l’ italia in rovina

Home Forum PIANETA TERRA l’ italia in rovina

Questo argomento contiene 3,614 risposte, ha 101 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 3 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 2,761 a 2,770 (di 3,615 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #70082
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    Referendum? Non uno, ma due! E alcuni dubbi… Un partito e un comitato stanno raccogliendo le firme per indire due diversi referendum relativi al taglio delle indennità parlamentari. Giustissimo attaccare privilegi mostruosi, ma…

    http://telly.com/YASPQ?fb_landing=1#_=_


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #70083

    Anonimo

    http://www.corriere.it/economia/12_luglio_05/sicilia-piu-dipendenti-governo-inglese-rizzo_dfbf11cc-c660-11e1-8ab7-67e552429064.shtml

    Sicilia, più dipendenti del governo inglese
    La presidenza della Regione ne conta 1.385.
    Downing Street si ferma a 1.337

    Palazzo dei Normanni
    ROMA – Esiste in Italia un ufficio pubblico dove c'è un dirigente ogni sei impiegati. Si trova a palazzo dei Normanni, Palermo: è la presidenza della Regione siciliana. Ma il governatore Raffaele Lombardo sappia che non è l'unico in Europa a guidare un esercito pieno zeppo di generali. Il premier britannico David Cameron è nelle sue stesse condizioni: anche a Downing Street ogni dirigente ha in media sei sottoposti. Il fatto è che pure i numeri sono più o meno gli stessi. Cameron ha 198 dirigenti, Lombardo 192. Quanto ai dipendenti il Cabinet Office, equivalente della nostra presidenza del Consiglio, ne ha 1.337: quarantotto meno dei 1.385 che la presidenza della Regione siciliana contava alla fine del 2011.
    Ciò basta per immaginare quali stupefacenti risultati potrebbe dare da queste parti una seria spending review . Afferma la relazione della Corte dei conti sul rendiconto del bilancio 2011 che la Regione siciliana ha ufficialmente 17.995 dipendenti. Su questo numero si è a lungo polemizzato, anche a proposito di paragoni che pure in Sicilia non vengono ritenuti congrui come quello con la Lombardia, Regione che ha il doppio degli abitanti ma un quinto del personale. Ma è una cifra che non dice ancora tutto. Intanto perché nel 2011, anno in cui riesplodeva la crisi economica più drammatica da un secolo a questa parte, ben 4.857 di questi dipendenti, in precedenza reclutati con contratto a termine, sono stati assunti in pianta stabile, a tempo indeterminato. Il che, argomentano i giudici contabili, non mancherà di avere ripercussioni future sui conti regionali. E poi perché a quei 17.995 se ne devono aggiungere altri 717 comandati e distaccati presso altre strutture che comunque fanno capo alla Regione. Oltre a 2.293 a tempo determinato il cui stipendio è pagato in qualche modo dall'ente. Totale: 21.005. Un totale, però, anch'esso incompleto. Dove mettiamo, infatti i 7.291 dipendenti delle 34 società controllate o collegate alla Regione siciliana? Se contiamo anche quelli arriviamo a 28.796. E facciamo grazia di forestali e lavoratori socialmente utili (24.880) in forza a molti Comuni, in parte a carico della casse regionali. Personale le cui retribuzioni sono state al centro di un durissimo scontro fra Lombardo e il commissario di governo che aveva impugnato l'ultima legge finanziaria nella quale era previsto il ricorso a un mutuo, anche per far fronte a quel problema, di 558 milioni. Una somma che avrebbe ingigantito ancora di più il debito della Regione, già cresciuto nel 2011 di altri 818 milioni arrivando al valore record di 5,3 miliardi.

    I soli dipendenti «ufficiali» assorbono 760,1 milioni, e si tratta di un costo superiore del 45,7% rispetto al 2001. Se però calcoliamo anche gli oneri sociali, allora si arriva a un miliardo 80 milioni. Cioè poco meno della metà del costo del personale delle quindici Regioni a statuto ordinario. Le quali hanno, tutte insieme, un numero di dirigenti pari a quello della sola Sicilia. Sono 1.836. Ce n'è uno ogni 9 impiegati, con vette di 5 o 6 in alcune strutture, come appunto la presidenza della Regione. L'anno scorso sono entrati in posizioni di responsabilità anche diversi soggetti esterni, circostanza che ha indotto la Corte dei conti a queste considerazioni: «È poco plausibile, a fronte di oltre 1.800 dirigenti di ruolo, ritenere che non siano già disponibili idonee professionalità all'interno dell'amministrazione. La mancata valorizzazione delle risorse interne è in definitiva la causa dei costi sostenuti per retribuire i dirigenti esterni per i cui emolumenti è previsto un tetto massimo di 250 mila euro, di gran lunga superiore alla retribuzione massima dei dirigenti generali interni». Per non parlare dei sette «uffici speciali» istituiti, secondo i magistrati, con «motivazioni alquanto generiche» e spesso «duplicazioni di funzioni già attribuite» ad altre strutture. Nel rapporto si cita a titolo di esempio l'ufficio speciale Energy manager , che ha funzioni del tutto analoghe a quelle del Dipartimento regionale per l'energia.

    Ma se al costo del personale «ufficiale» sommiamo anche quello dei dipendenti delle società partecipate (226 milioni) e dei dipendenti pensionati, che in Sicilia sono a carico della Regione (641 milioni), allora veleggiamo di slancio verso i due miliardi. Dal 2004 al 2011 la spesa previdenziale è cresciuta del 31%, anche a causa di alcuni privilegi assolutamente sorprendenti sopravvissuti fino allo scorso mese di gennaio e che avranno effetti a lungo, negli anni a venire. È appena il caso di ricordare che per i dipendenti della Regione la riforma Dini, quella che ha introdotto il metodo di calcolo basato non più sulla retribuzione ma sui contributi effettivamente versati, è entrata in vigore con otto anni di ritardo: il primo gennaio 2004, anziché il primo gennaio 1996 come per tutti i comuni mortali. Per giunta, fino all'inizio di quest'anno potevano andare in pensione con soli 25 anni di servizio tanto quelli colpiti da disabilità, quanto coloro che avevano un genitore disabile. Nel 2011 si sono pensionati anticipatamente perché figli di disabili 464 dipendenti regionali, contro 297 nel 2010, 230 nel 2009, 196 nel 2008, 165 nel 2007, 125 nel 2006, 138 nel 2005 e 121 nel 2004. Da quando, proprio nel 2004, è stata perfezionata questa disposizione, hanno avuto la baby pensione, con un crescendo rossiniano, in 1.736. Celebre il caso di Pier Carmelo Russo, pensionato a 47 anni per assistere il padre disabile, nominato però subito dopo assessore della giunta Lombardo. Alle polemiche, lui ha replicato: «Quando sono andato in pensione il mio stipendio era prossimo a diecimila euro ed ero segretario generale della Regione, il massimo livello della carriera burocratica. Ho preferito il mio amatissimo padre e sono orgogliosissimo di averlo fatto. Da quando faccio l'assessore non ho mai percepito un centesimo. Tutta la mia indennità (300.000 euro lordi annui) l'ho devoluta in beneficenza. Mi considero una persona oltremodo fortunata e desidero sdebitarmi con la Divina Provvidenza».

    Ai posteri l'ardua sentenza. Sempre che la Regione possa in futuro pagare anche le loro, di pensioni. Già oggi il tasso di copertura dei contributi non arriva che al 28,7%.

    Sergio Rizzo


    #70084
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    http://www.youtube.com/watch?v=zAWivIQxuG0&list=PL2093EA8DFBDC8B71&feature=plpp_play_all … DIARIO DEL SACCHEGGIO PARTE 1 di 12 video #fisc

    :to: … [size=36]Imu prima casa: a dicembre in arrivo una stangata anche del +130%

    Chi ha pagato 100 euro a giugno paghera' 200 a dicembre. Il gioco, all'apparenza oscuro, e' presto spiegato: con una base imponibile di 100.000 euro e l'aliquota base dello 0,4%, l'imposta, al netto della detrazione fissa di 200 euro, e' pari a 200 euro, quindi a giugno se ne dovevano pagare 100. Ma con l'aliquota definitiva dello 0,5% l'imposta sale a 500 euro: tolte detrazione e acconto, ne restano ancora 200 da versare”.
    http://www.wallstreetitalia.com/article/1410657/imu-prima-casa-a-dicembre-in-arrivo-una-stangata-anche-del-130.aspx

    … e mentRe in Italia i Dinosauri mentali si fanno le pippe a vicenda … cercando il sesso degli Angeli … #jrev in Spagna …
    Gli spagnoli scappano a gambe levate, abbandonano il proprio paese
    http://www.wallstreetitalia.com/article/1411650/il-caso/gli-spagnoli-scappano-a-gambe-levate-abbandonano-il-proprio-paese.aspx


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #70085
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    stavo ascoltando “la zanzara” su radio24
    come si fa a dire che i siciliani (in questo caso..) in maggioranza voterebbero sempre le stesse persone e/o partiti per mantenere la situazione che da sempre ha assicurato clientelismo, finta concorrenza, ecc.. piuttosto che votare per avere un'amministrazione sana e migliore?
    La maggioranza dovrebbe avere interessi in questo e quindi essere ad esempio impiegato pubblico o avere un'azienda propria…sbaglio? è così?
    Perchè immagino che il cittadino normale vorrebbe avere una buona amministrazione pubblica e un buon uso del denaro pubblico che paga..


    #70086
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1342779313=Richard]
    stavo ascoltando “la zanzara” su radio24
    come si fa a dire che i siciliani (in questo caso..) in maggioranza voterebbero sempre le stesse persone e/o partiti per mantenere la situazione che da sempre ha assicurato clientelismo, finta concorrenza, ecc.. piuttosto che votare per avere un'amministrazione sana e migliore?
    La maggioranza dovrebbe avere interessi in questo e quindi essere ad esempio impiegato pubblico o avere un'azienda propria…sbaglio? è così?
    Perchè immagino che il cittadino normale vorrebbe avere una buona amministrazione pubblica e un buon uso del denaro pubblico che paga..
    [/quote1342779313]

    Richard stanno facendo la solita campagna diffamatoria, distrattoria e vigliacca contro i più deboli. Hanno cominciato con la Grecia, poi sembra che ora nel mirino c'è la Spagna e la Sicilia e poi con questa scusa fregano tutti (vedi approvazione del MES).
    Il problema della Sicilia è molto complesso, ma loro ovviamente dicono sempre parte della verità non tutta. Sarei curioso di vedere quanti soldi, risparmiati sulla pubblica amministrazione, vengono “investiti” nelle clientele private (basta cominciare da Formigoni).

    Secondo me alla fine della fiera, o dipendenti pubblici o finanziamenti privati, i soldi vengono sprecati comunque. Ma al Sole 24 ore interessa maggiormente l'amministrazione della sicilia (che è praticamente un inappropriato “salvagente” sociale) o investire ancora nel cemento e nelle loro aziende di inceneritori & co?
    Questa mossa nasce per me dal mondo e dalle famiglie del cemento… che hanno sempre di che lagnarsi e molto potere legato anche alla massoneria.
    p.s. Oltretutto ho notato come hanno affiancato il discorso di Lombardo a un discorso tragicomico… praticamente propaganda pura, e anche un po' razzista come al solito. Io sono disoccupato e non ho prospettive di lavoro, e anch'io vorrei la mia Sicilia rivoltata come un calzino, ma a fin di bene, non da dei mafiosi pure peggiori di quelli che sono in carica al momento.

    La polemica con la Confindustria siciliana. Dopo Confindustria e la Cisl, anche l'associazione dei costruttori chiede il commissariamento dell'Isola: “'L'unica speranza di salvezza della nostra regione è il ricorso a un regime che non lasci spazio alla politica, responsabile dell'attuale sfacelo”,
    http://palermo.repubblica.it/cronaca/2012/07/18/news/sicilia_a_rischio_default_il_caso_approda_al_quirinale-39264630/

    CVD…
    Però il debito pubblico per finanziare Moratti, le Banche, le clientele, le forze armate americane attraverso acquisti di armamenti inutili in periodo di crisi, scuole private, chiesa cattolica, etc… per quelli ci sono sempre! Non c'è debito da quasi 2000 miliardi che tenga! Il problema è la sicilia con un debito enormemente inferiore e una povertà diffusa!


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #70087
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    IMPERDIBILE Intervento dell'on. Guido Crosetto che evidenzia le incongruenze del voto della Camera.
    Dove troveremo i 70MLD del Fiscal Compact?


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #70088
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Vergogna!!! E solo un deputato del PDL ha gli attributi per votare contro? Qui ci vorrebbe la rivoluzione… Ci stanno mettendo il cappio al collo…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #70089

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/2012/07/imprese_allestero_per_sopravvivere.html

    Imprese all'estero per sopravvivere

    “Sono un'imprenditore, lavoro da 40 anni, ho sempre pagato le tasse e i contriburi (accertamenti della GdF senza rilievi). Ho sempre dato i premi ai miei dipendenti (per me sono una famiglia). Da otto mesi non percepisco il mio emolumento per poter pagare, stipendi, contributi. Tasse, tasse, tasse, tasse e solo tasse. Conduco una vita francescana e sto attento al controllo dei costi per la vita di tutti i giorni. Penso: “Ma se faccio questi sacrifici dopo quarant'anni di lavoro (io non mi potrò permettere di andare in pensione), perché le caste, a cominciare dal Colle, che sono responsabili di questa situazione fallimentare non rinunciano a nulla? Perchè le persone come me che hanno condotto una vita onesta e che continuano a lavorare per 12 ore al giorno compreso il sabato non possono più permettersi un pò di benessere?”. Questa gente vive nel lusso sperperando le mie tasse, il reddito annuale della famiglia Fassino è superiore a quella di un medio imprenditore degli anni del benessere. BASTA, MI SONO ROTTO I COGLIONI, A SETTEMBRE CHIUDO TUTTO E VADO IN SVIZZERA. Lo scorso anno lo dicevo per scherzo, oggi sono costretto! Napolitano e Monti MI HANNO PUNITO PER ESSERE STATO ONESTO E MI CACCIANO DALL'ITALIA. Pensate a Falcone e Borsellino che hanno dato la vita per questo paese di MERDA”. Maurizio Carlo


    #70090

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/2012/07/fideiussioni_o.html

    Fideiussioni o usura?

    “Sono un elettrauto di Roma che lavora tutto il giorno e ripara di tutto per aiutare la gente a risparmiare sulle carissime macchine. Il mio conto in banca non brilla molto da molti mesi, ma da alcuni mi sono concentrato sul mio conto corrente che sta sempre in rosso e ho chiesto alla banca con cui lavoro le condizioni del mio conto e il tasso di interessi a me riservato con fideiussione bancaria firmata a garanzia di 15 mila euro. Dopo molti mesi in cui la direttrice svicolava dal dirmi il tasso a me concesso, vengo a sapere che mi era stato dato visto che sono un buon cliente con mai nessun problema di solvibilità nei tempi passati il tasso al 12,45% di interessi passivi. Ma scusate loro prendono dalla banca d'Italia il denaro al 1-2% e noi poveri cristi paghiamo un tasso vicino all'usura che e' il 13% con dei costi di gestione impossibili . Ma “zio Monti” pensa proprio alla nostra economia aiutandoci a cascare!”.
    R. M.


    #70091
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    in caso di elezioni anticipate … :ummmmm:
    i partiti pensano a novembre …, 😕
    d'altra parte è il mese dei morti … :hehe:
    [color=#0033ff]viv[/color][size=36]Enti


    https://www.facebook.com/brig.zero

Stai vedendo 10 articoli - dal 2,761 a 2,770 (di 3,615 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.