito bene. Il nostro sole è un sub-Logos del Logos della galassia maggiore?

    RA: Sono Ra. E’ corretto.

    INTERVISTATORE: Ci sono dei sub-sub-Logos che si trovano nel nostro sistema planetario che sono ‘sub’ al nostro sole?

    RA: Sono Ra. E’ corretto.

    INTERVISTATORE: Puoi fare un esempio di ciò che io chiamerei un sub-sub-Logos?

    RA: Sono Ra. Un esempio è il complesso mente/corpo/spirito.

    INTERVISTATORE: Quindi ogni entità esistente è un tipo di sub o sub-sub-Logos. E’ corretto?

    RA: Sono Ra. E’ corretto in tutti i sensi, poiché l’intero creato è vivo.

    ———–

    Ecco qua come unire scienza e coscienza, a mio parere è fantastico questo libro.
    Qui possiamo avere una interpretazione ad esempio sul perchè dai nostri testi religiosi antichi, Gesu finisce per risultare come il Sole.

    Gesu ha incarnato la Coscienza Solare, del nostro sub-Logos, che è il nostro Sole fonte della nostra coscienza…noi stessi siamo sub-sub-Logos, che devono rendersi conto di quale sia la loro Fonte.

    Inoltre abbiamo quindi un collegamento ad esempio con le parole di Braden e dei popoli antichi, come i Maya, che ci consideravano , ripetendolo continuamente nei testi, i viaggiatori fa due mondi, ovvero due modi di essere, due civiltà diverse..una generazione ponte fra due mondi.

    Come nella ricerca che ho caricato del team di scienziati Russi, siamo entrati in una zona di Galassia particolarmente carica e questa energia eccita il Sole e tutti i pianeti, anche Braden ha parlato di forti modifiche al campo magnetico del Sole, quindi se il Sole subisce una mutazione allora tutte le nostre coscienze la subiranno.


    #104699

    deg
    Partecipante

    Richard, sei uno zuccherino!
    Sei una fonte inesauribile!
    Sono sincera!! !heart

    (la mia pasta con le MIE zucchine era buonissima!)


    #104700

    deg
    Partecipante

    [quote1218660059=farfalla5]
    Deg, da bambina mia mamma mi diceva che ero troppo curiosa….ora so il perchè, le storie raccontate dalla religione non mi convincevano, a scuola mi piaceva la storia e la fisica, strana coincidenza….poi ho letto di tutto da testi sacri tipo Bibbia, I Veda,Yogananda, ufo, Adamski , Edgar Cayce,ecc, cercando di capire quale verità mi si addiceva di più….che dire siamo tutti matti????
    [/quote1218660059]
    Abbiamo molto in comune…a parte il fatto di non essere italiane!!! :cor:


    #104701
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Deg, so che vivi in Francia ma sei italianissima????


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #104702
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Richard quello che tu fai per noi è grandissimo, praticamente ci fai un resoconto di tutto che leggi che per noi specie casalinghe come me è impossibile.
    GRAZIE DI CUORE


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #104703
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Di nulla ne sono felice.
    Io ho sempre vissuto tenendo a freno una vocina dentro di me fin da piccolo, che mi diceva : qualcosa non mi torna, qualcosa non va, questo sistema in cui viviamo fin da piccoli..non funziona..ecc …sapete quelle cose che tanti definiscono utopie..mentre sono giunto alla conclusione che l'utopia è il mondo in cui siamo, perchè mantenuto cosi appositamente, altrimenti il genio umano lo avrebbe gia portato ad un paradiso per tutti.

    ——–

    Premesso questo, è successo che qualche anno fa ho saputo e discusso grazie a Quantico, che si parlava in giro di un cambiamento, di profezie, di asteroidi ecc..ecc..allora ho fatto qualche ricerca su internet, su argomenti come il discorso ufo-et che da piccolo mi incuriosivano ma su internet al tempo non trovavo nulla di buono soprattutto col 56k e i miei che rompevano perche dovevano telefonare…eheheh

    ——-

    Ora è diverso e anche io sono piu preparato e ho cercato scoprendo diverse persone che se ne stanno occupando seriamente, come Wilcock o il Disclosure Project o il Project Camelot o Braden, Cayce, studi scientifici ecc.. stanno portando a galla i lati piu interessanti e tangibili del cambiamento che sta avvenendo e avverà come “profetizzato”, in realtà è ciclico, era saputo, qualcuno ce lo ha lasciato scritto in quintali di carta…ma con parole che vanno interpretate e portate ad una comprensione adatta al nostro modo di percepire la realtà.
    ———-

    Quindi leggendo e trovando sempre piu risposta alle mie speranze e alle mie sensazioni che tutti mi hanno sempre sbattuto in faccia come utopie, ho cominciato ad avere brividi continui e
    pensavo che tutti dovevano sapere queste cose, che c'è una tangibile speranza per cui tutto andrà verso una nuova Era davvero da sogno, perchè siamo in una realta mantenuta cosi.
    Le tecnologie piu liberatrici vengono soppresse o usate solo per uccidere e sbattere i pugni sul tavolo oppure vendute lentamente, pezzettino per pezzettino in nome dell'Economia, del Mercato, del Controllo e punto.

    Le Conoscenze piu avanzate sulla realtà e la “fisica” del nostro pezzettino di universo vengono anche queste tenute segrete per metterci il paraocchi e vedere il mondo come un posto buio, dove chi pensa per sè è il piu furbo e chi schiaccia il prossimo vince, tanto c'è la morte che chiude tutto e chi si è visto si è visto ecc..tutta sta roba che uccide lo spirito e la voglia di vivere in armonia…tutte utopie, queste però!

    Ora la Coscienza totale di questo Infinito Intelligente ha dei cicli di crescita e questo ne è stato parte, ma arriva il momento in cui chi ha imparato la lezione che andava imparata qua, sarà pronto per esperienze di un livello superiore.

    Molti stanno combattendo per la verità sull'11 settembre e le azioni seguenti, per tirare fuori le tecnologie che ci servono perche siamo 7 miliardi e bisogna ampliare le capacità di ospitalità della Terra e cominciare Tutti, perchè ci siamo riusciti per lo sforzo di tutti, a sperimentare i mondi fuori dalla Terra…ecc..

    ————

    Vi do una positiva visione del futuro, quella di Wilcock che se siamo fortunati ed è davvero l'equivalente di Cayce nei nostri tempi (io penso lo sia), allora possiamo prenderla come seria speranza:

    Questo riassume brevemente le conoscenze di questa energia cosciente che pervade l'universo, che hanno sviluppato i Russi e che il kgb aveva secretato, ma non piu:
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1796.7

    Questa energia sta alla base di tutta la “materia” e risente della nostra Coscienza, quindi in soldoni il finale, per rispondere a alla domanda: dobbiamo soffrire per forza per passare alla prossima fase?
    La Coscienza Collettiva Ra dice che l'entita degli eventi catastrofici che si potranno verificare attorno al 2012 dipenderà dalla situazione delle Coscienze in quel momento, che porteranno le onde di torsione (che appunto sono state studiate in particolare nell'Est, http://www.google.it/search?hl=it&q=torsion+fields&meta=lr%3Dlang_it ) che si muovono a spirale in questo campo intelligente diciamo ad influenzare la Terra in un certo modo, ok ? Voglio dire, dipende dalle nostre coscienze, la Terra ne è fortemente influenzata, mentre noi incolpiamo Dio dei disastri..
    Questo è stato anche dimostrato statisticamente…per dire…non parliamo di “magia”.

    Comunque sia Wilcock pensa che la maggioranza dell'umanità passerà alla prossima Era e che non ci saranno “giorni finali” nel senso di disastri planetari di portata allucinante…almeno a livello naturale, ma lui pensa anche a livello umano, in tutte le sue ricerche scientifiche o psichiche non ha mai avuto questa sensazione.

    Infatti Cayce interpretava L'Apocalisse come una guerra interiore all'uomo.
    https://www.altrogiornale.org/news.php?item.3254.1

    Questo può essere un altro punto di vista e per ora personalmente mi attengo a questo.


    #104704

    mysterio
    Partecipante

    Mi associo volentieri anch'io ai complimenti che giustamente state facendo a Richard per il suo lavoro.

    Richard..apprezzo molto sia i numerosi articoli che continuamente posti..sia i tuoi interventi sul forum.

    Inoltre apprezzo anche il tuo linguaggio..visto che nel forum cerchi di far comprendere anche a “profani” come me..concetti che non sono semplicissimi da assimilare inizialmente..perchè a prima vista paiono teorie di difficile comprensione da parte di chi..come il sottoscritto..fino a non molto tempo fa..era abituato a pensare ed a ragionare solo nella maniera definita “razionale” dai canonici modi di vedere.

    Complimenti davvero per ciò che ti sei proposto di fare in questo sito..il quale per me è ormai diventato una grandissima fonte di informazione.


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 49 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.