iodio 131

Home Forum SALUTE iodio 131

Questo argomento contiene 25 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  onric 9 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 26 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #53322

    onric
    Partecipante

    ciao a tutti, sono l'amico di Pasquale che si è sottoposto alla terapia Radiometabolica per l'ablazione della tiroide. Se interessa sapere (ciò che io so) potete chiedermi informazioni.


    #53323

    iniziato
    Partecipante

    come ti senti?


    #53324

    onric
    Partecipante

    scusate se non rispondo immediatamente. La dose di I131 che ho ricevuto non è alta in quanto la mia tiroide non presenta note tumorali. Non ho riscontrato problemi di alcun genere a parte un inizio di raffreddore che avevo da qualche giorno.


    #53325

    iniziato
    Partecipante

    [quote1226587549=onric]
    scusate se non rispondo immediatamente. La dose di I131 che ho ricevuto non è alta in quanto la mia tiroide non presenta note tumorali. Non ho riscontrato problemi di alcun genere a parte un inizio di raffreddore che avevo da qualche giorno.
    [/quote1226587549]

    ma dunque perchè questa terapia così invasiva Riccardo se la tua tiroide come ci scrivi non presenta note tumorali?


    #53326

    windrunner
    Partecipante

    Riccardo, effettivamente mi unisco alla domanda fatta da Iniziato.

    Inoltre se non c'è forma che aggrava la malattia mi chiedo come mai volevano operarla ed in secondo luogo se ha mai sentito parlare di “agopuntura” … pare infatti che ci siano ottime prospettiva in agopuntura per chi ha problemi alla tiroide (ovviamente fatta da un vero esperto in questo caso).

    Grazie,


    #53327

    deg
    Partecipante

    [quote1226605450=iniziato]
    [quote1226587549=onric]
    scusate se non rispondo immediatamente. La dose di I131 che ho ricevuto non è alta in quanto la mia tiroide non presenta note tumorali. Non ho riscontrato problemi di alcun genere a parte un inizio di raffreddore che avevo da qualche giorno.
    [/quote1226587549]

    ma dunque perchè questa terapia così invasiva Riccardo se la tua tiroide come ci scrivi non presenta note tumorali?
    [/quote1226605450]

    Ciao Onric!
    Ti auguro una pronta guarigione!

    Sono sorpresa anch'io! Pensavo fosse una terapia per “ripulire” eventuali resti tumorali……

    Ma in effetti, se lo fanno per evitare di operare, questa forse sarebbe la novità, mentre prima si usava per le patologie tumorali, dopo l'intervento. Almeno era così quando sono stata operata io (1994).

    Scusa, forse l'hai già specificato nell'altro topic, ma tu di che cosa soffri? Ipotiroidismo, ipertiroidismo, tiroidite, noduli? Niente di tutto questo?


    #53330

    onric
    Partecipante

    mi scuso per il ritardo con il quale mi ripresento. Ipertiroidismo con gozzo multinodulare è la mia diagnosi. Con questa patologia si può evitare l'intervento che viene sostituito dalla terapia radiometabolica che consiste nell'assumere come nel mio caso una dose di I131 (quello radioattivo). A me ne hanno dato 20mCI (millicurie) che equivale ad una dose moderata smaltibile nel giro di una settimana. In pratica, l'ipertiroidismo rende la ghiandola molto attiva aumentando il metabolismo con la produzione di una grande quantità di ormoni tiroidei in circolo. A questa aumentata attività si associa la crescita di noduli caldi ipoecogeni. E' superfluo dire che lo iodio è da evitare, sarebbe come dare carburante ad un motore impazzito. Infatti, la tiroide in questa fase è affamata di iodio ed è per questo che dandole in pasto lo iodio 131, quello cattivo per intenderci, questa si distrugge od in termini medici, viene ablata senza dover incidere. L'unica cosa da sopportare è l'isolamento al quale si viene sottoposti durante il trattamento. Per non farla lunga basti pensare che la porta della zona di degenza viene aperta sola dall'esterno dal personale paramedico in caso di seria chiamata, per distribuzione pasti, e per uscire.
    Spero di aver contribuito a soddisfare delle lecite curiosità.


    #53329

    ezechiele
    Partecipante

    non hai nulla di cui scusarti riccardo,

    se non te la sei già tirata dietro quella porta spero che succeda quanto prima!

    un abbraccio!

    luca


    #53332

    skyligth
    Partecipante

    Mi sono informato sulla terapia.
    la radioattività è lieve e tale da non portare a complicanze (almeno per questo tipo di procedura).
    l'isolamento è necessario perchè lo iodio radioattivo eliminato dalle ghiandole venga eliminato e non si depositi su vestiti e altre persone permanendo quindi nell'ambiente e aumentando l'esposizione e l'aumento del rischio.
    cmq sia, ho trovato alcuni medici che accettavano anche di provare terapie non “convenzionali” per questo tipodi problemi.


    #53334

    deg
    Partecipante

    [quote1226666854=skyligth]
    Mi sono informato sulla terapia.
    la radioattività è lieve e tale da non portare a complicanze (almeno per questo tipo di procedura).
    l'isolamento è necessario perchè lo iodio radioattivo eliminato dalle ghiandole venga eliminato e non si depositi su vestiti e altre persone permanendo quindi nell'ambiente e aumentando l'esposizione e l'aumento del rischio.
    cmq sia, ho trovato alcuni medici che accettavano anche di provare terapie non “convenzionali” per questo tipodi problemi.
    [/quote1226666854]

    Ciao Sky,
    Comunque, se ho capito bene, non è l'impiego stesso dello iodio 131 la novità, bensì la sua utilizzazione su patologie anche non tumorali per evitare l'ablazione e preservare la ghiandola?


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 26 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.