l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina

Questo argomento contiene 3,614 risposte, ha 101 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 3 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 2,741 a 2,750 (di 3,615 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #70063

    Anonimo

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/28/confindustria-siamo-nellabisso/277648/

    Crisi, Confindustria: “Siamo nell’abisso” Istat: “Inflazione giugno al 3,3%”
    Secondo il Centro studi dell'organizazzione degli industriali “i danni all'economia sono come quelli di una guerra. Pil 2012 a -2,4%”. Il 2013 si chiuderà con 1,5 milioni di posti di lavoro in meno, mentre si allontana il pareggio di bilancio

    “L’Italia è nell’abisso”. Il direttore del Centro studi di Confindustria, Luca Paolazzi, presentando l’ultima indagine sugli scenari economici, usa queste poche parole per descrivere lo stato del Paese. Il Csc prevede flessioni del Pil del 2,4% nel 2012 e dello 0,3% nel 2013, che seguono incrementi dell’1,8% nel 2010 e dello 0,4% nel 2011. “La recessione italiana si è già concretizzata più intensa”, si legge nella premessa dell’indagine di Viale dell’Astronomia. “Il 90% dell’arretramento di quest’anno è già acquisito nel secondo trimestre (-2,1%)”. Intanto l’Istat diffonde i dati sull’inflazione, a giugno al 3,3%.

    “Non siamo in guerra – riferisce Confindustria -. Ma i danni economici fin qui provocati dalla crisi sono equivalenti a quelli di un conflitto”. A essere colpite, si spiega nell’indagine, “sono state le parti più vitali e preziose del sistema Italia: l’industria manifatturiera e le giovani generazioni. Quelle da cui dipende il futuro del Paese”. Per il Centro studi “l’aumento e il livello dei debiti pubblici sono analoghi, in quasi tutte le economie avanzate, a quelli che si sono presentati al termine degli scontri bellici mondiali. Una sorta di guerra c’è stata ed è tuttora in corso, ed è combattuta, una volta di più, dentro l’Europa e dentro l’Italia. Come nei secoli passati, in cui le divisioni e gli interessi di parte prevalevano su tutto e tutti”.

    Grave la situazione dell’occupazione. Il 2013 si chiuderà con quasi 1,5 mln posti di lavoro in meno rispetto all’inizio del 2008. L’occupazione calerà dell’1,4% nel 2012 (-1% già acquisito al primo trimestre) e dello 0,5% nel 2013. “Solo sul finire dell’anno prossimo le variazioni congiunturali – spiegano gli esperti – torneranno positive”.

    Brutte notizie anche per il pareggio di bilancio, che “si allontana”, anche se i conti pubblici “migliorano vistosamente”. Il deficit pubblico nel 2013 sarà pari all’1,6% del Pil e non si registrerà l’avanzo dello 0,1% previsto a dicembre.

    Per il 2012 i consumi degli italiani sono previsti in marcata contrazione. La domanda totale calerà del 4,3% (-1% nel 2011). “In particolare – spiega l’analisi – i consumi delle famiglie diminuiscono nettamente (-2,8%), conseguenza della fiducia al minimo storico, dell’ulteriore riduzione del reddito reale disponibile, della restrizione dei prestiti e dell’aumento del risparmio precauzionale”. Per gli esperti di viale dell’Astronomia, “gli investimenti crollano dell’8,0% per effetto dell’estrema incertezza e del proibitivo accesso al credito bancario”.

    La pressione fiscale effettiva, depurata dal sommerso, “schizzerà al 54,6%” nel 2013 dal 54,2% del 2012. Era al 51,1% nel 2011. Continua la corsa anche della pressione apparente, dal 42,5% del 2011 al 45,1% del 2012 fino al 45,4% del 2013. Le entrate fiscali sono “in forte accelerazione”, +5,2% quest’anno, per poi rallentare al +2,6% nel 2013.

    Per quanto riguarda i dati diffusi dall’Istat sull’inflazione, il tasso annuo a giugno risale, passando al 3,3% dal 3,2% di maggio. Lo rileva l’Istat nelle stime preliminari, indicando un aumento dei prezzi su base mensile dello 0,2%. La principale spinta arriva dall’aumento congiunturale dei prezzi degli alimentari non lavorati. A giugno il rincaro del cosiddettocarrello della spesa, i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza (dal cibo ai carburanti), è del 4,4% su base annua. Un rialzo in accelerazione su maggio (+4,2%) e superiore all’inflazione (3,3%).

    L’aumento dell’inflazione è dovuto soprattutto all’impennata del prezzo della frutta fresca, in aumento a giugno del 9,6% su maggio e del 3,3% rispetto a un anno prima. Mentre sono in calo, su base mensile, i prezzi dei carburanti: la benzina scende del 2,5% su maggio, con il tasso di crescita tendenziale che, pur mantenendo la doppia cifra, frena al 16% (dal +17,8% di maggio). Quanto al prezzo del gasolio per mezzi di trasporto scende del 2,3% in termini congiunturali e rallenta al 18,8% su base annua (dal 19,2% del mese precedente).


    #70064

    civile
    Partecipante

    che casino siamo messi proprio bene!


    #70065
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1340877905=Pier72Mars]
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/28/confindustria-siamo-nellabisso/277648/

    Crisi, Confindustria: “Siamo nell’abisso” Istat: “Inflazione giugno al 3,3%”
    Secondo il Centro studi dell'organizazzione degli industriali “i danni all'economia sono come quelli di una guerra. Pil 2012 a -2,4%”. Il 2013 si chiuderà con 1,5 milioni di posti di lavoro in meno, mentre si allontana il pareggio di bilancio

    “L’Italia è nell’abisso”. Il direttore del Centro studi di Confindustria, Luca Paolazzi, presentando l’ultima indagine sugli scenari economici, usa queste poche parole per descrivere lo stato del Paese. Il Csc prevede flessioni del Pil del 2,4% nel 2012 e dello 0,3% nel 2013, che seguono incrementi dell’1,8% nel 2010 e dello 0,4% nel 2011. “La recessione italiana si è già concretizzata più intensa”, si legge nella premessa dell’indagine di Viale dell’Astronomia. “Il 90% dell’arretramento di quest’anno è già acquisito nel secondo trimestre (-2,1%)”. Intanto l’Istat diffonde i dati sull’inflazione, a giugno al 3,3%.

    “Non siamo in guerra – riferisce Confindustria -. Ma i danni economici fin qui provocati dalla crisi sono equivalenti a quelli di un conflitto”.
    [/quote1340877905]
    ancora con sta parola crisi
    danni causati da lungo tempo da un sistema corrotto basato sullo sfruttamento e sullo strozzinaggio, chiaramente un sistema parassita di sè stesso, insostenibile.


    #70066
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    Fallisce il comune di Alessandria
    La Corte dei Conti ha dichiarato il dissesto finanziario: mancano 19,4 milioni e arrivera' un commissario. E' il primo capoluogo di provincia a non avere piu' i soldi per pagare creditori e stipendi dei dipendenti pubblici.

    http://www.wallstreetitalia.com/article/1403408/debito/fallisce-il-comune-di-alessandria.aspx


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #70067
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Stavo pensando: se l'italia uscisse dall'euro, ma l'euro rimanesse moneta valida… gli unici a rimetterci sarebbe la classe medio e bassa… con l'inflazione della nuova moneta alle stelle, e i grandi depositi all'estero in euro… le piccole elité italiane starebbero benissimo, anzi forse meglio di prima!
    Non vorrei ventilassero quest'ipotesi per fregarci ancora una volta dopo aver spolpato lo spolpabile…
    Se invece dovesse crollare l'intera zona euro, allora forse solo i grandi proprietari si salverebbero(?).


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #70068
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    #sonno


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #70069
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    L'hanno cancellato, non l'ho visto in tempo…
    Si trova da qualche altra parte?


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #70060
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    DAILY WIRED NEWS TECH
    Concordia, la scatola nera non funzionava da giorni
    Il dispositivo era inattivo da quattro giorni prima dell'incidente all'Isola del Giglio. Ecco cosa dicono di verbali dei periti
    03 luglio 2012 di Wired.it Staff
    La scatola nera della Costa Concordia, la nave da crociera incagliatasi all'Isola del Giglio lo scorso 13 gennaio, non era funzionante da diversi giorni prima dell'incidente. Già poco dopo il naufragio si sospettava un'avaria ai sistemi che tengono traccia di tutte le informazioni sui movimenti della nave, ma ora la conferma arriva dai verbali depositati dai consulenti nominati dal giudice di Grosseto che sta indagando sul disastro, racconta il Corriere della Sera.

    Il dispositivo era fuori servizio dal 9 gennaio, quattro giorni prima dell'incidente, e i periti possono dunque analizzare solamente i dati memorizzati sul computer di servizio, che però smise di registrare informazioni alle 23:36 del 13 gennaio. La riparazione del danno sarebbe avvenuta solo il giorno successivo, il 14 gennaio.

    Ma non si tratta dell'unica anomalia: la Concordia infatti viaggiava con porte stagne aperte e mappe non approvate, dicono i verbali.
    http://daily.wired.it/news/tech/2012/07/03/scatola-nera-concordia-avaria-93131.html


    #70070
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1341386125=InneresAuge]
    L'hanno cancellato, non l'ho visto in tempo…
    Si trova da qualche altra parte?
    [/quote1341386125]

    :bay: mi dispiace ma non l'ho trovato da nessuna altra parte … era assolutaMente da ascoltare … siamo la barzelletta zero dell'Europa … le guerre … nel mondo sono state scatenate per molto meno di quello che ha detto … l'onorevole svizzero
    … ovviaMente è stato cancellato per [size=36]OVVI motivi troppo palesi … come la Verità :hehe:
    e la Verità fa decisaMente male … all'Ego §(°


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #70071
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Caso Finmeccanica, perquisito il manager Moncada, “il grande burattinaio”
    L'ad della Fata descritto dall'ex presidente dello Ior Gotti Tedeschi in una conversazione intercettata: “Non semplificarlo come un agente della Cia o un massoncello qualsiasi…”. Per i pm di Napoli potrebbe essere il vertice del “sistema” in grado di condizionare le scelte del colosso pubblico
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/07/03/inchiesta-finmeccanica-perquisito-grandissimo-burattinaio-ignazio-moncada/282630/

    Intercettazione Standard&Poor’s: “Non abbiamo capacità per questo tipo di rating”
    “L'Italia non è la Grecia o l'Irlanda, è un vettore importante sostiene l'ad per l'Italia Maria Pierdicchi con l'ex presidente Sharma. “Serve più personale senior… situazione delicata”. In un'altra conversazione la donna apprende da un anonimo che S&p's ha fatto degli “errori” che poi hanno comportato il downgrading degli Stati Uniti
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/07/03/standardpoors-lad-intercettata-non-abbiamo-capacita-litalia-non-e-grecia/282506/


Stai vedendo 10 articoli - dal 2,741 a 2,750 (di 3,615 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.