intolleraze non facilmente rilevabili

Home Forum SALUTE intolleraze non facilmente rilevabili

Questo argomento contiene 13 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Ariadne 9 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 14 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #55434

    Ariadne
    Partecipante

    Salve volevo sapere se qualcuno mi sa spiegare, tanto per non passare da piccola paranoica, come mai il mio fisico subisce metamorfosi (non da mutazioni tipo il film “La Mosca”) evidenti di gonfiore addominale appena assumo latte e derivati, pasta e CO. Naturalmente ho fatto esami seri e non sono celiaca ne allergica. :eyebro:


    #55435

    meskalito
    Partecipante

    difficilotto così Ariadne,qualche info in più? Problemi precedenti?


    #55436

    iniziato
    Partecipante

    ..forse semplicemente perchè al tuo corpo latte e derivati non gli vanno bene…


    #55437

    Medico omeopata
    Partecipante

    [quote1246886424=Ariadne]
    Salve volevo sapere se qualcuno mi sa spiegare, tanto per non passare da piccola paranoica, come mai il mio fisico subisce metamorfosi (non da mutazioni tipo il film “La Mosca”) evidenti di gonfiore addominale appena assumo latte e derivati, pasta e CO. Naturalmente ho fatto esami seri e non sono celiaca ne allergica. :eyebro:
    [/quote1246886424]

    Ciao Ariadne,
    il motivo del tuo disturbo è molto semplice: siamo quasi tutti intolleranti ai latticini, ai lieviti e ai derivati dei cereali (pane, pasta, ecc.). Questo anche se i vari test d'intolleranza, che non sono affatto affidabili al 100%, non ti rilevano nulla.

    Dobbiamo tenere presente che il nostro codice genetico si è formato in centinaia di migliaia di anni in cui l'uomo si nutriva di carne, pesce, uova, bacche, frutta e radici e sono questi gli alimenti per noi più salutari (escludendo ormoni e contaminazioni varie odierne).

    L'agricoltura, con i suoi derivati, è stata introdotta “solo” intorno al 3000 a.C, un tempo relativamente breve affinchè il nostro DNA potesse abituarsi. Il nostro codice genetico è rimasti infatti pressochè identico a quello dei nostri avi e sono molte le evidenze che associano delle gravi malattie occidentali (diabete, celiachia, malattie cardiovascolari, tumori…) all'alimentazione odierna che è completamente sbilanciata verso alimenti non naturali ricchi di zuccheri.
    Qualsiasi persona, chi più chi meno, che tolga dalla propria dieta latte, pane, pasta e cereali, noterà subito un netto miglioramento fisico-energetico (e dimagrimento quando ce n'è bisogno) generale.
    Provare per credere. :ok!:


    #55440

    windrunner
    Partecipante

    [quote1246887945=Medico omeopata]
    [quote1246886424=Ariadne]
    Salve volevo sapere se qualcuno mi sa spiegare, tanto per non passare da piccola paranoica, come mai il mio fisico subisce metamorfosi (non da mutazioni tipo il film “La Mosca”) evidenti di gonfiore addominale appena assumo latte e derivati, pasta e CO. Naturalmente ho fatto esami seri e non sono celiaca ne allergica. :eyebro:
    [/quote1246886424]

    Ciao Ariadne,
    il motivo del tuo disturbo è molto semplice: siamo quasi tutti intolleranti ai latticini, ai lieviti e ai derivati dei cereali (pane, pasta, ecc.). Questo anche se i vari test d'intolleranza, che non sono affatto affidabili al 100%, non ti rilevano nulla.

    Dobbiamo tenere presente che il nostro codice genetico si è formato in centinaia di migliaia di anni in cui l'uomo si nutriva di carne, pesce, uova, bacche, frutta e radici e sono questi gli alimenti per noi più salutari (escludendo ormoni e contaminazioni varie odierne).

    L'agricoltura, con i suoi derivati, è stata introdotta “solo” intorno al 3000 a.C, un tempo relativamente breve affinchè il nostro DNA potesse abituarsi. Il nostro codice genetico è rimasti infatti pressochè identico a quello dei nostri avi e sono molte le evidenze che associano delle gravi malattie occidentali (diabete, celiachia, malattie cardiovascolari, tumori…) all'alimentazione odierna che è completamente sbilanciata verso alimenti non naturali ricchi di zuccheri.
    Qualsiasi persona, chi più chi meno, che tolga dalla propria dieta latte, pane, pasta e cereali, noterà subito un netto miglioramento fisico-energetico (e dimagrimento quando ce n'è bisogno) generale.
    Provare per credere. :ok!:
    [/quote1246887945]

    Interessante quanto scritto… tranne una cosa (che ho evidenziato).

    Vorrei portare la sua attenzione sulla dentatura degli esseri viventi. Se mettiamo a confronto la dentatura dell'essere umano con la dentatura di animali presenti sul pianeta ci accorgiamo ben presto che l'uomo è un essere fondamentalmente di natura vegetariana ossia i suoi denti sono preposti alla macinazione (come quella dei cereali) mentre i denti che dovrebbero essere utilizzati per la carne sono solo i canini che oltretutto sono anche molto levigati.

    Prendo ora in esame il mio cagnolino, carnivoro: dei bei canini pronunciati e praticamente la maggior parte dei denti è molto tagliente… atta proprio a staccare la carne.

    Ora prendiamo un animale carnivoro nella natura “aperta” (e non domestica) e vediamo che oltre alle caratteristiche di prima quando un animale carnivoro vede una preda i suoi occhi diventano languidi, gli viene fame… e se vede del sangue o della carne aperta ancora di più…

    L'uomo al contrario fa gli occhi languidi quando vede un bel frutto… è piacevole all'odore ed al sapore… ed inoltre non sopporta la vista del sangue… chi mangerebbe a freddo un animale appena ucciso davanti ai suoi occhi…?

    Nessuno… ecco perchè esistono i mattatoi.

    Per questi motivi non posso essere d'accordo con quanto ho evidenziato… il magiare carne credo sia una distorsione dovuta più a motivi che sono stati dettati da “ignoranza” dell'uomo su certi argomenti in epoche passate… ma non così remote.

    Grazie come sempre per i suoi contributi interessantissimi.

    Aggiornamento: qui vengono spiegate le similitudini in base al tubo digerente a cura del Prof.Carlo Consiglio a seguito degli adattamenti avvenuti in passato –> http://www.scienzavegetariana.it/argomentinbreve/tubodigerente.html

    In conclusione, poiché naturalmente le parti molli non si conservano nei fossili, non è dato sapere con certezza le caratteristiche dell'intestino degli Australopitecini né di Homo habilis e Homo erectus, nostri progenitori. Tuttavia è molto probabile che gli adattamenti riguardanti la forma del colon, con taeniae, haustra e pieghe semilunari, presenti in tutti gli Ominoidei, fossero già presenti negli Australopitecini. Questo è un chiaro ed antico adattamento ad un regime alimentare a base di vegetali. Con la parziale carnivoria di Homo habilis e Homo erectus e con l'introduzione della cottura dei cibi probabilmente si è avuto probabilmente un parziale accorciamento dell'intestino ed una modifica dei rapporti tra i vari suoi segmenti, così che si è giunti, per questi due caratteri, ad una situazione intermedia tra quella caratteristica della carnivoria e quella caratteristica della frugivoria; ma la struttura fondamentale del colon è rimasta quella di un animale non carnivoro.


    #55441
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    … di che gruppo sanguigno sei?
    Seguo un medico che sostiene l'importanza di adeguare la propria alimentazione in funzione del gruppo sanguigno (Emodieta).
    Stando alle regole alle quali ci si dovrebbe attenere, tu potresti essere un gruppo 0 (…confermi???)
    Comunque, se l'argomento ti interessa, potresti dare un'occhiata qui : http://www.mednat.org/alimentazione/emodieta.htm


    #55442

    Medico omeopata
    Partecipante

    Capisco la tua interessante e parzialmente condivisibile riflessione windrunner ma il dibattito sul fatto che l'uomo sia più carnivoro o più erbivoro è ancora aperto ed è lungi dall'essere risolto inequivocabilmente. Il mio parere sta nel mezzo e cioè che l'uomo sia un animale che possa mangiare di tutto tra gli alimenti che mangiava centinaia di migliaia di anni fa.

    La riflessione che fai sulla dentatura non fa che confermare quanto da me detto, è vero che i nostri canini saranno “levigati” ma sono pur sempre canini che gli erbivori “puri” (mucche, cavalli, ecc.) infatti non possiedono. Perchè invece noi, pur se piccoli, li abbiamo?

    Inoltre a me viene molta più acquolina in bocca a vedere un bel barbecue con bistecche alla brace che una pera. E l'uomo ha imparato a cuocere gli alimenti da un pezzo.

    Se poi qualcuno ha avversioni personali a mangiare carne per motivi ideologici o altro questa è una sua rispettabilissima decisione. Ma che non può essere imposta agli altri.

    L'aspetto psicologico infatti è come al solito l'aspetto più importante. Possiamo mettere a dieta una persona dicendogli di togliere la carne a vita perchè fa male, perchè si uccidono animali ecc ecc ma se quella persona non è “pronta” o convinta ad un passo del genere ti assicuro che prima o poi inizierà a sognare polli arrosti in continuazione e sarà molto stressata dal non poter essere accontentata.

    Se noi invece togliamo il pane e la pasta anche ai più abitudinari vediamo che dopo alcuni giorni queste persone non li cercano più e si sentono molto meglio; è come se si fossero disintossicati da alimenti a loro estranei e i disturbi citati da Ariadne scompaiono o migliorano subito nettamente.
    Il fatto che una persona si senta meglio mangiando alcuni alimenti invece che altri è la prova inconfutabile che si è già fatto un bel passo in avanti. Questo è più importante di qualsiasi teoria, ideologia, test o esame diagnostico. E' la persona che viene al primo posto e l'uomo è fatto di mente, corpo e spirito.

    Dobbiamo quindi trovare una dieta che sia, oltrechè salutare, anche fattibile nel tempo e dalla maggior parte delle persone a prescindere dalle proprie convinzioni ideologiche.

    Altrimenti se vogliamo pensare solo alla salute FISICA la dieta più salutare che esista è certamente quella che consenta di mangiare solo insetti, frutta e verdura alternandoli a lunghi periodi di digiuno.

    Alzi la mano chi di voi la seguirà e riuscirà a farla seguire ai propri familiari…a vita!


    #55444
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1246890317=windrunner]
    Interessante quanto scritto… tranne una cosa (che ho evidenziato).

    Vorrei portare la sua attenzione sulla dentatura degli esseri viventi. Se mettiamo a confronto la dentatura dell'essere umano con la dentatura di animali presenti sul pianeta ci accorgiamo ben presto che l'uomo è un essere fondamentalmente di natura vegetariana ossia i suoi denti sono preposti alla macinazione (come quella dei cereali) mentre i denti che dovrebbero essere utilizzati per la carne sono solo i canini che oltretutto sono anche molto levigati.

    Prendo ora in esame il mio cagnolino, carnivoro: dei bei canini pronunciati e praticamente la maggior parte dei denti è molto tagliente… atta proprio a staccare la carne.

    Ora prendiamo un animale carnivoro nella natura “aperta” (e non domestica) e vediamo che oltre alle caratteristiche di prima quando un animale carnivoro vede una preda i suoi occhi diventano languidi, gli viene fame… e se vede del sangue o della carne aperta ancora di più…

    L'uomo al contrario fa gli occhi languidi quando vede un bel frutto… è piacevole all'odore ed al sapore… ed inoltre non sopporta la vista del sangue… chi mangerebbe a freddo un animale appena ucciso davanti ai suoi occhi…?

    Nessuno… ecco perchè esistono i mattatoi.

    Per questi motivi non posso essere d'accordo con quanto ho evidenziato… il magiare carne credo sia una distorsione dovuta più a motivi che sono stati dettati da “ignoranza” dell'uomo su certi argomenti in epoche passate… ma non così remote.

    Grazie come sempre per i suoi contributi interessantissimi.

    Aggiornamento: qui vengono spiegate le similitudini in base al tubo digerente a cura del Prof.Carlo Consiglio a seguito degli adattamenti avvenuti in passato –> http://www.scienzavegetariana.it/argomentinbreve/tubodigerente.html

    In conclusione, poiché naturalmente le parti molli non si conservano nei fossili, non è dato sapere con certezza le caratteristiche dell'intestino degli Australopitecini né di Homo habilis e Homo erectus, nostri progenitori. Tuttavia è molto probabile che gli adattamenti riguardanti la forma del colon, con taeniae, haustra e pieghe semilunari, presenti in tutti gli Ominoidei, fossero già presenti negli Australopitecini. Questo è un chiaro ed antico adattamento ad un regime alimentare a base di vegetali. Con la parziale carnivoria di Homo habilis e Homo erectus e con l'introduzione della cottura dei cibi probabilmente si è avuto probabilmente un parziale accorciamento dell'intestino ed una modifica dei rapporti tra i vari suoi segmenti, così che si è giunti, per questi due caratteri, ad una situazione intermedia tra quella caratteristica della carnivoria e quella caratteristica della frugivoria; ma la struttura fondamentale del colon è rimasta quella di un animale non carnivoro.

    [/quote1246890317]
    Sorvolo la parte della carne (non ne mangio più ormai…) volevo aggiungere un mio pensiero:

    I nostri molari non riuscirebbero a macinare tutti i tipi di semi, solo alcuni.

    Riuscirebbero però a rompere radici e a mangiare frutta, come dice il Dott. Ascani

    Credo che per mangiare solo frutta sia necessario avere un Karma ottimo e molta “coscienza divina”, solo un uomo spiritualmente molto progredito può permettersi di mangiare unicamente frutta, forse 🙂


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #55443

    windrunner
    Partecipante

    Davvero una bellissima risposta… non posso che farle i complimenti…

    La riflessione che fai sulla dentatura non fa che confermare quanto da me detto, è vero che i nostri canini saranno “levigati” ma sono pur sempre canini che gli erbivori “puri” (mucche, cavalli, ecc.) infatti non possiedono. Perchè invece noi, pur se piccoli, li abbiamo?

    E' vero li abbiamo… ma, a parte la scelta etica, ci indicano che a prescindere devono essere comunque la quantità minore nella dieta… conferma?

    Inoltre a me viene molta più acquolina in bocca a vedere un bel barbecue con bistecche alla brace che una pera. E l'uomo ha imparato a cuocere gli alimenti da un pezzo.

    Certo… ma se le avessero ucciso l'animale davanti a lei… un bel maialino e lo avessero fatto a pezzi proprio lì davanti al barbecue… lo avrebbe mangiato una volta cotto? Probabilmente si… ma sicuramente con un minimo di rimorso…

    Se poi qualcuno ha avversioni personali a mangiare carne per motivi ideologici o altro questa è una sua rispettabilissima decisione. Ma che non può essere imposta agli altri.

    Assolutamente condivido… sono vegetariano per scelta spirituale e non mi interessa della salute puramente fisica in quanto mi sembra troppo “riduttivo” per certi versi… e di certo non lo impongo a chi non è pronto… :ok!:

    E' la persona che viene al primo posto e l'uomo è fatto di mente, corpo e spirito.

    Sacra frase 😉 — anche se avrei detto Spirito, Mente, Corpo … cambiando l'ordine degli addendi il risultato cambia… !!! 😉

    Dobbiamo quindi trovare una dieta che sia, oltrechè salutare, anche fattibile nel tempo e dalla maggior parte delle persone a prescindere dalle proprie convinzioni ideologiche.

    Altrimenti se vogliamo pensare solo alla salute FISICA la dieta più salutare che esista è certamente quella che consenta di mangiare solo insetti, frutta e verdura alternandoli a lunghi periodi di digiuno.
    Alzi la mano chi di voi la seguirà e riuscirà a farla seguire ai propri familiari…a vita!

    Non posso che condividere :ok!:


    #55439

    Medico omeopata
    Partecipante

    [quote1246890595=pasgal]

    Sorvolo la parte della carne (non ne mangio più ormai…) volevo aggiungere un mio pensiero:

    I nostri molari non riuscirebbero a macinare tutti i tipi di semi, solo alcuni.

    Riuscirebbero però a rompere radici e a mangiare frutta, come dice il Dott. Ascani

    Credo che per mangiare solo frutta sia necessario avere un Karma ottimo e molta “coscienza divina”, solo un uomo spiritualmente molto progredito può permettersi di mangiare unicamente frutta, forse 🙂

    [/quote1246890595]

    Caro Pasgal, ciò che hai scritto riassume perfettamente il mio pensiero.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 14 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.